TX Nefario - шаблон joomla Форекс
logoanc nanord  
 

 

 

 
     

     

Gentile Collega,

Ritenendo di fare cosa gradita, Ti trasmettiamo il numero 4-2018 della newsletter settimanale dell’Associazione Nazionale Commercialisti di Napoli Nord, che a breve sarà riservata ai soli associati e sostenitori.

Ti invitiamo a consultare il nostro portale internet, dove potrai trovare tutti i riferimenti per effettuare o rinnovare l'iscrizione, che ti consentirà di accedere a tutti i nostri servizi associativi. Nel segnalarti che potrai seguire le attività dell’Associazione Napoli Nord anche sul nostro profilo Facebook, ti ricordiamo che le informative precedenti, relative all’anno 2016, 2017 ed all’anno in corso, sono consultabili sul sito nell'apposita sezione. Un caro saluto e una buona lettura!

Il Consiglio direttivo

Informativa ANC Napoli Nord n° 4-2018 – 27 gennaio 2018

A cura del Consiglio direttivo ANC Napoli Nord

Hanno collaborato a questo numero:

Antonio Carboni, Mauro De Santis (ANC Salerno), Giuliana Di Caprio, Mauro Galluccio, Giovanni Granata, Marco Idolo.

In primo piano


Fisco digitale pagato dagli studi.


Il costo della digitalizzazione della Pa è stato scaricato sui professionisti che in cinque anni hanno speso 10-15 mila euro per ogni studio, mentre l'Amministrazione finanziaria ha visto scendere i propri costi del 40%. A dirlo sono i dati pubblicati dall’Ocse. Nello stesso periodo le altre amministrazioni hanno visto crescere i costi, vedi l'America del 19%, la Germania del 9% mentre la Francia ha mantenuto gli stessi livelli di spesa.

In merito alla fatturazione elettronica obbligatoria tra privati, si tratta di un nuovo obbligo a forte rischio ingorgo e non solo di tipo telematico. La categoria chiede un avvio più graduale dell'adempimento con uno scaglionamento della decorrenza nei prossimi quattro anni. A deludere maggiormente è stato il differimento al 1°gennaio 2018 dell'introduzione dell'Iri.

Agevolazioni a favore delle piccole imprese e delle microimprese città di Napoli.


Bando di concessione delle agevolazioni a favore delle piccole imprese e delle microimprese per “Interventi per lo sviluppo imprenditoriale in aree di degrado urbano – programma 2017” ai sensi del Decreto del Ministro delle attività produttive 267 del 14/09/2004.

Il Bando disciplina le agevolazioni del Comune di Napoli a favore delle piccole imprese e delle microimprese artigiane, industriali, commerciali, di servizi e sociali, aventi unità locale nelle Municipalità/Quartieri oggetto delle agevolazioni. Le agevolazioni sono finalizzate al sostegno di progetti imprenditoriali, ai sensi dell'art. 4 del decreto Ministro delle Attività Produttive n. 267/2004, secondo quanto definito dal Programma di Lavoro 2017.

Il termine di scadenza per la presentazione delle domande di concessione delle agevolazioni è fissato nelle ore 12.00 del 28/03/2018. Si riporta il link al bando.

Collegati alla pagina del Comune

Incentivi all’occupazione: Progetto FILA.


Il PROGETTO FILA è un’iniziativa dell’Unione Europea, recepita e gestita dalla Regione Campania, che offre l’opportunità alle aziende di un sostegno concreto per incrementare la competitività con nuove risorse umane. I Beneficiari sono residenti e/o domiciliati in Campania, ex percettori di ammortizzatori sociali dal 01/01/2014 (compresa naspi), ora privi di sostegno al reddito, iscritti ai competenti Centri per L’impiego e non beneficiari di altre misure di politica attiva. L’ Azienda Ospitante deve avere sede legale od operativa in Campania . Le Aziende possono manifestare interesse di ospitare un Tirocinante  della durata massima di 6 mesi. Al tirocinante sarà riconosciuta un’indennità di partecipazione, in base alle ore effettive di lavoro, pari a massimo € 802,50 per 107 ore mensili lavorate. Saranno a carico del soggetto ospitante solo gli oneri assicurativi obbligatori per i tirocinanti (Inail e Rct). Il numero massimo di tirocinanti attivabile varia a seconda delle dimensioni delle aziende richiedenti: se l’azienda possiede da 0 a 4 dipendenti a tempo indeterminato, può attivare al massimo 1 tirocinio; da 5 a 8 dipendenti a tempo indeterminato: 2 tirocini; da 9 a 12 dipendenti a tempo indeterminato: 3 tirocini; da 13 a 16 dipendenti a tempo indeterminato: 4 tirocini; da 17 a 20 dipendenti a tempo indeterminato: 5 tirocini. Con più di 20 dipendenti a tempo indeterminato: non più del 20% dell’organico.

Nel caso in cui l'azienda decidesse di assumere (anche al termine della Work experience) un beneficiario di tale progetto, l’entità dell’incentivo a suo favore sarà pari ad € 7000 per ogni lavoratore assunto a contratto a tempo indeterminato (obbligo di mantenimento di almeno di 24 mesi); € 3000 per ogni lavoratore assunto a contratto a tempo determinato di almeno 24 mesi. L’incentivo è erogabile per l’intero importo, purché il relativo contratto di lavoro preveda un orario settimanale pari o superiore al 75% dell’orario settimanale stabilito come ordinario dal CCNL e in caso di orario inferiore, l’importo dell’incentivo sarà ridotto in maniera proporzionale.

ANC Salerno: disponibili le slides del convegno sulla Legge di bilancio 2018.


Con riferimento ai lavori del convegno organizzato dall’ANC Salerno lo scorso 15 gennaio “Collegato fiscale e legge di bilancio 2018”, si segnala che sul sito dell’ANC, nella pagina dedicata all’evento, sono pubblicate le slide dei colleghi salernitani Giovanni Caiazza (Le agevolazioni contributive in vigore dal 1 gennaio 2018) e Mauro De Santis (Le novità 2018 per lavoro e previdenza).

Consulta le slides dell'evento

Pillole di deontologia.


Si condivide l’iniziativa promossa dall’ODCEC di Roma, con la quale si intende ricordare e condividere le disposizioni del Codice Deontologico che accomunano e contraddistinguono gli Iscritti all’Ordine. Con questo intento riportiamo la pubblicazione della rubrica “Pillole di deontologia” nella quale saranno periodicamente richiamati i contenuti del Codice, a cominciare dalla Pillola n°1 - l’art. 2 del Codice Deontologico: “Il codice deontologico contiene principi e doveri che i commercialisti e gli esperti contabili, nonché i loro tirocinanti, devono osservare nell’esercizio della professione a tutela dell’affidamento della collettività, dei clienti e dei terzi, della correttezza di comportamenti nonché della qualità ed efficacia della prestazione professionale. Il loro comportamento, anche al di fuori dell’esercizio della professione, deve essere irreprensibile e consono al decoro e alla dignità della stessa. Ogni condotta che costituisce violazione di obblighi estranei alla svolgimento dell’attività professionale comporta responsabilità disciplinare qualora sia tale da compromettere, per modalità e gravità, la fiducia dei terzi nella capacità del professionista di rispettare i propri doveri professionali.”

Consulta il codice

Società a Partecipazione Pubblica: chiarimenti MEF. 


Il Ministero dell’Economia e delle Finanze, relativamente all’applicazione del Decreto legislativo n.175/2016 (Teso unico in materia di società a partecipazione pubblica), ha comunicato al CNDCEC che la Direzione VIII del Dipartimento del Tesoro, competente in materia, fornirà indicazioni solo ed esclusivamente in via diretta alle Amministrazioni o alle Società interessate per il tramite dei loro legali rappresentanti e non per il tramite di consulenti.

Leggi l’Informativa

ODCEC Milano: nuovi numeri de “I quaderni della SAF”.


Si segnalano le ultime pubblicazioni della Scuola di Alta formazione dell’ODCEC di Milano consultabili gratuitamente nell’apposita sezione del sito dell’Ordine di Milano.

Quaderno N. 73: “Appalto e rapporti di lavoro

Quaderno N. 72: “La gestione e il controllo della tesoreria e dei rischi finanziari nelle PMI

Specifiche tecniche del Portale delle vendite pubbliche.


Pubblicato sul Portale dei servizi telematici del Ministero della giustizia (http://pst.giustizia.it) e sul Portale delle vendite pubbliche del Ministero della giustizia (https://pvp.giustizia.it) il provvedimento del direttore generale per i sistemi informativi automatizzati di adozione delle specifiche tecniche relative alle modalità di pubblicazione sul Portale delle vendite pubbliche (ai sensi dell'art. 161-quater delle disposizioni di attuazione del Codice di procedura civile).

Consulta il decreto

F24 artigiani e commercianti nel Cassetto Previdenziale. Aumenti G.S. e Enasarco.


Con il messaggio 319/2018, l'INPS comunica che è stata ultimata il calcolo dell’imposizione contributiva per tutti i soggetti iscritti alla Gestione Artigiani e Commercianti per l’anno 2017 e sono disponibili gli F24 per il versamento della contribuzione dovuta secondo le disposizioni di cui alla circolare INPS 22-2017. Gli F24 in versione precompilata, sono disponibili nel Cassetto Previdenziale per Artigiani e Commercianti alla sezione “Posizione assicurativa” – “Dati del modello F24”, in cui è possibile consultare anche il prospetto di sintesi degli importi dovuti con le relative scadenze e causali di pagamento. Gli iscritti ovvero loro intermediari delegati, dei quali l'Istituto sia in possesso di recapito e-mail, riceveranno una email di avviso. Il messaggio ricorda che per l’accesso ai Servizi del Cassetto Previdenziale per Artigiani e Commercianti è necessario il PIN del soggetto titolare di posizione contributiva ovvero di un suo intermediario in possesso di delega in corso di validità.

Si ricorda che la contribuzione da versare alla Gestione Separata INPS nell’anno corrente aumenta di un punto percentuale e sarà pari

  • al 34,23% (di cui 11,41% a carico del lavoratore) per gli iscirtti aventi diritto alla DIS-Coll
  • al 33,72% (di cui 11,24% a carico del lavoratore) negli altri casi. Per i soggetti pensionati e gli iscritti ad altra forma di previdenza obbligatoria  e per gli autonomi titolari di P.I., iscritti esclusivamente alla gestione separata,
  • l’aliquota rimane confermata nella misura rispettivamente del 24% (di cui 8%  a carico del lavoratore) e del 25,72% (di cui 8,57% a carico lavoratore).

Anche l’aliquota contributiva dovuta all’Enasarco aumenta di 0,45% da suddividere tra impresa e agente come da dettaglio che segue:

  • per gli agenti senza esclusiva € 25.000, contributo minimo € 418,00 annui la contribuzione sarà pari al 16% (di 8,00% a carico impresa e 8% a carico agente);
  • per gli agenti con esclusiva € 37.500,00, contributo minimo € 836,00 annui la contribuzione sarà pari al 16% (di 8,00% a carico impresa e 8% a carico agente).

Collocamento obbligatorio


Si ricorda che dal 1° gennaio 2018 diventerà obbligatorio occupare un lavoratore disabile nelle imprese da 15 a 35 dipendenti, a prescindere dalla circostanza che vengano o meno effettuate nuove assunzioni (obbligo al raggiungimento dei 15 dipendenti). La richiesta di assunzione dovrà avvenire entro il 1° marzo 2018 e in caso di inosservanza scatterà la sanzione amministrativa giornaliera di euro 153,20. 

Spesometro semplificato e proroga del termine per l'invio dati II° semestre 2017.


Al via lo Spesometro light, pubblicata la bozza del provvedimento che illustra le regole tecniche semplificate per la trasmissione telematica dei dati delle fatture emesse e ricevute e delle eventuali successive variazioni, che recepisce le novità introdotte dal D.L. 148/2017 finalizzate a semplificare il set informativo da trasmettere. Tra queste semplificazioni viene prevista la possibilità di comunicare il documento riepilogativo delle fatture di importo inferiore a 300,00 euro. Per consentire agli operatori un periodo di consultazione delle nuove regole e per garantire il rispetto delle norme dello Statuto del contribuente la scadenza del 28 febbraio 2018 per la comunicazione dei dati delle fatture del secondo semestre 2017 viene spostata al 60° giorno successivo alla data di pubblicazione del provvedimento definitivo. Si resta in attesa della pubblicazione del provvedimento.

Pronte le Linee Guida per la valutazione di immobili a garanzia.


Disponibili le “Linee guida per la valutazione degli immobili a garanzia dei crediti inesigibili”: un nuovo strumento per favorire la trasparenza e la correttezza delle valutazioni degli immobili oggetto di procedure esecutive giudiziali e stragiudiziali.

Lo comunica lABI, evidenziando l’obiettivo raggiunto a partire dal Protocollo d’intesa per la valutazione degli immobili a garanzia di crediti inesigibili sottoscritto insieme ai principali operatori del mercato. Il documento – che verrà inviato alle Autorità di Vigilanza, al Consiglio Superiore della Magistratura (CSM) ed ai Dicasteri competenti – giunge a maturazione anche sulla scia di recenti normative adottate per fronteggiare la gestione dei crediti inesigibili. Predisposto sulla base degli standard di valutazione internazionali e nazionali, e in aderenza ai principi riportati nelle Linee guida del CSM sulle buone prassi nel settore delle esecuzioni immobiliari e destinato a giudici, periti e Consulenti Tecnici di Ufficio (Ctu), ha anche l’obiettivo di contribuire a facilitare l’attuazione della disciplina sugli inadempimenti nei crediti immobiliari introdotta dalla Direttiva Europea sui mutui ipotecari.  Tra gli aspetti di maggiore rilevanza contenuti nel documento, si segnalano in particolare:  l’attenzione alla figura del perito;  la definizione di “Valore di mercato” dell’immobile in esecuzione;  l’attività di analisi per l’individuazione dei potenziali rischi della transazione immobiliare;  l’elaborazione di un certificato di valutazione per la piena accessibilità alle informazioni.

Cooperative, al revisore il controllo di regolarità.


Spetta al revisore legale il controllo di regolarità nel governo e gestione delle società cooperative. È quanto stabilito dalle istruzioni fornite dal Mise: dal 1° gennaio di quest’anno le cooperative sono tenute ad avere un consiglio d’amministrazione collegiale composto da almeno tre membri e se il revisore in sede di ispezione, accerta che la società è ancora gestita da amministratore unico o nominato fi no a revoca, trattandosi di una situazione «irregolare» deve diffidare la società a convocare l’assemblea per adeguare l’assetto amministrativo. Nel caso in cui il revisore legale è impossibilitato a formalizzare la diffida dovrà comunicare il legale rappresentante della società a mezzo Pec. Dal Mise giunge una nota ufficiale con la precisazione che nelle istruzioni impartite ai revisori, le modifiche statutarie sono necessarie nei «soli casi in cui sia eventualmente prevista unicamente la forma dell’amministratore unico o la durata a tempo indeterminato delle cariche, provvedendo altresì a informare l’organo amministrativo che le previsioni contra legem sono chiaramente inapplicabili e raccomandandone la tempestiva modifica».

Pubblicata la nuova tassonomia XBRL 2017.


L’Agenzia per l’Italia digitale ha pubblicato sul proprio sito la tassonomia Principi Contabili Italiani versione 2017-07-06, già pubblicata sul sito dell’XBRL Italia, dedicata alla codifica dei rendiconti relativi all’esercizio 2017 per le società di capitali che redigono i bilanci secondo le disposizioni codicistiche. La nuova versione prevede la distinzione, nello Stato patrimoniale relativo al bilancio abbreviato e nello Stato patrimoniale delle micro imprese, della voce “C.II - Crediti” in tre diverse componenti: crediti entro e oltre l’esercizio successivo, cui si aggiunge la sottovoce “imposte anticipate”. La somma delle componenti deve corrispondere al totale dei crediti nell’attivo circolante.

Stampa registri entro il 31 gennaio 2018.


Entro 3 mesi dal termine di presentazione della dichiarazione del relativo periodo d’imposta devono essere o stampati in formato cartaceo o conservati elettronicamente su supporti informatici. Dal momento che con il DPCM del 15 luglio 2017, il termine per la presentazione della dichiarazione dei redditi è slittato al 31 ottobre, il nuovo termine per la stampa e la conservazione sostitutiva dei documenti registrati su supporti informatici anno 2016 scade il 31 gennaio. Il processo di conservazione dei documenti informatici si intende perfezionato quando è apposta una data che sia "opponibile ai terzi", cioè in alcun modo contestabile, come la marca temporale. Si ricorda che nel decreto fiscale 148/2017 collegato alla Legge di stabilità 2018 sono state introdotte semplificazioni per la tenuta dei registri IVA. In particolare, sono considerati regolari i registri IVA relativi a fatture e acquisti (di cui agli articoli 23 e 25 del D.P.R. n. 633 del 1972) tenuti in formato elettronico in difetto di trascrizione su supporto cartaceo, nei termini di legge, qualora in sede di accertamento, ispezione o verifica gli stessi risultino aggiornati sui predetti sistemi elettronici e vengono stampati a seguito della richiesta avanzata dagli organi procedenti ed in loro presenza.

Bonus librerie. 


In sede di approvazione della Legge di bilancio 2018, è stato introdotto a decorrere dal 2018, a favore degli esercenti attività commerciali operanti nel settore della vendita al dettaglio di libri sia nuovi che usati, un credito d’imposta parametrato:

  • agli importi pagati a titolo di IMU, TASI e TARI con riferimento ai locali dove si svolge la medesima attività di vendita di libri al dettaglio;
  • alle eventuali spese di locazione o ad altre spese individuate dal Decreto attuativo, anche in relazione all’assenza di librerie nel territorio comunale.

Il nuovo credito d’imposta: è stabilito nella misura massima di euro 20.000 per le librerie non ricomprese in gruppi editoriali dagli stessi direttamente gestite ed euro 10.000 per le librerie diverse da quelle sopra descritte; è concesso nel rispetto dei limiti e delle condizioni di cui al Regolamento UE n. 1407/2013 in materia di aiuti de minimis; non concorre alla formazione del reddito/base imponibile IRAP; non rileva ai fini del rapporto di deducibilità degli interessi passivi e dei componenti negativi ex artt. 61 e 109, comma 5, TUIR; è utilizzabile esclusivamente in compensazione tramite il Mod. F24 mediante i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate.

Aggiornata la guida dell'Agenzia delle Entrate sul bonus mobili.


E' disponibile online - nella nuova pagina del sito delle Entrate sezione “l’Agenzia informa” - la guida aggiornata “Bonus mobili ed elettrodomestici”, sull'agevolazione prorogata dalla legge di Bilancio 2018 (legge n. 205/2017) per gli acquisti che si effettueranno entro il 31 dicembre 2018. Nessuna modifica è stata apportata dalla legge che l'ha prorogata, pertanto non ci sono novità su beni agevolabili, tipologie di interventi che danno diritto all’agevolazione, modalità di pagamento e documentazione da conservare. Il bonus interessa chi ha realizzato un intervento di ristrutturazione edilizia iniziato a partire dal 1° gennaio 2017. Si ha diritto alla detrazione Irpef del 50%, da calcolare su un tetto massimo di spesa di 10mila euro per unità immobiliare e da ripartire in dieci quote annuali di pari importo.

Dillo al Consiglio di ANC Napoli Nord.


Il Consiglio direttivo di ANC Napoli Nord ha istituito la casella di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. dedicata ad acquisire indicazioni e suggerimenti da parte degli iscritti sull’operatività o su eventuali disservizi degli uffici finanziari, giudiziari, previdenziali ed in generale degli uffici della P.A. d’interesse generale. Si invitano gli iscritti a segnalare anomalie riscontrate negli uffici frequentati al fine di consentire di individuare le principali criticità o problematiche di interesse generale per realizzare interventi mirati, il tutto sempre nell’ottica e con lo spirito di una collaborazione costruttiva a favore della Categoria.

Altre notizie e documenti di interesse professionale


Fondazione Nazionale dei Commercialisti


Si segnala che la Fondazione Nazionale, ha recentemente pubblicato i seguenti documenti:

  • Società di persone: criticità e prospettive di modifica della disciplina alla luce dei dati statistici

Consulta il documento

  • Lo stato di crisi negli Enti locali

Consulta il documento

  • Giustizia tributaria: qualche concreta proposta per migliorare

Consulta il documento

  • Dinamiche del credito alle PMI e riflessioni operative

Consulta il documento

  • Imposta sul reddito Le imposte indirette sui trust: la Cassazione torna sui suoi passi

Consulta il documento

  • Nota variazioni IVA

Consulta il documento

  • Il distacco transnazionale dei lavoratori e la cooperazione amministrativa internazionale alla luce della nuova Direttiva europea

Consulta il documento

  • Gli effetti della crisi sul lavoro dipendente e sul lavoro indipendente: occupazione e redditi

Consulta il documento

  • Crisi d'impresa e insolvenza nella prospettiva aziendale e giuridica alla luce delle riforme in itinere

Consulta il documento

Si informa, infine, che sul sito della FNC sono pubblicati i seguenti strumenti operativi di controllo a supporto dell’attività svolta dai collaboratori negli studi professionali:

FNC: Osservatorio economico.


Pubblicato dalla Fondazione Nazionale dei Commercialisti un documento che passa in rassegna i principali dati economici diffusi dall’Istat nel corso del 2017 riguardanti le famiglie italiane.

Consulta il documento

CNDCEC: Ultime pubblicazioni


Il Consiglio nazionale dei Dottori Commerciali e degli Esperti Contabili ha pubblicato i seguenti documenti:

Pronto Ordini


Si segnalano le seguenti risposte fornite dal Consiglio Nazionale ai quesiti formulati dagli Ordini in merito allo svolgimento della professione.

Non solo tasse…


Questa sezione è stata attivata per fornire informazioni su attività culturali, ludiche e ricreative in programma nell’ambito del circondario.

Per segnalazioni:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

L’Esercito di Terracotta in mostra a Napoli.


Fino al 28 gennaio 2018 si potrà ammirare a Napoli un’opera artistica e culturale di straordinaria bellezza e dal significativo valore storico: l’Esercito di Terracotta. L’immensa opera è stata allestita dal 24 ottobre presso la cinquecentesca Basilica dello Spirito Santo in via Toledo 402 che, per l’occasione, ha riaperto i suoi spazi al pubblico.

L’Esercito di Terracotta rappresenta una delle più grandi scoperte archeologiche del nostro secolo e dal 1987 è stato inserito nell’elenco del Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco.

I visitatori potranno ammirare una riproduzione perfetta, realizzata da abilissimi artigiani cinesi, dell’intero gruppo statuario, con tutta la spettacolarità e il realismo dei decori degli oltre 300 pezzi tra statue, armi, armature ed oggetti di vita quotidiana. Le singole statue dei soldati di terracotta sono riprodotte direttamente dagli originali in ogni minimo dettaglio grazie a calchi, ora preziosissimi, che è stato possibile applicare solo una volta, gli stessi utilizzati più di duemila anni fa per realizzare l’Esercito di Terracotta originario.

Orari: tutti i giorni, da lunedì a domenica dalle 10 alle 20. Ultimo ingresso ore 19

Maggiori informazioni sul sito ufficiale della mostra L’Esercito di Terracotta

Concerto al Buio alla Galleria Borbonica di Napoli.


La Galleria Borbonica di Napoli (Via Morelli 61 - ingresso pedonale del Parcheggio Morelli), accoglie un evento particolarmente suggestivo. Si tratta del Concerto al Buio, che incanterà gli ascoltatori nei quattro appuntamenti in calendario alle ore 21,00, il giorno 26 gennaio 2018.

Il concerto sarà preceduto da una breve visita guidata che condurrà in sala gli spettatori. I posti sono 100: i biglietti sono disponibili solo con prevendita online sul sito indicato di seguito. Si consiglia inoltre di indossare scarpe comode e un giubbino per godere al meglio dello spettacolo. Biglietto unico 20 € per concerto + breve visita. Per informazioni e prenotazioni: Evento Facebook | prevendita biglietti online| tel. 081.7645808 – 3662484151

Osservatorio professionale


Focus tributario


Sentenze pro contribuente sempre esecutive.


Anche le sentenze favorevoli al contribuente sono esecutive prima del passaggio in giudicato. Incluse quelle depositate prima del 1°giugno 2016, data di entrata in vigore del nuovo articolo 69 del Dlgs 546/1992. Per l'applicazione della nuova norma, la data rilevante è quella di proposizione del ricorso per ottemperanza: se successivo all'operatività della riforma, allora l'ufficio deve procedere al rimborso, senza attendere l'esito del giudizio di cassazione. A stabilirlo la Commissione tributaria regionale del Veneto con l'ordinanza n. 18/7/18, resa lo scorso 16 gennaio.

Nulla la contestazione senza contraddittorio.


Il contribuente ha sempre diritto di spiegare all’ufficio il proprio punto di vista prima di ricevere un avviso di accertamento. Viceversa la contestazione fiscale è nulla. A prescindere che si tratti di imposte dirette o indirette, oppure che il controllo sia stato svolto «a tavolino» o presso i locali dell’impresa. Ad affermarlo è la Ctp Campobasso, che con la sentenza n. 29/1/18 ha accolto il ricorso di un contribuente, fondando la decisione sulla violazione dell’obbligo per l’amministrazione finanziaria di attivare sempre e comunque il cosiddetto «contraddittorio endoprocedimentale».

Il caso riguardava i soci di una sas, accertati ai fini Irpef/Ires, Irap e Iva a seguito della rideterminazione del reddito della società partecipata, dovuto al disconoscimento di alcuni costi ritenuti indeducibili dall’Agenzia delle entrate. Le Sezioni unite della Cassazione, con la sentenza n. 24823/2015, hanno affermato che l’obbligo del contraddittorio previsto dall’articolo 12 dello statuto del contribuente opera solo per i tributi armonizzati (quali l’Iva), mentre per le imposte sui redditi non sussiste. Diversa, però, l’interpretazione dei difensori del contribuente, che richiamavano in giudizio il precedente orientamento della stessa suprema corte (sentenza n. 19667/2014) e della Corte di giustizia europea (causa C-349/07). A parere della Ctp molisana, la combinazione degli obblighi di redigere un processo verbale per la constatazione di violazioni, indipendentemente dal luogo di svolgimento del controllo, e di rispetto del termine dilatorio di 60 giorni dal rilascio del pvc «comporta uno specifico obbligo del contraddittorio endoprocedimentale », che induce a sostenere che «il comma 7 dell’art. 12 riguardi tutti i controlli fiscali (ivi compresi quelli a tavolino) e non solo quelli effettuati nei locali del contribuente». Anche perché, aggiungono i magistrati di prime cure, nei casi come quello in esame ove gli accertamenti riguardino contemporaneamente imposte dirette e indirette, eventuali distinzioni sull’obbligo di contraddittorio «comporterebbero una difficile, spesso impossibile articolazione della linea difensiva». Da qui l’accoglimento del ricorso e l’annullamento degli atti impugnati.

Focus societario


Esclusione e licenziamento del socio-lavoratore di cooperativa: competenza della sezione specializzata in materia di impresa.


Rientra nella competenza funzionale della sezione specializzata in materia di impresa, e non nella competenza per materia del tribunale ordinario nella sezione lavoro, l’accertamento della violazione di una clausola statutaria di società cooperativa da parte di alcuni soci-lavoratori della medesima, per cui è prevista, tramite provvedimento dell’organo amministrativo, la possibilità di esclusione e licenziamento degli stessi.

Cessione di quote e surrogazione dell’ex-socio di s.r.l.


La surrogazione legale di cui all’art. 1203, n. 3, c.c., non è esclusa dal diritto di regresso concesso in via alternativa ex art. 1299 c.c.; essa, dunque, opera anche a favore del fideiussore ed, in generale, del garante che abbia soddisfatto il debito garantito. In particolare il fideiussore che ha pagato viene ad assumere la stessa posizione in cui si trovava il creditore prima del pagamento, cosicché egli può agire contro il debitore principale nei medesimi limiti in cui poteva agire il creditore e facendo valere gli stessi diritti spettanti a quest’ultimo.

Focus Enti Locali


Pubblicato in G.U. il Decreto Mef che fissa il costo delle operazioni di mutuo per il primo semestre 2018.


E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 17 del 22 gennaio 2018 il Dm. Ministero dell’Economia e delle Finanze 16 gennaio 2018, che ha fissato, per il primo semestre 2018, il tasso di riferimento relativamente alle operazioni di mutuo a tasso variabile, effettuate dagli Enti Locali ai sensi del Dl. 318/86, del Dl. n. 359/87, del Dl. n. 66/89, nonché della Legge n. 67/88.

Anticipazioni di cassa agli Enti Locali sciolti per far fronte al pagamento di spese indifferibili.


Si segnala che nella G.U. n° 19 del 24 gennaio 2018 è stato pubblicato il Dm Interno 7 novembre 2017, rubricato “Anticipazione di cassa da destinare agli Enti Locali sciolti ai sensi dell’art. 143 del Tuel”.

Il Provvedimento è stato emanato in applicazione dell’art. 243-quinquies del Tuel, secondo il quale, negli Enti Locali, per i quali sussistano squilibri strutturali di bilancio in grado di provocare il dissesto finanziario ed i cui Organi consiliari siano stati sciolti per infiltrazione o condizionamento di tipo mafioso o similari, ai sensi dell’art. 143 del Tuel, la Commissione straordinaria per la gestione dell’Ente può richiedere un’anticipazione di cassa per far fronte al pagamento di spese indifferibili. L’Allegato “A” del Decreto in oggetto contiene l’Elenco delle 4 Amministrazioni locali che hanno presentato richiesta di accesso alle anticipazioni in questione, alle quali è concessa un’anticipazione a valere sulle dotazioni del “Fondo di rotazione” di cui all’art. 243-ter del Tuel.

L’art. 2 del Decreto in commento specifica che l’anticipazione concessa a ciascun Ente richiedente è determinata nel limite massimo di Euro 200 per abitante e nel limite di Euro 20 milioni annui.

L’anticipazione richiesta, erogata mediante operazione di girofondi sulla contabilità speciale, sotto conto infruttifero, intestata all’Ente Locale, dovrà essere restituita in 5 anni a decorrere dall’anno successivo a quello in cui viene erogata l’anticipazione, con rate annuali di pari importo, da effettuarsi entro il 31 marzo di ciascun anno; in caso di mancata restituzione delle rate entro i termini previsti, la somma sarà recuperata dalle risorse a qualunque titolo dovute dal Ministero dell’Interno.

Estrazione revisori Enti Locali.


Si ricorda che è operativo sul portale del Dipartimento per la funzione pubblica una funzione di ricerca che agevolmente consente di visualizzare le ultime estrazioni effettuate presso le prefetture delle cinque province della Regione per l’esercizio della funzione di revisore dell’Ente locale.

Si segnala, altresì, che è stata resa disponibile una nuova funzione che permette la visualizzazione di alcuni dati statistici significativi relativi al numero di iscritti articolati per fascia e territorio, ai sorteggi effettuati e a quelli da effettuare.

Consulta le estrazioni più recenti

Collegati al sito

Economia del territorio


Si riporta l’elenco provvisorio delle ultime procedure concorsuali la cui pubblicazione è disponibile sui portali di servizio a curatori e creditori che operano in collaborazione con il Tribunale di Napoli Nord. L’elenco è relativo alle ultime procedure dichiarate.

Dall’inizio dell’anno alla data odierna le procedure dichiarate e pubblicate sul sito del Tribunale sono 10. Nel 2017 sono state 190 le procedure fallimentari e 14 i concordati. Si ricorda che complessivamente nel 2016 si sono registrate 168 sentenze dichiarative di fallimento; nel 2015 sono state 218 le sentenze emesse, contro le 140 procedure dichiarate nel corso del 2014. Nel 2015 si è registrata l’apertura di 8 concordati edi 3 procedure di composizione di crisi da sovraindebitamento. Nel 2016 i concordati sono stati 12. Nel dettaglio si riportano i dati riscontrabili sui siti di servizio:

Procedure fallimentari

Procedura Tipo Num. Data aper. Curatore Titolo Giudice Delegato
n.d. Fall. 10 19/01/18 Natale Vincenzo Dott. NN Rabuano Arminio Salvatore
n.d. Fall. 9 19/01/18 Natale Vincenzo Dott. NN Rabuano Arminio Salvatore
n.d. Fall. 8 19/01/18 Coppola Armando Dott. NN Satta Cristiana
n.d. Fall. 7 19/01/18 Leccia Francesca Dott. NN De Vivo Maria
n.d. Fall. 6 18/01/18 Coppola Armando Dott. NN Lamonica Maria Grazia
n.d. n.d. 5 n.d. n.d. n.d. n.d.
n.d. Fall 4 04/01/18 Capone Angelo Dott. NN Lamonica Maria Grazia
n.d. Fall 3 04/01/18 Catapano Alessandra Avv. Na Di Giorgio Giovanni
n.d. Fall 2 04/01/18 Catapano Alessandra Avv. Na De Vivo Maria
n.d. Fall. 1 04/01/18 Tammaro Elia Dott NN Satta Cristiana

Composizione crisi da sovraindebitamento

Debitore Tipo Num. Data dich. Professionista Titolo Giudice Delegato
n.d. CCS 4604 31/10/17 Leccia Francesca Dott. NN Caria Enrico
Brillante/Borriello CCS 1641 n.d. Maddaluno Lucia

Dott.

NN

Caria Enrico

Calvanese Antonio e

Buono Immacolata

CCS 1086 05/04/2017

Aversano

Angelo

Dott.

NN

Caria Enrico

Paone Antonio e

Mari Nunzia

CCS 431 28/02/2017

Conte

Antonio

Dott.

NN

Caria Enrico

Altre procedure

Procedura Tipo Num. Data aper. Commiss. Titolo Giudice Delegato
n.d c..p. 16 06/12/17 Megale Massimiliano

Dott.

NN

Di Giorgio Giovanni
n.d n.d 15 n.d n.d n.d n.d
Bollicine Marotta s.a.s. di Mallardo Francesco & C. C.P. 14 14/09/17

Rossi

Guido

Villano

Enrico

Dott.

NN

Dott.

NN

Di Giorgio Giovanni
PERILLO COSTRUZIONI GENERALI SRL C.P. 13 07/09/17


D'Alò Ferdinando

Dott.

NA

Caria Enrico
WATTSUD L.E.P. SPA C.P. 12 04/10/17

Giordano Francesco

Nappi

Severino

Dott.

NA

Avv Na

Rabuano Arminio Salvatore
MACE Srl C.P. 11 06.07.17

Soprano

Luigi

Dott.

NA

Satta Cristiana
Diversificazioni Bonifiche Fabbricazioni Industriali s.r.l. C.P. 10 05.07.17

Macchioni Riccardo

Caruso Giuseppe

Prof.

Na

Avv Na

Di Giorgio Giovanni
COCCOFRESCO s.a.s. di Crispino Pasquale & C. C.P. 9 30.05.17

Volpe

Sergio

Dott.

NA

Caria Enrico
n.d. n.d. 8 n.d. n.d. n.d. n.d.
Bagatelle s.r.l. C.P. 7 21.04.17 Molino Domenico

Dott.

NA

Satta Cristiana
Wattsud Lavorazioni Elettromeccaniche di Precisione S.p.A. C.P. 6 21.04.17

Giordano Francesco

Nappi

Severino

Dott.

NA

Avv.

Na

Di Giorgio Giovanni
CE.DI. SISA CENTRO SUD SPA C.P. 5 31.03.17

Capo Giovanni

Coppola Domenico

Avv Sa

Dott.

Sa

De Vivo Maria
Badafin s.r.l. C.P. 4 04/08/17 Giuliano Gaetano  n.d. Rabuano Arminio Salvatore
EDIL ROSES S.R.L. IN LIQUIDAZIONE C.P. 3 01.03.17

Caterino

Vincenzo

Dott.

NN

Lamonica M.G.
Caputo 1890 s.r.l. C.P. 2 03.02.17 Graziano Monica

Dott.

NN

Di Giorgio Giovanni
Farmacia Dott. Ronga Vincenzo C.P. 1 n.d.

Casillo

Gianluca

Dott.

CE

Caria Enrico

Fonte: Portale dei Fallimenti di Napoli Nord -realizzato da Zucchetti software giuridico srl; “Procedure.it” di Aste Giudiziarie inlinea Spa; sito internet Tribunale Napoli Nord.

L’ANC Napoli Nord declina qualsiasi responsabilità per errori, inesattezze ed omissioni eventualmente presenti negli elenchi rinviandosi ai dati pubblicati presso il Tribunale per verificare la completezza e l'esattezza dei dati riportati.

Circolari di altri Enti di interesse professionale


Si rende noto che sul sito dell’Agenzia delle Entrate sono stati pubblicati i seguenti documenti:

Banca dati CERDEF integrata di normativa, prassi e giurisprudenza in materia fiscale.

Accedi alla Banca Dati CERDEF

Le ultime circolari dell'A.d.E.

  • Circolare n. 2 del 26/01/18

Regime di consolidato nazionale e utilizzo delle perdite – Casi particolari - pdf

  • Circolare n. 1 del 17/01/18

La disciplina della detrazione dell’imposta sul valore aggiunto dopo le modifiche introdotte dal decreto-legge 24 aprile 2017, n. 50, convertito con modificazioni dalla legge n. 96 del 21 giugno 2017 - pdf

  • Circolare n. 30 del 22/12/17

Reclamo/mediazione tributaria – Modifiche apportate dall’articolo 10 del decreto-legge 24 aprile 2017, n. 50 – Chiarimenti e istruzioni operative

  • Circolare n. 29 del 22/12/17

Applicazione del contributo unificato ai ricorsi straordinari al Presidente della Repubblica

Ultimi Provvedimenti e Risoluzioni A.d.E.

Contributo unificato Giustizia Amministrativa - Estensione dell’utilizzo del modello di pagamento F24 Enti pubblici ai codici tributo istituiti con le risoluzioni n. 123/E del 12 ottobre 2017 e n. 159/E del 21 dicembre 2017 - pdf

  • Risoluzione n. 7 del 16/01/18

Interpello. Articolo 11, comma 1, lett. a), legge 27 luglio 2000, n.212 - Comunicazione dei dati per la dichiarazione dei redditi precompilata da parte delle Ipab - pdf

  • Risoluzione n. 6 del 16/01/18

Regime di non imponibilità per le navi adibite alla navigazione in alto mare ai sensi dell’articolo 8-bis del DPR n. 633 del 1972. Ulteriori chiarimenti - pdf

  • Risoluzione n. 5 del 16/01/18

Interpello ordinario (articolo 11, comma 1, lett. a), legge 27 luglio 2000, n. 212). Art. 50-bis del DL n. 331 del 1993, Deposito IVA - pdf

Le ultime guide fiscali pubblicate da A.d.E.

Si segnalano le seguenti guide edite dall’Agenzia delle Entrate e recentemente aggiornate

Aggiornamento ottobre 2017

Aggiornamento ottobre 2017

Aggiornamento settembre 2017

Aggiornamento giugno 2017

Aggiornamento giugno 2017

Aggiornamento aprile 2017

Aggiornamento Gennaio 2017

Aggiornamento gennaio 2017

Aggiornamento gennaio 2017

Aggiornamento marzo 2016

Servizi Telematici

  • Modalità di utilizzo del canale di assistenza telematica: Il canale CIVIS può essere utilizzato sia dai contribuenti che dagli intermediari.

Accedi al servizio

  • Come prendere un Appuntamento con l'Agenzia delle Entrate Direzione Provinciale.

Accedi al servizio

  • Web Ticket - Prenotazione di biglietti elimina-code tramite internet:

Accedi al servizio

INPS: ultimi documenti pubblicati


Si rende noto che sul sito dell’INPS sono stati pubblicati i seguenti documenti:

Vai alla pagina INPS - circolari

FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA


In questa sezione verrà data segnalazione di eventi formativi organizzati sul territorio delle province di Napoli e Caserta ed accreditati ai fini della formazione professionale continua.

Calendario delle prossime attività formative

Non si segnalano eventi nel periodo.


Data Titolo evento Sede

Organizzatore

Accreditante

Tipo Crediti fpc
           

Avvisi e informazioni utili


Contributo d'iscrizione 2018 all'Associazione Nazionale Commercialisti Napoli Nord


Il Consiglio direttivo della sezione Napoli Nord dell’Associazione Nazionale Commercialisti ha determinato il contributo d'iscrizione annuale per l’anno 2018 in euro 60,00. La quota sarà utilissima per finanziare tutte le attività sindacali che la nostra associazione sta portando avanti sul territorio e le altre che sono in procinto di partire nel brevissimo periodo. Inoltre, attraverso l’adesione si avrà diritto ad accedere a convenzioni vantaggiose, a ricevere quotidianamente un’utilissima rassegna stampa, una rassegna dei principali strumenti finanziari a supporto delle aziende, oltre ad essere aggiornati settimanalmente con la newsletter sulle notizie di interesse locale e sovraterritoriale e poter avere accesso ai percorsi formativi che l’associazione organizzerà.

Il versamento della quota può essere effettuato con bonifico da appoggiare sul c/c bancario UNICREDIT intestato ad “Associazione Nazionale Commercialisti di Napoli Nord” - IBAN: IT52D0200874791000103632305 – specificando nominativo, ordine di appartenenza e matricola, codice fiscale. Le coordinate per il pagamento della quota d’iscrizione, assieme al modulo di adesione, saranno a breve anche compilabili sul portale internet all’indirizzo: www.ancnapolinord.it. Per segnalare articoli e documenti di interesse comune è possibile inviare un messaggio con i propri riferimenti personali all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Per chiedere informazioni generali: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cassa Ragionieri: attivo lo sportello previdenza di ANC


Sportello Previdenza è il servizio destinato agli iscritti all’Associazione e curato dall’Associazione Nazionale Commercialisti, il cui obiettivo è di agevolare il rapporto di comunicazione degli iscritti alla Cassa di Previdenza Ragionieri con il proprio ente pensionistico, interessando la figura del Garante dell’Iscritto.

Per informazioni e contatti è possibile contattare la segreteria: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cordiali saluti.

Associazione Nazionale Commercialisti di Napoli Nord

Consiglio direttivo

Presidente

Antonio Carboni

Vicepresidenti

Mauro Galluccio

Enza Pisano

Segretario

Marco Idolo

Tesoriere

Marianna D'Orta

Consiglieri

Filippo Cacciapuoti

Carlo D'Abbrunzo

Giuliana Di Caprio

Giovanni Granata

Salvatore Iorio

Nicola Padricelli

Vincenzo Panico

Pasquale Ristorato

Collegio dei revisori

Luigi Apicella

Corrado Civile

Felice Tranchese