TX Nefario - шаблон joomla Форекс
logoanc nanord  
 

 

 

 
     

     

Gentile Collega,

Ritenendo di fare cosa gradita, Ti trasmettiamo il numero 6-2018 della newsletter settimanale dell’Associazione Nazionale Commercialisti di Napoli Nord, che a breve sarà riservata ai soli associati e sostenitori.

Ti invitiamo a consultare il nostro portale internet, dove potrai trovare tutti i riferimenti per effettuare o rinnovare l'iscrizione, che ti consentirà di accedere a tutti i nostri servizi associativi. Nel segnalarti che potrai seguire le attività dell’Associazione Napoli Nord anche sul nostro profilo Facebook, ti ricordiamo che le informative precedenti ed all’anno in corso, sono consultabili sul sito nell'apposita sezione. Un caro saluto e una buona lettura!

Il Consiglio direttivo

Informativa ANC Napoli Nord n° 6-2018 – 10 febbraio 2018

A cura del Consiglio direttivo ANC Napoli Nord

Hanno collaborato a questo numero:

Antonio Carboni, Mauro Galluccio, Giovanni Granata, Marco Idolo.

In primo piano


ANC e Confimi: presentato alla Politica il «Manifesto» di proposte.


I Commercialisti chiedono di vedersi riconosciuto il loro ruolo di intermediari a vantaggio tanto del sistema fiscale quanto dei contribuenti. A chiederlo con forza alla parte politica, il presidente dell’Associazione nazionale commercialisti (ANC) Marco Cuchel nel corso del forum tenutosi mercoledì scorso a Roma insieme a Confimi industria su semplificazione fiscale e previdenziale con la presentazione del Manifesto programmatico alle forze politiche per il prossimo governo. Semplificazione, meno burocrazia e alleggerimento del carico fiscale sono le priorità sulle quali Associazione nazionale commercialisti e Confimi industria chiedono interventi alla politica, in vista delle elezioni politiche del 4 marzo. Queste priorità sono state illustrate in un apposito manifesto presentato a Roma, nel corso del forum “politica, professioni e imprese a confronto sul futuro del paese”.

Otto pagine di idee che riguardano Fisco, lavoro, imprese e professioni. Si parte dalla necessità di elevare lo Statuto del contribuente a rango costituzionale e ristabilire i ruoli nella produzione delle norme in ambito tributario. L’Agenzia delle Entrate, ha spiegato Cuchel, deve avere un “ruolo tecnico di controllo e non sostituirsi al legislatore. Non chiediamo un Fisco amico o addirittura consulente del contribuente, ma un Fisco equo, imparziale e trasparente, che privilegi la sostanza riconoscendo buona fede negli errori formali”.

Riguardo al comparto delle professioni viene ribadito il bisogno di vedersi riconosciuto il proprio ruolo, chiedendo, innanzitutto, l’eliminazione delle sanzioni dirette o la previsione dell’assicurabilità delle stesse, oltre alla modifica del Jobs Act autonomi nella parte in cui si prevede la soglia di 10 mila euro per la deducibilità delle spese di formazione per gli studi associati e all’eliminazione delle sanzioni agli intermediari per la tardiva trasmissione dei modelli dichiarativi già sanati con ravvedimento operoso da parte dei contribuenti. Da rivedere il sistema sanzionatorio su antiriciclaggio e visto di conformità.

CLICCA PER SCARICARE IL MANIFESTO ANC CONFIMI INDUSTRIA DEL 07/02/2018

Voucher digitalizzazione, proroga dell’invio delle domande.


Nella giornata di venerdì 9, ultimo giorno previsto di apertura dello sportello, si è determinato un picco di accessi alla piattaforma informatica e una parte degli utenti ha avuto difficoltà nel completamento delle attività di predisposizione e invio delle domande di accesso alle agevolazioni.

Al fine di consentire comunque alle imprese il completamento delle attività di predisposizione delle domande e l’invio delle stesse, il termine finale di presentazione è posticipato alle ore 17.00 del 12 febbraio 2018.

Decreto direttoriale 09/02/2018 - Proroga presentazione domande

Spesometro II° semestre 2017 prorogato al 06 aprile 2018.


Con il Provvedimento 29.190 del 5 febbraio 2018, l’Agenzia Entrate ha chiarito le regole tecniche semplificate per la trasmissione telematica dei dati delle fatture emesse e ricevute e delle eventuali successive variazioni, disponendo altresì la proroga al 6 aprile 2018 del termine del 28 febbraio, per l’invio dei dati relativi alle fatture del secondo semestre 2017.

Il nuovo termine si applica anche per regolarizzare le eventuali irregolarità riscontrate nell'invio relativo al primo semestre 2017. Il provvedimento recepisce le novità introdotte dal D.L. 148/2018 al fine di semplificare le informazioni da trasmettere.

Si ricorda che per le irregolarità commesse nell’invio dello spesometro relativo al primo semestre 2017 non si applicano le sanzioni se entro il nuovo termine del 6 aprile vengono trasmessi i dati corretti, che il contribuente potrà optare per l’invio a cadenza semestrale e che per le fatture emesse e ricevute di importo inferiore a 300 euro è ammessa la comunicazione di un documento riepilogativo.

Avvisi INPS novembre 2017 gestione commercianti e artigiani.


L’INPS ha comunicato con Messaggio 535 del 5.2.2018 che è iniziata l'elaborazione degli Avvisi Bonari rata con scadenza Novembre 2017 relativi alla Gestione artigiani e commercianti.

Come di consueto gli avvisi bonari saranno a disposizione del contribuente all’interno del Cassetto previdenziale Artigiani e Commercianti.

Contestualmente sarà inviata una email di alert ai titolari della posizione contributiva e ai loro intermediari, che abbiano fornito tramite il Cassetto il loro indirizzo di posta elettronica.

L'istituto ricorda che in caso di mancato pagamento l’importo dovuto verrà richiesto tramite avviso di addebito con valore di titolo esecutivo.

Attestazione obbligatoria per le locazioni a canone concordato.


Con Risposta ad un quesito del 6 febbraio 2018 il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha chiarito che l’obbligatorietà dell’attestazione della rispondenza del contenuto del contratto di locazione all’Accordo territoriale, effettuata da parte di almeno una delle organizzazioni firmatarie dell’Accordo, fonda i suoi presupposti sulla necessità di documentare alla Pubblica Amministrazione la sussistenza di tutti gli elementi utili ad accertare i presupposti per accedere alle agevolazioni fiscali.

Di conseguenza, i contribuenti hanno l’obbligo di acquisire la sopra citata attestazione, anche per poter dimostrare all’Agenzia delle Entrate, in caso di verifica fiscale, la correttezza delle agevolazioni utilizzate (si pensi, ad esempio, all’applicazione dell’aliquota del 10% in caso di cedolare secca, o la riduzione del 30% del reddito effettivo in caso di tassazione ordinaria).

I revisori legali non devono comunicare al MEF i crediti formativi acquisiti.


Con un comunicato pubblicato il 7 febbraio 2018, sul sito del MEF viene ricordato che la comunicazione dei crediti maturati per l’iscrizione all’Albo dei Revisori Legali spetta all’Ente Formatore e non verranno accettati le comunicazioni fatte dai singoli Revisori Legali.

Tra l’altro il MEF ricorda che il termine per le comunicazioni è slittato al 31 marzo 2019 a seguito del differimento della scadenza di maturazione dei crediti dal 31/12/2017 al 31/12/2018.

Asili nido: comunicazioni entro il 28 febbraio.


Con decreto Mef del 30 gennaio 2018, pubblicato nella G.U. 30 del 6 febbraio 2018, sono state fissate le regole per la trasmissione all'Agenzia delle Entrate dei dati riguardanti le spese relative alle rette per la frequenza di asili nido.

Per consentire l’elaborazione da parte dell’agenzia delle Entrate della dichiarazione precompilata, a partire dai dati relativi al 2017, gli asili nido pubblici e privati trasmettono in via telematica all'Agenzia, entro il 28 febbraio di ciascun anno, una comunicazione con i dati riguardanti le  spese sostenute nell'anno precedente dai genitori, con riferimento ad ogni figlio iscritto all'asilo nido, per il pagamento di rette relative alla frequenza dell'asilo nido e di rette per i servizi formativi infantili.

Soglie INTRASTAT distinte per acquisti e cessioni.


Il 26 febbraio 2018, per i soggetti che presentano i modelli INTRASTAT su base mensile, scade il termine per la prima presentazione dei modelli secondo la nuova disciplina, con riferimento al mese di gennaio.

Si ricorda, a decorrere dal 1° gennaio 2018:

  • la valenza esclusivamente statistica dei modelli INTRASTAT mensili relativi agli acquisti di beni e servizi;
  • l’innalzamento della soglia dell’ammontare delle operazioni (da 50.000 a 200.000 euro trimestrali per gli acquisti di beni e da 50.000 a 100.000 euro trimestrali per i servizi ricevuti), al fine di individuare i soggetti obbligati a presentare i modelli con periodicità mensile;
  • il mantenimento dei modelli INTRASTAT esistenti per le cessioni di beni e per le prestazioni di servizi rese;
  • l’innalzamento a 100.000 euro ai fini della compilazione della sezione statistica per i modelli relativi alle cessioni di beni.

Per quanto concerne le soglie in base alle quali determinare la periodicità degli elenchi, il provvedimento conferma espressamente l’importo di 50.000 euro, previsto dal DM 22 febbraio 2010, per le “cessioni di beni e di servizi”.

La soglia di 50.000 euro permane, dunque, per determinare la periodicità mensile o trimestrale degli INTRA 1, mentre per le operazioni passive, dal 2018, la periodicità è in ogni caso mensile, posto che l’obbligo di presentazione degli INTRA 2 sussiste a condizione che siano superate le nuove soglie, individuate dal provvedimento, pari a 200.000 euro per gli acquisti di beni e a 100.000 euro per le prestazioni ricevute.

Dillo al Consiglio di ANC Napoli Nord.


Il Consiglio direttivo di ANC Napoli Nord ha istituito la casella di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. dedicata ad acquisire indicazioni e suggerimenti da parte degli iscritti sull’operatività o su eventuali disservizi degli uffici finanziari, giudiziari, previdenziali ed in generale degli uffici della P.A. d’interesse generale. Si invitano gli iscritti a segnalare anomalie riscontrate negli uffici frequentati al fine di consentire di individuare le principali criticità o problematiche di interesse generale per realizzare interventi mirati, il tutto sempre nell’ottica e con lo spirito di una collaborazione costruttiva a favore della Categoria.

Altre notizie e documenti di interesse professionale


Fondazione Nazionale dei Commercialisti


Si segnala che la Fondazione Nazionale, ha recentemente pubblicato i seguenti documenti:

  • Società di persone: criticità e prospettive di modifica della disciplina alla luce dei dati statistici

Consulta il documento

  • Lo stato di crisi negli Enti locali

Consulta il documento

  • Giustizia tributaria: qualche concreta proposta per migliorare

Consulta il documento

  • Dinamiche del credito alle PMI e riflessioni operative

Consulta il documento

  • Imposta sul reddito Le imposte indirette sui trust: la Cassazione torna sui suoi passi

Consulta il documento

  • Nota variazioni IVA

Consulta il documento

  • Il distacco transnazionale dei lavoratori e la cooperazione amministrativa internazionale alla luce della nuova Direttiva europea

Consulta il documento

  • Gli effetti della crisi sul lavoro dipendente e sul lavoro indipendente: occupazione e redditi

Consulta il documento

  • Crisi d'impresa e insolvenza nella prospettiva aziendale e giuridica alla luce delle riforme in itinere

Consulta il documento

Si informa, infine, che sul sito della FNC sono pubblicati i seguenti strumenti operativi di controllo a supporto dell’attività svolta dai collaboratori negli studi professionali:

FNC: Osservatorio economico.


Pubblicato dalla Fondazione Nazionale dei Commercialisti un documento che passa in rassegna i principali dati economici diffusi dall’Istat nel corso del 2017 riguardanti le famiglie italiane.

Consulta il documento

CNDCEC: Ultime pubblicazioni


Il Consiglio nazionale dei Dottori Commerciali e degli Esperti Contabili ha pubblicato i seguenti documenti:

Pronto Ordini


Si segnalano le seguenti risposte fornite dal Consiglio Nazionale ai quesiti formulati dagli Ordini in merito allo svolgimento della professione.

Non solo tasse…


Questa sezione è stata attivata per fornire informazioni su attività culturali, ludiche e ricreative in programma nell’ambito del circondario.

Per segnalazioni:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Festival del barocco napoletano con dieci concerti gratuiti al Museo Archeologico di Napoli.


Fino al 21 maggio 2018, in vari appuntamenti, si terrà al Museo Archeologico Nazionale, il MANN di Napoli, la seconda edizione del Festival Barocco Napoletano.

L’evento comprende dieci concerti di bravi artisti e saranno tutti gratuiti. La rassegna ci propone la bellissima e variegata musica dei compositori napoletani del XVI e XVII con delle suggestive esibizioni che si terranno nella Sala del Toro Farnese del museo.

La manifestazione è un modo per raccontare la storia e l’influenza di compositori napoletani del XVI e XVII secolo, come Scarlatti e Pergolesi, sulla grande musica classica europea.

12 febbraio 2018 Symphonie, Canzoni, Pass’emezzi, baletti, musiche e danze del XVII secolo.

Museo Archeologico Nazionale di Napoli, Piazza Museo 19 ore 18.00. Ingresso gratuito.

Per info Pagina Facebook Festival Barocco NapoletanoSito Ufficiale MANN

Festa di carnevale a Città della Scienza a Napoli.


Domenica 11 febbraio insieme ai vostri bambini e ragazzi, preferibilmente in maschera, per festeggiare insieme il Carnevale. Tra palloncini, stelle filanti e coriandoli sarete accolti dai nostri animatori e comunicatori scientifici per farvi immergere nell’atmosfera della festa e guidarvi nei tanti laboratori, dimostrazioni scientifiche, spettacoli di magia e giochi dedicati al tema del Carnevale.

Per info cittadellascienza.it

Osservatorio professionale


Focus tributario


Dubbi sulle notifiche via PEC “serali”.


Con l’ordinanza del 16 ottobre 2017, la Corte d’Appello di Milano ha rimesso alla Corte costituzionale la questione di legittimità relativa all’interpretazione dell’art. 16-septies del DL 179/2012 che prevede, in materia di notificazioni a mezzo PEC: “La disposizione dell’articolo 147 del codice di procedura civile si applica anche alle notificazioni eseguite con modalità telematiche. Quando è eseguita dopo le ore 21, la notificazione si considera perfezionata alle ore 7 del giorno successivo”.

Secondo la Corte di Milano la disposizione andrebbe interpretata nel senso che la notifica a mezzo PEC effettuata l’ultimo giorno utile dopo le 21 (nel caso di specie la notifica di un atto d’appello) si considera perfezionata il giorno successivo solo per il destinatario, e non per il notificante.

Sarebbe dunque sempre tempestivo per il notificante l’invio dell’atto a mezzo PEC effettuato l’ultimo giorno dopo le 21.

Secondo la Corte d’Appello di Milano non c’è ragione di posticipare al giorno successivo la notificazione a mezzo PEC compiuta dopo le 21, atteso che la ratio della norma è unicamente di tutelare il riposo del soggetto destinatario tra le 21 e le 7 e non di limitare l’attività difensiva.

Le notificazioni a mezzo PEC compiute tra le 21 e le 23.59 sono comunque recapitate nella casella di posta elettronica certificata del destinatario il giorno stesso.

La norma censurata limiterebbe di fatto il diritto di difesa, nella misura in cui, in un sistema di termini giudiziari a giorni o a mesi, l’ultimo giorno sarebbe accorciato di tre ore.

Il principio potrebbe applicabile anche al processo tributario, anche se l’art. 16-bis del DLgs. 546/92 non richiama le norme del c.p.c. (a differenza dell’art. 16 stesso D.Lgs.)

Accertamento Iva invalido senza il contraddittorio.


Con la sentenza n. 2873/2018, depositata il 5 febbraio, la Cassazione ha affermato che è illegittimo l'atto impositivo in materia d'Iva emesso ante tempus e dunque lesivo del diritto al contraddittorio. Il contribuente deve però spiegare le ragioni “non meramente dilatorie” che avrebbe esposto se fosse stato chiamato o almeno ascoltato dal fisco. I giudici hanno annullato la decisione della Ctr Campania che nel 2016 aveva cancellato il verdetto contro un contribuente colpito da avvisi di accertamento senza contraddittorio per Iva, Ires e Irap relativi all'anno 2008.

Per il contribuente, le modalità di emissione dell'avviso erano avvenute in violazione dello Statuto del contribuente.

Inesistente la notifica su carta dell'atto “firmato digitalmente”.


E' inesistente l'avviso di accertamento notificato su carta se, in luogo della firma autografa, viene riportata l'indicazione a stampa del firmatario dell'atto amministrativo con la dicitura 'firmato digitalmente'. La sottoscrizione con firma digitale è valida se l'atto viene notificato tramite Pec poiché solo in questo modo è possibile verificare l'identità dell'autore, l'integrità, l'immodificabilità del documento e la riconducibilità dell'atto all'organo amministrativo titolare del potere di accertamento. A stabilirlo è la Commissione tributaria provinciale di Treviso con la sentenza n. 55/01/2018.

Focus societario


Legittimazione a presentare la denuncia al Tribunale di gravi irregolarità nella gestione.


Deve ritenersi inammissibile la denuncia al Tribunale ex art. 2409 c.c. presentata dall’ex presidente del collegio sindacale e dal creditore della società, essendo il rimedio espressamente riservato ai soci rappresentanti, nelle società “chiuse”, il decimo del capitale sociale ovvero al collegio sindacale inteso quale organo in carica, ovvero ancora al pubblico ministero per il solo caso di società che fanno ricorso al mercato del capitale di rischio, né competendo al Tribunale poteri ufficiosi in materia.

Onere della prova dell’amministratore di società fallita.


E’ onere dell’amministratore convenuto dal curatore in un giudizio di responsabilità fornire elementi di prova da cui avrebbe potuto evincersi una conoscibilità dell’insufficienza patrimoniale idonea a consentire il decorso del termine di prescrizione in data antecedente alla dichiarazione di fallimento nei confronti del ceto creditorio.

In caso di prelievi di denaro da parte dell’amministratore è onere di questi provarne l’impiego per finalità connesse all’attività sociale, dovendosi in difetto imputare all’amministratore il depauperamento ingiustificato delle casse sociali e la violazione dell’obbligo di custodia e conservazione del patrimonio sociale.

Focus Enti Locali


Rinviato al 17 febbraio il termine per la rilevazione delle partecipazioni e dei rappresentanti delle P.A. per l’anno 2016.


Il MEF, con Avviso pubblicato sul proprio sito istituzionale il 1° febbraio 2018, ha annunciato la proroga al 17 febbraio 2018 del termine per la rilevazione delle partecipazioni e dei rappresentanti delle Amministrazioni pubbliche di cui all’art. 17, commi 3 e 4, Dl. n. 90/14.

La scadenza, precedentemente fissata al 31 gennaio 2018, è stata differita a seguito di una serie di richieste di assistenza e alle segnalazioni pervenute al Dipartimento del Tesoro che riguardano l’inserimento, da parte di numerose P.A., di quote di partecipazione errate “che hanno generato incoerenze e impedito l’inserimento dei dati ad altri utenti”.

Grazie al Protocollo d’intesa sottoscritto dal Ministro dell’Economia e dal Presidente della Corte dei conti, la comunicazione dei dati attraverso l’applicativo Partecipazioni del “Portale Tesoro” consente di assolvere contestualmente agli obblighi informativi nei confronti della Corte per le Amministrazioni che erano tenute all’invio delle informazioni sugli Organismi partecipati tramite “Siquel”.

Proroga al 31 marzo per Comuni, Province e Città metropolitane per il bilancio di previsione 2018.


La Conferenza Stato-Città ed Autonomie locali, nel corso della seduta straordinaria del 7 febbraio 2018, ha espresso parere favorevole alla proroga al 31 marzo 2018 del termine per la deliberazione del bilancio di previsione di Comuni, Province e Città metropolitane per l’anno 2018.

La scadenza era già stata preventivamente prorogata al 28 febbraio 2018 dal Decreto del Ministero dell’Interno datato 29 novembre 2017 e pubblicato sulla G.U. n. 285 del 6 dicembre 2017.

Aggiornato il parere sul bilancio di previsione 2018-2020.


Il CNDCEC ha pubblicato una versione aggiornata del documento “ Parere sul bilancio di previsione 2018- 2020”, redatto in collaborazione con l’Associazione Nazionale dei Certificatori e Revisori degli Enti Locali (Ancrel), alla luce delle ultime novità in materia di Enti locali introdotte dalla legge di Bilancio 2018.

Il documento si compone di un testo word – con traccia della relazione dell’organo di revisione – e di tabelle in formato excel per l’inserimento di dati e note con riferimenti normativi e di prassi.

E' predisposto nel rispetto della parte II “Ordinamento finanziario e contabile del D. Lgs. n.267/2000 - Testo unico delle leggi sull'ordinamento degli enti locali” (TUEL), dei principi contabili generali e del principio contabile applicato 4/2, allegati al D.Lgs. 118/2011.

Per la formulazione del parere e per l’esercizio delle sue funzioni l’organo di revisione può avvalersi dei primi tre principi di vigilanza e controllo emanati dal Cndcec.

Per il riferimento all’anno precedente sono indicate le previsioni definitive 2017.

Lo schema di parere tiene conto delle norme emanate fino al 31 dicembre 2017 e sarà aggiornato nel caso di sostanziali modifiche della normativa relativa al bilancio di previsione.

Il documento costituisce soltanto una traccia per la formazione del parere da parte dell’organo di revisione, il quale resta esclusivo responsabile nei rapporti con tutti i soggetti dello stesso destinatari.

Protocollo di intesa tra Agenzia Entrate, G.d.F, Anci e Ifel.


Segnalazioni qualificate, formazione mirata con l’utilizzo delle best practice e delle nuove tecnologie, rafforzamento della rete dei referenti a livello territoriale che lavoreranno in sinergia in ogni fase del processo, coordinamento e indirizzo strategico-operativo da parte del gruppo di lavoro: sono questi i punti chiave del nuovo Protocollo d’intesa triennale firmato da Agenzia delle Entrate, Guardia di Finanza, Anci (Associazione nazionale comuni italiani) e Ifel (Istituto per la finanza e l’economia locale) per dare una nuova spinta alla partecipazione degli Enti locali all’accertamento dei tributi erariali, consolidando i risultati già raggiunti fino a oggi e implementando strumenti e azioni che possano favorirla e accelerarla nei prossimi anni.

Estrazione revisori Enti Locali.


Si ricorda che è operativo sul portale del Dipartimento per la funzione pubblica una funzione di ricerca che agevolmente consente di visualizzare le ultime estrazioni effettuate presso le prefetture delle cinque province della Regione per l’esercizio della funzione di revisore dell’Ente locale.

Si segnala, altresì, che è stata resa disponibile una nuova funzione che permette la visualizzazione di alcuni dati statistici significativi relativi al numero di iscritti articolati per fascia e territorio, ai sorteggi effettuati e a quelli da effettuare.

Consulta le estrazioni più recenti

Collegati al sito

Economia del territorio


Si riporta l’elenco provvisorio delle ultime procedure concorsuali la cui pubblicazione è disponibile sui portali di servizio a curatori e creditori che operano in collaborazione con il Tribunale di Napoli Nord. L’elenco è relativo alle ultime procedure dichiarate.

Dall’inizio dell’anno alla data odierna le procedure dichiarate e pubblicate sul sito del Tribunale sono 11.

Nel 2017 sono state 190 le procedure fallimentari e 14 i concordati.

Si ricorda che complessivamente nel 2016 si sono registrate 168 sentenze dichiarative di fallimento; nel 2015 sono state 218 le sentenze emesse, contro le 140 procedure dichiarate nel corso del 2014. Nel 2015 si è registrata l’apertura di 8 concordati edi 3 procedure di composizione di crisi da sovraindebitamento. Nel 2016 i concordati sono stati 12.

Nel dettaglio si riportano i dati riscontrabili sui siti di servizio:

Procedure fallimentari

Procedura Tipo Num. Data aper. Curatore Titolo Giudice Delegato
n.d. Fall. 15 09/02/18 Accurso Giuseppina Dott. Na De Vivo Maria
n.d. n.d. 14 n.d. n.d. n.d. n.d.
n.d. n.d. 13 n.d. n.d. n.d. n.d.
n.d. n.d. 12 n.d. n.d. n.d. n.d.
n.d. Fall. 11 26/01/18 Casanova Marco Avv SMCV Caria Enrico
n.d. Fall. 10 19/01/18 Natale Vincenzo Dott. NN Rabuano Arminio Salvatore
n.d. Fall. 9 19/01/18 Natale Vincenzo Dott. NN Rabuano Arminio Salvatore
n.d. Fall. 8 19/01/18 Coppola Armando Dott. NN Satta Cristiana
n.d. Fall. 7 19/01/18 Leccia Francesca Dott. NN De Vivo Maria
n.d. Fall. 6 18/01/18 Coppola Armando Dott. NN Lamonica Maria Grazia
n.d. n.d. 5 n.d. n.d. n.d. n.d.
n.d. Fall 4 04/01/18 Capone Angelo Dott. NN Lamonica Maria Grazia
n.d. Fall 3 04/01/18 Catapano Alessandra Avv. Na Di Giorgio Giovanni
n.d. Fall 2 04/01/18 Catapano Alessandra Avv. Na De Vivo Maria
n.d. Fall. 1 04/01/18 Tammaro Elia Dott NN Satta Cristiana

Composizione crisi da sovraindebitamento

Debitore Tipo Num. Data dich. Professionista Titolo Giudice Delegato
n.d. CCS 4604 31/10/17 Leccia Francesca Dott. NN Caria Enrico
Brillante/Borriello CCS 1641 n.d. Maddaluno Lucia

Dott.

NN

Caria Enrico

Calvanese Antonio e

Buono Immacolata

CCS 1086 05/04/2017

Aversano

Angelo

Dott.

NN

Caria Enrico

Paone Antonio e

Mari Nunzia

CCS 431 28/02/2017

Conte

Antonio

Dott.

NN

Caria Enrico

Altre procedure

Procedura Tipo Num. Data aper. Commiss. Titolo Giudice Delegato
n.d c..p. 16 06/12/17 Megale Massimiliano

Dott.

NN

Di Giorgio Giovanni
n.d n.d 15 n.d n.d n.d n.d
Bollicine Marotta s.a.s. di Mallardo Francesco & C. C.P. 14 14/09/17

Rossi

Guido

Villano

Enrico

Dott.

NN

Dott.

NN

Di Giorgio Giovanni
PERILLO COSTRUZIONI GENERALI SRL C.P. 13 07/09/17


D'Alò Ferdinando

Dott.

NA

Caria Enrico
WATTSUD L.E.P. SPA C.P. 12 04/10/17

Giordano Francesco

Nappi

Severino

Dott.

NA

Avv Na

Rabuano Arminio Salvatore
MACE Srl C.P. 11 06.07.17

Soprano

Luigi

Dott.

NA

Satta Cristiana
Diversificazioni Bonifiche Fabbricazioni Industriali s.r.l. C.P. 10 05.07.17

Macchioni Riccardo

Caruso Giuseppe

Prof.

Na

Avv Na

Di Giorgio Giovanni
COCCOFRESCO s.a.s. di Crispino Pasquale & C. C.P. 9 30.05.17

Volpe

Sergio

Dott.

NA

Caria Enrico
n.d. n.d. 8 n.d. n.d. n.d. n.d.
Bagatelle s.r.l. C.P. 7 21.04.17 Molino Domenico

Dott.

NA

Satta Cristiana
Wattsud Lavorazioni Elettromeccaniche di Precisione S.p.A. C.P. 6 21.04.17

Giordano Francesco

Nappi

Severino

Dott.

NA

Avv.

Na

Di Giorgio Giovanni
CE.DI. SISA CENTRO SUD SPA C.P. 5 31.03.17

Capo Giovanni

Coppola Domenico

Avv Sa

Dott.

Sa

De Vivo Maria
Badafin s.r.l. C.P. 4 04/08/17 Giuliano Gaetano  n.d. Rabuano Arminio Salvatore
EDIL ROSES S.R.L. IN LIQUIDAZIONE C.P. 3 01.03.17

Caterino

Vincenzo

Dott.

NN

Lamonica M.G.
Caputo 1890 s.r.l. C.P. 2 03.02.17 Graziano Monica

Dott.

NN

Di Giorgio Giovanni
Farmacia Dott. Ronga Vincenzo C.P. 1 n.d.

Casillo

Gianluca

Dott.

CE

Caria Enrico

Fonte: Portale dei Fallimenti di Napoli Nord -realizzato da Zucchetti software giuridico srl; “Procedure.it” di Aste Giudiziarie inlinea Spa; sito internet Tribunale Napoli Nord.

L’ANC Napoli Nord declina qualsiasi responsabilità per errori, inesattezze ed omissioni eventualmente presenti negli elenchi rinviandosi ai dati pubblicati presso il Tribunale per verificare la completezza e l'esattezza dei dati riportati.

Circolari di altri Enti di interesse professionale


Si rende noto che sul sito dell’Agenzia delle Entrate sono stati pubblicati i seguenti documenti:

Banca dati CERDEF integrata di normativa, prassi e giurisprudenza in materia fiscale.

Accedi alla Banca Dati CERDEF

Le ultime circolari dell'A.d.E.

  • Circolare n. 2 del 26/01/18

Regime di consolidato nazionale e utilizzo delle perdite – Casi particolari - pdf

  • Circolare n. 1 del 17/01/18

La disciplina della detrazione dell’imposta sul valore aggiunto dopo le modifiche introdotte dal decreto-legge 24 aprile 2017, n. 50, convertito con modificazioni dalla legge n. 96 del 21 giugno 2017 - pdf

Ultimi Provvedimenti e Risoluzioni A.d.E.

Proroga dei termini per l’utilizzo, ai fini della dichiarazione dei redditi precompilata 2018, dei dati delle spese sanitarie messi a disposizione dal Sistema Tessera sanitaria, di cui ai provvedimenti del 29 luglio 2016 e del 15 settembre 2016 e loro successive modifiche - pdf - (Pubblicato il 31/01/2018)

  • Risoluzione n. 14 del 09/02/18

Istituzione del codice tributo per il versamento, tramite il modello F24 Accise, delle somme previste dall’articolo 1, comma 1048, della legge 27 dicembre 2017, n. 205 - pdf

  • Risoluzione n. 13 del 02/02/18

Interpello probatorio – fusione per incorporazione di una società consolidante con società non inclusa nel consolidato – non applicabilità in via analogica della disciplina prevista dall’articolo 13, commi 5 e 6, del d. m. 9 giugno 2004 - pdf

Le ultime guide fiscali pubblicate da A.d.E.

Si segnalano le seguenti guide edite dall’Agenzia delle Entrate e recentemente aggiornate

Aggiornamento ottobre 2017

Aggiornamento ottobre 2017

Aggiornamento settembre 2017

Aggiornamento giugno 2017

Aggiornamento giugno 2017

Aggiornamento aprile 2017

Aggiornamento Gennaio 2017

Aggiornamento gennaio 2017

Aggiornamento gennaio 2017

Aggiornamento marzo 2016

Servizi Telematici

  • Modalità di utilizzo del canale di assistenza telematica: Il canale CIVIS può essere utilizzato sia dai contribuenti che dagli intermediari.

Accedi al servizio

  • Come prendere un Appuntamento con l'Agenzia delle Entrate Direzione Provinciale.

Accedi al servizio

  • Web Ticket - Prenotazione di biglietti elimina-code tramite internet:

Accedi al servizio

INPS: ultimi documenti pubblicati


Si rende noto che sul sito dell’INPS sono stati pubblicati i seguenti documenti:

Vai alla pagina INPS - circolari

FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA


In questa sezione verrà data segnalazione di eventi formativi organizzati sul territorio delle province di Napoli e Caserta ed accreditati ai fini della formazione professionale continua.

Calendario delle prossime attività formative


Data Titolo evento Sede

Organizzatore

Accreditante

Tipo Crediti fpc

14/02/2018

09:00 - 13:00

Legge di bilancio 2018 e collegato fiscale: provvedimenti normativi scarsamente innovativi 

ODCEC Napoli

Centro Direzionale

Is. E1 Napoli

ANC Napoli

ODCEC Napoli

Gratuito aula 4

Avvisi e informazioni utili


Contributo d'iscrizione 2018 all'Associazione Nazionale Commercialisti Napoli Nord


Il Consiglio direttivo della sezione Napoli Nord dell’Associazione Nazionale Commercialisti ha determinato il contributo d'iscrizione annuale per l’anno 2018 in euro 60,00. La quota sarà utilissima per finanziare tutte le attività sindacali che la nostra associazione sta portando avanti sul territorio e le altre che sono in procinto di partire nel brevissimo periodo. Inoltre, attraverso l’adesione si avrà diritto ad accedere a convenzioni vantaggiose, a ricevere quotidianamente un’utilissima rassegna stampa, una rassegna dei principali strumenti finanziari a supporto delle aziende, oltre ad essere aggiornati settimanalmente con la newsletter sulle notizie di interesse locale e sovraterritoriale e poter avere accesso ai percorsi formativi che l’associazione organizzerà.

Il versamento della quota può essere effettuato con bonifico da appoggiare sul c/c bancario UNICREDIT intestato ad “Associazione Nazionale Commercialisti di Napoli Nord” - IBAN: IT52D0200874791000103632305 – specificando nominativo, ordine di appartenenza e matricola, codice fiscale. Le coordinate per il pagamento della quota d’iscrizione, assieme al modulo di adesione, saranno a breve anche compilabili sul portale internet all’indirizzo: www.ancnapolinord.it. Per segnalare articoli e documenti di interesse comune è possibile inviare un messaggio con i propri riferimenti personali all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Per chiedere informazioni generali: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cassa Ragionieri: attivo lo sportello previdenza di ANC


Sportello Previdenza è il servizio destinato agli iscritti all’Associazione e curato dall’Associazione Nazionale Commercialisti, il cui obiettivo è di agevolare il rapporto di comunicazione degli iscritti alla Cassa di Previdenza Ragionieri con il proprio ente pensionistico, interessando la figura del Garante dell’Iscritto.

Per informazioni e contatti è possibile contattare la segreteria: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cordiali saluti.

Associazione Nazionale Commercialisti di Napoli Nord

Consiglio direttivo

Presidente

Antonio Carboni

Vicepresidenti

Mauro Galluccio

Enza Pisano

Segretario

Marco Idolo

Tesoriere

Marianna D'Orta

Consiglieri

Filippo Cacciapuoti

Carlo D'Abbrunzo

Giuliana Di Caprio

Giovanni Granata

Salvatore Iorio

Nicola Padricelli

Vincenzo Panico

Pasquale Ristorato

Collegio dei revisori

Luigi Apicella

Corrado Civile

Felice Tranchese