TX Nefario - шаблон joomla Форекс
logoanc nanord  
 

 

 

 
     

     

Gentile Collega,

Ritenendo di fare cosa gradita, Ti trasmettiamo il numero 15-2018 della newsletter settimanale dell’Associazione Nazionale Commercialisti di Napoli Nord, che a breve sarà riservata ai soli associati e sostenitori.

Ti invitiamo a consultare il nostro portale internet, dove potrai trovare tutti i riferimenti per effettuare o rinnovare l'iscrizione, che ti consentirà di accedere a tutti i nostri servizi associativi. Nel segnalarti che potrai seguire le attività dell’Associazione Napoli Nord anche sul nostro profilo Facebook, ti ricordiamo che le informative precedenti, relative agli anni precedenti ed all’anno in corso, sono consultabili sul sito nell'apposita sezione. Un caro saluto e una buona lettura!

Il Consiglio direttivo

Informativa ANC Napoli Nord n° 15-2018 – 14 aprile 2018

A cura del Consiglio direttivo ANC Napoli Nord

Hanno collaborato a questo numero:

Antonio Carboni, Mauro Galluccio, Giovanni Granata, Marco Idolo.

In primo piano


ODCEC: tempo di bilanci?


Ad oggi, sabato 14 aprile, nessuna convocazione assembleare è pervenuta agli Iscritti, né tantomeno se ne rinviene la pubblicazione sul sito web dell’ODCEC di Napoli Nord, sebbene si è certi che l’Ordine abbia provveduto ad effettuare la pubblicazione della stessa su quotidiani come previsto dalla norma ordinamentale. Inascoltato, dunque, l’invito formulato da quest’Associazione al Consiglio dell’Ordine di inoltrare a tutti gli Iscritti copia del rendiconto consuntivo relativo all’esercizio 2017, completo di allegati, preventivamente allo svolgimento dell’assemblea. Irrisolto anche il dubbio, ai fini della formazione professionale continua, circa la “specialità” dei crediti formativi assolti partecipando all’assemblea.

Tribunale Napoli Nord: pubblicati nuovi documenti sul portale internet.


Si segnala che sul portale del Tribunale di Napoli Nord, nella sezione dedicata alle procedure di sovraindebitamento, sono stati pubblicati lo scorso 10 aprile nuovi piani del consumatore omologati. Di seguito si riporta il link alla specifica sezione.

Consulta la sezione del sito

Consulenza giuridica ODCEC Milano: interpretazione dell'art. 6 del DPR n. 633 del 1972.


Si segnala che sul portale dell’ODCEC di Milano è disponibile per la consultazione la consulenza giuridica rilasciata dalla DRE Lombardia in relazione ad un quesito posto dall’Ordine milanese riguardante il trattamento ai fini IVA dell'esercizio dell'opzione dl acquisto finale ad un prezzo prestabilito ("prezzo finale"), previsto contrattualmente, anticipato rispetto alla data di scadenza del contratto ("riscatto anticipato"), di un immobile oggetto dl contratto di leasing.

Consulenza giuridica n.904-2-2018

Istanze di interpello: comunicato stampa dell’Agenzia delle Entrate.


L’Agenzia delle Entrate comunica che a seguito della recente riorganizzazione delle strutture centrali dell’Agenzia, il Direttore ha definito gli indirizzi telematici cui inviare le richieste per gli interpelli “centrali”, contenuti nel provvedimento del 1 marzo 2018.

Restano invece validi gli indirizzi regionali per tutte le istanze relative ai tributi erariali, indipendentemente dalla tipologia, indicati nel Provvedimento del 4 gennaio 2016.

Approfondisci con la lettura del comunicato

ODCEC Monza e Brianza: concorso fotografico.


L'ODCEC di Monza e Brianza, con il supporto del Comitato Pari Opportunità, ha indetto un concorso fotografico, la cui partecipazione è aperta a tutti gli iscritti agli Ordini dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili del territorio nazionale.

Il Concorso prevede due Sezioni: una Fotografica e una Artistica (disegno e pittura) e il tema è “Sulla strada della libertà – La bellezza oltre gli ostacoli”. L'intento è sensibilizzare alla cultura dell'arte e rendere visibili talenti artistici tra le professioniste e i professionisti della categoria.

Per ulteriori informazioni clicca qui. 

CNDCEC: aggiornata la Relazione Unitaria del Collegio sindacale


Il Consiglio nazionale dei commercialisti e degli esperti contabili (CNDCEC) ha reso disponibile il documento La relazione unitaria di controllo societario del collegio sindacale incaricato della revisione legale dei conti, giunto alla sua terza edizione. Il documento tiene conto dei molteplici cambiamenti intervenuti proprio nella disciplina della relazione di revisione.

Approvata la modulistica standard per le attività commerciali in Campania.


Sul BURC 27 del 03/04/2018 e stato pubblicato il Decreto Dirigenziale n. 44 del 30.03.2018 che approva i nuovi modelli per il commercio, somministrazione, facchinaggio, pulizie ed altri.

Di seguito la modulistica approvata ed entrata in vigore:

Finanziamento del Fondo per le Imprese Artigiane Campane.


È stato pubblicato sul BURC n. 25 del 26 marzo 2018 l'Avviso per la selezione di progetti da ammettere al finanziamento del Fondo per le Imprese Artigiane Campane - misura "Artigianato Campano per la Valorizzazione del Territorio".

Il Bando, in attuazione della Deliberazione n. 633 del 18 ottobre 2017, intende perseguire, sull'intero territorio regionale campano, le seguenti finalità:promuovere l'artigianato tradizionale, ed in particolare l'artigianato artistico; promuovere l'artigianato religioso; favorire l'ammodernamento e l'innovazione; promuovere la semplificazione ai cittadini e alle famiglie nell'accesso ai servizi forniti dai mestieri artigiani; sostenere forme di aggregazione tra le imprese artigiane; favorire gli interventi per potenziare l'identificabilità e la tracciabilità delle lavorazioni artigianali. Le agevolazioni sono rivolte alle Micro e PMI, anche sotto forma di: Aggregazioni di imprese oltre che di Consorzi o Società Consortili di imprese, Reti di Micro, di Piccole e Medie Imprese artigiane (MPMI). Il bando prevede tre linee di intervento:

1. LINEA A: Promozione e valorizzazione di imprese Artigiane artistiche e religiose (dotazione finanziaria da 14 milioni).

2. LINEA B: Innovazione delle imprese Artigiane (dotazione finanziaria da 7 milioni).

3. LINEA C: Sviluppo di nuove tecnologie nella fruizione dei servizi delle imprese Artigiane (dotazione finanziaria da 7 milioni).

Le agevolazioni sono concesse tra un minimo di € 25.000,00 e un massimo di € 200.000,00 a copertura del 100% dell'investimento nella forma di: Contributo in conto capitale pari al 40% dell'investimento ammesso e finanziamento a tasso agevolato pari al 60% dell'investimento ammesso della durata di 7 anni, rate trimestrali, tasso 0,50% assistito da garanzie reali e/o personali. Le domande potranno essere inviate a partire dalle ore 10:00 del giorno 25/05/2018 accedendo alla piattaforma informatica S.l.D. tramite la URL: sid2017.sviluppocampania.it entro e non oltre le ore 18:00 del 25/06/2018. La modulistica sarà disponibile sulla piattaforma informatica S.l.D. entro il 30° giorno dalla pubblicazione dell'Avviso sul BURC.

Scheda di sintesi. Avviso. Allegato A - Carta Internazionale dell'Artigianato Artistico

Accesso tramite SPID ai Servizi telematici dell’amministrazione finanziaria.


Con Provvedimento 9/04/2018, l’Agenzia delle Entrate ha disposto che l’area riservata, unitamente ai servizi telematici dell’Agenzia in essa disponibili, è accessibile anche dagli utenti persone fisiche tramite l’identità digitale (SPID) di livello 2.

Nel Comunicato, l’Agenzia ricorda inoltre che tutte le modalità di registrazione e tutte le possibilità per poter ottenere Spid sono disponibili sul sito www.spid.gov.it/richiedi-spid.

Dillo al Consiglio di ANC Napoli Nord.


Il Consiglio direttivo di ANC Napoli Nord ha istituito la casella di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. dedicata ad acquisire indicazioni e suggerimenti da parte degli iscritti sull’operatività o su eventuali disservizi degli uffici finanziari, giudiziari, previdenziali ed in generale degli uffici della P.A. d’interesse generale. Si invitano gli iscritti a segnalare anomalie riscontrate negli uffici frequentati al fine di consentire di individuare le principali criticità o problematiche di interesse generale per realizzare interventi mirati, il tutto sempre nell’ottica e con lo spirito di una collaborazione costruttiva a favore della Categoria.

Altre notizie e documenti di interesse professionale


Fondazione Nazionale dei Commercialisti


Si segnala che la Fondazione Nazionale, ha recentemente pubblicato i seguenti documenti:

  • Società di persone: criticità e prospettive di modifica della disciplina alla luce dei dati statistici

Consulta il documento

  • Lo stato di crisi negli Enti locali

Consulta il documento

  • Giustizia tributaria: qualche concreta proposta per migliorare

Consulta il documento

  • Dinamiche del credito alle PMI e riflessioni operative

Consulta il documento

  • Imposta sul reddito Le imposte indirette sui trust: la Cassazione torna sui suoi passi

Consulta il documento

  • Nota variazioni IVA

Consulta il documento

  • Il distacco transnazionale dei lavoratori e la cooperazione amministrativa internazionale alla luce della nuova Direttiva europea

Consulta il documento

  • Gli effetti della crisi sul lavoro dipendente e sul lavoro indipendente: occupazione e redditi

Consulta il documento

  • Crisi d'impresa e insolvenza nella prospettiva aziendale e giuridica alla luce delle riforme in itinere

Consulta il documento

Si informa, infine, che sul sito della FNC sono pubblicati i seguenti strumenti operativi di controllo a supporto dell’attività svolta dai collaboratori negli studi professionali:

FNC: Osservatorio economico.


Pubblicato dalla Fondazione Nazionale dei Commercialisti un documento che passa in rassegna i principali dati economici diffusi dall’Istat nel corso del 2017 riguardanti le famiglie italiane.

Consulta il documento

FNC: Informativa Periodica - Attività Internazionale: pubblicata la seconda uscita dell’Informativa sulle Attività delle organizzazioni internazionali curata dalla Fondazione Nazionale dei Commercialisti.

Consulta il documento

CNDCEC: Ultime pubblicazioni


Il Consiglio nazionale dei Dottori Commerciali e degli Esperti Contabili ha pubblicato i seguenti documenti:

Pronto Ordini


Si segnalano le seguenti risposte fornite dal Consiglio Nazionale ai quesiti formulati dagli Ordini in merito allo svolgimento della professione.

Non solo tasse…


Questa sezione è stata attivata per fornire informazioni su attività culturali, ludiche e ricreative in programma nell’ambito del circondario.

Per segnalazioni:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

“Aperti per voi in Campania”.


Arriva alla sua seconda edizione l’evento “Aperti per voi in Campania” promossa dal Touring Club che dedica le due giornate del 14 e 15 aprile 2018 alla scoperta dei tesori artistici della regione. L’iniziativa è volta a dare la possibilità a luoghi normalmente inaccessibili o comunque poco conosciuti, di essere visitati in tutto il loro splendore.

Sabato 14 aprile: Napoli: Chiesa del Gesù Nuovo dalle 10.00 alle 16.00; Chiesa dei Santi Severino e Sossio dalle 10.00 alle 17.00; Tour tra le chiese dei Santi Severino e Sossio, del Gesù Vecchio e Archivio di stato dalle 10,30; Villa Rosebery dalle 10.00 alle 12.30 – visita riservata ai soci Touring e accompagnatori; Complesso dell’Annunziata dalle 10.00. Portici: Villa di portici dalle 10.00 alle 13.00. Caserta: Teatro di Corte della Reggia di Caserta dalle 10.00 alle 17.00

Domenica 15 aprile: Napoli: Chiesa dei Santi Severino e Sossio dalle 10.00 alle 13.00; Tour tra le chiese dei Santi Severino e Sossio e del Gesù Vecchio dalle 9,30. Caserta: Teatro di Corte della Reggia di Caserta dalle 10.00 alle 17.00. Info e prenotazioni: Sito ufficiale | Pagina Facebook

Tableaux Vivants su Degas al Museo Ferroviario di Pietrarsa a Napoli.


Al l Museo di Pietrarsa di Napoli andranno in scena i Tableaux Vivants dedicati ad 8 opere dell’artista Edgard Degas. I suoi quadri prenderanno vita perché degli attori li rappresenteranno in tutti i dettagli tra le affascinanti locomotive storiche del museo. Museo ferroviario di Pietrarsa, via Pietrarsa, 15 Aprile, 2018 dalle 19:30. Prezzi: intero 12€ bambini dai 6 ai 10 anni 8€

Prenotazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | 331 2944230 | Evento FacebookSito Ufficiale

Osservatorio professionale


Focus tributario


Dichiarazione tardiva e disconoscimento del credito IVA spettante.


La giurisprudenza di legittimità, già da tempo, si è espressa in maniera piuttosto chiara circa il riconoscimento del credito IVA, anche al cospetto di ipotesi fattuali che siano correlate a omissioni dichiarative. Unica condizione richiesta per l’esercizio del diritto risulta essere l'onere della prova, in capo allo stesso contribuente cheintende fruire della detrazione, relativo a tutti i requisiti sostanziali sanciti ex lege: i requisiti formali sono in tal casorelegati in secondo piano rispetto alla rilevanza dei presupposti di natura sostanziale, che consentono già da soli lapossibilità di fruire, appunto, della detrazione.

In termini di tempo, l’ultima decisione orientata in tal senso è quella emessa il 25/03/2018: si tratta della sentenza n. 6488/2018 della Cass. Civ. Sezione Tributaria, la quale si è pronunciata nei termini appena espressi in ossequio e in adesione al principio ampiamente tracciato dai medesimi giudici di legittimità.

Le condizioni per la legittima fruizione del diritto alla detrazione sono soddisfatte al ricorrere della sussistenza dei requisiti sostanziali (in primis l’inerenza della detrazione) e sempre che l’esercizio al citato diritto venga fruito entro il termine previsto per la presentazione della dichiarazione d’imposta relativa al secondo anno successivo rispetto a quello in cui risulta esser sorta la spettanza alla detrazione.

La presentazione della dichiarazione, quindi, viene considerata solo come una “esternazione di scienza” e in quanto tale viene considerata come un puro adempimento formale che, se dovesse risultare omesso come nel caso prospettato, non potrebbe essere assunto come un fattore preclusivo del correlato diritto alla detrazione d’imposta, anche tramite l'istituto della compensazione. In pratica, quindi, nel momento in cui le fatture d’acquisto risultino regolarmente annotate e il rispettivo credito sia comunque rientrato nel contesto della liquidazione periodica d’imposta, è possibile asserire che il diritto alla detrazione risulti già perfettamente e correttamente esercitato, anche in ipotesi di omessa dichiarazione annuale.

Per tornare alla vicenda oggetto di trattazione, si evidenzia come a nulla sia valso il tentativo della C.T.R. appellata, la quale, disattendendo quello che era da considerare un vero e proprio caposaldo interpretativo, ha ritenuto che la dichiarazione IVA presentata tardivamente non potesse costituire valido titolo per operare le detrazioni, sull'errato presupposto che la dichiarazione stessa sia finalizzata a esclusivo appannaggio del potere degli Uffici finanziari, in ordine alla riscossione dell’imposta.

Incomprensibile risulta la posizione della C.T.R. Lombardia, così come pare enigmatica quella dell’organo di controllo che, già in sede di contestazione, oltre a non avere adeguatamente considerato il sopra esposto principio giurisprudenziale, si è inoltre discostato da quelli che risultavano gli indirizzi operativi dello stesso Ministero di appartenenza.

Anche in caso di omessa dichiarazione annuale il credito Iva è dovuto. Il contribuente può infatti detrarsi l'eccedenza Iva anche in mancanza della dichiarazione annuale e fino al secondo anno successivo a quello in cui è sorto il diritto, purché siano rispettati i requisiti sostanziali di legge. La dichiarazione annuale Iva è un adempimento formale e rappresenta 'una mera esternazione di scienza', senza precludere in alcun modo il diritto alla detrazione. Sono queste le conclusioni contenute nell'ordinanza della Cassazione 6488 del 16/03/2018. Nel caso analizzato dagli 'ermellini' l'ufficio notificava una cartella di pagamento per disconoscere il maggior credito Iva vantato a causa della omessa presentazione della dichiarazione. Il Collegio afferma inoltre che non è possibile riconoscere al contribuente soltanto la possibilità di chiedere il rimborso dell'Iva, in quanto si realizzerebbe una lesione del diritto alla detrazione tenuto conto dei tempi necessari per ottenere la restituzione dell'imposta.

Nulla la cartella senza avviso bonario.


La mancata notifica preventiva dell'avviso bonario di liquidazione automatica rende illegittima l'iscrizione a ruolo e annulla la cartella di pagamento. Ad affermarlo la Ctr Sicilia con la sentenza 3074/4/17. La vicenda riguardava l'impugnazione dinanzi alla Ctp di Ragusa di una cartella relativa a imposte e sanzioni per l'anno 2010 a seguito della liquidazione automatica delle dichiarazioni per omessa notifica degli avvisi bonari sottostanti. I giudici provinciali hanno accolto parzialmente il ricorso e annullato solo le sanzioni. La contribuente ricorreva in appello. La Ctr, riformando la pronuncia di primo grado, ha annullato totalmente il ruolo e la cartella precisando che nel caso esaminato non è stata ravvisata alcuna certezza in merito al fatto che la pretesa derivasse da una mera differenza tra quanto esposto in dichiarazione e quanto versato. La pronuncia è in linea con il principio secondo cui l'omessa comunicazione bonaria causa la nullità della cartella di pagamento solo quando ci sono incertezze su aspetti rilevanti della dichiarazione.

Focus societario


Diritto/Dovere del socio di convocare l’assemblea nel caso di inadempienza.


Il socio di srl titolare di almeno 1/3 del capitale sociale è legittimato a convocare l’assemblea dei soci anche quando lo statuto demandi tale compito al solo organo amministrativo. In particolare, in caso di inerzia di quest’ultimo rispetto a una richiesta del socio, il potere in questione è esercitato “direttamente”, e così “consumato”, non potendo l’organo amministrativo, a sua volta, revocare la convocazione o procedere ad una nuova in contrasto con quella del socio stesso.
Ad affermarlo è il Tribunale di Roma, nella sentenza 20666/2017, alla luce delle indicazioni fornite in materia dalla pronuncia della Cassazione n. 10821/2016.

Il potere di convocazione (art. 2479 comma 1 c.c.), spetta al socio titolare (o ai soci di titolari) di almeno 1/3 del capitale sociale. Tale norma, infatti, prevede, in modo chiaro, che i soci titolari di almeno 1/3 del capitale sociale possano “sottoporre” un argomento alla decisione dei soci e non solo “richiedere” che ciò avvenga. Questo potere di sottoposizione diretta è previsto per le materie non rimesse dalla legge o dall’atto costitutivo alla competenza dei soci.

Esso, di conseguenza, deve essere riconosciuto, a fortiori, per queste ultime; sicché è corretto ritenere che, pur con formulazione tecnicamente discutibile, la legge abbia inteso proprio stabilire una regola generale di legittimazione attiva per le decisioni dei soci. Il potere dei soci di srl rappresentanti almeno 1/3 del capitale sociale di sottoporre argomenti alla discussione dell’assemblea dei soci, quindi, comporta, per via estensiva, il potere di convocazione diretta dell’assemblea su quegli stessi argomenti (nonché su quelli ai soci riservati dalla legge o dallo statuto). Tale legittimazione dei soci è condizionato al presupposto dell’inerzia degli amministratori.

Focus Enti Locali


“Piattaforma dei crediti commerciali” entro il 30 aprile.


Il MEF, con nota del 9/04/2018 sul sito Piattaforma dei crediti commerciali, ha reso nota la disponibilità della funzione di “Comunicazione di assenza posizioni debitorie” in adempimento a quanto prescritto dall’art. 7, comma 4-bis del Dl. n. 35/13, il quale prevede che le P.A. trasmettano la Comunicazione relativa alla situazione debitoria tramite la Piattaforma elettronica entro il 30 aprile dell’anno successivo. Con la medesima Nota è stato inoltre messo in evidenza che l’obbligo di comunicare i debiti certi, liquidi ed esigibili, maturati alla data del 31 dicembre 2017 che non risultano estinti alla medesima data, è assolto dalla Comunicazione di scadenza mensile ai sensi dell’art. 7-bis, comma 4 del medesimo Decreto. Si tratta dell’adempimento che le Amministrazioni devono effettuare, entro il 15 di ciascun mese, con riferimento ai debiti non estinti, certi, liquidi ed esigibili per somministrazioni, forniture e appalti e obbligazioni relative a prestazioni professionali, per i quali nel mese precedente sia stato superato il termine di decorrenza degli interessi moratori di cui all’art. 4 del DLgs. n. 231/02.

Estrazione revisori Enti Locali.


Si ricorda che è operativo sul portale del Dipartimento per la funzione pubblica una funzione di ricerca che agevolmente consente di visualizzare le ultime estrazioni effettuate presso le prefetture delle cinque province della Regione per l’esercizio della funzione di revisore dell’Ente locale.

Si segnala, altresì, che è stata resa disponibile una nuova funzione che permette la visualizzazione di alcuni dati statistici significativi relativi al numero di iscritti articolati per fascia e territorio, ai sorteggi effettuati e a quelli da effettuare.

Consulta le estrazioni più recenti

Collegati al sito

Economia del territorio


Si riporta l’elenco provvisorio delle ultime procedure concorsuali la cui pubblicazione è disponibile sui portali di servizio a curatori e creditori che operano in collaborazione con il Tribunale di Napoli Nord. L’elenco è relativo alle ultime procedure dichiarate.

Dall’inizio dell’anno alla data odierna le procedure pubblicate sui portali di servizio sono 45.

Nel 2017 sono state 190 le procedure fallimentari e 14 i concordati.

Si ricorda che complessivamente nel 2016 si sono registrate 168 sentenze dichiarative di fallimento; nel 2015 sono state 218 le sentenze emesse, contro le 140 procedure dichiarate nel corso del 2014. Nel 2015 si è registrata l’apertura di 8 concordati e di 3 procedure di composizione di crisi da sovraindebitamento. Nel 2016 i concordati sono stati 12, mentre nel 2017 sono stati 16 ed 1 nel 2018. Nel dettaglio si riportano i dati riscontrabili sui siti di servizio:

Procedure fallimentari

Procedura Tipo Num. Data aper. Curatore Titolo Giudice Delegato
n.d. Fall. 45 06/04/18 Frezza Enrico Avv SMCV Satta Cristiana
n.d. n.d. 44 n.d. n.d. n.d. n.d.
n.d. Fall. 43 06/04/18 Cimmino Antonio Avv Na Rabuano Arminio Salvatore
n.d. Fall. 42 05/04/18 Paura Daniela Avv Na Satta Cristiana
n.d. Fall. 41 05/04/18 Paura Daniela Avv Na Lamonica Maria Grazia
n.d. n.d. 40 30/03/18 Chiricone Anna Maria Avv NN Di Giorgio Giovanni
n.d. Fall. 39 22/03/18 Guerra Giuseppe Dott. NN Lamonica Maria Grazia
n.d. Fall. 38 22/03/18 Sorbo Chiara Avv NN Satta Cristiana
n.d. Fall. 37 n.d. n.d. n.d. n.d.
n.d. Fall. 36 22/03/18 Sorbo Chiara Avv NN De Vivo Maria
n.d. Fall. 35 08/03/18 D'Andria Gennaro Avv SMCV Rabuano Arminio Salvatore
n.d. Fall. 34 08/03/18 Atonna Giampiero Dott. Na Caria Enrico
n.d. n.d. 33 08/03/18 Bartolo Sara Avv Na Di Giorgio Giovanni
n.d. n.d. 32 08/03/18 Montella Sabato Dott. Na De Vivo Maria
n.d. n.d. 31 08/03/18 Avino Manuela Avv Na Satta Cristiana
n.d. Fall. 30 23/02/18 Aruta Fabio  Dott. Na Di Giorgio Giovanni
n.d. Fall. 29 23/02/18 Macchione Maria  Dott. NN Rabuano Arminio Salvatore
n.d. Fall. 28 23/02/18 Aruta Fabio  Dott. Na Di Giorgio Giovanni
n.d. Fall. 27 23/02/18 Approvato Giuseppe  Dott. NN De Vivo Maria
n.d. n.d. 26 23/02/18 Capozzi Paola Avv Na Satta Cristiana
n.d. n.d. 25 23/02/18 Coppola Adolfo Avv SMCV Lamonica Maria Grazia
G.R. Srl n.d. 24 21/02/18 Palma Felicia. Dott. Na Caria Enrico
n.d. n.d. 23 n.d. n.d. n.d. n.d.

Composizione crisi da sovraindebitamento

Debitore Tipo Num. Data dich. Professionista Titolo Giudice Delegato
n.d. CCS 4604 31/10/17 Leccia Francesca Dott. NN Caria Enrico

Altre procedure

Procedura Tipo Num. Data aper. Commiss. Titolo Giudice Delegato
n.d. C.P. 1 n.d. Grimaldi Paolo

Dott.

NA

Lamonica M.G.
n.d C.P. 16 06/12/17 Megale Massimiliano

Dott.

NN

Di Giorgio Giovanni
n.d n.d 15 n.d n.d n.d n.d
Bollicine Marotta s.a.s. di Mallardo Francesco & C. C.P. 14 14/09/17

Rossi

Guido

Villano

Enrico

Dott.

NN

Dott.

NN

Di Giorgio Giovanni
PERILLO COSTRUZIONI GENERALI SRL C.P. 13 07/09/17


D'Alò Ferdinando

Dott.

NA

Caria Enrico
WATTSUD L.E.P. SPA C.P. 12 04/10/17

Giordano Francesco

Nappi

Severino

Dott.

NA

Avv Na

Rabuano Arminio Salvatore
MACE Srl C.P. 11 06.07.17

Soprano

Luigi

Dott.

NA

Satta Cristiana
Diversificazioni Bonifiche Fabbricazioni Industriali s.r.l. C.P. 10 05.07.17

Macchioni Riccardo

Caruso Giuseppe

Prof.

Na

Avv Na

Di Giorgio Giovanni
COCCOFRESCO s.a.s. di Crispino Pasquale & C. C.P. 9 30.05.17

Volpe

Sergio

Dott.

NA

Caria Enrico
n.d. n.d. 8 n.d. n.d. n.d. n.d.
Bagatelle s.r.l. C.P. 7 21.04.17 Molino Domenico

Dott.

NA

Satta Cristiana
Wattsud Lavorazioni Elettromeccaniche di Precisione S.p.A. C.P. 6 21.04.17

Giordano Francesco

Nappi

Severino

Dott.

NA

Avv.

Na

Di Giorgio Giovanni

Fonte: Portale dei Fallimenti di Napoli Nord -realizzato da Zucchetti software giuridico srl; “Procedure.it” di Aste Giudiziarie inlinea Spa; sito internet Tribunale Napoli Nord.

L’ANC Napoli Nord declina qualsiasi responsabilità per errori, inesattezze ed omissioni eventualmente presenti negli elenchi rinviandosi ai dati pubblicati presso il Tribunale per verificare la completezza e l'esattezza dei dati riportati.

Circolari di altri Enti di interesse professionale


Si rende noto che sul sito dell’Agenzia delle Entrate sono stati pubblicati i seguenti documenti:

Banca dati CERDEF integrata di normativa, prassi e giurisprudenza in materia fiscale.

Accedi alla Banca Dati CERDEF

Le ultime circolari dell'A.d.E.

  • Circolare n. 5 del 29/03/18

Premi di risultato e welfare aziendale - art. 1, commi 182 a 190, legge 28 dicembre 2015, n. 208 (legge di Stabilità 2016), così come modificato dall’art.1, commi 160 - 162, legge 11 dicembre 2016, n. 232 (legge di Bilancio 2017), dall’art. 55 decreto legge 24 aprile 2017, n. 50, convertito con modificazioni dalla legge 21 giugno 2017, n. 96 e dall’art. 1, commi 28 e 161, legge 27 dicembre 2017, n. 205 (legge di Bilancio 2018) - pdf

Ultimi Provvedimenti e Risoluzioni A.d.E.

Interpello art. 11, comma 1, lett. a), legge 27 luglio 2000, n. 212 - Chiarimenti in merito al regime fiscale delle società di capitali che hanno optato per la tassazione catastale di cui all’articolo 1, comma 1093, della legge 27 dicembre 2006, n. 296 - pdf

  • Risoluzione n. 27 del 09/04/18

Iper ammortamento - Ulteriori chiarimenti sui termini per l’acquisizione della perizia giurata da parte dell’impresa - Articolo 1, comma 11, della legge 11 dicembre 2016, n. 232 - pdf

Le ultime guide fiscali pubblicate da A.d.E.

Si segnalano le seguenti guide edite dall’Agenzia delle Entrate e recentemente aggiornate

Aggiornamento febbraio 2018

Aggiornamento febbraio 2018

Aggiornamento ottobre 2017

Aggiornamento ottobre 2017

Aggiornamento settembre 2017

Aggiornamento giugno 2017

Aggiornamento aprile 2017

Aggiornamento gennaio 2017

Aggiornamento gennaio 2017

Aggiornamento gennaio 2017

Aggiornamento marzo 2016

Servizi Telematici

  • Modalità di utilizzo del canale di assistenza telematica: Il canale CIVIS può essere utilizzato sia dai contribuenti che dagli intermediari.

Accedi al servizio

  • Come prendere un Appuntamento con l'Agenzia delle Entrate Direzione Provinciale.

Accedi al servizio

  • Web Ticket - Prenotazione di biglietti elimina-code tramite internet:

Accedi al servizio

INPS: ultimi documenti pubblicati


Si rende noto che sul sito dell’INPS sono stati pubblicati i seguenti documenti:

Vai alla pagina INPS - circolari

FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA


In questa sezione verrà data segnalazione di eventi formativi organizzati sul territorio delle province di Napoli e Caserta ed accreditati ai fini della formazione professionale continua.

Calendario delle prossime attività formative


Data Titolo evento Sede

Organizzatore

Accreditante

Tipo Crediti fpc
           

Avvisi e informazioni utili


Contributo d'iscrizione 2018 all'Associazione Nazionale Commercialisti Napoli Nord


Il Consiglio direttivo della sezione Napoli Nord dell’Associazione Nazionale Commercialisti ha determinato il contributo d'iscrizione annuale per l’anno 2018 in euro 60,00. La quota sarà utilissima per finanziare tutte le attività sindacali che la nostra associazione sta portando avanti sul territorio e le altre che sono in procinto di partire nel brevissimo periodo. Inoltre, attraverso l’adesione si avrà diritto ad accedere a convenzioni vantaggiose, a ricevere quotidianamente un’utilissima rassegna stampa, una rassegna dei principali strumenti finanziari a supporto delle aziende, oltre ad essere aggiornati settimanalmente con la newsletter sulle notizie di interesse locale e sovraterritoriale e poter avere accesso ai percorsi formativi che l’associazione organizzerà.

Il versamento della quota può essere effettuato con bonifico da appoggiare sul c/c bancario UNICREDIT intestato ad “Associazione Nazionale Commercialisti di Napoli Nord” - IBAN: IT52D0200874791000103632305 – specificando nominativo, ordine di appartenenza e matricola, codice fiscale. Le coordinate per il pagamento della quota d’iscrizione, assieme al modulo di adesione, saranno a breve anche compilabili sul portale internet all’indirizzo: www.ancnapolinord.it. Per segnalare articoli e documenti di interesse comune è possibile inviare un messaggio con i propri riferimenti personali all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Per chiedere informazioni generali: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cassa Ragionieri: attivo lo sportello previdenza di ANC


Sportello Previdenza è il servizio destinato agli iscritti all’Associazione e curato dall’Associazione Nazionale Commercialisti, il cui obiettivo è di agevolare il rapporto di comunicazione degli iscritti alla Cassa di Previdenza Ragionieri con il proprio ente pensionistico, interessando la figura del Garante dell’Iscritto.

Per informazioni e contatti è possibile contattare la segreteria: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cordiali saluti.

Associazione Nazionale Commercialisti di Napoli Nord

Consiglio direttivo

Presidente

Antonio Carboni

Vicepresidenti

Mauro Galluccio

Enza Pisano

Segretario

Marco Idolo

Tesoriere

Marianna D'Orta

Consiglieri

Filippo Cacciapuoti

Carlo D'Abbrunzo

Giuliana Di Caprio

Giovanni Granata

Salvatore Iorio

Nicola Padricelli

Vincenzo Panico

Pasquale Ristorato

Collegio dei revisori

Luigi Apicella

Corrado Civile

Felice Tranchese