TX Nefario - шаблон joomla Форекс
logoanc nanord  
 

 

 

 
     

     

Gentile Collega,

Ritenendo di fare cosa gradita, Ti trasmettiamo il numero 20-2018 della newsletter settimanale dell’Associazione Nazionale Commercialisti di Napoli Nord, che a breve sarà riservata ai soli associati e sostenitori.

Ti invitiamo a consultare il nostro portale internet, dove potrai trovare tutti i riferimenti per effettuare o rinnovare l'iscrizione, che ti consentirà di accedere a tutti i nostri servizi associativi. Nel segnalarti che potrai seguire le attività dell’Associazione Napoli Nord anche sul nostro profilo Facebook, ti ricordiamo che le informative precedenti, relative agli anni precedenti ed all’anno in corso, sono consultabili sul sito nell'apposita sezione. Un caro saluto e una buona lettura!

Il Consiglio direttivo

Informativa ANC Napoli Nord n° 20-2018 – 19 maggio 2018

A cura del Consiglio direttivo ANC Napoli Nord

Hanno collaborato a questo numero:

Antonio Carboni, Mauro Galluccio, Giovanni Granata, Marco Idolo.

In primo piano


Tutela ruolo Commercialista: iniziativa da parte di ANC Napoli Nord.


Si informa che il Consiglio direttivo di ANC Napoli Nord ha deciso di avviare azioni concrete di tutela e promozione del ruolo e della figura del Commercialista. A tal fine ciascun associato ha ricevuto un’informativa tramite posta elettronica, con i dettagli dell’iniziativa. Si invitano gli associati a fornire i suggerimenti più utili alla buona riuscita dell’iniziativa.

Protocollo CNDCEC con Agenzia delle Entrate 


Con l’obiettivo di uniformare su tutto il territorio nazionale le modalità di collaborazione tra Agenzia delle Entrate e Commercialisti e attivare strumenti per risolvere le criticità, il Cndcec ha siglato un protocollo d’intesa con l’Agenzia dell’Entrate che prevede l’istituzione di un “tavolo congiunto” per ogni Direzione Regionale delle Entrate, cui parteciperanno gli Ordini territoriali di ciascuna Regione.

Leggi il comunicato stampa del CNDCEC

Leggi il comunicato stampa Agenzia delle Entrate

Intesa Commercialisti/Entrate: comunicato stampa ANC.


Ora il ruolo del commercialista e’ determinante per il fisco! afferma Marco Cuchel Presidente dell’Associazione Nazionale Commercialisti – L’avvio di un protocollo d‘intesa tra il CNDCEC e l’Agenzia delle Entrate è una notizia positiva, che potrebbe far ben sperare nella possibilità, finalmente, di costruire un rapporto nuovo tra Amministrazione Finanziaria e Professionisti. Il condizionale tuttavia è d’obbligo visto che purtroppo il dialogo, nonostante nel tempo siano stati istituti tavoli tecnici, gruppi di lavoro e soluzioni per agevolare la comunicazione con i professionisti, non ha prodotto grandi risultati. E’ appena il caso di evidenziare che i commercialisti continuano a dover fare i conti con un numero crescente di adempimenti, senza mai veder riconosciuto pienamente il loro ruolo e trovandosi spesso a lavorare in piena emergenza a causa di inefficienze altrui.”.

Questi i primi commenti dell’ANC, diffusi tramite un comunicato stampa all’indomani della notizia del protocollo siglato tra consiglio Nazionale e Direzione delle Entrate. “Apprezziamo – prosegue il Presidente Cuchel – le parole del Direttore dell’Agenzia delle Entrate Ernesto Maria Ruffini sull’importanza del lavoro che i commercialisti svolgono e sul riconoscimento della rilevanza sociale del loro ruolo, parole che evidentemente segnano un cambiamento rispetto a precedenti dichiarazioni che avevano suscitato nella categoria più di qualche perplessità.”. Non bisogna dimenticare tuttavia le precedenti dichiarazioni del Direttore Ruffini – prosegue Cuchel – con cui rivendicava per l’Agenzia delle Entrate l’opportunità di svolgere anche la funzione di consulenza nei confronti dei contribuenti, oltre l’idea del fisco fai da te. Importante quindi che ora il riconoscimento dichiarato trovi conferma in azioni concrete,  considerato che ciò fino ad oggi non è avvenuto, basti pensare all’attribuzione di competenze a soggetti non abilitati o alla scarsa considerazione nei confronti del contributo che i professionisti economici hanno apportato allo sviluppo del Paese dal punto di vista dell’informatizzazione, nell’arco degli ultimi vent’anni. “Naturalmente le parole sono importanti ma non possono bastare, pertanto, questa annunciata nuova stagione del rapporto Fisco-Professionisti, che il recente protocollo si propone di avviare, ci si augura che sia seriamente attuata e che non rimanga, come purtroppo accaduto altre volte, solamente un elenco di buoni propositi. E’ sicuramente confortante – afferma ancora Cuchel – sapere che i professionisti avranno anche la possibilità di segnalare anomalie e criticità all’Amministrazione Finanziaria ricevendo da questa risposte tempestive, visto che anche le recenti segnalazioni riguardanti il malfunzionamento del sistema per la richiesta di rottamazione delle cartelle sono praticamente cadute nel vuoto così come le segnalazioni riguardanti lo spesometro e le preoccupazioni che la categoria ha più volte espresso nei confronti dell’introduzione obbligatoria della fatturazione elettronica.”.

“Se da una parte è giusto accogliere questa nuova volontà di collaborazione con positività ed ottimismo – conclude il Presidente – è altrettanto doveroso nei confronti della categoria e delle sue aspettative far sì che quanto previsto dal protocollo non sia disatteso. ”.

Comunicato ANC 17.05.2018 – Protocollo Commercialisti-Agenzia Entrate

Italia Oggi 18.05.2018 – Intesa commercialisti_agenzia entrate

Fattura elettronica dal 1° luglio 2018: chiesto da ANC e Confimi industria un avvio graduale.


Di seguito si riporta la nota congiunta ANC e Confimi Industria con la quale le due associazioni commentano il recente provvedimento attuativo della fatturazione elettronica.

Apprezzamento per il contenuto sia da parte di Marco Cuchel, presidente ANC, che di Flavio Lorenzin, Vicepresidente Confimi con delega alle semplificazioni e ai rapporti con la pubblica amministrazione, ma al contempo estrema preoccupazione per il poco tempo a diposizione che spinge le due associazioni a chiedere che siano trovate soluzioni per garantire un avvio graduale o comunque privo di sanzioni. Come si legge nel documento, le  regole tecniche per l’emissione e la ricezione delle fatture elettroniche attraverso il Sistema di Interscambio (SdI) sanciscono una (potenziale) tripla asincronia:

  • la prima (che dipende dal fornitore) riguarda la data indicata nel documento (che il provvedimento sancisce essere la data di emissione) e la data di trasmissione al SdI;
  • la seconda (che dipende dal SdI) si manifesta fra data di ricezione del SdI e la data di recapito al destinatario (da pochi minuti a 5 giorni);
  • la terza (che riguarda solo le ipotesi di canale destinatario “irricevibile”) attiene alla messa a disposizione della fattura in originale (e non semplicemente in copia informatica conforme) nell’area autenticata del cessionario/committente e alla sua “presa visione”.

La nota evidenzia anche altri aspetti apprezzabili del provvedimento, pur rimarcando che i tempi per arrivare preparati alle tappe di luglio 2018 e gennaio 2019 siano fin troppo stretti sia per l’Amministrazione finanziaria, per attuare quanto annunciato e risolvere i numerosi dubbi ancora da sciogliere; sia per l’utenza (aziende e studi) per recepire, sperimentare, scegliere e adeguare i processi (mentali e gestionali) alle novità in questione.

ANC Comunicato stampa - Fatturazione elettronica

Italia Oggi 16.05.2018 - fatturazione elettronica

Accordo integrativo per la disciplina dei servizi di accompagnamento, tutoraggio e monitoraggio relativi ai finanziamenti di micrcredito (D.M. 176/2014)


Sottoscritto dal CNDCEC un accordo integrativo con la Federcasse, in cui sono specificate le modalità di concessione dei finanziamenti da erogare ai soggetti beneficiari di microcredito e le relative competenze del Commercialista.

Consulta l’informativa

Tariffe professionali - L’intervento dell’ODCEC di Roma


I Commercialisti, a fronte di un carico crescente di adempimenti e responsabilità professionali, si trovano a fare i conti con un impianto legislativo che sul fronte delle tariffe è caratterizzato da sostanziale immobilismo.

Per  questo motivo, con l’articolo pubblicato sul quotidiano Italia Oggi del 16 maggio 2018, l’Odcec di Roma ha voluto sensibilizzare le Istituzioni in merito alla possibilità di avviare una legittima revisione dei compensi professionali.

Leggi l’articolo

Adempimenti Privacy per gli Studi Professionali


In vista dell’entrata in vigore del Regolamento UE n. 679 del 2016 in materia di protezione dei dati personali (c.d. GDPR) si ricorda che il CNDCEC ha reso disponibile una checklist che consente di  verificare l’adempimento degli obblighi posti in capo agli Studi Professionali.

Consulta i documenti

Nuovo Regolamento Europeo sulla privacy 2018: nessuna conseguenza per i singoli professionisti e gli studi di piccole dimensioni.


Nuovo regolamento europeo sul trattamento dei dati personali attuativo dal 25 maggio 2018. Dalla prossima settimana sarà infatti pienamente attuativo il GDPR, il nuovo regolamento europeo sulla privacy, che ha causato non pochi scetticismi e dubbi tra i professionisti. Una rassicurazione in tal senso è stata fornita da Augusta Iannini, vicepresidente del Garante privacy, intervenendo ieri a un forum organizzato dalla Fondazione studi e dal Consiglio nazionale dell’Ordine dei consulenti del lavoro, che ha sottolineato come:

  • l'entrata in vigore del testo non comporterà conseguenze per i singoli professionisti e gli studi di piccole dimensioni
  • se invece lo studio professionale è di grandi dimensioni e ha rapporti in ambito internazionale, si deve verificare se è il caso di dotarsi di un data protection officer, tenuto conto dell’attività svolta nel rispetto dell'accountability;
  • se il professionista opera come associato o in una società tra professionisti è quest’ultimo soggetto a dover valutare quali misure adottare.

Si ricorda infatti che il maggior cambiamento contenuto nel GDPR riguarda l’accountability, o “responsabilizzazione” di titolari e responsabili cioè “l’adozione di comportamenti attivi che dimostrino la concreta adozione di misure finalizzate alla corretta applicazione del regolamento privacy”. Si tratta di una grande novità per la protezione dei dati in quanto viene affidato ai titolari il compito di decidere autonomamente le modalità, le garanzie e i limiti del trattamento dei dati personali – nel rispetto delle disposizioni normative e alla luce di alcuni criteri specifici indicati nel regolamento. Anche la designazione di un “responsabile della protezione dati” (RPD, ovvero DPO se si utilizza l’acronimo inglese: Data Protection Officer) riflette l’approccio responsabilizzante che è proprio del regolamento essendo finalizzata a facilitare l’attuazione del regolamento da parte del titolare/responsabile.

Al via "Fiera del Credito", l'evento che riunisce tutti i professionisti del settore. 


"Fiera del Credito" è il primo evento in Italia che riunisce il 13 e il 14 giugno a Milano, nella prestigiosa sede de “Il Sole 24 Ore”, tutti i professionisti del comparto del credito. La manifestazione vedrà la partecipazione di tutte le figure dell’intera filiera del credito: i responsabili delle funzioni amministrazione, finanza, controllo di gestione, pianificazione, collection e customer care, oltre agli intermediari finanziari, alle banche, alle aziende di factoring, alle sgr, ai veicoli di cartolarizzazione, ai credit manager, alle agenzie di recupero, di informazioni e investigazioni sul credito, ai contact center, alle facility management, ai confidi, ai servizi di postalizzazione, insieme ai rappresentanti delle istituzioni e degli organismi di controllo. L’evento è aperto a tutti professionisti del comparto e non, e sarà un’occasione unica di discussione e confronto su un settore, oggi più che mai, in continua evoluzione e che dovrà affrontare sfide importanti in futuro. Saranno due giorni ricchi di interesse e fitti di appuntamenti con i maggiori esperti del comparto, oltre a una serie di focus e seminari di notevole valore tecnico, formativo e pratico.

Il programma degli incontri e maggiori informazioni sono disponibili sul sito della manifestazione. 

Clicca qui per visitare il sito della FIERA DEL CREDITO

Pillole di Deontologia professionale: art. 21 “Accettazione dell’incarico”.


Il primo comma dell’articolo 21 del codice deontologico dispone che il professionista prima di accettare l’incarico deve valutare se tale accettazione possa dar luogo a violazione dei principi espressi nel codice deontologico quali, a titolo esemplificativo, il sospetto coinvolgimento del cliente in attività illegali. Il terzo comma evidenzia che l’iscritto all’Ordine che accetta un incarico deve assicurare la specifica competenza richiesta e anche un’adeguata organizzazione dello studio.

Il quarto comma prevede infine che il professionista informa il cliente dei rispettivi diritti e doveri nonché gli dà notizia della esistenza del codice deontologico della professione. In caso di violazione del quarto comma, il secondo comma dell’articolo 21 del codice delle sanzioni prevede l’applicazione della sanzione disciplinare della censura.

Consulta il Codice Deontologico

Dillo al Consiglio di ANC Napoli Nord.


Il Consiglio direttivo di ANC Napoli Nord ha istituito la casella di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. dedicata ad acquisire indicazioni e suggerimenti da parte degli iscritti sull’operatività o su eventuali disservizi degli uffici finanziari, giudiziari, previdenziali ed in generale degli uffici della P.A. d’interesse generale. Si invitano gli iscritti a segnalare anomalie riscontrate negli uffici frequentati al fine di consentire di individuare le principali criticità o problematiche di interesse generale per realizzare interventi mirati, il tutto sempre nell’ottica e con lo spirito di una collaborazione costruttiva a favore della Categoria.

Altre notizie e documenti di interesse professionale


Fondazione Nazionale dei Commercialisti

Osservatorio sui bilanci delle SRL. Trend 2014-2016.


Si segnala che la Fondazione Nazionale ha pubblicato un aggiornamento dell'Osservatorio sui bilanci delle SRL per il triennio 2014-2016. La prima edizione, rilasciata a ottobre 2017, presentava i dati elaborati di 331.943 bilanci di Srl operanti in diversi settori. La nuova edizione elabora e presenta dati relativi a 580.673 bilanci.

Consulta il documento

 

L'ambito applicativo della "nuova" transazione fiscale.


Il documento approfondisce l’ambito di applicazione della “nuova transazione fiscale” a seguito delle modifiche intervenute con la legge di stabilità 2017 (art. 1, comma 81 L. n. 232/2016). Consulta il documento

Si informa, infine, che sul sito della FNC sono pubblicati i seguenti strumenti operativi di controllo a supporto dell’attività svolta dai collaboratori negli studi professionali:

FNC: Osservatorio economico.


Pubblicato dalla Fondazione Nazionale dei Commercialisti un documento che passa in rassegna i principali dati economici diffusi dall’Istat nel corso del 2017 riguardanti le famiglie italiane.

Consulta il documento

FNC: Informativa Periodica - Attività Internazionale: pubblicata la seconda uscita dell’Informativa sulle Attività delle organizzazioni internazionali curata dalla Fondazione Nazionale dei Commercialisti.

Consulta il documento

CNDCEC: Ultime pubblicazioni


Il Consiglio nazionale dei Dottori Commerciali e degli Esperti Contabili ha pubblicato i seguenti documenti:

Pronto Ordini


Si segnalano le seguenti risposte fornite dal Consiglio Nazionale ai quesiti formulati dagli Ordini in merito allo svolgimento della professione.

Quaderno N.75 ODCEC Milano: “Il concordato con continuità aziendale”.


Si informa che sul sito dell’ODCEC di Milano è consultabile il Quaderno N. 75 “Il Concordato con continuità aziendale”, elaborato dalla Commissione “Crisi, Ristrutturazione e Risanamento di Impresa” dell’ODCEC di Milano. L’opera si rivolge a tutti i professionisti che si occupano di crisi d’impresa, rappresentando nel contempo sia un utile strumento operativo di facile ed immediata consultazione che un valido supporto per chi ricerchi un autorevole riflessione sul presente e sul futuro degli strumenti di ristrutturazione dell’impresa e di conservazione dei valori aziendali.

Per il Quaderno clicca qui.

Non solo tasse…


Questa sezione è stata attivata per fornire informazioni su attività culturali, ludiche e ricreative in programma nell’ambito del circondario.

Per segnalazioni:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Mostra di Dalì al PAN di Napoli: le opere sulla vita segreta del genio surrealista.


La mostra si intitola Io Dalì e sarà un’esposizione di disegni, video, dipinti, riviste e fotografie che ci consentiranno di scoprire la genesi di un personaggio poliedrico e geniale e la sua vita segreta.

Si analizzerà l’altra vita di Dalì, quella meno nota ma che è stata necessaria e fondamentale alla nascita dell’artista che conosciamo oggi.

Dall’1 marzo al 10 giugno. Martedì chiusa. PAN – Palazzo delle Arti di Napoli, via dei Mille 60 Orari: dalle 9.30 alle 19.30 (ultimo ingresso un’ora prima) Sito Ufficiale

Gara podistica Prati di Tivo


L’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Teramo, in collaborazione con la ASD “Pretuzi Runners Teramo” e con il patrocinio del CNDCEC, organizza la prima edizione della gara podistica “CAMPIONATO ITALIANO COMMERCIALISTI”, competitiva (8 Km) e amatoriale (3 Km). La manifestazione sportiva si terrà domenica 3 giugno 2018 con inizio alle ore 10.00 in località Prati di Tivo, nella meravigliosa cornice del Gran Sasso (ritrovo presso Piazzale Prati di Tivo alle ore 8:00). Gli iscritti interessati a partecipare dovranno comunicare i propri dati entro e non oltre venerdì 1° giugno 2018.  Per qualsiasi ulteriore informazione è possibile contattare direttamente il referente della manifestazione, Massimo Giovannozzi, attraverso la mailbox Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Consulta il programma completo della Manifestazione

Osservatorio professionale


Focus tributario


K.O. gli accertamenti digitali.


In una innovativa sentenza che farà discutere la Ctp di Salerno ha affermato che è giuridicamente inesistente l'avviso di accertamento emesso digitalmente prima del 2018. Gli uffici delle Entrate hanno firmato digitalmente molti atti, anche prima del 2018, quando il Dlgs 217/2017 ha esteso l'obbligo digitale anche agli atti accertati. Se l'interpretazione dei giudici salentini fosse confermata ci sarebbe il rischio che tutti questi atti verrebbero travolti automaticamente e potrebbero essere annullati anche in fase esecutiva. Il ricorso potrebbe puntare sulla inapplicabilità del Dlgs 82/2005 (Codice dell'amministrazione digitale) alla materia fiscale.

Crediti Irpef con prescrizione breve


I giudici di merito continuano a dividersi sul termine di prescrizione dei crediti erariali. La Ctr Lombardia, con la sentenza 1883/16/2018, conferma il termine quinquennale ma restano pronunce di segno opposto. Il caso riguardava il ricorso contro un'intimazione di pagamento preceduta da una cartella, accolta dai giudici di primo grado, per l'avvenuta prescrizione del termine quinquennale per il recupero delle somme pretese. La sentenza richiama quanto espresso dalla Cassazione nel 2016 secondo cui la conversione dell'eventuale termine di prescrizione breve in quello ordinario decennale non si applica in caso di mancata impugnazione di un atto impositivo o di un atto della riscossione, ma solo quando passa in giudicato una sentenza. In senso analogo si è espressa, di recente, la Ctp Treviso con la sentenza 82/03/2018. Non mancano in giurisprudenza posizioni differenti.

In caso di irreperibilità relativa è necessaria la notifica della raccomandata informativa


Nella notificazione della cartella in caso di irreperibilità meramente relativa o temporanea del contribuente è necessario, ai fini del suo perfezionamento, che siano effettuati tutti gli adempimenti ivi prescritti, incluso l’inoltro al destinatario e l’effettiva ricezione della raccomandata informativa del deposito dell’atto presso la casa comunale, non essendone sufficiente la sola spedizione.

Lo ha precisato la Cassazione con l’ordinanza n. 8478 del 6 aprile 2018. In caso di irreperibilità temporanea del contribuente non va adottata la procedura cui all’articolo 60 cit. (che non richiede l’invio al destinatario dell’avviso di deposito mediante lettera raccomandata), bensì l’articolo 140 cpc, con conseguente necessità della raccomandata informativa.

(In applicazione dell’enunciato principio, la S. C. ha confermato la sentenza di merito che aveva ritenuto inesistente la notifica della cartella di pagamento, atteso che la raccomandata informativa non era pervenuta nella sfera di conoscenza del contribuente ed era stata restituita al mittente, avendo l’ufficiale giudiziario erroneamente apposto la dicitura “trasferito” sulla relata, nonostante fosse rimasta invariata la residenza del destinatario)”.

Senza atti interruttivi la cartella pur se non opposta è prescritta decorsi 5 anni


Se Equitalia non è in grado di provare eventuali successivi atti interruttivi fino alla notifica dell’intimazione di pagamento trova accoglimento la richiesta di prescrizione quinquennale e non decennale del contribuente. Così ha deciso la Comm. Trib. Regionale di Milano con sentenza n°1883 del 23 aprile 2018. Secondo l’orientamento maggioritario e di origine più remota in base all’art. 2953 c.c., si può verificare la conversione della prescrizione da breve a decennale soltanto per effetto di sentenza passata in giudicato, oppure di credito ingiuntivo che abbia acquisito efficacia di giudicato formale e sostanziale (vedi per tutte: Cass. 24 marzo 2006, n. 6628; Cass. 27 gennaio 2014, n. 1650; Cass. 29 febbraio 2016, n. 3987) o anche di decreto o di sentenza penale di condanna divenuti definitivi (ove si tratti di fattispecie anche penalmente rilevanti)”. L’inutile decorso del termine perentorio per proporre l’opposizione, pur determinando la decadenza dell’impugnazione, non produce effetti di ordine processuale, ma solo l’effetto sostanziale dell’irretrattabilità del credito (qualunque ne sia la fonte, di diritto pubblico o privato), con la conseguente inapplicabilità dell’art. 2953 c.c..

Interessante anche la sentenza emessa dalla Ctp di Agrigento n. 191/04/18, secondo la quale le cartelle che hanno ad oggetto tributi si prescrivono in 5 anni. Un atto amministrativo (cartella di pagamento) non confermato da sentenza definitiva di condanna necessariamente soggiace agli ordinari termini di decadenza e prescrizione (da non intendersi per tali quelli di cui all’art. 2953 c.c., ne’ può applicarsi estensivamente l’art. 2946 c.c., in base al quale la prescrizione decennale opera qualora la legge non disponga diversamente in quanto esiste una norma che dispone diversamente (art 2948 n. 4) c.c. il quale sottopone a prescrizione quinquennale “tutto ciò che deve pagarsi periodicamente ad anno o in termini più brevi”. La stessa sentenza contiene una precisazione sul disconoscimento della copia fotostatica. “Il disconoscimento della copia prodotta in giudizio, per poter esplicare i propri effetti, deve però essere effettuato in modo formale e specifico con una dichiarazione che contenga non equivoca negazione della genuinità della copia prodotta; pertanto, si tratta di un’eccezione che non può essere formulata in maniera solo generica, ma deve contenere specifico riferimento al documento ed al profilo di esso si intende contestare (sentenza – Tribunale di Napoli – 29 Maggio 2012 – n° 6290)”, motivo per il quale la commissione ha ritenuto non ammissibile l’eccezione, invocata nella memoria illustrativa, in quanto non rivolta verso uno specifico vizio contenuto all’interno del documento.

Focus societario


Assirevi – Parere acconto sui dividendi


Pubblicate da Assirevi le linee guida per la predisposizione del parere del Revisore, ai sensi dell’articolo 2433-bis, comma 5, del Codice Civile, nel caso di distribuzione di acconti su dividendi.

Leggi le linee guida

Focus Enti Locali


Pubblicità, arriva lo stop agli aumenti locali


Con la risoluzione n. 2 il Dipartimento delle finanza blocca gli aumenti dell'imposta sulla pubblicità posti in essere dai Comuni dopo il 2012. Il ministero non indica esplicitamente agli enti locali la strada dell'annullamento in autotutela, che tuttavia sarebbe la soluzione da preferire. Buone notizie, dunque, per i commercianti e le imprese che potrebbero chiedere il rimborso di quanto pagato in eccedenza. Pessima notizia, invece, per le casse comunali che secondo stime subirebbero perdite tra i 300 e i 400 milioni di euro. La questione, tuttavia, è ancora incerta e per giungere ad una soluzione servirebbe una nuova norma.

Deficitarietà strutturale: approvati i Modelli per le certificazioni.


E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 105 dell’8 maggio 2018 il Decreto Ministero dell’Interno 23 aprile 2018, recante “Dimostrazione della copertura del costo dei servizi per l’anno 2017 per gli Enti in condizione di deficitarietà strutturale ed Enti equiparati dalla normativa”.

Il Decreto reca in allegato i Modelli delle citate certificazioniper il 2017 e individua i termini entro cui dovranno essere trasmesse alle competenti Prefetture-Uffici Territoriali del Governo.

Sono tenuti all’invio delle certificazioni i Comuni, le Province, le Città metropolitane e le Comunità montane che si trovano in condizione di deficitarietà strutturale ex art. 242 del Tuel e che devono pertanto dimostrare – sulla base delle risultanze contabili dell’esercizio finanziario 2017 – la copertura del costo complessivo di gestione dei “servizi a domanda individuale”, del “Servizio per la gestione dei rifiuti urbani” e del “Servizio di acquedotto”.

Sono inoltre soggetti a questi controlli gli Enti Locali che non presentino il certificato al rendiconto della gestione, gli Enti Locali che non hanno approvato nei termini di legge il rendiconto della gestione sino all’adempimento, gli Enti Locali dissestati per la durata del risanamento e quelli che fanno ricorso alla “Procedura di riequilibrio finanziario pluriennale”.

I certificati devono essere trasmessi alle Prefetture-Uffici territoriali del Governo competenti per territorio, anche se parzialmente o totalmente negativi, entro il termine perentorio del 5 luglio 2018 per la certificazione relativa alle risultanze contabili all’esercizio finanziario 2017.

Estrazione revisori Enti Locali.


Si ricorda che è operativo sul portale del Dipartimento per la funzione pubblica una funzione di ricerca che agevolmente consente di visualizzare le ultime estrazioni effettuate presso le prefetture delle cinque province della Regione per l’esercizio della funzione di revisore dell’Ente locale.

Si segnala, altresì, che è stata resa disponibile una nuova funzione che permette la visualizzazione di alcuni dati statistici significativi relativi al numero di iscritti articolati per fascia e territorio, ai sorteggi effettuati e a quelli da effettuare.

Consulta le estrazioni più recenti

Collegati al sito

Economia del territorio


Si riporta l’elenco provvisorio delle ultime procedure concorsuali la cui pubblicazione è disponibile sui portali di servizio a curatori e creditori che operano in collaborazione con il Tribunale di Napoli Nord. L’elenco è relativo alle ultime procedure dichiarate.

Dall’inizio dell’anno alla data odierna le procedure pubblicate sui portali di servizio sono 54.

Nel 2017 sono state 190 le procedure fallimentari e 14 i concordati.

Si ricorda che complessivamente nel 2016 si sono registrate 168 sentenze dichiarative di fallimento; nel 2015 sono state 218 le sentenze emesse, contro le 140 procedure dichiarate nel corso del 2014. Nel 2015 si è registrata l’apertura di 8 concordati e di 3 procedure di composizione di crisi da sovraindebitamento. Nel 2016 i concordati sono stati 12, mentre nel 2017 sono stati 16 ed 1 nel 2018. Nel dettaglio si riportano i dati riscontrabili sui siti di servizio:

Procedure fallimentari

Procedura Tipo Num. Data aper. Curatore Titolo Giudice Delegato
n.d. Fall. 54 18/05/18 Di Micco Domenico Avv NN Rabuano Arminio Salvatore
n.d. n.d. 53 n.d. n.d. n.d. n.d.
n.d. n.d. 52 n.d. n.d. n.d. n.d.
n.d. n.d. 51 n.d. n.d. n.d. n.d.
n.d. Fall. 50 04/05/18 Caterino Vincenzo Dott. NN Lamonica Maria Grazia
n.d. Fall. 49 04/05/18

Avino Manuela

Toledo Federico

Avv. NA

Dott. Na

De Vivo Maria
n.d. n.d. 48 n.d. n.d. n.d. n.d.
n.d. Fall. 47 19/04/18 Borriello Giancarlo Avv Na Lamonica Maria Grazia
n.d. n.d. 46 n.d. n.d. n.d. n.d.
n.d. Fall. 45 06/04/18 Frezza Enrico Avv SMCV Satta Cristiana
n.d. Fall. 44 06/04/18 Ciampa Gaetano Dott. NN Caria Enrico
n.d. Fall. 43 06/04/18 Cimmino Antonio Avv Na Rabuano Arminio Salvatore
n.d. Fall. 42 05/04/18 Paura Daniela Avv Na Satta Cristiana
n.d. Fall. 41 05/04/18 Paura Daniela Avv Na Lamonica Maria Grazia
n.d. n.d. 40 30/03/18 Chiricone Anna Maria Avv NN Di Giorgio Giovanni
n.d. Fall. 39 22/03/18 Guerra Giuseppe Dott. NN Lamonica Maria Grazia
n.d. Fall. 38 22/03/18 Sorbo Chiara Avv NN Satta Cristiana
n.d. Fall. 37 22/02/18 Manno Rosita Avv NN Rabuano Arminio Salvatore
n.d. Fall. 36 22/03/18 Sorbo Chiara Avv NN De Vivo Maria
n.d. Fall. 35 08/03/18 D'Andria Gennaro Avv SMCV Rabuano Arminio Salvatore
n.d. Fall. 34 08/03/18 Atonna Giampiero Dott. Na Caria Enrico
n.d. n.d. 33 08/03/18 Bartolo Sara Avv Na Di Giorgio Giovanni
n.d. n.d. 32 08/03/18 Montella Sabato Dott. Na De Vivo Maria
n.d. n.d. 31 08/03/18 Avino Manuela Avv Na Satta Cristiana
n.d. Fall. 30 23/02/18 Aruta Fabio  Dott. Na Di Giorgio Giovanni
n.d. Fall. 29 23/02/18 Macchione Maria  Dott. NN Rabuano Arminio Salvatore
n.d. Fall. 28 23/02/18 Aruta Fabio  Dott. Na Di Giorgio Giovanni
n.d. Fall. 27 23/02/18 Approvato Giuseppe  Dott. NN De Vivo Maria
n.d. n.d. 26 23/02/18 Capozzi Paola Avv Na Satta Cristiana
n.d. n.d. 25 23/02/18 Coppola Adolfo Avv SMCV Lamonica Maria Grazia
G.R. Srl n.d. 24 21/02/18 Palma Felicia. Dott. Na Caria Enrico
n.d. n.d. 23 23/02/18 Monaco Giuseppe Avv Na De Vivo Maria

Altre procedure

Procedura Tipo Num. Data aper. Commiss. Titolo Giudice Delegato
n.d. C.P. 1 n.d. Grimaldi Paolo

Dott.

NA

Lamonica M.G.
n.d C.P. 16 06/12/17 Megale Massimiliano

Dott.

NN

Di Giorgio Giovanni
n.d n.d 15 n.d n.d n.d n.d
Bollicine Marotta s.a.s. di Mallardo Francesco & C. C.P. 14 14/09/17

Rossi

Guido

Villano

Enrico

Dott.

NN

Dott.

NN

Di Giorgio Giovanni
PERILLO COSTRUZIONI GENERALI SRL C.P. 13 07/09/17


D'Alò Ferdinando

Dott.

NA

Caria Enrico
WATTSUD L.E.P. SPA C.P. 12 04/10/17

Giordano Francesco

Nappi

Severino

Dott.

NA

Avv Na

Rabuano Arminio Salvatore
MACE Srl C.P. 11 06.07.17

Soprano

Luigi

Dott.

NA

Satta Cristiana
Diversificazioni Bonifiche Fabbricazioni Industriali s.r.l. C.P. 10 05.07.17

Macchioni Riccardo

Caruso Giuseppe

Prof.

Na

Avv Na

Di Giorgio Giovanni
COCCOFRESCO s.a.s. di Crispino Pasquale & C. C.P. 9 30.05.17

Volpe

Sergio

Dott.

NA

Caria Enrico
n.d. n.d. 8 n.d. n.d. n.d. n.d.

Fonte: Portale dei Fallimenti di Napoli Nord -realizzato da Zucchetti software giuridico srl; “Procedure.it” di Aste Giudiziarie inlinea Spa; sito internet Tribunale Napoli Nord.

L’ANC Napoli Nord declina qualsiasi responsabilità per errori, inesattezze ed omissioni eventualmente presenti negli elenchi rinviandosi ai dati pubblicati presso il Tribunale per verificare la completezza e l'esattezza dei dati riportati.

Circolari di altri Enti di interesse professionale


Si rende noto che sul sito dell’Agenzia delle Entrate sono stati pubblicati i seguenti documenti:

Banca dati CERDEF integrata di normativa, prassi e giurisprudenza in materia fiscale.

Accedi alla Banca Dati CERDEF

Le ultime circolari dell'A.d.E.

  • Circolare n. 10 del 16/05/18

Credito d’imposta per attività di ricerca e sviluppo – Problematiche applicative in presenza di operazioni straordinarie

  • Circolare n. 9 del 07/05/18

IVA. Modifiche alla disciplina della scissione dei pagamenti - Art.3 del D.L. 16 ottobre 2017, n. 148, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 dicembre 2017, n. 172

Ultimi Provvedimenti e Risoluzioni A.d.E.

  • Provvedimento del 14/05/2018

Accertato il cambio valute di aprile 2018

  • Provvedimento del 10/05/2018

Fissazione della misura degli interessi di mora per ritardato pagamento delle somme iscritte a ruolo ai sensi dell’articolo 30 del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 602

  • Risoluzione n. 40 del 17/05/18

Interpello ART. 11, comma 1, lett. c), legge 27 luglio 2000, n. 212. Riorganizzazione societaria e accesso al regime della tassazione di gruppo - Articoli 117 e 120 del TUIR. Valutazione anti-abuso ai sensi dell’articolo 10-bis della legge n. 212 del 2000

  •  Risoluzione n. 38 del 15/05/18

Regime IVA del servizio di consulenza in materia di investimenti alla luce del parere espresso dal Comitato IVA nel Working Paper n. 849 del 22 aprile 2015

  •  Risoluzione n. 37 del 15/05/18

Interpello articolo 11, comma 1, lett. a), legge 27 luglio 2000, n. 212 - Trattamento IRES applicabile ai componenti positivi di reddito derivanti dalla costituzione di un diritto di superficie a tempo determinato

  • Risoluzione n. 36 del 08/05/18

Consulenza giuridica - Utilizzo in compensazione di un credito inesistente, già recuperato in ambito accertativo e sanzionato quale infedele dichiarazione ed illegittima detrazione – Sanzione – Articolo 13, comma 5, del decreto legislativo del 18 dicembre 1997, n. 471

  • Risoluzione n. 35 del 07/05/18

Natura del reddito prodotto dalle società tra avvocati STA - Art. 4-bis Legge 31 dicembre 2012, n. 247

Le ultime guide fiscali pubblicate da A.d.E.

Si segnalano le seguenti guide edite dall’Agenzia delle Entrate e recentemente aggiornate

Aggiornamento febbraio 2018

Aggiornamento febbraio 2018

Aggiornamento ottobre 2017

Aggiornamento ottobre 2017

Aggiornamento settembre 2017

Aggiornamento aprile 2017

Aggiornamento gennaio 2017

Aggiornamento gennaio 2017

Servizi Telematici

  • Modalità di utilizzo del canale di assistenza telematica: Il canale CIVIS può essere utilizzato sia dai contribuenti che dagli intermediari.

Accedi al servizio

  • Come prendere un Appuntamento con l'Agenzia delle Entrate Direzione Provinciale.

Accedi al servizio

  • Web Ticket - Prenotazione di biglietti elimina-code tramite internet:

Accedi al servizio

INPS: ultimi documenti pubblicati


Si rende noto che sul sito dell’INPS sono stati pubblicati i seguenti documenti:

Vai alla pagina INPS - circolari

FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA


In questa sezione verrà data segnalazione di eventi formativi accreditati ai fini della formazione professionale continua.

Calendario delle prossime attività formative

Data Titolo evento Sede

Organizzatore

Accreditante

Tipo Crediti fpc

24/05/2018

09:00/13:00

Evasioni e frodi fiscali - La GDF spiega le nuove strategie di verifica alla luce della circ. 1/2018

Sala Convegni ODCEC Napoli

Piazza dei Martiri 30

Napoli

ANC Napoli Gratuito Aula Fino a 4 cfp

Avvisi e informazioni utili


Contributo d'iscrizione 2018 all'Associazione Nazionale Commercialisti Napoli Nord


Il Consiglio direttivo della sezione Napoli Nord dell’Associazione Nazionale Commercialisti ha determinato il contributo d'iscrizione annuale per l’anno 2018 in euro 60,00. Di tale importo si precisa che circa il 40% viene riversato dall’associazione locale all’ANC Nazionale.

Il contributo sarà utilissimo per finanziare tutte le attività sindacali che la nostra associazione sta portando avanti sul territorio e le altre che sono in procinto di partire nel brevissimo periodo. Inoltre, attraverso l’adesione si avrà diritto ad accedere a convenzioni vantaggiose, a ricevere quotidianamente un’utilissima rassegna stampa, una rassegna dei principali strumenti finanziari a supporto delle aziende, oltre ad essere aggiornati settimanalmente con la newsletter sulle notizie di interesse locale e sovraterritoriale e poter avere accesso ai percorsi formativi che l’associazione organizzerà.

Il versamento della quota può essere effettuato con bonifico da appoggiare sul c/c bancario UNICREDIT intestato ad “Associazione Nazionale Commercialisti di Napoli Nord” - IBAN: IT52D0200874791000103632305 – specificando nominativo, ordine di appartenenza e matricola, codice fiscale. Le coordinate per il pagamento della quota d’iscrizione, assieme al modulo di adesione, saranno a breve anche compilabili sul portale internet all’indirizzo: www.ancnapolinord.it. Per segnalare articoli e documenti di interesse comune è possibile inviare un messaggio con i propri riferimenti personali all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Per chiedere informazioni generali: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cassa Ragionieri: attivo lo sportello previdenza di ANC


Sportello Previdenza è il servizio destinato agli iscritti all’Associazione e curato dall’Associazione Nazionale Commercialisti, il cui obiettivo è di agevolare il rapporto di comunicazione degli iscritti alla Cassa di Previdenza Ragionieri con il proprio ente pensionistico, interessando la figura del Garante dell’Iscritto.

Per informazioni e contatti è possibile contattare la segreteria: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cordiali saluti.

Associazione Nazionale Commercialisti di Napoli Nord

Consiglio direttivo

Presidente

Antonio Carboni

Vicepresidenti

Mauro Galluccio

Enza Pisano

Segretario

Marco Idolo

Tesoriere

Marianna D'Orta

Consiglieri

Filippo Cacciapuoti

Carlo D'Abbrunzo

Giuliana Di Caprio

Giovanni Granata

Salvatore Iorio

Nicola Padricelli

Vincenzo Panico

Pasquale Ristorato

Collegio dei revisori

Luigi Apicella

Corrado Civile

Felice Tranchese