TX Nefario - шаблон joomla Форекс
logoanc nanord  
 

 

 

 
     

     

Gentile Collega,

Ritenendo di fare cosa gradita, Ti trasmettiamo il numero 23-2018 della newsletter settimanale dell’Associazione Nazionale Commercialisti di Napoli Nord, che a breve sarà riservata ai soli associati e sostenitori.

Ti invitiamo a consultare il nostro portale internet, dove potrai trovare tutti i riferimenti per effettuare o rinnovare l'iscrizione, che ti consentirà di accedere a tutti i nostri servizi associativi. Nel segnalarti che potrai seguire le attività dell’Associazione Napoli Nord anche sul nostro profilo Facebook, ti ricordiamo che le informative precedenti, relative agli anni precedenti ed all’anno in corso, sono consultabili sul sito nell'apposita sezione. Un caro saluto e una buona lettura!

Il Consiglio direttivo

Informativa ANC Napoli Nord n° 23-2018 – 9 giugno 2018

A cura del Consiglio direttivo ANC Napoli Nord

Hanno collaborato a questo numero:

Antonio Carboni, Mauro Galluccio, Giovanni Granata, Marco Idolo.

In primo piano


“AFFIDARSI SOLO AI COMMERCIALISTI ISCRITTI ALL’ORDINE”: prosegue la campagna di comunicazione di ANC Napoli Nord.


COMM1 001

 

 

Con la dichiarazione dei redditi 2018 si è avviata anche la prima “campagna” di comunicazione targata ANC Napoli Nord per illustrare al grande pubblico i vantaggi di rivolgersi a Professionisti iscritti all’ODCEC. “Affidatevi ai Professionisti iscritti all’Ordine”: questo in sintesi il messaggio che ANC lancia attraverso social network, agenzie di stampa e quotidiani locali.

I messaggi saranno focalizzati a far percepire agli interlocutori di riferimento della categoria (cittadini, professionisti ed imprenditori) quante e quali competenze, tutele e garanzie i Commercialisti offrono. È necessario che il pubblico capisca che il Commercialista, a differenza dei soggetti non iscritti all’Albo, ha dovuto frequentare percorsi formativi specialistici ed un tirocinio obbligatorio per iscriversi all’Albo e per mantenere quell’iscrizione è tenuto ad un aggiornamento continuo, a stipulare una polizza assicurativa, a rispettare precisi obblighi deontologici a praticare preventivi e tariffe chiare.

Chiunque fosse interessato a sostenere l’iniziativa, anche con la pubblicazione del proprio nominativo, o semplicemente con suggerimenti migliorativi può rivolgere un cenno di interesse all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e riceverà tutte le indicazioni.

Segui la campagna informativa

Convenzione ANC Napoli Nord – Il sole 24 ore: Master norme e tributi edizione 2018.


Si comunica che la nostra Associazione ha sottoscritto una vantaggiosa convenzione con il Sole 24 Ore – riservata ai soli associati ANC - per la partecipazione alla prossima edizione del Master Norme e Tributi 2018/2019 che si terrà a Napoli, presso l’Hotel Terminus, in Piazza Garibaldi a Napoli, a partire dal mese di ottobre.

Il Master è il percorso di aggiornamento professionale e apprendimento specialistico strutturato dal Sole 24 Ore e prevede 6 giornate di lezioni frontali di 8 ore, con cadenza mensile ed il riconoscimento di 47 crediti formativi validi per la FPC dei Commercialisti.

La convenzione, frutto di un accordo specifico siglato con la nostra Associazione, prevede, per tutte le iscrizioni pervenute entro il 31.07.2018, un costo di euro 350,00 oltre IVA, con una riduzione di oltre il 20% rispetto al costo più basso offerto attualmente in preiscrizione. In fase di iscrizione al Master verrà richiesta conferma dell’iscrizione alla Segreteria ANC Napoli Nord.

Per ulteriori informazioni si può inviare una mail a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o al 3392824334.

Vedi la locandina del Master Sole 24 Ore

Proposte di modifica dell’Ordinamento professionale (D.Lgs. 139/2005): INVITO AI COLLEGHI A FORMULARE PROPOSTE.


Il Cndcec, con l’informativa n. 45/2018 del 31 maggio 2018, ha posto all’attenzione degli Ordini e delle Associazioni sindacali le proprie proposte di modifica all’Ordinamento professionale, chiedendo loro di esprimersi entro il prossimo 24 GIUGNO 2018, anche dopo aver avviato un confronto con gli Iscritti sui territori.

ANC Napoli Nord, inoltrerà le proprie proposte entro il prossimo 20 giugno alla segreteria nazionale dell’Associazione Nazionale Commercialisti, che, previa rielaborazione sintetica di tutte le proposte pervenute dagli organismi territoriali, provvederà a trasmetterle al CNDCEC in vista dell’assemblea del 4 luglio. A tal fine si trasmettono i testi delle modifiche suggerite dal CN, con preghiera di contribuire fattivamente nel dibattito che si sta aprendo all’interno della nostra Categoria, proponendo suggerimenti, integrazioni e commenti al testo inviato dal nostro Consiglio Nazionale. Per motivi organizzativi le proposte, i suggerimenti ed i commenti dovranno essere inviate all’indirizzo mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.entro il prossimo 18 giugno 2018.

Tra le modifiche “tecniche” che il CNDCEC suggerisce si segnalano, in particolare, quelle previste all’art. 39 bis, con l’ipotesi di DIVISIONE DELL’ALBO in sottoelenchi di specialisti. In particolare, tale modifica prevede testualmente che Il titolo di specialista può essere conseguito:

a) da iscritti da almeno due anni nella sezione A dell’albo, all’esito della frequenza con profitto di percorsi formativi della durata complessiva non inferiore a duecento ore attinenti alle attività di cui all’articolo 1, comma 3, svolti secondo le modalità stabilite dal regolamento di cui al comma 1. Il requisito dell’anzianità di iscrizione all’albo può essere maturato anche durante la frequenza dei percorsi formativi;

b) da iscritti nella sezione A dell’albo da almeno due anni che abbiano conseguito un diploma di specializzazione universitario ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 10 marzo 1982, n. 162, ovvero la qualifica di professore universitario di ruolo in materie giuridiche ed economiche corrispondenti ai settori di specializzazione;

c) per comprovata esperienza, da coloro che abbiano maturato un’anzianità di iscrizione nella Sezione A dell’albo di almeno dieci anni, previa adeguata dimostrazione dell’esercizio nell’ultimo quinquennio, in modo prevalente e continuativo, di attività professionale in uno dei settori di specializzazione, secondo modalità stabilite nel regolamento di cui al comma 1, che disciplina altresì la verifica da parte del Consiglio nazionale del possesso dei requisiti di cui alla presente lettera.”

Diverse le riflessioni definite “politiche” di riforma dell’ordinamento, con particolare riferimento alle procedure elettorali e all’abolizione parziale dei limiti attualmente in vigore per la presentazione delle candidature per chi ha già compiuto i due mandati previsti dal d.lgs.139/2015.

Leggi l’informativa

Leggi i documenti che indicano le proposte di modifica

Notariato – Studio sulla vendita forzata telematica


Il Consiglio Nazionale del Notariato ha pubblicato lo studio n.19-2018/E “La vendita forzata immobiliare telematica”. Il documento, approvato dal Gruppo di studio sulle Esecuzioni Immobiliari e Attività Delegate il 09/04/2018 e dal CNN il 19-20/04/2018,   affronta   la   tematica   della   vendita   forzata   telematica,   con   riferimento   alla   sola espropriazione  immobiliare,  alla  luce  della  recente  entrata  in  vigore  della  necessità  per  il  giudice dell’esecuzione di ricorrere a detta tipologia di vendita, anziché a quella tradizionale, “salvo che sia pregiudizievole per gli interessi dei creditori o per il sollecito svolgimento della procedura” (art. 569 c.p.c.).

Consulta il documento

Revisori Legali: chiarimenti del MEF sui corsi riguardanti lo stesso principio di revisione


Nella FAQ n. 20 sulla Formazione Continua, pubblicata sul Portale del Registro dei Revisori Legali, vengono dati chiarimenti in merito a quanto attestato nella RGS 26/2017 con riferimento allo svolgimento di corsi riguardanti lo stesso principio di revisione.

In particolare, il MEF precisa che:  “Nella circolare RGS n. 26/2017 si afferma che non è ammessa la maturazione di crediti formativi in relazione a corsi riguardanti materie, temi o argomenti che hanno già costituito oggetto degli altri corsi in anni precedenti. La precisazione intende impedire che un revisore frequenti due o più volte lo stesso identico corso, ciò che non sarebbe evidentemente utile per la maturazione professionale. A titolo di esempio, poi, si fa riferimento a due corsi che riguardano lo stesso principio. È evidente che la circolare intende riferirsi, in tale esempio, a due corsi identici. Se i corsi si riferiscono ad aspetti diversi di uno stesso principio professionale, oppure perseguono ulteriori gradi di approfondimento, oppure sono tenuti da docenti diversi con titoli diversi, detti corsi non sono un identico corso. In tutti questi casi, si presume che il professionista avrebbe l’opportunità di apprendere nozioni, concetti e interpretazioni diverse da quelle apprese o rese disponibili in corsi precedentemente frequentati sulla stessa tematica. Quanto chiarito in relazione all’esempio del principio professionale vale per qualsiasi altro argomento elencato nel programma annuale del Ministero. È compito degli enti accreditati e degli Ordini professionali denominare i singoli corsi in modo da rendere immediatamente chiaro che trattasi di approfondimenti oppure che un corso tiene conto degli aggiornamenti intervenuti nella normativa o nei principi professionali”.

Consulta le FAQ Formazione Continua del Revisore Legale pubblicate sul sito della Ragioneria Generale dello Stato.

Chiarimento esenzione obbligo formativo - Malattia grave dei congiunti


Si ricorda che già con Pronto Ordini n. 360/2016, formalizzato nell’art. 8.1 c) del Regolamento Nazionale per la formazione professionale continua in vigore dal 1/1/2018 con efficacia dal 1/1/2017, il CNDCEC si è espresso in merito all’applicabilità dell’istituto dell’esenzione dallo svolgimento della formazione professionale continua per “malattia grave debitamente documentata del coniuge, dei parenti e degli affini entro il primo grado e dei componenti il nucleo familiare”, rilevando la necessità dell’interruzione dell’attività professionale per almeno 6 mesi.

Regime premiale 2017 per gli studi di settore.


Con Provvedimento 1 giugno 2018, l’Agenzia delle Entrate ha definito le modalità di accesso al regime premiale degli studi di settore (art. 10, D.L. n. 201/2011) per il periodo d’imposta 2017.

In particolare, l’Agenzia prevede la possibilità di accesso al regime premiale 2017 per 155 studi di settore indicati nell’Allegato n. 1 al Provvedimento in oggetto.

Tale regime si applica agli studi che per il periodo d’imposta 2017 risultano:

•            coerenti con almeno quattro diverse tipologie di indicatori tra quelle già individuate per le precedenti annualità;

•            coerenti con almeno tre delle tipologie di indicatori e contemporaneamente prevedono l’indice di copertura del costo per il godimento di beni di terzi e degli ammortamenti.

Software di compilazione per regolarizzare somme detenute all’estero. 


L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato sul proprio sito il software, eseguibile dal link: Istanza di regolarizzazione attività depositate e somme detenute all’estero.

Il software Istanza di regolarizzazione attività depositate e somme detenute all’estero consente la compilazione del modulo di richiesta di accesso alla procedura di regolarizzazione delle attività depositate e delle somme detenute all’estero per gli anni dal 2007 al 2016, ai sensi dell’art. 5-septies del D.L. n. 148/2017, convertito, con modificazioni, dalla L. n. 172/2017.

Con Risoluzione 6 giugno 2018, n. 43, l’Agenzia delle Entrate ha istituito il codice tributo “8080” per il versamento, tramite modello "F24 ELIDE", delle somme dovute a titolo di imposte, interessi e sanzioni ai fini della regolarizzazione di attività depositate e delle somme detenute all’estero, ai sensi dell’art. 5-septies, D.L. n. 148/2017. Si ricorda che con tale modello non è possibile esporre crediti e quindi effettuare compensazioni.

Chiarimenti dall’ INL sul divieto di pagare le retribuzioni in contanti dal 1 luglio 2018. 


L’INL, con nota 4.538 del 22 maggio 2018, fornisce chiarimenti al personale ispettivo in merito alla tracciabilità, dal 1° luglio 2018, del pagamento delle retribuzioni ai lavoratori dipendenti ed assimilati, illustrando le procedure di irrogazione delle sanzioni e di presentazione del ricorso e dei relativi scritti difensivi

Fatturazione elettronica: aggiornate le specifiche tecniche.


L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato un aggiornamento delle specifiche tecniche con riferimento alle modalità d’uso degli elementi informativi. L’aggiornamento ha riguardato:

  • chiarimenti sull’identificativo univoco, precisando che il nome dei file fattura e dei file dati fattura può contenere identificativi di soggetti diversi dal trasmittente;
  • il limite dimensionale per singolo file fattura, che non può superare la dimensione di 5 megabyte (limite necessario per garantire una agevole usabilità via web delle fatture elettroniche);
  • il comportamento dello SDI nei casi in cui non riesca a consegnare una ricevuta per indisponibilità del canale del trasmittente; in questo caso, infatti, lo SDI provvede ad effettuare fino ad un massimo di 6 nuovi tentativi di trasmissione, uno ogni 12 ore;
  • chiarimenti in merito alla compilazione del blocco informativo "AltriDatiGestionali" che può essere compilato nei casi in cui:
  • siano fatturate operazioni di rifornimenti di carburante e si intenda riportare in fattura la targa delle autovetture;
  • siano riportati in fattura dati identificativi di scontrini fiscale (o di documenti commerciali in caso di trasmissione telematica dei corrispettivi);
  • l’indicazione degli errori, in cui viene precisato che gli stessi sono identificati distintamente per tipologia di fattura (ordinaria o semplificata);
  • l’introduzione degli schemi xsd e delle rappresentazioni tabellari della fattura ordinaria e della fattura semplificata.

Una novità importante riguarda, infine, la fattura elettronica semplificata per la quale, è obbligatorio che per il cessionario/committente venga indicata la partita IVA o il codice fiscale, pena lo scarto del documento.

Nuove funzionalità per il software per la valutazione d’impatto sulla protezione dei dati.


Disponibile sul sito del Garante per la Privacy una nuova versione del software di valutazione d’impatto sulla protezione dei dati (DPIA). Si tratta del software gratuito e liberamente scaricabile disponibile all’indirizzo https://www.cnil.fr/fr/outil-pia-telechargez-et-installez-le-logiciel-de-la-cnil, messo a disposizione dall’Autorità francese per la protezione dei dati e la cui versione in lingua italiana è stata messa a punto anche con la collaborazione del Garante per la protezione dei dati personali. Per accedere allo strumento è sufficiente scaricare il software e lanciare l’installazione. Quest’ultima sarà effettuata automaticamente nella versione in lingua italiana.

Il software è stato concepito come ausilio metodologico per le PMI e non costituisce un modello al quale fare riferimento in ogni situazione di trattamento.

Stop alla sanzione di 30 euro per la mancata accettazione di pagamento con POS.


Il Consiglio di Stato ha chiarito che non è applicabile la sanzione pari a 30 euro per commercianti o professionisti che non accettano i pagamenti con carte di debito o di credito.

Tale decisione è stata presa a seguito di una richiesta del Ministero dello Sviluppo Economico, in relazione allo schema di regolamento recante la definizione delle modalità, dei termini e degli importi delle sanzioni amministrative pecuniarie conseguenti la mancata accettazione dei pagamenti mediante carte di debito e carte di credito.

Secondo il Ministero l’obbligo di accettazione dei pagamenti con carte di debito/credito può essere assimilato all’obbligo di accettazione della moneta legale "fisica", previsto dall’art. 693 del Codice Penale secondo cui "chiunque rifiuta di ricevere, per il loro valore, monete aventi corso legale nello Stato, è punito con la sanzione amministrativa fino a euro 30". Di conseguenza, il Ministero ritiene che in caso di violazione dell’obbligo di accettazione dei pagamenti con carte di debito/credito, trovi applicazione tale sanzione.

Pur in presenza dell’obbligo per i soggetti che effettuano attività di vendita di prodotti o di prestazioni professionali di accettare la c.d. moneta elettronica, il Consiglio di Stato ritiene non applicabile la sanzione in caso di mancata installazione del pos o di mancata accettazione della carta di credito.

Aggiornamenti al “Codice del Turismo” e “Codice del Consumo”. 


Aggiornato il “Codice del Turismo” del 23/05/2011 n. 79 a seguito delle modifiche introdotte dal D.Lgs. 62 del 21 maggio 2018. Negli ultimi anni, a seguito del recepimento di direttive comunitarie e dell’applicazione di Regolamenti europei ed internazionali, la tutela offerta al turista dalla legislazione italiana si è ampliata in modo consistente per promuovere e tutelare il mercato del turismo tramite il coordinamento sistematico delle disposizioni normative vigenti nel settore, nel rispetto della competenza legislativa regionale e dell’ordinamento dell’UE, propone altresì degli elementi del tutto innovativi quali, in via esemplificativa, l’esplicita affermazione della risarcibilità del “danno da vacanza rovinata” (art. 47).

Sulla stessa G.U. (129 del 06/06/2018) è stato altresì aggiornato con le modifiche apportate dal D.Lgs. 62 del 21/05/2018 il “Codice del consumo” (D.Lgs. 206/2005, a norma dell'articolo 7 della legge 29 luglio 2003, n. 229).

Dillo al Consiglio di ANC Napoli Nord.


Il Consiglio direttivo di ANC Napoli Nord ha istituito la casella di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. dedicata ad acquisire indicazioni e suggerimenti da parte degli iscritti sull’operatività o su eventuali disservizi degli uffici finanziari, giudiziari, previdenziali ed in generale degli uffici della P.A. d’interesse generale. Si invitano gli iscritti a segnalare anomalie riscontrate negli uffici frequentati al fine di consentire di individuare le principali criticità o problematiche di interesse generale per realizzare interventi mirati, il tutto sempre nell’ottica e con lo spirito di una collaborazione costruttiva a favore della Categoria.

Altre notizie e documenti di interesse professionale


Fondazione Nazionale dei Commercialisti

Informativa diritto societario

Pubblicato il terzo numero dell’informativa "Diritto Societario" che contiene un aggiornamento sull’attività istituzionale e ai documenti pubblicati negli ultimi mesi dal CNDCEC e dalla FNC. Nella sezione "Giurisprudenza e Prassi" è presente una rassegna delle pronunce giurisprudenziali e delle prassi in uso relativamente ad ambiti del diritto societario e del diritto di impresa più in generale, in cui il dibattito della dottrina e della giurisprudenza è particolarmente vivace.

Consulta l’informativa

L'ambito applicativo della "nuova" transazione fiscale.

Il documento approfondisce l’ambito di applicazione della “nuova transazione fiscale” a seguito delle modifiche intervenute con la legge di stabilità 2017 (art. 1, comma 81 L. n. 232/2016). Consulta il documento

Si informa, infine, che sul sito della FNC sono pubblicati i seguenti strumenti operativi di controllo a supporto dell’attività svolta dai collaboratori negli studi professionali:

FNC: Osservatorio economico.


Pubblicato dalla Fondazione Nazionale dei Commercialisti un documento che passa in rassegna i principali dati economici diffusi dall’Istat nel corso del 2017 riguardanti le famiglie italiane.

Consulta il documento

FNC: Informativa Periodica - Attività Internazionale: pubblicata la seconda uscita dell’Informativa sulle Attività delle organizzazioni internazionali curata dalla Fondazione Nazionale dei Commercialisti.

Consulta il documento

FNC - I cluster d'impresa: opportunità di sviluppo per la professione

La Fondazione Nazionale dei Commercialisti ha pubblicato il documento “I cluster d'impresa: opportunità di sviluppo per la professione”. Il documento tiene conto delle rilevanti trasformazioni che hanno coinvolto l’economia italiana negli ultimi anni, con riferimento sia all’impatto della crisi economico-finanziaria statunitense, sia alla tendenza di lungo periodo del sistema Italia alla perdita di competitività del tessuto produttivo, ed individua nei cluster d’impresa nuove opportunità per i Commercialisti.

Consulta il documento

CNDCEC: Ultime pubblicazioni


Il Consiglio nazionale dei Dottori Commerciali e degli Esperti Contabili ha pubblicato i seguenti documenti:

Pronto Ordini


Si segnalano le seguenti risposte fornite dal Consiglio Nazionale ai quesiti formulati dagli Ordini in merito allo svolgimento della professione.

Non solo tasse…


Questa sezione è stata attivata per fornire informazioni su attività culturali, ludiche e ricreative in programma nell’ambito del circondario.

Per segnalazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Napoli Teatro Festival 2018.


Inaugurata l'8 giugno, proseguirà fino al 10 luglio l'undicesima edizione del Napoli Teatro Festival Italia, la seconda diretta da Ruggero Cappuccio, ed organizzata dalla Fondazione Campania dei Festival.

Una stagione di grandi numeri che ascrive il Festival tra le realtà più attive e significative del panorama internazionale e che accoglie, nei 34 giorni di programmazione, ben 85 compagnie, tra nazionali ed internazionali, impegnate per 160 recite complessive. Programma ed info

Summer Concert.


"Summer Concert", escursioni musicali nei luoghi d'arte di Terra di Lavoro; itinerari per orecchie e occhi curiosi. La Rassegna si svolgerà a Carinola – e nelle frazioni Casale e Ventaroli -, Piedimonte Matese, Caiazzo, Sessa Aurunca e Pietramelara.

Varia la proposta di autori e generi: dal più noto repertorio pianistico da Mozart a Rachmaninov alla musica per il cinema di Mancini e Morricone, dal jazz classico di Bolling alla musica Klezmer, dal Barocco di Tartini, Scarlatti e Bach al ‘700 e ‘800 organistico italiano, dagli echi etnici nella musica d'autore iberica e latino - americana al ‘900 italiano e russo con pagine di Castelnuovo – Tedesco, Procaccini, Di Fiore, Semionov e Schnittke.

La programmazione estiva si concluderà con Musica nel Chiostro, in calendario presso il Convento di S. Francesco di Casanova di Carinola nei due week - end dal 31 agosto al 9 settembre, il cui programma sarà diffuso di seguito.

La Rassegna è sostenuta dal MiBACT e dalla Regione Campania. Ingresso libero. Scarica il programma INFORMAZIONI :  0823 361801 - 339 1702906 www.autunnomusicale.com  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Osservatorio professionale


Focus tributario


Valida la notifica al vecchio indirizzo senza comunicazione di cambio residenza.


E' legittima la notificazione dell’atto tributario all'ultimo indirizzo del contribuente noto all'amministrazione finanziaria, prima del decorso di 60 giorni dalla variazione della residenza anagrafica, se il contribuente non ha comunicato tale variazione, in quanto non è possibile addossare all'Amministrazione l'onere di ricercare il contribuente fuori del domicilio.

Pertanto, per evitare una notifica presso il precedente domicilio fiscale prima che siano decorsi 60 giorni dalla variazione del proprio domicilio, il contribuente è tenuto a farsi parte attiva rendendo da subito conoscibile il nuovo recapito, questo in sostanza quanto stabilito dall'ordinanza della Cassazione del 11.05.2018 n. 11504.

La Corte di legittimità ha più volte affermato il principio secondo cui la disciplina delle notificazioni degli atti tributari si fonda sul criterio del domicilio fiscale e sull'onere preventivo del contribuente di indicare all'ufficio tributario il proprio domicilio fiscale e di tenere detto ufficio costantemente informato delle eventuali variazioni, di conseguenza il mancato adempimento, originario o successivo, di tale onere di comunicazione legittima l'ufficio procedente ad eseguire le notifiche comunque nel domicilio fiscale per ultimo noto, eventualmente nella forma semplificata di cui al D.P.R. 29 settembre 1973, n. 600, art. 60, lett. e), non potendosi addossare all'Amministrazione l'onere di ricercare il contribuente fuori del domicilio.

Considerato che l'art. 58 d.p.r. 600/73 prevede che le persone fisiche residenti nel territorio dello Stato hanno il domicilio fiscale nel comune nella cui anagrafe sono iscritte (comma 2) e che le cause di variazione del domicilio fiscale hanno effetto dal sessantesimo giorno successivo a quello in cui si sono verificate (comma 5), la notifica degli atti, nel caso di specie, è stata legittimamente effettuata, in mancanza di comunicazione della variazione da parte del contribuente, presso l'indirizzo pregresso, posto che dalla sentenza impugnata si evince che la notifica ha avuto luogo il 03.12.2000 ( sul punto il contribuente non ha svolto ricorso incidentale ) e che il trasferimento di residenza ha avuto luogo in data 11.10.2010.

IRAP dovuta nel caso di impresa familiare.


Se l’agente di commercio svolge la propria attività con l'aiuto di moglie e figli e cioè sotto forma di impresa familiare, è tenuto a pagare l'Irap. Lo ha affermato la Cassazione con l'ordinanza n. 14789/2018. I giudici hanno accolto il ricorso dell'Agenzia delle Entrate. Il caso riguardava un agente di commercio che nella sua attività si faceva aiutare dai parenti. Completamente ribaltato il verdetto della Ctr di Bologna. Secondo i giudici di piazza Cavour le mansioni svolte dal coniuge e dai figli configurano l'impresa familiare.

Focus societario


Soci qualificati e dividendi.


La legge di Bilancio 2018 ha introdotto nuove disposizioni con lo scopo di assimilare il trattamento dei soci (persone fisiche) qualificati e non, prevedendo in entrambi i casi l'applicazione della ritenuta secca al 26%. E' stata tuttavia inserita una disposizione transitoria con l'intento di prevedere una decorrenza della stretta diluita nel tempo. Alle distribuzioni di utili derivanti da partecipazioni qualificate in società ed enti soggetti Ires formatesi con utili prodotti fino all'esercizio in corso al 31 dicembre 2017, deliberate dal 1°gennaio 2018 al 31 dicembre 2022, continuano ad applicarsi le regole previgenti. Nella stragrande maggioranza dei casi il socio qualificato è penalizzato dal nuovo regime anche per il fatto che la ritenuta alla fonte non permette di sfruttare deduzioni e detrazioni per abbattere l'imponibile.

Ma deliberare subito la distribuzione delle riserve per poi procedere successivamente alla distribuzione effettiva potrebbe avere effetti negativi, in quanto la delibera ridurrebbe drasticamente il patrimonio netto, con effetti negativi su rating e rapporti bancari.

Focus Enti Locali


Piano Triennale di Edilizia Scolastica e concessione contributi per la messa a norma antincendio.


Sul BURC 39 del 4 giugno 2018 è stato pubblicato il Decreto Dirigenziale 620 del 04/06/2018, con cui è stato approvato l'avviso pubblico per l'approvazione del Piano Triennale di Edilizia Scolastica 2018/20 e per la formazione di una graduatoria per la concessione di contributi straordinari per la messa a norma antincendio.  Avviso pubblico  Allegato A   Scheda di valutazione

Proroga dei termini per la rinegoziazione dei prestiti a Province e Città metropolitane.


Cassa Depositi e Prestiti Spa, con un avviso pubblicato in data 28 maggio 2018, ha prorogato i tempi di presentazione delle richieste per la rinegoziazione dei prestiti intestati a Province e Città metropolitane.

A seguito delle richieste pervenute dall’Unione delle Province Italiane (Upi) e da alcuni Enti, il termine per aderire all’operazione è stato nuovamente fissato al 22 giugno 2018 (originariamente il 1° giugno 2018), mentre la ricezione della documentazione da parte di Cassa Depositi e Prestiti dovrà avvenire entro il 28 giugno 2018 (originariamente 8 giugno).

Estrazione revisori Enti Locali.


Si ricorda che è operativo sul portale del Dipartimento per la funzione pubblica una funzione di ricerca che agevolmente consente di visualizzare le ultime estrazioni effettuate presso le prefetture delle cinque province della Regione per l’esercizio della funzione di revisore dell’Ente locale.

Si segnala, altresì, che è stata resa disponibile una nuova funzione che permette la visualizzazione di alcuni dati statistici significativi relativi al numero di iscritti articolati per fascia e territorio, ai sorteggi effettuati e a quelli da effettuare.

Consulta le estrazioni più recenti

Collegati al sito

Economia del territorio


Si riporta l’elenco provvisorio delle ultime procedure concorsuali la cui pubblicazione è disponibile sui portali di servizio a curatori e creditori che operano in collaborazione con il Tribunale di Napoli Nord. L’elenco è relativo alle ultime procedure dichiarate.

Dall’inizio dell’anno alla data odierna le procedure pubblicate sui portali di servizio sono 62.

Nel 2017 sono state 190 le procedure fallimentari e 14 i concordati.

Si ricorda che complessivamente nel 2016 si sono registrate 168 sentenze dichiarative di fallimento; nel 2015 sono state 218 le sentenze emesse, contro le 140 procedure dichiarate nel corso del 2014. Nel 2015 si è registrata l’apertura di 8 concordati e di 3 procedure di composizione di crisi da sovraindebitamento. Nel 2016 i concordati sono stati 12, mentre nel 2017 sono stati 16 ed 1 nel 2018. Nel dettaglio si riportano i dati riscontrabili sui siti di servizio:

Procedure fallimentari

Procedura Tipo Num. Data aper. Curatore Titolo Giudice Delegato
n.d. Fall. 62 07/06/18 Catapano Alessandra Avv Na Di Giorgio Giovanni
n.d. n.d. 61 n.d. n.d. n.d. n.d.
n.d. n.d. 60 n.d. n.d. n.d. n.d.
n.d. n.d. 59 n.d. n.d. n.d. n.d.
n.d. Fall. 58 07/06/18 Catapano Alessandra Avv Na Di Giorgio Giovanni
n.d. n.d. 57 n.d. n.d. n.d. n.d.
n.d. Fall. 56 18/05/18 Di Palma Angelo Avv Na Rabuano Arminio Salvatore
n.d. Fall. 55 18/05/18 Salvato Vittoria Avv Na Satta Cristiana
n.d. Fall. 54 18/05/18 Di Micco Domenico Avv NN Rabuano Arminio Salvatore
n.d. Fall. 53 18/05/18 Di Palma Angelo Avv Na De Vivo Maria
n.d. Fall. 52 18/05/18 Salvato Vittoria Avv Na Di Giorgio Giovanni
n.d. n.d. 51 n.d. n.d. n.d. n.d.
n.d. Fall. 50 04/05/18 Caterino Vincenzo Dott. NN Lamonica Maria Grazia
n.d. Fall. 49 04/05/18

Avino Manuela

Toledo Federico

Avv. NA

Dott. Na

De Vivo Maria
n.d. n.d. 48 n.d. n.d. n.d. n.d.
n.d. Fall. 47 19/04/18 Borriello Giancarlo Avv Na Lamonica Maria Grazia
n.d. n.d. 46 n.d. n.d. n.d. n.d.
n.d. Fall. 45 06/04/18 Frezza Enrico Avv SMCV Satta Cristiana

Altre procedure

Procedura Tipo Num. Data aper. Commiss. Titolo Giudice Delegato
n.d. C.P. 4 07/06/18 Pisani Luca   Caria Enrico
n.d.   3 n.d. n.d. n.d. n.d.
n.d.   2 n.d. n.d. n.d. n.d.
n.d. C.P. 1 n.d. Grimaldi Paolo

Dott.

NA

Lamonica M.G.
n.d C.P. 16 06/12/17 Megale Massimiliano

Dott.

NN

Di Giorgio Giovanni
n.d n.d 15 n.d n.d n.d n.d
Bollicine Marotta s.a.s. di Mallardo Francesco & C. C.P. 14 14/09/17

Rossi

Guido

Villano

Enrico

Dott.

NN

Dott.

NN

Di Giorgio Giovanni
PERILLO COSTRUZIONI GENERALI SRL C.P. 13 07/09/17


D'Alò Ferdinando

Dott.

NA

Caria Enrico
WATTSUD L.E.P. SPA C.P. 12 04/10/17

Giordano Francesco

Nappi

Severino

Dott.

NA

Avv Na

Rabuano Arminio Salvatore
MACE Srl C.P. 11 06.07.17

Soprano

Luigi

Dott.

NA

Satta Cristiana
Diversificazioni Bonifiche Fabbricazioni Industriali s.r.l. C.P. 10 05.07.17

Macchioni Riccardo

Caruso Giuseppe

Prof.

Na

Avv Na

Di Giorgio Giovanni
COCCOFRESCO s.a.s. di Crispino Pasquale & C. C.P. 9 30.05.17

Volpe

Sergio

Dott.

NA

Caria Enrico
n.d. n.d. 8 n.d. n.d. n.d. n.d.

Tribunale Napoli Nord: sezione sovra indebitamento.

Il tribunale di Napoli Nord ha attivato una sezione dove sono pubblicati i piani omologati con tutta la documentazione inerente. Per consultare la sezione è possibile raggiungere il seguente link:

http://www.tribunale.napolinord.giustizia.it/sovraindebitamenti.aspx

Fonte: Portale dei Fallimenti di Napoli Nord -realizzato da Zucchetti software giuridico srl; “Procedure.it” di Aste Giudiziarie inlinea Spa; sito internet Tribunale Napoli Nord.

L’ANC Napoli Nord declina qualsiasi responsabilità per errori, inesattezze ed omissioni eventualmente presenti negli elenchi, rinviando i lettori alla verifica dei dati pubblicati presso il Tribunale per verificarne la completezza e l'esattezza dei dati riportati.

Circolari di altri Enti di interesse professionale


Si rende noto che sul sito dell’Agenzia delle Entrate sono stati pubblicati i seguenti documenti:

Banca dati CERDEF integrata di normativa, prassi e giurisprudenza in materia fiscale.

Accedi alla Banca Dati CERDEF

Le ultime circolari dell'A.d.E.

  • Circolare n. 11 del 18/05/18

Cessione del credito corrispondente alla detrazione spettante per interventi di efficienza energetica. - Articolo 14 del decreto-legge 4 giugno 2013, n. 63, convertito, con modificazioni, dalla legge 3 agosto 2013, n. 90 - pdf

  • Circolare n. 10 del 16/05/18

Credito d’imposta per attività di ricerca e sviluppo – Problematiche applicative in presenza di operazioni straordinarie  

Ultimi Provvedimenti e Risoluzioni A.d.E.

Istituzione del codice tributo per il versamento, tramite il modello “F24 Versamenti con elementi identificativi”, delle somme dovute a titolo di imposte, sanzioni ed interessi ai fini della regolarizzazione di cui all’articolo 5-septies del decreto legge

  • Risoluzione n. 42 del 01/06/18

REMISSIONE IN BONIS - utilizzo dei codici tributo 8114 e 8115 nel modello di pagamento “F24 Versamenti con elementi identificativi”

Le ultime guide fiscali pubblicate da A.d.E.

Si segnalano le seguenti guide edite dall’Agenzia delle Entrate e recentemente aggiornate

Aggiornamento febbraio 2018

Aggiornamento febbraio 2018

Aggiornamento ottobre 2017

Aggiornamento ottobre 2017

Aggiornamento settembre 2017

Aggiornamento aprile 2017

Aggiornamento gennaio 2017

Aggiornamento gennaio 2017

Servizi Telematici

  • Modalità di utilizzo del canale di assistenza telematica: Il canale CIVIS può essere utilizzato sia dai contribuenti che dagli intermediari.

Accedi al servizio

  • Come prendere un Appuntamento con l'Agenzia delle Entrate Direzione Provinciale.

Accedi al servizio

  • Web Ticket - Prenotazione di biglietti elimina-code tramite internet:

Accedi al servizio

INPS: ultimi documenti pubblicati


Si rende noto che sul sito dell’INPS sono stati pubblicati i seguenti documenti:

Vai alla pagina INPS - circolari

FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA


In questa sezione verrà data segnalazione di eventi formativi accreditati ai fini della formazione professionale continua.

Calendario delle prossime attività formative

Data Titolo evento Sede

Organizzatore

Accreditante

Tipo Crediti fpc
           

Avvisi e informazioni utili


Contributo d'iscrizione 2018 all'Associazione Nazionale Commercialisti Napoli Nord


Il Consiglio direttivo della sezione Napoli Nord dell’Associazione Nazionale Commercialisti ha determinato il contributo d'iscrizione annuale per l’anno 2018 in euro 60,00. Di tale importo si precisa che circa il 40% viene riversato dall’associazione locale all’ANC Nazionale.

Il contributo sarà utilissimo per finanziare tutte le attività sindacali che la nostra associazione sta portando avanti sul territorio e le altre che sono in procinto di partire nel brevissimo periodo. Inoltre, attraverso l’adesione si avrà diritto ad accedere a convenzioni vantaggiose, a ricevere quotidianamente un’utilissima rassegna stampa, una rassegna dei principali strumenti finanziari a supporto delle aziende, oltre ad essere aggiornati settimanalmente con la newsletter sulle notizie di interesse locale e sovraterritoriale e poter avere accesso ai percorsi formativi che l’associazione organizzerà.

Il versamento della quota può essere effettuato con bonifico da appoggiare sul c/c bancario UNICREDIT intestato ad “Associazione Nazionale Commercialisti di Napoli Nord” - IBAN: IT52D0200874791000103632305 – specificando nominativo, ordine di appartenenza e matricola, codice fiscale. Le coordinate per il pagamento della quota d’iscrizione, assieme al modulo di adesione, saranno a breve anche compilabili sul portale internet all’indirizzo: www.ancnapolinord.it. Per segnalare articoli e documenti di interesse comune è possibile inviare un messaggio con i propri riferimenti personali all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Per chiedere informazioni generali: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cassa Ragionieri: attivo lo sportello previdenza di ANC


Sportello Previdenza è il servizio destinato agli iscritti all’Associazione e curato dall’Associazione Nazionale Commercialisti, il cui obiettivo è di agevolare il rapporto di comunicazione degli iscritti alla Cassa di Previdenza Ragionieri con il proprio ente pensionistico, interessando la figura del Garante dell’Iscritto.

Per informazioni e contatti è possibile contattare la segreteria: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cordiali saluti.

Associazione Nazionale Commercialisti di Napoli Nord

Consiglio direttivo

Presidente

Antonio Carboni

Vicepresidenti

Mauro Galluccio

Enza Pisano

Segretario

Marco Idolo

Tesoriere

Marianna D'Orta

Consiglieri

Filippo Cacciapuoti

Carlo D'Abbrunzo

Giuliana Di Caprio

Giovanni Granata

Salvatore Iorio

Nicola Padricelli

Vincenzo Panico

Pasquale Ristorato

Collegio dei revisori

Luigi Apicella

Corrado Civile

Felice Tranchese