TX Nefario - шаблон joomla Форекс
logoanc nanord  
 

 

 

 
     

     

Gentile Collega,

Ritenendo di fare cosa gradita, Ti trasmettiamo il numero 28-2018 della newsletter settimanale dell’Associazione Nazionale Commercialisti di Napoli Nord, che a breve sarà riservata ai soli associati e sostenitori.

Ti invitiamo a consultare il nostro portale internet, dove potrai trovare tutti i riferimenti per effettuare o rinnovare l'iscrizione, che ti consentirà di accedere a tutti i nostri servizi associativi. Nel segnalarti che potrai seguire le attività dell’Associazione Napoli Nord anche sul nostro profilo Facebook, ti ricordiamo che le informative precedenti, relative agli anni precedenti ed all’anno in corso, sono consultabili sul sito nell'apposita sezione. Un caro saluto e una buona lettura!

Il Consiglio direttivo

Informativa ANC Napoli Nord n° 28-2018 – 14 luglio 2018

A cura del Consiglio direttivo ANC Napoli Nord

Hanno collaborato a questo numero:

Antonio Carboni, Carlo D’Abbrunzo, Mauro Galluccio, Giovanni Granata, Marco Idolo.

In primo piano


GDPR: la soluzione sviluppata da ANC Napoli Nord per la gestione della Privacy.


ANC Napoli Nord ha sottoscritto un accordo con una primaria software-house e con uno studio legale specializzato in consulenza privacy, per la gestione degli adempimenti introdotti dal nuovo regolamento europeo GDPR. Grazie alla convenzione i Professionisti associati, per il proprio studio e per i propri clienti, a costi estremamente convenienti rispetto a quelli di mercato, potranno gestire tramite piattaforma cloud tutti gli adempimenti prescritti dalla nuova normativa europea in materia di privacy, arrivando a produrre tutta la documentazione prescritta dalla normativa interamente personalizzabile. La soluzione, spiega il Presidente ANC Napoli Nord, Antonio Carboni, è pensata dai Commercialisti per i Commercialisti al fine di gestire quest'importante opportunità che può vederci protagonisti in un importante area di servizi da proporre alle aziende clienti. L'intesa sottoscritta prevede costi decrescenti in base al numero di licenze attivate per i clienti di studio (fino a 10, da 11 a 20, da 21 a 30 ed oltre 30), nei cui confronti il Commercialista potrà gestire autonomamente il proprio rapporto di consulenza.

Gli Associati ANC potranno, altresì, avvalersi - con un minimo costo aggiuntivo - del consulente privacy per un assessment legale finalizzato alla redazione del piano oppure, a tariffe agevolate preconcordate tra il consulente privacy e ANC, gli iscritti ANC potranno offrire, altresì, a quei clienti con un'organizzazione e problematiche complesse, una consulenza “ad hoc”.

Per Carlo D'Abbrunzo, Consigliere ANC Napoli Nord, delegato alla privacy, attraverso lo strumento informatico messo a disposizione e con l'ausilio dell'esperto legale, ciascun Associato ANC Napoli Nord potrà gestire il processo privacy per i propri clienti, evitando così di dover delegare completamente a terzi questo importante ambito di consulenza.

Per ogni informazioni è possibile contattare il Collega Carlo D’Abbrunzo (cell: 3394806841) o inviare una mail al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. con oggetto “richiesta informazioni convenzione GDPR”.

Guarda il video dimostrativo su youtube

Se non è iscritto all’Ordine non è un Commercialista! Condividi il messaggio


primo 1

 

 

Guarda il video su Youtube e su Facebook

Dopo le pubblicazioni sui social network e quotidiani a tiratura locale e su impianti pubblicitari stradali collocati a Giugliano in Campania, Casoria ed Aversa (Comuni ad alta densità abitativa), è disponibile anche un video per rimarcare al grande pubblico le tutele e le garanzie che i Commercialisti offrono ai propri clienti, seppure in assenza di prerogative esclusive, oltre a veicolare il messaggio che solo i Professionisti iscritti all’Albo possono fregiarsi del titolo di Commercialista. ANC Napoli Nord intende portare all’attenzione del grande pubblico che il Commercialista, a differenza dei soggetti non iscritti all’Albo, ha seguito percorsi formativi specialistici ed un tirocinio obbligatorio ed è obbligato ad un aggiornamento formativo continuo per assicurare la qualità delle prestazioni offerte, a stipulare una polizza assicurativa in favore dei propri clienti, a rispettare precisi obblighi deontologici e a praticare preventivi e tariffe chiare ed è soggetto alla continua vigilanza del proprio Ordine. Si invitano gli Associati e Colleghi a condividere in forma massiva il messaggio tra privati ed imprenditori attraverso i social network per fare percepire chiaramente il messaggio veicolato.

Seguici su Facebook

Segui le nostre iniziative sindacali

Guarda il video su Youtube Guarda il video su FB

Microcredito Italiano SpA: convenzione ANC per le attività di tutoraggio.


Si ricorda che l’Associazione Nazionale Commercialisti ha realizzato un accordo di collaborazione con MICROCREDITO ITALIANO SPA, società che si dedica all’attività di Microcredito secondo quanto previsto dalla normativa che regola il settore. 

MICROCREDITO ITALIANO SPA è un operatore di microcredito iscritto nell’apposito elenco, che propone ed eroga, in via diretta con fondi propri fino a 35.000 euro, finanziamenti a tutte le imprese e i professionisti contemplati nel decreto MEF 176 del 17.10.2014.

La sua attività principale è pertanto quella di investire su progetti imprenditoriali e verificarne la fattibilità economica, attraverso un’attenta attività di monitoraggio e tutoraggio.

Ed è proprio all’attività di tutoraggio che fa riferimento l’accordo nazionale siglato con l’ANC, teso a dotare, nel medio termine, ogni provincia italiana di un adeguato numero di professionisti che svolgano attività di tutoraggio per il microcredito.

Tutti i professionisti associati interessati possono sottoscrivere il contratto di tutoraggio, (per l’erogazione dei servizi ausiliari di assistenza e monitoraggio previsti dalla disciplina sul microcredito), predisposto nell’ambito dell’accordo quadro con l’ANC e, se in regola con i requisiti dettati dalla normativa, diventare Tutor Microcredito. Per l’adesione è necessario che gli interessati trasmettano alla segreteria ANC all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.:

Convenzione ANC Napoli Nord – Il sole 24 ore: Master norme e tributi edizione 2018.


Si comunica che la nostra Associazione ha sottoscritto una vantaggiosa convenzione con il Sole 24 Ore – riservata ai soli associati ANC - per la partecipazione alla prossima edizione del Master Norme e Tributi 2018/2019 che si terrà a Napoli, presso l’Hotel Terminus, in Piazza Garibaldi a Napoli, a partire dal mese di ottobre. Il Master è il percorso di aggiornamento professionale e apprendimento specialistico strutturato dal Sole 24 Ore e prevede 6 giornate di lezioni frontali di 8 ore, con cadenza mensile ed il riconoscimento di 47 crediti formativi validi per la FPC dei Commercialisti.

La convenzione, frutto di un accordo specifico siglato con la nostra Associazione, prevede, per tutte le iscrizioni pervenute entro il 31.07.2018, un costo di euro 350,00 oltre IVA (con pagamento da effettuarsi con tempistica successiva) con una riduzione di oltre il 20% rispetto al costo più basso offerto attualmente in preiscrizione. Per ulteriori informazioni si può inviare una mail a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o contattare direttamente l'agente del Sole 24 Ore, Fabrizio Caporale, cell. 3356689951 per informazioni di dettaglio.

Vedi la locandina del Master Sole 24 Ore

“Agenzia delle Entrate, il rischio che l’intempestività diventi una regola”.


L’agire con tempestività sappiamo non essere una dote della nostra Amministrazione Finanziaria e ciò trova nuova conferma con quanto sta accadendo con gli studi di settore per il periodo di imposta 2017, una situazione che dimostra come purtroppo nulla sia cambiato rispetto al passato.”.

Con queste parole il Presidente dell’Associazione Nazionale Commercialisti Marco Cuchel si riferisce alla circolare 14/E del 6 luglio 2018, con la quale l’Agenzia delle Entrate ha fornito le istruzioni e i correttivi per la compilazione degli studi di settore da applicare al periodo d’imposta 2017, e per la verifica dei risultati.  

I chiarimenti messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate sono evidentemente determinanti per dare seguito correttamente all’adempimento, peccato – sottolinea il Presidente Cuchel – che il primo termine per il versamento delle imposte sia scaduto lo scorso 2 luglio. 

Si tratta dell’ennesima prova della totale mancanza di considerazione del lavoro svolto dai commercialisti, i quali, già presi in questo periodo da un calendario fiscale oltremodo impegnativo, devono fare i conti anche con i ritardi dell’Amministrazione Finanziaria, le cui conseguenze inevitabilmente impattano sul loro lavoro e sui contribuenti.”.

Per quanto riguarda i correttivi di cassa, l’intervento dell’Agenzia delle Entrate si è imposto a seguito della nuova normativa di determinazione della base imponibile Irpef e Irap per le imprese minori in contabilità semplificata, tuttavia, il necessario e prevedibile adeguamento è stato incomprensibilmente attuato solamente adesso quando invece le nuove norme sul regime di cassa semplificato per le imprese minori sono entrate in vigore dall’inizio del 2017.

C’è anche da considerare – aggiunge Cuchel – che proprio in questo stesso periodo giungono dall’Agenzia delle Entrate le comunicazioni degli avvisi di irregolarità, le comunicazioni delle anomalie da studi di settore, i questionari sul redditometro e varie richieste di documentazione. Considerato l’attuale periodo di scadenze, era auspicabile che l’invio di tali comunicazioni fosse rimandato al mese di settembre, sapendo che ciò non avrebbe prodotto conseguenze sostanziali per l’Amministrazione Finanziaria, ma sarebbe stato un apprezzabile segno di attenzione nei riguardi dei commercialisti e del loro lavoro.

C’è da augurarsi – conclude Cuchel, che per gli studi di settore, alla luce del ritardo con il quale sono state fornite le istruzioni, ai contribuenti interessati non sia da applicare la maggiorazione dello 0,40% prevista per i versamenti delle imposte effettuati entro il prossimo 20 agosto”.

Dal 15 luglio prestazioni professionali senza split payment.


In vigore da domani 15 luglio, le disposizioni che escludono dallo split payment le prestazioni di servizi soggette a ritenuta alla fonte a titolo di imposta sul reddito nonché quelle soggette a ritenuta a titolo d’acconto.

Le prestazioni per le quali è emessa fattura sino alla data del 14 luglio 2018, da parte di professionisti e altri lavoratori autonomi, sono soggette alle regole dello split payment anche se il corrispettivo non è ancora stato pagato.

Cumulo contributivo gratuito per Commercialisti e Cdl.


Le casse private dei consulenti del lavoro ENPACL e dei dottori commercialisti ed esperti contabili CNPADC hanno finalmente raggiunto l'accordo con INPS per l'erogazione delle pensioni con cumulo gratuito.

Si tratta della possibilità di raggiungere i requisiti contributivi per maturare la pensione cumulando senza spese ne riduzioni dell'assegno i contributi versati anche in casse diverse, in periodi non coincidenti (Ad esempio Gestione separata INPS o INPDAP e Cassa professionale).

La domanda deve avere ad oggetto tutti i periodi contributivi accreditati nelle gestioni assicurative interessate.

Ad oggi, le domande giunte dai Commercialisti sono poche decine mentre sono più di 150 quelle giunte dai consulenti del lavoro che più spesso posso vantare anche versamenti all'INPS, ma è plausibile che con l'attuazione effettiva nel nuovo istituto le richieste aumenteranno. 

La Cassa commercialisti specifica in un comunicato sul proprio sito che la pensione in regime di cumulo è stata disciplinata con l’introduzione nel Regolamento Unitario del nuovo art. 37 bis il quale prevede, tra l’altro, che il trattamento pro quota della Cassa venga determinato con il metodo contributivo. In alcuni casi, anche il metodo misto (reddituale fino al 2003 e contributivo dal 2004). Per aiutare nella scelta tra la ricongiunzione, la totalizzazione o il cumulo, la Cassa sta integrando il servizio di simulazione PES anche con le pensioni in totalizzazione e in cumulo.

Casse previdenziali all’attenzione del Governo.


Dopo l’annuncio del ministro del lavoro Luigi Di Maio di voler dar vita ad una «piattaforma pubblica che ne agevoli «l’aggregazione» con i Fondi pensione per stimolante gli investimenti nel tessuto produttivo nazionale, il viceministro dell’economia Laura Castelli afferma che «La struttura e la sicurezza di alcune risorse, come quelle delle Casse di previdenza, che hanno delle regole precise, permettono di esser sicuri che, quando si utilizzano, andranno veramente a finire nell’economia reale del paese»,

I commercialisti, nel frattempo, sono propensi a sfruttare, le potenzialità della direttiva europea 2017/828 sui diritti degli investitori (che «presumibilmente, entrerà in vigore da noi a metà dell’anno prossimo»), i quali potranno così «partecipare alle decisioni assunte nelle società quotate in borsa», mentre ci sarà «una maggiore trasparenza nella redazione dei documenti di carattere economico-finanziario».

Il piano dell’azionariato attivo, con l’immissione di risorse per incentivare la presenza dei commercialisti nelle società quotate, nelle quali potrebbero ricoprire il «ruolo di amministratori indipendenti, o di componenti dell’organo di controllo», deve coinvolgere le Casse previdenziali dottori e ragionieri, nonché i Fondi pensione.

“IMPRESA 4.0”. Digitalizzazione delle imprese: il bando voucher PID.


Contributi fino a 15 mila euro alle piccole e medie imprese di tutti i settori che puntano sulle tecnologie digitali 4.0. Ammissibili le spese per consulenza, formazione e investimenti tecnologici. Richieste di partecipazione dal 16 luglio al 5 ottobre 2108.

Disponibili risorse per oltre 1,6 milioni di euro.

S.I. Impresa – Azienda speciale della Camera di Commercio di Napoli- Area servizi camerali è incaricata della preistruttoria. Per informazioni e chiarimenti sul bando Voucher Digitali I4.0-2018 si può contattare S.I. Impresa – Azienda speciale della Camera di Commercio di Napoli- Area servizi camerali e mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - telefoni: 081 7607114 - 081 7607109 - 081 7607116 (dal lunedì al venerdì dalle 9,00 alle 12,00).

Per il corretto invio della domanda/documentazione attraverso web telemaco è sempre disponibile come supporto, il call center 0492015215 e, previa registrazione, il tutorial Infocamere al link

https://elearning.infocamere.it/login/index.php). Per ulteriori informazioni, clicca QUI

La misura sarà illustrata nel corso del seminario “Voucher digitali 4.0 – Anno 2018” organizzato dalla Camera di Commercio di Napoli il 20 luglio presso la Camera di Commercio di Napoli, Piazza Bovio, 32 – Sala Parlamentino – III piano. Obbligatoria la registrazione all’evento

Bando per la concessione di voucher alle imprese per i percorsi di alternanza.


La Camera di Commercio di Napoli ha emanato il Bando per la concessione di “voucher alle imprese per i percorsi di alternanza”. S.I. Impresa – Azienda speciale della Camera di Commercio di Napoli- Area servizi camerali è incaricata della preistruttoria.

Lo scopo del Bando è quello di favorire un rapporto costante e proficuo tra mondo della formazione e mondo del lavoro a vantaggio del sistema economico locale, per incentivare l’inserimento di giovani studenti in percorsi di alternanza scuola/lavoro presso le imprese ed i professionisti del territorio e promuovere l’iscrizione nel Registro Nazionale per l’Alternanza Scuola-Lavoro, istituito dalla L. n. 107/2015.Le domande dovranno essere presentate a partire dal 9/07/2018 e fino al 15/10/2018.

Per informazioni e chiarimenti sul bando Voucher alle imprese per i percorsi di alternanza
si può contattare S.I. Impresa – Azienda speciale della Camera di Commercio di Napoli- Area servizi camerali e mail:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - telefoni: 081 7607114 - 081 7607109 - 081 7607116 (dal lunedì al venerdì dalle 9,00 alle 12,00).

Per l’invio della domanda/documentazione, attraverso web telemaco è disponibile, previa registrazione il tutorial al link https://elearning.infocamere.it/login/index.php) ed è operativo il call center 0492015215; Per ulteriori informazioni, clicca QUI

Movimentazione di danaro contante e istruzioni sulle comunicazioni antiriciclaggio.


L’Unità di informazione finanziaria (Uif) ha pubblicato sul proprio sito una relazione illustrativa relativa all’obbligo di comunicazione per prelievi e depositi di contante superiori a € 10.000 mensili, anche se frazionati.  

Il provvedimento recepisce le disposizioni del D. Lgs. 21.11.2007, n. 231, come modificato dal D. Lgs. 25.05.2017, n. 90.  Tali comunicazioni non saranno comunque considerate operazioni che determinano l’obbligo di effettuare segnalazioni di operazioni sospette, poiché il patrimonio delle informazioni, derivante dalle comunicazioni oggettive, costituirà solo una base dati ampia utile alla Uif per arricchire le analisi delle segnalazioni di operazioni sospette e per approfondire fenomeni a rischio.

Libertà di stabilimento e professione.


La direttiva Ue 2018/958, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea 9.07.2017 (L173) e che dovrà essere recepita entro il 30.07.2020, stabilisce regole più stringenti contro gli interventi statali nel campo delle professioni regolamentate, tesi a limitare il diritto di stabilimento e la libera prestazione di servizi. Il Consiglio e il Parlamento Europeo puntano a prevenire interventi in grado di incidere negativamente sulle libertà fondamentali. Pertanto, gli Stati membri, prima di introdurre nuove disposizioni legislative, regolamentari o amministrative che limitano l’accesso alle professioni regolamentate, dovranno valutare la proporzionalità delle misure non solo con riferimento al momento dell’adozione, ma anche considerando gli effetti futuri. La direttiva, che andrà applicata congiuntamente alla 2005/36 sul riconoscimento delle qualifiche professionali (modificata dalla 2013/55), fissa l’onere della prova sugli Stati membri, tenuti a motivare la scelta e a presentare un’analisi dell’idoneità e della proporzionalità del provvedimento. Resta ferma la competenza degli Stati membri di decidere se e come regolamentare una professione, nel rispetto dei principi di non discriminazione e di proporzionalità e salvo nei casi in cui la professione sia stata già oggetto di armonizzazione a livello Ue. Gli obblighi sono estesi anche ai casi in cui la professione sia regolamentata in via indiretta, attraverso un ordine professionale.

Dillo al Consiglio di ANC Napoli Nord.


Il Consiglio direttivo di ANC Napoli Nord ha istituito la casella di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. dedicata ad acquisire indicazioni e suggerimenti da parte degli iscritti sull’operatività o su eventuali disservizi degli uffici finanziari, giudiziari, previdenziali ed in generale degli uffici della P.A. d’interesse generale. Si invitano gli iscritti a segnalare anomalie riscontrate negli uffici frequentati al fine di consentire di individuare le principali criticità o problematiche di interesse generale per realizzare interventi mirati, il tutto sempre nell’ottica e con lo spirito di una collaborazione costruttiva a favore della Categoria.

Altre notizie e documenti di interesse professionale


Fondazione Nazionale dei Commercialisti

Informativa diritto societario

Pubblicato il terzo numero dell’informativa "Diritto Societario" che contiene un aggiornamento sull’attività istituzionale e ai documenti pubblicati negli ultimi mesi dal CNDCEC e dalla FNC. Nella sezione "Giurisprudenza e Prassi" è presente una rassegna delle pronunce giurisprudenziali e delle prassi in uso relativamente ad ambiti del diritto societario e del diritto di impresa più in generale, in cui il dibattito della dottrina e della giurisprudenza è particolarmente vivace.

Consulta l’informativa

L'ambito applicativo della "nuova" transazione fiscale.

Il documento approfondisce l’ambito di applicazione della “nuova transazione fiscale” a seguito delle modifiche intervenute con la legge di stabilità 2017 (art. 1, comma 81 L. n. 232/2016). Consulta il documento

Si informa, infine, che sul sito della FNC sono pubblicati i seguenti strumenti operativi di controllo a supporto dell’attività svolta dai collaboratori negli studi professionali:

FNC: Osservatorio economico.


Pubblicato dalla Fondazione Nazionale dei Commercialisti un documento che passa in rassegna i principali dati economici diffusi dall’Istat nel corso del 2017 riguardanti le famiglie italiane.

Consulta il documento

FNC: Informativa Periodica - Attività Internazionale: pubblicata la seconda uscita dell’Informativa sulle Attività delle organizzazioni internazionali curata dalla Fondazione Nazionale dei Commercialisti.

Consulta il documento

FNC - I cluster d'impresa: opportunità di sviluppo per la professione

La Fondazione Nazionale dei Commercialisti ha pubblicato il documento “I cluster d'impresa: opportunità di sviluppo per la professione”. Il documento tiene conto delle rilevanti trasformazioni che hanno coinvolto l’economia italiana negli ultimi anni, con riferimento sia all’impatto della crisi economico-finanziaria statunitense, sia alla tendenza di lungo periodo del sistema Italia alla perdita di competitività del tessuto produttivo, ed individua nei cluster d’impresa nuove opportunità per i Commercialisti.

Consulta il documento

CNDCEC: Ultime pubblicazioni


Il Consiglio nazionale dei Dottori Commerciali e degli Esperti Contabili ha pubblicato i seguenti documenti:

Pronto Ordini


Si segnalano le seguenti risposte fornite dal Consiglio Nazionale ai quesiti formulati dagli Ordini in merito allo svolgimento della professione.

Non solo tasse…


Questa sezione è stata attivata per fornire informazioni su attività culturali, ludiche e ricreative in programma nell’ambito del circondario.

Per segnalazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Visite serali agli Scavi di Ercolano per l’estate 2018 con l’Herculaneum Experience.


Fino al 16 settembre 2018, durante le serate del venerdì e del sabato, si potranno visitare gli scavi di Ercolano anche la sera, con un tour di circa un’ora in cui si riscoprirà l’antica città ricostruendo un giorno di mercato o di festa. Per ogni serata sono previsti ben sei turni di visita a partire dalle 20.10 ogni mezz’ora. La Hercolaneum Experience nasce con l’intento di far fare al pubblico un vero e proprio viaggio ne tempo nei luoghi dell’antica Ercolano per renderli i protagonisti di un’esperienza archeologica nuova e sensoriale. Nel corso di questo programma speciale di visite i partecipanti saranno accompagnati da un gruppo di attori e musicisti che illustreranno loro le strade, i monumenti e le case illuminate e animate dalla vita frenetica che poteva esserci un tempo a Ercolano in un giorno di mercato e di festa in occasione di ludi organizzati dal Senato in onore di Marco Nonio Balbo. Ogni venerdì e sabato fino al 16 settembre 2018 dalle ore 20,10. Scavi archeologici di Ercolano, Ingresso di via Resina. Prezzo: Gratuito per gli under 17 accompagnati; 10 € per under 30; 15 € intero. Informazioni: Sito ufficiale

Concerti gratuiti al Bosco di Capodimonte a Napoli.


“Luglio Musicale” al Bosco di Capodimonte. Quest’anno il tema è quello di Gioacchino Rossini, in occasione anche del 150° anniversario dalla sua scomparsa. A fare da sfondo a questo evento musicale è il Belvedere di Capodimonte, uno dei paesaggi più suggestivi di Napoli.

22 Luglio 2018 “Mandolini all’Opera – Rossiniana” con NapoliMandolinOrchestra.

29 Luglio 2018 “La Danza della Falena” con Mira Floriditas.

Orario: dalle ore 19.00. Contatti: Sito ufficiale 

Osservatorio professionale


Focus tributario


Credito Iva detraibile anche in assenza della dichiarazione annuale.


Il contribuente può portare in detrazione l’eccedenza Iva anche in assenza della dichiarazione annuale finale, purché siano rispettati i requisiti sostanziali per poter fruire della detrazione.

La sussistenza di tali requisiti esclude difatti la rilevanza dell’assenza di quelli formali, sempre che sia rispettata la cornice biennale prevista dall’art. 19 del D.P.R. 633/72 per l’esercizio del diritto di detrazione (secondo le precisazioni espresse, in particolare, da Cass. 28 luglio 2015, n. 14767, confermate, tra varie, da Cass. 3 marzo 2017, n. 5401).

Lo ha precisato la cassazione con la sentenza 4392 del 23/02/2018 con le seguenti

La questione è stata affrontata e decisa dalle sezioni unite con sentenza 17.757 del 8 settembre 2016, la quale ha hanno fissato il principio secondo il quale “la neutralità dell’imposizione armonizzata sul valore aggiunto comporta che, pur in mancanza di dichiarazione annuale per il periodo di maturazione, l’eccedenza d’imposta, che risulti da dichiarazioni periodiche e regolari versamenti per un anno e sia dedotta entro il termine previsto per la presentazione della dichiarazione relativa al secondo anno successivo a quello in cui il diritto è sorto, va riconosciuta dal giudice tributario se il contribuente abbia rispettato tutti i requisiti sostanziali per la detrazione; in tal caso, nel giudizio d’impugnazione della cartella emessa dal fisco a seguito di controllo formale automatizzato non può essere negato il diritto alla detrazione se sia dimostrato in concreto, ovvero non sia controverso, che si tratti di acquisti compiuti da un soggetto passivo d’imposta, assoggettati ad IVA e finalizzati ad operazioni imponibili” (conf., Cass., ord. 25 gennaio 2017, n. 1627).

Irreperibilità relativa destinatario.


In caso di irreperibilità relativa del destinatario la notifica della cartella si perfeziona con la ricezione della raccomandata informativa ai sensi dell’art. 140 c.p.c.

In tema di notifica della cartella di pagamento, nei casi di “irreperibilità cd. relativa” del destinatario, all’esito della sentenza della Corte Costituzionale n. 258/2012 relativa all’art. 26, comma 3 (ora 4), del DPR 602/1973, va applicato l’art. 140 codice procedura civile, sicché è necessario, ai fini del suo perfezionamento, che siano effettuati tutti gli adempimenti ivi prescritti, incluso l’inoltro al destinatario e l’effettiva ricezione della raccomandata informativa del deposito dell’atto presso la casa comunale, non essendone sufficiente la sola spedizione.

Alla stregua di quanto risultante dalla sentenza della Corte Costituzionale n. 3/2010, che ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 140 c.p.c., la notificazione effettuata ai sensi di tale disposizione si perfeziona, per il destinatario, con il ricevimento della raccomandata informativa, se anteriore al maturarsi della compiuta giacenza, ovvero, in caso contrario, con il decorso del termine di dieci giorni dalla spedizione. Cassazione Civile Ordinanza n. 18422 del 12-07-2018

Focus societario


Clausola russian roulette per superare lo stallo societario.


Se i soci detengono ciascuno quote pari alla metà del capitale sociale, uno dei soci può obbligare l’altro a vendere la propria quota a un dato prezzo o acquistare, al medesimo prezzo, l’altrui quota di partecipazione. Il tema è stato approfondito da pronuncia del Tribunale di Roma, sez. Imprese, 19.10.2017, n. 19708: una Spa (B) decideva di vendere a una Srl (A) la metà delle azioni possedute in altra Spa (G). Le due società (A) e (B), proprietarie così di una partecipazione sociale egualitaria in (G), concordavano di stipulare un patto parasociale, volto ad assicurare un'efficace governance della partecipata (G). Veniva infatti previsto che, in presenza di una situazione di inattività degli organi sociali o di mancato rinnovo dei patti alla scadenza del quinquennio, (B) avrebbe potuto determinare il prezzo del 50% del capitale sociale di (G) e (A) avrebbe dovuto acquisire la partecipazione di (B) a tale prezzo o, in alternativa, vendere la propria quota a quest'ultima, al medesimo prezzo. Uno dei due soci, in questo caso (B), aveva la facoltà di indirizzare un'offerta di acquisto all'altro socio (A), comunicando il valore che si attribuiva alle partecipazioni rappresentative dell'intero capitale sociale. Il socio oblato (A) veniva così posto dinanzi all'alternativa tra: accettare l'offerta e vendere al prezzo determinato dal socio che aveva intrapreso l'iniziativa; o acquistare la partecipazione dell'altro al medesimo prezzo. Nel corso dell’annualità 2011, (B) valorizzava in 40 milioni di euro la metà del capitale sociale di (G) e intimava formalmente ad (A) di comunicare la propria intenzione di acquistare o cedere la partecipazione, in conformità a quanto previsto dal patto parasociale. La società oblata (A) decideva di intraprendere il giudizio innanzi al Tribunale di Roma, al fine di fare accertare, in via principale, la nullità dei patti parasociali e in particolare della cd. "russian roulette clause", oltre agli effetti della nullità sui contratti causalmente collegati e agli effetti restitutori e risarcitori che ne conseguivano. Il Tribunale di Roma, in sede di disamina, ha respinto le argomentazioni proposte dalla parte attrice e valorizzato la clausola statutaria che, scongiurando lo scioglimento della società, evitava la distruzione del valore imprenditoriale.

I giudici della sezione specializzata hanno disapprovato l’osservazione secondo cui la clausola avrebbe rimesso al mero arbitrio del socio (B) la determinazione del prezzo di acquisto/vendita delle quote di partecipazione: al contrario, la circostanza che la clausola di roulette russa offrisse al socio (A) la facoltà di acquistare la partecipazione altrui o di vendere la propria, consentiva di escludere che la determinazione del corrispettivo della compravendita potesse essere considerata come assunta arbitrariamente dal socio (B).

Sulla valorizzazione del prezzo di acquisto/vendita al valore della quota oggetto di trasferimento, il Tribunale di Roma rigetta fermamente la richiesta della parte attrice, che richiamava le statuizioni di una sentenza del Tribunale di Milano che aveva sancito la nullità della clausola di drag along. Infine, sulla pretesa nullità della clausola di roulette russa per violazione del divieto di patto leonino di cui all’art. 2265 C.C. (e cioè il divieto di pattuizioni che determinassero l’esclusione di un socio dalla partecipazione agli utili o alle perdite), il Tribunale di Roma ha affermato che la clausola in questione non determinava l’effetto che il divieto in questione presidiava.

Focus Enti Locali


Sbloccate le assunzioni a tempo indeterminato per le Società pubbliche.


E’ decaduto il 30 giugno 2018 l’obbligo per le Società a controllo pubblico di procedere a nuove assunzioni a tempo indeterminato attingendo all’Elenco del personale eccedente istituito in applicazione dell’art. 25 del D.Lgs. n. 175/16 (“Testo unico delle Società a partecipazione pubblica” – “Tusp”). La scadenza del 30 giugno 2018, ribadita anche dall’art. 4 del Decreto 9 novembre 2017, attuativo delle succitate disposizioni del “Tusp” in materia di personale delle Società a partecipazione pubblica, chiude quindi la fase transitoria.

A partire dal 1° luglio 2018, le Società a controllo pubblico, fermo restando le norme in materia di assunzioni di personale, fra cui l’art. 19 del D.Lgs. n. 175/16, non sono più obbligate ad assumere dipendenti a tempo indeterminato attingendo dal citato Elenco.

Estrazione revisori Enti Locali.


Si ricorda che è operativo sul portale del Dipartimento per la funzione pubblica una funzione di ricerca che agevolmente consente di visualizzare le ultime estrazioni effettuate presso le prefetture delle cinque province della Regione per l’esercizio della funzione di revisore dell’Ente locale.

Si segnala, altresì, che è stata resa disponibile una nuova funzione che permette la visualizzazione di alcuni dati statistici significativi relativi al numero di iscritti articolati per fascia e territorio, ai sorteggi effettuati e a quelli da effettuare.

Consulta le estrazioni più recenti

Collegati al sito

Economia del territorio


Si riporta l’elenco provvisorio delle ultime procedure concorsuali la cui pubblicazione è disponibile sui portali di servizio a curatori e creditori che operano in collaborazione con il Tribunale di Napoli Nord. L’elenco è relativo alle ultime procedure dichiarate.

Dall’inizio dell’anno alla data odierna le procedure pubblicate sui portali di servizio sono 73 e 5 i concordati. Nel 2017 sono state 190 le procedure fallimentari e 14 i concordati.

Si ricorda che complessivamente nel 2016 si sono registrate 168 sentenze dichiarative di fallimento; nel 2015 sono state 218 le sentenze emesse, contro le 140 procedure dichiarate nel corso del 2014. Nel 2015 si è registrata l’apertura di 8 concordati e di 3 procedure di composizione di crisi da sovraindebitamento. Nel 2016 i concordati sono stati 12, mentre nel 2017 sono stati 16 e 4 nel 2018. Nel dettaglio si riportano i dati riscontrabili sui siti di servizio:

Procedure fallimentari

Procedura Tipo Num. Data aper. Curatore Titolo Giudice Delegato
n.d. Fall 73 09/07/18 Ombrato Carmela Dott NN Lamonica Maria Grazia
n.d. Fall 72 06/07/18 Marrone Luigi Dott NN Rabuano Arminio Salvatore
n.d. Fall 71 06/07/18 Brescia Pasquale Dott NN Di Giorgio Giovanni
n.d. Fall 70 05/07/18 Matacena Chiara Nicoletta Dott NN Satta Cristiana
n.d. Fall. 69 05/07/18 De Angelis Alessandro Avv NN De Vivo Maria
n.d. Fall. 68 05/07/18 De Angelis Alessandro Avv NN De Vivo Maria
n.d. n.d. 67 05/07/18 Marrone Luigi Dott NN. Lamonica Maria Grazia
n.d. n.d. 66 05/07/18 Brescia Pasquale Dott NN Lamonica Maria Grazia
n.d. Fall. 65 05/07/18 Matacena Chiara Nicoletta Dott NN Di Giorgio Giovanni
n.d. n.d. 64 07/06/18 Solinas Mario Avv NN Rabuano Arminio Salvatore
n.d. Fall. 63 07/06/18 Solinas Mario Avv NN Caria Enrico
n.d. Fall. 62 07/06/18 Catapano Alessandra Avv Na Di Giorgio Giovanni
n.d. n.d. 61 n.d. n.d. n.d. n.d.
n.d. Fall. 60 07/06/18 Pavone Lucia Avv NN Satta Cristiana
n.d. Fall. 59 07/06/18 Cesaro Claudio Dott. NN Lamonica Maria Grazia
n.d. Fall. 58 07/06/18 Catapano Alessandra Avv Na Di Giorgio Giovanni
n.d. n.d. 57 n.d. n.d. n.d. n.d.
n.d. Fall. 56 18/05/18 Di Palma Angelo Avv Na Rabuano Arminio Salvatore
n.d. Fall. 55 18/05/18 Salvato Vittoria Avv Na Satta Cristiana
n.d. Fall. 54 18/05/18 Di Micco Domenico Avv NN Rabuano Arminio Salvatore
n.d. Fall. 53 18/05/18 Di Palma Angelo Avv Na De Vivo Maria
n.d. Fall. 52 18/05/18 Salvato Vittoria Avv Na Di Giorgio Giovanni
n.d. n.d. 51 n.d. n.d. n.d. n.d.
n.d. Fall. 50 04/05/18 Caterino Vincenzo Dott. NN Lamonica Maria Grazia
n.d. Fall. 49 04/05/18

Avino Manuela

Toledo Federico

Avv. NA

Dott. Na

De Vivo Maria
n.d. n.d. 48 19/04/18 Bernardo Elena Avv SMCV Di Giorgio Giovanni
n.d. Fall. 47 19/04/18 Borriello Giancarlo Avv Na Lamonica Maria Grazia
n.d. n.d. 46 n.d. n.d. n.d. n.d.
n.d. Fall. 45 06/04/18 Frezza Enrico Avv SMCV Satta Cristiana

Altre procedure

Procedura Tipo Num. Data aper. Commiss. Titolo Giudice Delegato
n.d. C.P. 5 04/07/18

Corbello Francesco

Trombetta Gabriele

Dott.

NN

Avv SMCV

De Vivo Maria
n.d. C.P. 4 08/06/18

Capone Angelo

Pisani Luca

Dott.NN

Avv Na.

Caria Enrico
n.d.   3 08/06/18

Cantone Michele

Cesàro Vincenzo Maria

Dott.

NN

Avv.

Na

Rabuano Arminio Salvatore
n.d.   2 n.d. n.d. n.d. n.d.
n.d. C.P. 1 n.d. Grimaldi Paolo

Dott.

NA

Lamonica M.G.
n.d C.P. 16 06/12/17 Megale Massimiliano

Dott.

NN

Di Giorgio Giovanni
n.d n.d 15 n.d n.d n.d n.d
Bollicine Marotta s.a.s. di Mallardo Francesco & C. C.P. 14 14/09/17

Rossi

Guido

Villano

Enrico

Dott.

NN

Dott.

NN

Di Giorgio Giovanni
PERILLO COSTRUZIONI GENERALI SRL C.P. 13 07/09/17


D'Alò Ferdinando

Dott.

NA

Caria Enrico
WATTSUD L.E.P. SPA C.P. 12 04/10/17

Giordano Francesco

Nappi

Severino

Dott.

NA

Avv Na

Rabuano Arminio Salvatore
MACE Srl C.P. 11 06.07.17

Soprano

Luigi

Dott.

NA

Satta Cristiana
Diversificazioni Bonifiche Fabbricazioni Industriali s.r.l. C.P. 10 05.07.17

Macchioni Riccardo

Caruso Giuseppe

Prof.

Na

Avv Na

Di Giorgio Giovanni
COCCOFRESCO s.a.s. di Crispino Pasquale & C. C.P. 9 30.05.17

Volpe

Sergio

Dott.

NA

Caria Enrico
n.d. n.d. 8 n.d. n.d. n.d. n.d.

Tribunale Napoli Nord: sezione sovra indebitamento.

Il tribunale di Napoli Nord ha attivato una sezione dove sono pubblicati i piani omologati con tutta la documentazione inerente. Per consultare la sezione è possibile raggiungere il seguente link:

http://www.tribunale.napolinord.giustizia.it/sovraindebitamenti.aspx

Fonte: Portale dei Fallimenti di Napoli Nord -realizzato da Zucchetti software giuridico srl; “Procedure.it” di Aste Giudiziarie inlinea Spa; sito internet Tribunale Napoli Nord.

L’ANC Napoli Nord declina qualsiasi responsabilità per errori, inesattezze ed omissioni eventualmente presenti negli elenchi, rinviando i lettori alla verifica dei dati pubblicati presso il Tribunale per verificarne la completezza e l'esattezza dei dati riportati.

Circolari di altri Enti di interesse professionale


Si rende noto che sul sito dell’Agenzia delle Entrate sono stati pubblicati i seguenti documenti:

Banca dati CERDEF integrata di normativa, prassi e giurisprudenza in materia fiscale.

Accedi alla Banca Dati CERDEF

Le ultime circolari dell'A.d.E.

  • Circolare n. 15 del 12/07/18

La disciplina dei beni significativi alla luce della norma di interpretazione autentica dell’articolo 7, comma 1, lettera b), della legge 23 dicembre 1999, n. 488, introdotta dall’articolo 1, comma 19, della legge 27 dicembre 2017, n. 205 - pdf

  • Circolare n. 14 del 06/07/18

Studi di settore e parametri – periodo di imposta 2017 - pdf

Ultimi Provvedimenti e Risoluzioni A.d.E.

  • Provvedimento del 09/07/2018

Cambio valute del mese di giugno - pdf - (Pubblicato il 10/07/2018)

  • Provvedimento del 09/07/2018

Estensione delle modalità di versamento di cui all’articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, alle somme dovute in relazione alla registrazione degli atti dell’autorità giudiziaria richieste dall’Agenzia delle entrate - pdf - (Pubblicato il 10/07/2018)

  • Risoluzione n. 55 del 12/07/18

Istituzione dei codici tributo per l’utilizzo delle agevolazioni in riduzione dei versamenti da effettuarsi, ai sensi dell’articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, tramite modello F24, in favore delle micro e piccole imprese e dei professionisti localizzati nelle zone franche urbane di cui alla delibera CIPE n. 14 dell’8 maggio 2009, non comprese nell’ex obiettivo Convergenza - pdf

  • Risoluzione n. 54 del 10/07/18

IVA – Chiarimenti sulle modalità di presentazione delle istanze di interpello di cui all’articolo 70-ter, commi 5 e 6, del DPR 26 ottobre 1972, n. 633, finalizzate alla esclusione o alla inclusione di soggetti passivi d’imposta in un Gruppo IVA - pdf

Le ultime guide fiscali pubblicate da A.d.E.

Si segnalano le seguenti guide edite dall’Agenzia delle Entrate e recentemente aggiornate

Aggiornamento febbraio 2018

Aggiornamento febbraio 2018

Aggiornamento ottobre 2017

Aggiornamento ottobre 2017

Aggiornamento settembre 2017

Aggiornamento aprile 2017

Aggiornamento gennaio 2017

Aggiornamento gennaio 2017

Servizi Telematici

  • Modalità di utilizzo del canale di assistenza telematica: Il canale CIVIS può essere utilizzato sia dai contribuenti che dagli intermediari.

Accedi al servizio

  • Come prendere un Appuntamento con l'Agenzia delle Entrate Direzione Provinciale.

Accedi al servizio

  • Web Ticket - Prenotazione di biglietti elimina-code tramite internet:

Accedi al servizio

INPS: ultimi documenti pubblicati


Si rende noto che sul sito dell’INPS sono stati pubblicati i seguenti documenti:

Vai alla pagina INPS - circolari

FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA


In questa sezione verrà data segnalazione di eventi formativi accreditati ai fini della formazione professionale continua.

Calendario delle prossime attività formative

Data Titolo evento Sede

Organizzatore

Accreditante

Tipo Crediti fpc
           

Avvisi e informazioni utili


Contributo d'iscrizione 2018 all'Associazione Nazionale Commercialisti Napoli Nord


Il Consiglio direttivo della sezione Napoli Nord dell’Associazione Nazionale Commercialisti ha determinato il contributo d'iscrizione annuale per l’anno 2018 in euro 60,00. Di tale importo si precisa che circa il 40% viene riversato dall’associazione locale all’ANC Nazionale.

Il contributo sarà utilissimo per finanziare tutte le attività sindacali che la nostra associazione sta portando avanti sul territorio e le altre che sono in procinto di partire nel brevissimo periodo. Inoltre, attraverso l’adesione, si avrà diritto ad accedere a convenzioni vantaggiose, a ricevere quotidianamente un’utilissima rassegna stampa, oltre ad essere aggiornati settimanalmente con la newsletter sulle notizie di interesse locale e non e poter avere accesso ai percorsi formativi che l’associazione organizzerà, anche a quelli elearning.

Il versamento della quota può essere effettuato con bonifico da appoggiare sul c/c bancario UNICREDIT intestato ad “Associazione Nazionale Commercialisti di Napoli Nord” - IBAN: IT52D0200874791000103632305 – specificando nominativo, ordine di appartenenza e matricola, codice fiscale. Le coordinate per il pagamento della quota d’iscrizione, assieme al modulo di adesione, saranno a breve anche compilabili sul portale internet all’indirizzo: www.ancnapolinord.it. Per segnalare articoli e documenti di interesse comune è possibile inviare un messaggio con i propri riferimenti personali all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Per chiedere informazioni generali: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cassa Ragionieri: attivo lo sportello previdenza di ANC


Sportello Previdenza è il servizio destinato agli iscritti all’Associazione e curato dall’Associazione Nazionale Commercialisti, il cui obiettivo è di agevolare il rapporto di comunicazione degli iscritti alla Cassa di Previdenza Ragionieri con il proprio ente pensionistico, interessando la figura del Garante dell’Iscritto.

Per informazioni e contatti è possibile contattare la segreteria: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cordiali saluti.

Associazione Nazionale Commercialisti di Napoli Nord

Consiglio direttivo

Presidente

Antonio Carboni

Vicepresidenti

Mauro Galluccio

Enza Pisano

Segretario

Marco Idolo

Tesoriere

Marianna D'Orta

Consiglieri

Filippo Cacciapuoti

Carlo D'Abbrunzo

Giuliana Di Caprio

Giovanni Granata

Salvatore Iorio

Nicola Padricelli

Vincenzo Panico

Pasquale Ristorato

Collegio dei revisori

Luigi Apicella

Corrado Civile

Felice Tranchese