TX Nefario - шаблон joomla Форекс
logoanc nanord  
 

 

 

 
     

     

Gentile Collega,

Ritenendo di fare cosa gradita, Ti trasmettiamo il numero 29-2018 della newsletter settimanale dell’Associazione Nazionale Commercialisti di Napoli Nord, che a breve sarà riservata ai soli associati e sostenitori.

Ti invitiamo a consultare il nostro portale internet, dove potrai trovare tutti i riferimenti per effettuare o rinnovare l'iscrizione, che ti consentirà di accedere a tutti i nostri servizi associativi. Nel segnalarti che potrai seguire le attività dell’Associazione Napoli Nord anche sul nostro profilo Facebook, ti ricordiamo che le informative precedenti, relative agli anni precedenti ed all’anno in corso, sono consultabili sul sito nell'apposita sezione. Un caro saluto e una buona lettura!

Un caro saluto e una buona lettura! Arrivederci ai primi di settembre.

Il Consiglio direttivo di ANC Napoli Nord coglie l’occasione per augurare a tutti gli Associati e Colleghi una serena (e di sicuro meritata) pausa estiva.

Informativa ANC Napoli Nord n° 29-2018 – 21 luglio 2018

A cura del Consiglio direttivo ANC Napoli Nord

Hanno collaborato a questo numero:

Antonio Carboni, Carlo D’Abbrunzo, Mauro Galluccio, Giovanni Granata, Marco Idolo.

In primo piano


ODCEC Napoli Nord: selezione commissari di gara Comune di Aversa - richiesta riapertura termini da parte di ANC Napoli Nord.


Si comunica che la nostra Associazione ha inviato all’Ordine di Napoli Nord una richiesta finalizzata alla riapertura dei termini per l’inoltro delle candidature per partecipare alla costituenda commissione giudicatrice prevista nell’ambito del bando di selezione di due professionisti da impiegare in attività di supporto ai controlli di primo livello del “PICS” Città di Aversa. La richiesta nasce a seguito di segnalazioni pervenute da parte di alcuni Associati in relazione alla comunicazione Prot. 2065/U/2018 del 16.07.2018, pubblicata sul sito internet dell’Ordine, con la quale si è reso noto che il Comune di Aversa ha chiesto la trasmissione di uno o più nominativi di “esperti” da individuare quali membri della commissione giudicatrice.

Con tale comunicazione il Presidente Tuccillo, sulla scorta della richiesta del Comune, ha invitato “gli iscritti interessati a far pervenire candidatura, allegando curriculum vitae, all’indirizzo PEC dell’Ordine entro le 48 ore dalla pubblicazione dell’avviso sul sito istituzionale dell’Ordine” ( e dunque entro le 15:45 dello scorso 18 luglio n.d.r.).

Come già avvenuto in altre occasioni, ANC Napoli Nord ha rimarcato l’assoluta inadeguatezza di tempi, criteri e modalità di selezione dei nominativi da trasmettre all’Ente richiedente, a cominciare dall’unico strumento utilizzato per dare pubblicità alla notizia, che non offre garanzia alcuna sulla data di pubblicazione e sulla diffusione dell’informazione, a finire con l’assoluta mancanza di chiarezza circa i criteri utilizzati per la fase di scelta dei commissari. Di qui la richiesta di fornire i necessari chiarimenti e di riaprire i termini per l’inoltro delle candidature.

Al riguardo bisogna evidenziare che nella stessa data in cui la comunicazione è stata protocollata, l’Ordine ha inviato diversi messaggi di posta elettronica con oggetto “Festa dell’Estate”, ricchi di dettagli, ma nessun messaggio con riferimento alla comunicazione in oggetto, con una gestione, dunque, del tutto singolare dell’attività di comunicazione dell’Ordine, che privilegia la promozione di un evento goliardico piuttosto che un’opportunità di lavoro, denotando una scarsissima attenzione alle problematiche dei Colleghi, non dando rilievo – tra l’altro – neanche al bando sottostante ed al quale il Comune fa espresso riferimento, con il quale si ricercano due Commercialisti iscritti all’Ordine per il conferimento di incarichi fino al 31.12.2020. Si tratta di scelte “amministrative” che non possono essere condivise e dalle quali quest’Associazione prende fermamente le distanze.

Leggi l’istanza ANC Napoli Nord inviata all’Ordine

Visualizza la comunicazione dell'Ordine

Consulta il "Bando di selezione di due Commercialisti in attività di supporto ai controlli primo livello PICS Aversa"

GDPR: la soluzione sviluppata da ANC Napoli Nord per la gestione della Privacy.


ANC Napoli Nord ha sottoscritto un accordo con una primaria software-house e con uno studio legale specializzato in consulenza privacy, per la gestione degli adempimenti introdotti dal nuovo regolamento europeo GDPR. Grazie alla convenzione i Professionisti associati, per il proprio studio e per i propri clienti, a costi estremamente convenienti rispetto a quelli di mercato, potranno gestire tramite piattaforma cloud tutti gli adempimenti prescritti dalla nuova normativa europea in materia di privacy, arrivando a produrre tutta la documentazione prescritta dalla normativa interamente personalizzabile. La soluzione, spiega il Presidente ANC Napoli Nord, Antonio Carboni, è pensata dai Commercialisti per i Commercialisti al fine di gestire quest'importante opportunità che può vederci protagonisti in un importante area di servizi da proporre alle aziende clienti. L'intesa sottoscritta prevede costi decrescenti in base al numero di licenze attivate per i clienti di studio (fino a 10, da 11 a 20, da 21 a 30 ed oltre 30), nei cui confronti il Commercialista potrà gestire autonomamente il proprio rapporto di consulenza.

Gli Associati ANC potranno, altresì, avvalersi - con un minimo costo aggiuntivo - del consulente privacy per un assessment legale finalizzato alla redazione del piano oppure, a tariffe agevolate preconcordate tra il consulente privacy e ANC, gli iscritti ANC potranno offrire, altresì, a quei clienti con un'organizzazione e problematiche complesse, una consulenza “ad hoc”.

Per Carlo D'Abbrunzo, Consigliere ANC Napoli Nord, delegato alla privacy, attraverso lo strumento informatico messo a disposizione e con l'ausilio dell'esperto legale, ciascun Associato ANC Napoli Nord potrà gestire il processo privacy per i propri clienti, evitando così di dover delegare completamente a terzi questo importante ambito di consulenza.

Per ogni informazioni è possibile contattare il Collega Carlo D’Abbrunzo (cell: 3394806841) o inviare una mail al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. con oggetto “richiesta informazioni convenzione GDPR”.

Guarda il video dimostrativo su YouTube

Microcredito Italiano SpA: convenzione ANC per le attività di tutoraggio.


Si ricorda che l’Associazione Nazionale Commercialisti ha realizzato un accordo di collaborazione con MICROCREDITO ITALIANO SPA, società che si dedica all’attività di Microcredito secondo quanto previsto dalla normativa che regola il settore. 

MICROCREDITO ITALIANO SPA è un operatore di microcredito iscritto nell’apposito elenco, che propone ed eroga, in via diretta con fondi propri fino a 35.000 euro, finanziamenti a tutte le imprese e i professionisti contemplati nel decreto MEF 176 del 17.10.2014.

La sua attività principale è pertanto quella di investire su progetti imprenditoriali e verificarne la fattibilità economica, attraverso un’attenta attività di monitoraggio e tutoraggio.

Ed è proprio all’attività di tutoraggio che fa riferimento l’accordo nazionale siglato con l’ANC, teso a dotare, nel medio termine, ogni provincia italiana di un adeguato numero di professionisti che svolgano attività di tutoraggio per il microcredito.

Tutti i professionisti associati interessati possono sottoscrivere il contratto di tutoraggio, (per l’erogazione dei servizi ausiliari di assistenza e monitoraggio previsti dalla disciplina sul microcredito), predisposto nell’ambito dell’accordo quadro con l’ANC e, se in regola con i requisiti dettati dalla normativa, diventare Tutor Microcredito. Per l’adesione è necessario che gli interessati trasmettano alla segreteria ANC all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.:

Convenzione ANC Napoli Nord – Il sole 24 ore: Master norme e tributi edizione 2018.


Si comunica che la nostra Associazione ha sottoscritto una vantaggiosa convenzione con il Sole 24 Ore – riservata ai soli associati ANC - per la partecipazione alla prossima edizione del Master Norme e Tributi 2018/2019 che si terrà a Napoli, presso l’Hotel Terminus, in Piazza Garibaldi a Napoli, a partire dal mese di ottobre. Il Master è il percorso di aggiornamento professionale e apprendimento specialistico strutturato dal Sole 24 Ore e prevede 6 giornate di lezioni frontali di 8 ore, con cadenza mensile ed il riconoscimento di 47 crediti formativi validi per la FPC dei Commercialisti.

La convenzione, frutto di un accordo specifico siglato con la nostra Associazione, prevede, per tutte le iscrizioni pervenute entro il 31.07.2018, un costo di euro 350,00 oltre IVA (con pagamento da effettuarsi con tempistica successiva) con una riduzione di oltre il 20% rispetto al costo più basso offerto attualmente in preiscrizione. Per ulteriori informazioni si può inviare una mail a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o contattare direttamente l'agente del Sole 24 Ore, Fabrizio Caporale, cell. 3356689951 per informazioni di dettaglio.

Vedi la locandina del Master Sole 24 Ore

Se non è iscritto all’Ordine non è un Commercialista! Condividi il messaggio


Guarda il video su YouTube e su Facebook

Dopo le pubblicazioni sui social network e quotidiani a tiratura locale e su impianti pubblicitari stradali collocati a Giugliano in Campania, Casoria ed Aversa (Comuni ad alta densità abitativa), è disponibile anche un video per rimarcare al grande pubblico le tutele e le garanzie che i Commercialisti offrono ai propri clienti, seppure in assenza di prerogative esclusive, oltre a veicolare il messaggio che solo i Professionisti iscritti all’Albo possono fregiarsi del titolo di Commercialista. ANC Napoli Nord intende portare all’attenzione del grande pubblico che il Commercialista, a differenza dei soggetti non iscritti all’Albo, ha seguito percorsi formativi specialistici ed un tirocinio obbligatorio ed è obbligato ad un aggiornamento formativo continuo per assicurare la qualità delle prestazioni offerte, a stipulare una polizza assicurativa in favore dei propri clienti, a rispettare precisi obblighi deontologici e a praticare preventivi e tariffe chiare ed è soggetto alla continua vigilanza del proprio Ordine. Si invitano gli Associati e Colleghi a condividere in forma massiva il messaggio tra privati ed imprenditori attraverso i social network per fare percepire chiaramente il messaggio veicolato.

Seguici su Facebook

Segui le nostre iniziative sindacali

Guarda il video su YouTube Guarda il video su FB

Abusiva la consulenza tributaria e aziendale senza abilitazione.


La Cassazione, con la sentenza 33464/2018, ha condannato ad un mese di reclusione ed al risarcimento dei danni in favore dell’ODCEC, costituitosi parte civile, il titolare di una srl che svolgeva consulenza aziendale e tributaria senza abilitazione per esercizio abusivo della professione di commercialista. I giudici hanno respinto il ricorso contro la condanna a un mese di reclusione e al risarcimento dei danni in favore dell'Ordine dei commercialisti, parte civile nel processo a carico del titolare di una Srl che abusivamente esercitava prestazioni per le quali era richiesta l'iscrizione all'albo. La Suprema corte ha respinto tutte le obiezioni della difesa.

I giudici hanno ricordato che l'abuso scatta in presenza di una pluralità di atti che, pur non riservati in esclusiva alla competenza specifica di una professione, “nel loro continuo coordinato ed oneroso riproporsi ingenerano una situazione di appartenenza evocativa dell'attività professionale svolta dal soggetto regolarmente abilitato, con conseguente affidamento incolpevole della clientela”.

La Cassazione ha correttamente compreso le attività svolte dal ricorrente tra quelle tipiche in base al Dlgs 139/2005, sulla «costituzione dell’ordine dei dottori commercialisti» riserva a questi ultimi. Anche se per la Cassazione non c’è, nello specifico, differenza tra tipiche e riservate.

Attivo il servizio Civis anche per gli avvisi di liquidazione relativi a contratti di locazione.


Con Comunicato stampa 18 luglio 2018, l’Agenzia delle Entrate ha reso noto che dal 18 luglio 2018 è possibile chiedere on line il riesame di un avviso di liquidazione relativo ad un contratto di locazione, tramite il sistema "Civis Istanze autotutela e locazioni" che permette al contribuente, che abbia ricevuto un avviso di liquidazione relativo a un contratto di locazione, di chiedere via web, personalmente o tramite intermediario, il riesame dell’atto da parte dell’ufficio che lo ha emesso, nel caso in cui ritenga che vi sia un errore.

L’Agenzia ricorda che per accedere al servizio "Civis Autotutela" è necessario essere abilitati ai servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate (Fisconline o Entratel per gli intermediari che operano per conto dei loro assistiti). Una volta inviata la richiesta, si può anche consultare online lo stato della lavorazione e, attivando l’apposito servizio, essere avvisati della conclusione della lavorazione via sms o con una mail. Sul sito dell’Agenzia, nella sezione "Assistenza fiscale - Civis" è disponibile una guida che illustra il funzionamento del nuovo servizio.

Bando INAIL regionale 2018 per la prevenzione.


Attivi alcuni Bandi Regionali con scadenza tra fine luglio e settembre per l'erogazione di finanziamenti in conto capitale al 50% per progetti per azioni di prevenzione in materia di salute e sicurezza sul lavoro.  

I bandi sono rivolti a enti ed organismi pubblici e privati, operanti nel territorio regionale, quali gli Enti non profit, le Associazioni di categoria, le Organizzazioni sindacali, sia singolarmente che in regime di associazione, e prevedono stanziamenti fino a 50mila euro per ogni progetto approvato da parte delle Regioni Puglia, Campania, Friuli Venezia Giulia e Provincia Autonoma di Bolzano.

Clicca per le informazioni essenziali con le scadenze di ciascun Bando.

Si ricorda che la presentazione della domanda di manifestazione di interesse per la Campania scade il 14 settembre 2018.

Attiva la procedure per l’erogazione dei “Voucher per l’internazionalizzazione 2018”.


È attiva la procedura per l’invio delle richieste di erogazione del contributo a valere sul voucher internazionalizzazione. Ad informare di questa opportunità è il comunicato stampa del Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) del 17 luglio 2018. In particolare, le imprese assegnatarie del voucher, che hanno perfezionato la trasmissione del contratto di servizio, possono trasmettere, entro i termini stabiliti dalla normativa di riferimento, la richiesta di erogazione corredata dai relativi allegati al seguente link: https://attuazionedgiai.mise.gov.it

Le credenziali per accedere al portale sono le stesse già utilizzate per la trasmissione del contratto di servizio. Come indicato nel comunicato stampa del MISE, gli step da seguire sono i seguenti:

  • Accedere alla sezione “Attuazione misure”
  • Selezionare la misura “TEM” e la classificazione “Voucher D.D. 18_09_2017”
  • Selezionare l’opzione “Richiesta di erogazioni” e ed effettuare il caricamento dei documenti generare, firmare ed inviare la lettera di trasmissione dei documenti caricati.

Si ricorda che i "voucher per l’internazionalizzazione” sono finalizzati a sostenere le PMI e le reti di imprese nella loro strategia di accesso e consolidamento nei mercati internazionali.

L’intervento consiste in un contributo a fondo perduto sotto forma di voucher, per l'appunto, in favore di tutte quelle PMI che intendono guardare ai mercati oltreconfine attraverso una figura specializzata (il cd. Temporary Export Manager o TEM) capace di studiare, progettare e gestire i processi e i programmi sui mercati esteri. A loro volta, i voucher sono suddivisi tra:

  • Voucher “early stage”: un voucher di importo pari a 10.000 euro a fronte di un contratto di servizio pari almeno a 13.000 al netto di IVA
  • Voucher “advanced stage”: un voucher di importo pari a 15.000 euro a fronte di un contratto di servizio pari almeno a 25.000 al netto di IVA.

Sicurezza sul lavoro e tirocinio formativo presso lavoratori autonomi.


I beneficiari di iniziative e tirocini formativi e di orientamento, gli allievi di istituti di istruzione e universitari, i partecipanti a corsi di formazione professionale che utilizzano laboratori, attrezzature di lavoro, agenti chimici, fisici e biologici e videoterminali per i periodi in cui l'allievo è impegnato in tali attività sono equiparati ai lavoratori per le disposizioni in materia di prevenzione. Ne consegue che il datore di lavoro, azienda e studio professionale che accoglie soggetti che svolgono stage o tirocini, è tenuto ad osservare gli obblighi previsti dal Testo Unico e ad erogare la formazione connessa all'attività specifica, obblighi che si estendono anche a coloro che non impiegano lavoratori dipendenti. Lo conferma la risposta all'interpello n. 4/2018 proposto dalla Provincia Autonoma di Trento, che focalizza l'attenzione sulle modalità di svolgimento di tirocini formativi presso “maestri artigiani”, lavoratori autonomi non inquadrati come datori di lavoro, destinatari quindi di prescrizioni volte più all'autotutela che alla protezione di soggetti terzi. Tra gli adempimenti a carico del lavoratore autonomo ai sensi dell'art. 21 D.Lgs. n. 81/2008 risultano l'impiego di attrezzature e DPI conformi ed esporre il tesserino in lavori in appalto; restano facoltative formazione e sorveglianza sanitaria, fatti salvi gli obblighi previsti da norme speciali. Il quesito formulato tende a verificare se la normativa vada applicata integralmente con oneri a carico dell'imprenditore in grado di pregiudicare l'iniziativa stessa o se continuino ad operare le disposizioni ordinarie previste per i lavoratori autonomi, integrate magari con misure particolari a tutela del tirocinante.

Il Ministero chiarisce che la salute e sicurezza degli studenti in regime di alternanza è garantita dalla disciplina particolare contenuta nell'art. 5 del D.I. 3.11.2017, n. 195 in combinato disposto con le previsioni del D.Lgs. n. 81/2008. I percorsi in alternanza, progettati, attuati, verificati dall'istituto scolastico sono regolati da apposite convenzioni con le imprese e gli altri soggetti disponibili ad accogliere gli studenti per i periodi di apprendimento in condizione lavorativa, che non costituiscono comunque un rapporto individuale di lavoro. Gli studenti ricevono dalla scuola la formazione generale ai sensi dell'art. 37, credito formativo permanente, integrata dalla formazione specifica all'ingresso nella struttura ospitante, con la possibilità di concordare la ripartizione degli oneri per la somministrazione. Sono analogamente rese operative sia la sorveglianza sanitaria nei casi previsti per legge che l'assicurazione contro gli infortuni e la copertura assicurativa per la responsabilità civile verso terzi, con oneri a carico dell'istituzione scolastica, che comprende anche eventuali attività svolte fuori dalla sede operativa dell'ospitante, purché incluse nel progetto formativo. Alla luce di ciò, i lavoratori autonomi, con l'imposizione di obblighi tanto stringenti e onerosi, difficilmente si renderanno disponibili ad accettare gli studenti in alternanza, come già adombrato nella stessa formulazione del quesito.

Crediti di dubbia riscossione per il Fisco.


Da una recente analisi dell’Agenzia delle Entrate, risulta che i crediti da riscuotere dall'Agenzia delle Entrate- Riscossione al 2017 sono pari a 871 miliardi di euro. Di questi, una quota che supera il 41% (360,5 miliardi) è riferitaa importi difficilmente recuperabili perché dovuti da soggetti falliti, da persone decedute e imprese cessate o da soggetti nullatenenti. Per altri 47,8 miliardi, la riscossione è sospesa per l'adesione alla rottamazione, per sentenze o per provvedimenti di autotutela emessi dagli enti creditori. Ulteriori € 13,7 miliardi sono oggetto di rateizzazione in corso. Dei 448,9 miliardi, per l'81% dell’importo (364,7 miliardi) è stata tentata invano la riscossione in questi anni.

Dillo al Consiglio di ANC Napoli Nord.


Il Consiglio direttivo di ANC Napoli Nord ha istituito la casella di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. dedicata ad acquisire indicazioni e suggerimenti da parte degli iscritti sull’operatività o su eventuali disservizi degli uffici finanziari, giudiziari, previdenziali ed in generale degli uffici della P.A. d’interesse generale. Si invitano gli iscritti a segnalare anomalie riscontrate negli uffici frequentati al fine di consentire di individuare le principali criticità o problematiche di interesse generale per realizzare interventi mirati, il tutto sempre nell’ottica e con lo spirito di una collaborazione costruttiva a favore della Categoria.

Altre notizie e documenti di interesse professionale


Fondazione Nazionale dei Commercialisti

Informativa diritto societario

Pubblicato il terzo numero dell’informativa "Diritto Societario" che contiene un aggiornamento sull’attività istituzionale e ai documenti pubblicati negli ultimi mesi dal CNDCEC e dalla FNC. Nella sezione "Giurisprudenza e Prassi" è presente una rassegna delle pronunce giurisprudenziali e delle prassi in uso relativamente ad ambiti del diritto societario e del diritto di impresa più in generale, in cui il dibattito della dottrina e della giurisprudenza è particolarmente vivace.

Consulta l’informativa

L'ambito applicativo della "nuova" transazione fiscale.

Il documento approfondisce l’ambito di applicazione della “nuova transazione fiscale” a seguito delle modifiche intervenute con la legge di stabilità 2017 (art. 1, comma 81 L. n. 232/2016). Consulta il documento

Si informa, infine, che sul sito della FNC sono pubblicati i seguenti strumenti operativi di controllo a supporto dell’attività svolta dai collaboratori negli studi professionali:

FNC: Osservatorio economico.


Pubblicato dalla Fondazione Nazionale dei Commercialisti un documento che passa in rassegna i principali dati economici diffusi dall’Istat nel corso del 2017 riguardanti le famiglie italiane.

Consulta il documento

FNC: Informativa Periodica - Attività Internazionale: pubblicata la seconda uscita dell’Informativa sulle Attività delle organizzazioni internazionali curata dalla Fondazione Nazionale dei Commercialisti.

Consulta il documento

FNC - I cluster d'impresa: opportunità di sviluppo per la professione

La Fondazione Nazionale dei Commercialisti ha pubblicato il documento “I cluster d'impresa: opportunità di sviluppo per la professione”. Il documento tiene conto delle rilevanti trasformazioni che hanno coinvolto l’economia italiana negli ultimi anni, con riferimento sia all’impatto della crisi economico-finanziaria statunitense, sia alla tendenza di lungo periodo del sistema Italia alla perdita di competitività del tessuto produttivo, ed individua nei cluster d’impresa nuove opportunità per i Commercialisti.

Consulta il documento

CNDCEC: Ultime pubblicazioni


Il Consiglio nazionale dei Dottori Commerciali e degli Esperti Contabili ha pubblicato i seguenti documenti:

Pronto Ordini


Si segnalano le seguenti risposte fornite dal Consiglio Nazionale ai quesiti formulati dagli Ordini in merito allo svolgimento della professione.

Non solo tasse…


Questa sezione è stata attivata per fornire informazioni su attività culturali, ludiche e ricreative in programma nell’ambito del circondario.

Per segnalazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Visite serali agli Scavi di Ercolano per l’estate 2018 con l’Herculaneum Experience.


Fino al 16 settembre 2018, durante le serate del venerdì e del sabato, si potranno visitare gli scavi di Ercolano anche la sera, con un tour di circa un’ora in cui si riscoprirà l’antica città ricostruendo un giorno di mercato o di festa. Per ogni serata sono previsti ben sei turni di visita a partire dalle 20.10 ogni mezz’ora. La Hercolaneum Experience nasce con l’intento di far fare al pubblico un vero e proprio viaggio ne tempo nei luoghi dell’antica Ercolano per renderli i protagonisti di un’esperienza archeologica nuova e sensoriale. Nel corso di questo programma speciale di visite i partecipanti saranno accompagnati da un gruppo di attori e musicisti che illustreranno loro le strade, i monumenti e le case illuminate e animate dalla vita frenetica che poteva esserci un tempo a Ercolano in un giorno di mercato e di festa in occasione di ludi organizzati dal Senato in onore di Marco Nonio Balbo. Ogni venerdì e sabato fino al 16 settembre 2018 dalle ore 20,10. Scavi archeologici di Ercolano, Ingresso di via Resina. Prezzo: Gratuito per gli under 17 accompagnati; 10 € per under 30; 15 € intero. Informazioni: Sito ufficiale

Concerti gratuiti al Bosco di Capodimonte a Napoli.


“Luglio Musicale” al Bosco di Capodimonte. Quest’anno il tema è quello di Gioacchino Rossini, in occasione anche del 150° anniversario dalla sua scomparsa. A fare da sfondo a questo evento musicale è il Belvedere di Capodimonte, uno dei paesaggi più suggestivi di Napoli.

22 Luglio 2018 “Mandolini all’Opera – Rossiniana” con NapoliMandolinOrchestra.

29 Luglio 2018 “La Danza della Falena” con Mira Floriditas.

Orario: dalle ore 19.00. Contatti: Sito ufficiale 

Osservatorio professionale


Focus tributario


L’antieconomicità della spesa esclude l’inerenza del costo all’attività d’impresa.


La Cassazione, con la sentenza 18.904 del 17 luglio 2018, ha sancito il principio secondo cui, in materia di IVA, l’inerenza di un costo all’attività d’impresa può essere esclusa dall’amministrazione finanziaria solo se il giudizio si fonda su elementi oggettivi, quali la macroscopica antieconomicità della spesa.

In particolare, la Corte ha ritenuto che in tema di IVA, la contestazione avente ad oggetto la mancanza di inerenza delle operazioni compiute e fatturare dal contribuente, non può fondarsi solo sull’incongruità della spesa o su una mera non condivisibilità delle scelte imprenditoriali.

L’Ufficio, ai fini probatori, deve dimostrare una manifesta antieconomicità del costo sostenuto, tale da far ritenere che la spesa non si inserisce nell’attività produttiva.

Le sanzioni tributarie non producono mai interessi.


La Cassazione, con l’ordinanza 16553/2018, ha chiarito che sulle somme dovute a titolo di sanzioni non è dovuto alcun interesse anche nell’ipotesi di dilazione di pagamento.

Secondo l’art. 21 del citato DP.R., sulle somme il cui pagamento è stato rateizzato o sospeso ai sensi dell’articolo 19, comma 1, si applicano gli interessi al tasso del sei per cento annuo.

Sennonché, l’art. 2 comma 3 del D.Lgs. 472/97, che stabilisce testualmente: “La somma irrogata a titolo di sanzione non produce interessi”, trova applicazione anche nell’ipotesi di dilazione del pagamento, dove i cd. interessi di dilazione perseguono le medesime finalità proprie degli interessi comuni.

Focus societario


Distribuzione utili ai soci in presenza di perdite pregresse.


Per effetto di quanto stabilito dall’art. 2303, comma 1, C.C., nelle società di persone “non può farsi luogo a ripartizione di somme tra i soci se non per utili realmente conseguiti”.

Tale previsione va coordinata con quella, più generale, contenuta nell’art. 2262, C.C. e dettata nell’ambito della disciplina della società semplice “ma pacificamente applicabile anche ai tipi sociali più strutturati”, in base alla quale ciascun socio ha diritto, salvo patto contrario, di percepire la sua parte di utili dopo l’approvazione del rendiconto.

Peraltro, in presenza di perdite, come statuito dal comma 2 del citato art. 2303, sussiste il divieto di procedere alla ripartizione degli utili fino a che il capitale sociale sia reintegrato o ridotto in misura corrispondente.

La ratio di tale ultima disposizione, secondo i Giudici, è chiara. Infatti, in detta situazione non si prospetta la sussistenza di utili in senso tecnico e pertanto l’eventuale distribuzione darebbe luogo ad un inammissibile depauperamento del patrimonio della società, determinando un “mascherato” rimborso dei conferimenti.

Ne consegue che in presenza di perdite pregresse, relative a rendiconti di precedenti annualità, l’utile deve essere preliminarmente destinato alla copertura del passivo determinatosi; solo l’eccedenza può essere distribuita ai soci.

Ai fini in esame non assume alcuna rilevanza la dichiarazione dei redditi presentata dalla società.

La stessa Cassazione, già nella sentenza 28.806 del 2013, aveva affermato che “nelle società di persone il diritto del singolo socio a percepire gli utili è subordinato, ai sensi dell’art. 2262 … alla approvazione del rendiconto, situazione contabile che equivale, quanto ai criteri di valutazione, a quella di un bilancio e non è surrogabile dalle dichiarazioni fiscali della società”.

La previsione di riportabilità delle perdite fiscali nell’ambito della dichiarazione dei redditi ha la finalità di evitare una tassazione non correlata alla produzione di un reddito ma non assume alcuna rilevanza in materia di ripartizione degli utili tra i soci.

Nel caso di specie i Giudici hanno respinto il ricorso presentato dai soci di una snc con il quale era stato contestato l’operato dell’organo amministrativo che non aveva provveduto a distribuire utili, considerata la presenza nel rendiconto della società di perdite pregresse.

Focus Enti Locali


Nuovo Dup per gli Enti locali.


Nella seduta del 11.04.2018 della commissione Arconet e con il D.M. Economia 18.05.2018, pubblicato in G.U. 9.06.2018, n. 132, sono stati apportati correttivi e semplificazioni per i piccoli Comuni. Entro il 31.07.2018 gli enti locali, ai sensi degli artt. 151 e 170 del Tuel, dovranno approvare il nuovo Dup per il triennio 2019/2021 che prevede, in base ai correttivi introdotti dal decreto 18.05.2018, l’inserimento del programma delle opere pubbliche, del piano degli acquisti di beni e servizi, l’obbligo di verifica sugli interventi non avviati e sui lavori incompiuti e l’adozione del Dup semplificato e super semplificato rispettivamente per gli enti locali fino a 5.000 abitanti e fino ai 2.000 abitanti. La commissione Arconet del Ministero dell’Economia e delle Finanze, nella riunione del 11.04.2018, ha apportato correttivi al Dup semplificato, prevedendo uno sdoppiamento per gli enti minori che si traduce in una versione più leggera per quelli fino a 5.000 abitanti e una versione light per quelli fino a 2.000 abitanti. Questa modifica del documento unico di programmazione, proposta da Arconet, prevede la revisione del DUPS mediante la nuova versione del punto 8.4 dell’allegato 4/1, D.Lgs. n.118/2011 e la sua suddivisione in una parte dedicata all’analisi della situazione interna ed esterna dell’ente, con riferimento alla situazione socio-economica dell’ente locale da analizzare attraverso i dati relativi alla popolazione e alle caratteristiche del territorio; e in una parte relativa agli indirizzi generali della programmazione collegata al bilancio pluriennale con riguardo alle entrate dell’ente e al reperimento delle entrate straordinarie, all’indebitamento per le entrate in conto capitale e all’esame delle spese correnti.

Queste nuove disposizioni sul Dup semplificato, disciplinate con il D.M. 18.05.2018, entreranno in vigore dal triennio 2019/2021. Ne consegue che le tipologie di Dup applicabili agli enti locali sono tre: quello ordinario, obbligatorio per glienti superiori a 5.000 abitanti; quello semplificato, per gli enti fino a 5.000 abitanti e infine, quello super semplificato, pergli enti fino a 2.000 abitanti.

Ciò non toglie che le amministrazioni locali di minori dimensioni potranno optare tra le forme semplificate previste e quella ordinaria; invece, quelle che superano i 5.000 abitanti sono obbligate ad adottare, unicamente, il Dup ordinario.

Estrazione revisori Enti Locali.


Si ricorda che è operativo sul portale del Dipartimento per la funzione pubblica una funzione di ricerca che agevolmente consente di visualizzare le ultime estrazioni effettuate presso le prefetture delle cinque province della Regione per l’esercizio della funzione di revisore dell’Ente locale.

Si segnala, altresì, che è stata resa disponibile una nuova funzione che permette la visualizzazione di alcuni dati statistici significativi relativi al numero di iscritti articolati per fascia e territorio, ai sorteggi effettuati e a quelli da effettuare.

Consulta le estrazioni più recenti

Collegati al sito

Economia del territorio


Si riporta l’elenco provvisorio delle ultime procedure concorsuali la cui pubblicazione è disponibile sui portali di servizio a curatori e creditori che operano in collaborazione con il Tribunale di Napoli Nord. L’elenco è relativo alle ultime procedure dichiarate.

Dall’inizio dell’anno alla data odierna le procedure pubblicate sui portali di servizio sono 79 e 5 i concordati. Nel 2017 sono state 190 le procedure fallimentari e 14 i concordati.

Si ricorda che complessivamente nel 2016 si sono registrate 168 sentenze dichiarative di fallimento; nel 2015 sono state 218 le sentenze emesse, contro le 140 procedure dichiarate nel corso del 2014. Nel 2015 si è registrata l’apertura di 8 concordati e di 3 procedure di composizione di crisi da sovraindebitamento. Nel 2016 i concordati sono stati 12, mentre nel 2017 sono stati 16 e 4 nel 2018. Nel dettaglio si riportano i dati riscontrabili sui siti di servizio:

Procedure fallimentari

Procedura Tipo Num. Data aper. Curatore Titolo Giudice Delegato
n.d.   79 n.d. Damiano Salvatore Dott. NN Rabuano Arminio Salvatore
n.d.   78 n.d. n.d. n.d. n.d.
n.d.   77 n.d. Damiano Salvatore Dott. NN Rabuano Arminio Salvatore
n.d.   76 n.d. Petruzzelli     Pietro Dott. CE Satta Cristiana
n.d.   75 n.d. Petruzzelli     Pietro Dott. CE Satta Cristiana
n.d.   74 n.d. n.d. n.d. n.d.
n.d. Fall 73 09/07/18 Ombrato Carmela Dott NN Lamonica Maria Grazia
n.d. Fall 72 06/07/18 Marrone Luigi Dott NN Rabuano Arminio Salvatore
n.d. Fall 71 06/07/18 Brescia Pasquale Dott NN Di Giorgio Giovanni
n.d. Fall 70 05/07/18 Matacena Chiara Nicoletta Dott NN Satta Cristiana
n.d. Fall. 69 05/07/18 De Angelis Alessandro Avv NN De Vivo Maria
n.d. Fall. 68 05/07/18 De Angelis Alessandro Avv NN De Vivo Maria
n.d. n.d. 67 05/07/18 Marrone Luigi Dott NN. Lamonica Maria Grazia
n.d. n.d. 66 05/07/18 Brescia Pasquale Dott NN Lamonica Maria Grazia
n.d. Fall. 65 05/07/18 Matacena Chiara Nicoletta Dott NN Di Giorgio Giovanni
n.d. n.d. 64 07/06/18 Solinas Mario Avv NN Rabuano Arminio Salvatore
n.d. Fall. 63 07/06/18 Solinas Mario Avv NN Caria Enrico
n.d. Fall. 62 07/06/18 Catapano Alessandra Avv Na Di Giorgio Giovanni
n.d. n.d. 61 n.d. n.d. n.d. n.d.
n.d. Fall. 60 07/06/18 Pavone Lucia Avv NN Satta Cristiana
n.d. Fall. 59 07/06/18 Cesaro Claudio Dott. NN Lamonica Maria Grazia
n.d. Fall. 58 07/06/18 Catapano Alessandra Avv Na Di Giorgio Giovanni
n.d. n.d. 57 n.d. n.d. n.d. n.d.
n.d. Fall. 56 18/05/18 Di Palma Angelo Avv Na Rabuano Arminio Salvatore
n.d. Fall. 55 18/05/18 Salvato Vittoria Avv Na Satta Cristiana
n.d. Fall. 54 18/05/18 Di Micco Domenico Avv NN Rabuano Arminio Salvatore
n.d. Fall. 53 18/05/18 Di Palma Angelo Avv Na De Vivo Maria
n.d. Fall. 52 18/05/18 Salvato Vittoria Avv Na Di Giorgio Giovanni
n.d. n.d. 51 n.d. n.d. n.d. n.d.
n.d. Fall. 50 04/05/18 Caterino Vincenzo Dott. NN Lamonica Maria Grazia
n.d. Fall. 49 04/05/18

Avino Manuela

Toledo Federico

Avv. NA

Dott. Na

De Vivo Maria
n.d. n.d. 48 19/04/18 Bernardo Elena Avv SMCV Di Giorgio Giovanni
n.d. Fall. 47 19/04/18 Borriello Giancarlo Avv Na Lamonica Maria Grazia
n.d. n.d. 46 n.d. n.d. n.d. n.d.
n.d. Fall. 45 06/04/18 Frezza Enrico Avv SMCV Satta Cristiana

Altre procedure

Procedura Tipo Num. Data aper. Commiss. Titolo Giudice Delegato
n.d. C.P. 5 04/07/18

Corbello Francesco

Trombetta Gabriele

Dott.

NN

Avv

SMCV

De Vivo Maria
n.d. C.P. 4 08/06/18

Capone Angelo

Barone Mario

Dott. NN

Avv Na.

Satta Cristiana
n.d.   3 08/06/18

Cantone Michele

Cesàro Vincenzo Maria

Dott.

NN

Avv.

Na

Rabuano Arminio Salvatore
n.d.   2 n.d. n.d. n.d. n.d.
n.d. C.P. 1 n.d. Grimaldi Paolo

Dott.

NA

Lamonica M.G.
n.d. C.P. 16 06/12/17 Megale Massimiliano

Dott.

NN

Di Giorgio Giovanni
n.d. n.d. 15 n.d. n.d. n.d. n.d.
Bollicine Marotta s.a.s. di Mallardo Francesco & C. C.P. 14 14/09/17

Rossi

Guido

Villano

Enrico

Dott.

NN

Dott.

NN

Di Giorgio Giovanni
PERILLO COSTRUZIONI GENERALI SRL C.P. 13 07/09/17


D'Alò Ferdinando

Dott.

NA

Caria Enrico
WATTSUD L.E.P. SPA C.P. 12 04/10/17

Giordano Francesco

Nappi

Severino

Dott.

NA

Avv Na

Rabuano Arminio Salvatore
MACE Srl C.P. 11 06.07.17

Soprano

Luigi

Dott.

NA

Satta Cristiana
Diversificazioni Bonifiche Fabbricazioni Industriali s.r.l. C.P. 10 05.07.17

Macchioni Riccardo

Caruso Giuseppe

Prof.

Na

Avv Na

Di Giorgio Giovanni
COCCOFRESCO s.a.s. di Crispino Pasquale & C. C.P. 9 30.05.17

Volpe

Sergio

Dott.

NA

Caria Enrico
n.d. n.d. 8 n.d. n.d. n.d. n.d.

Tribunale Napoli Nord: sezione sovra indebitamento.

Il tribunale di Napoli Nord ha attivato una sezione dove sono pubblicati i piani omologati con tutta la documentazione inerente. Per consultare la sezione è possibile raggiungere il seguente link:

http://www.tribunale.napolinord.giustizia.it/sovraindebitamenti.aspx

Fonte: Portale dei Fallimenti di Napoli Nord -realizzato da Zucchetti software giuridico srl; “Procedure.it” di Aste Giudiziarie inlinea Spa; sito internet Tribunale Napoli Nord.

L’ANC Napoli Nord declina qualsiasi responsabilità per errori, inesattezze ed omissioni eventualmente presenti negli elenchi, rinviando i lettori alla verifica dei dati pubblicati presso il Tribunale per verificarne la completezza e l'esattezza dei dati riportati.

Circolari di altri Enti di interesse professionale


Si rende noto che sul sito dell’Agenzia delle Entrate sono stati pubblicati i seguenti documenti:

Banca dati CERDEF integrata di normativa, prassi e giurisprudenza in materia fiscale.

Accedi alla Banca Dati CERDEF

Le ultime circolari dell'A.d.E.

  • Circolare n. 15 del 12/07/18

La disciplina dei beni significativi alla luce della norma di interpretazione autentica dell’articolo 7, comma 1, lettera b), della legge 23 dicembre 1999, n. 488, introdotta dall’articolo 1, comma 19, della legge 27 dicembre 2017, n. 205 - pdf

  • Circolare n. 14 del 06/07/18

Studi di settore e parametri – periodo di imposta 2017 - pdf

Ultimi Provvedimenti e Risoluzioni A.d.E.

  • Provvedimento del 09/07/2018

Estensione delle modalità di versamento di cui all’art. 17 del D.Lgs. 241/97, alle somme dovute in relazione alla registrazione degli atti dell’autorità giudiziaria richieste dall’Agenzia delle entrate

  • Risoluzione n. 57 del 18/07/18

Istituzione dei codici tributo per il versamento, tramite modello F24, delle somme dovute in relazione alla registrazione degli atti dell’autorità giudiziaria richieste dall’Agenzia delle entrate, ai sensi dell’articolo 37 del decreto del Presidente della Repubblica 26 aprile 1986, n. 131. Ridenominazione dei codici tributo istituiti con la risoluzione n. 16/E del 25 marzo 2016 - pdf

  • Risoluzione n. 56 del 18/07/18

Imposta di bollo sull’istanza per occupazione di suolo pubblico finalizzata alla raccolta firme a sostegno di referendum, iniziative legislative popolari, petizioni ed istanze, nonché sulle relative autorizzazioni rilasciate dagli enti locali - pdf

Le ultime guide fiscali pubblicate da A.d.E.

Si segnalano le seguenti guide edite dall’Agenzia delle Entrate e recentemente aggiornate

Aggiornamento febbraio 2018

Aggiornamento febbraio 2018

Aggiornamento ottobre 2017

Aggiornamento ottobre 2017

Aggiornamento settembre 2017

Aggiornamento aprile 2017

Aggiornamento gennaio 2017

Aggiornamento gennaio 2017

Servizi Telematici

  • Modalità di utilizzo del canale di assistenza telematica: Il canale CIVIS può essere utilizzato sia dai contribuenti che dagli intermediari.

Accedi al servizio

  • Come prendere un Appuntamento con l'Agenzia delle Entrate Direzione Provinciale.

Accedi al servizio

  • Web Ticket - Prenotazione di biglietti elimina-code tramite internet:

Accedi al servizio

INPS: ultimi documenti pubblicati


Si rende noto che sul sito dell’INPS sono stati pubblicati i seguenti documenti:

Vai alla pagina INPS - circolari

FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA


In questa sezione verrà data segnalazione di eventi formativi accreditati ai fini della formazione professionale continua.

Calendario delle prossime attività formative

Data Titolo evento Sede

Organizzatore

Accreditante

Tipo Crediti fpc
           

Avvisi e informazioni utili


Contributo d'iscrizione 2018 all'Associazione Nazionale Commercialisti Napoli Nord


Il Consiglio direttivo della sezione Napoli Nord dell’Associazione Nazionale Commercialisti ha determinato il contributo d'iscrizione annuale per l’anno 2018 in euro 60,00. Di tale importo si precisa che circa il 40% viene riversato dall’associazione locale all’ANC Nazionale.

Il contributo sarà utilissimo per finanziare tutte le attività sindacali che la nostra associazione sta portando avanti sul territorio e le altre che sono in procinto di partire nel brevissimo periodo. Inoltre, attraverso l’adesione, si avrà diritto ad accedere a convenzioni vantaggiose, a ricevere quotidianamente un’utilissima rassegna stampa, oltre ad essere aggiornati settimanalmente con la newsletter sulle notizie di interesse locale e non e poter avere accesso ai percorsi formativi che l’associazione organizzerà, anche a quelli e-learning.

Il versamento della quota può essere effettuato con bonifico da appoggiare sul c/c bancario UNICREDIT intestato ad “Associazione Nazionale Commercialisti di Napoli Nord” - IBAN: IT52D0200874791000103632305 – specificando nominativo, ordine di appartenenza e matricola, codice fiscale. Le coordinate per il pagamento della quota d’iscrizione, assieme al modulo di adesione, saranno a breve anche compilabili sul portale internet all’indirizzo: www.ancnapolinord.it. Per segnalare articoli e documenti di interesse comune è possibile inviare un messaggio con i propri riferimenti personali all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Per chiedere informazioni generali: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cassa Ragionieri: attivo lo sportello previdenza di ANC


Sportello Previdenza è il servizio destinato agli iscritti all’Associazione e curato dall’Associazione Nazionale Commercialisti, il cui obiettivo è di agevolare il rapporto di comunicazione degli iscritti alla Cassa di Previdenza Ragionieri con il proprio ente pensionistico, interessando la figura del Garante dell’Iscritto.

Per informazioni e contatti è possibile contattare la segreteria: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cordiali saluti.

Associazione Nazionale Commercialisti di Napoli Nord

Consiglio direttivo

Presidente

Antonio Carboni

Vicepresidenti

Mauro Galluccio

Enza Pisano

Segretario

Marco Idolo

Tesoriere

Marianna D'Orta

Consiglieri

Filippo Cacciapuoti

Carlo D'Abbrunzo

Giuliana Di Caprio

Giovanni Granata

Salvatore Iorio

Nicola Padricelli

Vincenzo Panico

Pasquale Ristorato

Collegio dei revisori

Luigi Apicella

Corrado Civile

Felice Tranchese