TX Nefario - шаблон joomla Форекс
logoanc nanord  
 

 

 

 
     

     

Gentile Collega,

Ti trasmettiamo il numero 35-2018 della nostra newsletter settimanale, sperando di fare cosa gradita. Ti invitiamo a consultare il nostro portale internet, dove potrai trovare tutti i riferimenti per effettuare o rinnovare l'iscrizione, che ti consentirà di accedere a tutti i nostri servizi associativi. Nel segnalarti che potrai seguire le attività dell’Associazione Napoli Nord anche sul nostro profilo Facebook, ti ricordiamo che le informative precedenti, relative agli anni precedenti ed all’anno in corso, sono consultabili sul sito nell'apposita sezione. Un caro saluto e una buona lettura!

Il Consiglio direttivo

Informativa ANC Napoli Nord n° 35-2018 - 20 ottobre 2018

A cura del Consiglio direttivo ANC Napoli Nord

Hanno collaborato a questo numero:

Antonio Carboni, Mauro Galluccio, Giovanni Granata, Marco Idolo, Carlo D’Abbrunzo.

In primo piano


Convergence 4.0: la soluzione di ANC per la gestione della fatturazione elettronica.


Sempre maggiore successo suscita tra i Colleghi “Convergence Studio 4.0”, la piattaforma targata ANC, pensata per la gestione “digitale” dello studio professionale e per offrire agli Associati ed ai propri clienti un’efficiente soluzione a tutti i problemi posti dall’introduzione della Fattura Elettronica. Convergence nasce dalla collaborazione avviata a livello nazionale tra ANC e la start-up bolognese Studio Boost, per mettere a disposizione degli Associati una soluzione indipendente per risolvere i problemi organizzativi dello studio professionale legati alla gestione dei documenti digitali. La piattaforma, già pronta e utilizzabile dallo scorso mese di giugno, è messa a disposizione gratuitamente agli associati ANC sino al 31.01.2019, per poi essere fruibile a costi estremamente contenuti in modalità “pay per use”.

Alcune software house, visto il notevole interesse manifestato da sempre più numerosi Colleghi nei confronti dell'iniziativa, hanno iniziato a veicolare informazioni tecniche non veritiere sulla soluzione proposta da ANC, con l’intento di screditarla a vantaggio dei propri applicativi.

Sul punto ANC ha segnalato la problematica ad Assosoftware ed all'autorità garante per la concorrenza contestando la condotta commerciale scorretta ed invitando gli Enti in indirizzo ad intervenire per quanto di loro competenza.

Pillole di Convergence

La presentazione di Convergence - Giugno 2018

ANC scrive ad Assosftware - comunicato stampa 19.10.2018

Convegno ANC: “Fattura elettronica: lo strumento per rendere efficiente lo Studio e proteggere il proprio business” - Aversa 25 ottobre 2018.


Appuntamento al prossimo 25 ottobre, presso l’ODCEC di Napoli Nord, per approfondire le opportunità e le criticità derivanti dall’introduzione della fatturazione elettronica a partire dal 1° gennaio 2019. ANC Napoli Nord, in collaborazione con ANC Nazionale e Studio Boost, ha organizzato un nuovo incontro sul tema della Fatturazione Elettronica per trattare in maniera approfondita le problematiche organizzative di studio, valutando le possibili soluzioni procedurali studiate dalla nostra Associazione.

L’incontro, che è stato riconosciuto dall’Ordine di Napoli Nord ai fini della FPC di Commercialisti ed Esperti contabili, si terrà presso la sala convegni dell’ODCEC di Napoli Nord, in Aversa alla via Diaz 89, il prossimo 25 ottobre, dalle ore 15:30, ed attribuirà ai partecipanti fino ad un massimo di tre crediti in materie speciali per ogni ora di effettiva partecipazione. Dopo i saluti istituzionali del Presidente dell'ODCEC di Napoli Nord, Antonio Tuccillo, e del Presidente di ANC Napoli Nord, Antonio Carboni, prenderanno avvio i lavori che vedranno la partecipazione di Riccardo Cappannelli, Consigliere nazionale ANC e Domenico Navarra, CEO Studio Boost, partner tecnologico di ANC. L'appuntamento sarà un momento prezioso per affrontare in maniera concreta, con esemplificazioni e casi pratici, le tematiche legate alla riorganizzazione dei processi dello studio professionale, anche nei rapporti con la propria clientela, con l'illustrazione delle soluzioni studiate da ANC e StudioBoost.

Clicca per info e prenotazioni

Scarica la locandina

La selezione? Si annulla in autotutela!


Ancora una volta la nostra Associazione è costretta ad intervenire su un tema inerente la trasparenza degli atti posti in essere dal Consiglio dell'ODCEC di Napoli Nord.

Sono state ricevute segnalazioni, infatti, in merito all'avviso pubblicato sul sito internet dell'Ordine in data 17.09.2018 finalizzato a selezionare 10 “tirocinanti”, per lo svolgimento di un tirocinio formativo presso gli uffici del Comune di Casoria, e 2 "Tutor" per il coordinamento degli stessi. Le attività di cui all'avviso dovrebbero concludersi entro dicembre e prevedono una remunerazione per i tutor di 800 euro lordi al mese, ed un (probabile) rimborso spese per i tirocinanti di 300 euro mensili. La procedura è nata in seguito ad una convenzione stipulata tra l'Ordine ed il Comune di Casoria, attraverso la quale sono state demandate al nostro Ordine le attività di selezione dei tirocinanti e dei tutor. Nell’Avviso di selezione dei tutor/coordinatori, pubblicato il 17 settembre, l'Ordine aveva esplicitato i requisiti di partecipazione ed i criteri preferenziali per la scelta dei Professionisti, prevedendo tra i requisiti “il possesso dell'iscrizione all'Albo da almeno 5 anni” e il “non aver beneficiato di borse di studio o altri sussidi”. Quali criteri preferenziali veniva previsto il voto di laurea e, in caso di parità di punteggio, la minore distanza dal luogo di svolgimento dell'attività. La valutazione dei requisiti, dunque, non prevedeva alcuna discrezionalità.

Scaduti i termini, il 30.09.2018, i partecipanti sono stati invitati dal Presidente dell'Ordine a partecipare ad un colloquio, che è poi stato oggetto di annullamento in base alle obiezioni mosse dai candidati e tese ad evidenziare che il colloquio non era previsto nel bando.

Orbene, a questo punto, anziché procedere alla formazione della graduatoria dei Colleghi, segnalandone gli esiti al Comune, il nostro Ordine, con delibera di Consiglio dello scorso 11 ottobre, ha ritenuto sussistere validi motivi per un annullamento della selezione in autotutela, procedendo poi a pubblicare - nella giornata dello scorso 19 ottobre - un nuovo avviso, che scadrà in data 26 ottobre, con il quale vengono indicati nuovi criteri preferenziali, che contengono un nuovo meccanismo di valutazione (questa volta) discrezionale! Ciò, dopo aver ricevuto e, si suppone, aver esaminato le domande da parte dei Colleghi che hanno mostrato interesse.

Si ritiene questo modo di procedere non consono ad un Ente pubblico e del tutto irrispettoso della dignità e della buona fede dei Colleghi, invitando l'Ordine ad annullare il nuovo Avviso e provvedere ad aggiudicare la selezione secondo i criteri inizialmente banditi. La scriventeAssociazione si riserva di difendere i diritti degli Associati che si ritengono lesi da questo comportamento in ogni sede, anche segnalando quanto accaduto agli organi competenti per valutare la correttezza degli atti posti in essere dall'Ente.

Modifiche dell’Ordinamento professionale – Il CNDCEC ha organizzato un incontro riservato ai Presidenti degli ODCEC.


Si informa che il CNDCEC ha convocato il prossimo 24 e 25 ottobre un’assemblea dei Presidenti degli Ordini territoriali al fine di analizzare e discutere le proposte di modifica al D.Lgs. 139/2005. Da prime indiscrezioni la riunione non è aperta a Sindacati di categoria o a singoli iscritti.

Per ovviare a tale limite, in alcuni ordini le proposte citate sono state poste in pubblica consultazione agli Iscritti, organizzando degli incontri specifici sul tema, invitando i Colleghi a partecipare o a far pervenire le proprie analisi e/o ulteriori proposte di modifica all’Ordinamento professionale. L’ODCEC di Roma, in particolare, ha posto in pubblica consultazione le proposte sul proprio sito istituzionale, al quale si rinvia per una doverosa lettura delle stesse. La nostra Associazione rivolge invito all’ODCEC di Napoli Nord ad una profonda riflessione sul tema e sugli atteggiamenti da adottare. Di seguito le proposte del CNDCEC.

Consulta le proposte di modifica al D.LGS 139/05 formulate dal CN - Relazione illustrativa

Consulta le proposte di discussione per la riforma dell’ordinamento professionale

PEC - Illiceità dell’uso della PEC per finalità promozionali


Nel febbraio 2018 il Garante Privacy è intervenuto sul tema dell’illiceità dell’uso della PEC per finalità commerciali o promozionali con uno specifico provvedimento “Invio di e-mail promozionali a indirizzi PEC raccolti da registri pubblici - 1° febbraio 2018”.

Consulta il provvedimento del Garante

Aggiornamento obbligatorio Gestori della crisi.


Dal 27 gennaio 2018, ai fini del mantenimento della iscrizione nel “registro dei gestori della crisi da sovraindebitamento” sarà necessario frequentare uno specifico corso di aggiornamento. A tal fine ciascun gestore della crisi dovrà monitorare la decorrenza del proprio obbligo di aggiornamento professionale, poiché il Ministero della Giustizia non ha previsto un termine fisso a partire dal quale calcolare il biennio entro cui concludere la frequenza del corso di aggiornamento, bensì lo ha agganciato a quello di iscrizione nel registro. Il Ministero della Giustizia, in risposta ad uno specifico quesito posto dall’ODCEC di Trani, ha precisato che in relazione all’obbligo di formazione biennale si devono distinguere due fattispecie:

  • Nel caso di professionista che sia diventato gestore della crisi usufruendo della normativa transitoria, ovvero con il requisito delle quattro procedure, il corso di aggiornamento di 40 ore dovrà essere effettuato nel biennio che decorre dal 29/01/2018 al 29/01/2020;
  • Nel caso di professionista che sia diventato gestore della crisi tramite il requisito della frequenza di un corso di formazione iniziale di 200 o 40 ore, il corso di aggiornamento di 40 ore dovrà essere effettuato nel biennio che decorre dalla data di iscrizione nel registro del singolo gestore, riportata nel Provvedimento del Direttore Generale

730/2018 integrativo entro il 25 ottobre 2018.


Entro giovedì 25 ottobre, il contribuente che ha regolarmente presentato il modello 730/2018 entro i termini e che, successivamente, si è accorto di alcuni errori ed omissioni compiute nel modello, può presentare la dichiarazione integrativa per correggere quella originariamente presentata. In generale, è possibile presentare entro il 25.10.2018 il 730/2018 integrativo nel casi in cui si tratti di correzioni a favore del contribuente o dei dati del sostituto. Il sostituto d’imposta provvederà a conguagliare al contribuente le somme risultanti dal modello 730/2018 Integrativo nel mese di dicembre. In alternativa al 730 integrativo il contribuente può sempre decidere di presentare il modello Redditi PF 2018 correttivo entro il 31.10.2018 oppure entro il termine per la presentazione del Mod. Redditi PF 2018 relativo all'anno successivo (integrativo a favore) oppure entro il 31.12 del 5° anno successivo a quello in cui è stata presentata la dichiarazione.

Tuttavia, se ancora nei termini, la presentazione del modello 730 integrativo è sicuramente la soluzione migliore, in quanto consente di recuperare rapidamente le maggiori imposte versate o ottenere il rimborso dei maggiori crediti d’imposta. Non è possibile utilizzare il modello 730/2018 Integrativo per la correzione/integrazione del modello 730/2018 originario che comporti un minor credito o un maggior debito (correzione/integrazione a favore del Fisco). In tal caso, infatti, è possibile sanare la propria posizione provvedendo direttamente al pagamento delle somme dovute mediante ravvedimento operoso e presentando il modello REDDITI PF 2018 “correttivo” o “integrativo” entro il 31.10.2018 correttivo nei termini, entro il 30.09.2019 integrativa o entro il 31.12.2023 integrativa art. 2 comma 8 DPR 322/1998.

Se dall'integrazione emerge un importo a debito, il contribuente dovrà pagare l'importo dovuto, gli interessi calcolati al tasso legale con maturazione giornaliera, e la sanzione in misura ridotta applicando il ravvedimento operoso.

GDPR: la soluzione sviluppata da ANC Napoli Nord per la gestione della Privacy.


Si ricorda che ANC Napoli Nord ha sottoscritto un accordo con una primaria software-house e con uno studio legale specializzato in consulenza privacy, per la gestione degli adempimenti introdotti dal nuovo regolamento europeo GDPR

Numerosi i Colleghi che hanno già sottoscritto l'adesione, ancora disponibile in offerta promozionale ad euro 50 oltre IVA. A breve si avvierà anche un mini corso, riservato a coloro che hanno acquistato la licenza, con la partecipazione di uno specialista, finalizzato anche all'utilizzo del software.

Gli Associati ANC potranno, altresì, avvalersi - con un minimo costo aggiuntivo - del consulente privacy per un assessment legale finalizzato alla redazione del piano oppure, a tariffe agevolate preconcordate tra il consulente privacy e ANC, gli iscritti ANC potranno offrire, altresì, a quei clienti con un'organizzazione e problematiche complesse, una consulenza “ad hoc”.

Per ogni informazioni è possibile contattare il Collega Carlo D’Abbrunzo (cell: 3394806841) o inviare una mail al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. con oggetto “richiesta informazioni convenzione GDPR”.

Guarda il video dimostrativo su YouTube

Dillo al Consiglio di ANC Napoli Nord.


Il Consiglio direttivo di ANC Napoli Nord ha istituito la casella di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. dedicata ad acquisire indicazioni e suggerimenti da parte degli iscritti sull’operatività o su eventuali disservizi degli uffici finanziari, giudiziari, previdenziali ed in generale degli uffici della P.A. d’interesse generale. Si invitano gli iscritti a segnalare anomalie riscontrate negli uffici frequentati al fine di consentire di individuare le principali criticità o problematiche di interesse generale per realizzare interventi mirati, il tutto sempre nell’ottica e con lo spirito di una collaborazione costruttiva a favore della Categoria.

Altre notizie e documenti di interesse professionale


Fondazione Nazionale dei Commercialisti

La fatturazione elettronica nel settore dei subappalti

Pubblicato il documento che illustra le novità relative all’obbligo di fatturazione elettronica nei subappalti pubblici, introdotto a far data dal 1 luglio 2018.

Consulta il documento

Le novità della V Direttiva antiriciclaggio

Pubblicato il documento che analizza le novità della V Direttiva antiriciclaggio con particolare attenzione agli aspetti di interesse per i professionisti coinvolti nell’attuazione della specifica normativa.

Consulta il documento

Indagine statistica 2018 sui dottori commercialisti ed esperti contabili. Anteprima dei risultati

Pubblicate le elaborazioni parziali (al 13/09/2018) dei risultati dell’Indagine statistica 2018. Al momento dell'elaborazione i questionari raccolti on line (attraverso il metodo CAWI) sono 7.318, con un tasso di completamento delle risposte pari al 69%. Si tratta del campione più "robusto" se confrontato con le indagini degli anni precedenti.

Consulta i risultati parziali

Si informa, infine, che sul sito della FNC sono pubblicati i seguenti strumenti operativi di controllo a supporto dell’attività svolta dai collaboratori negli studi professionali:

CNDCEC: Ultime pubblicazioni


Il Consiglio nazionale dei Dottori Commerciali e degli Esperti Contabili ha pubblicato i seguenti documenti:

Pronto Ordini


Si segnalano le seguenti risposte fornite dal Consiglio Nazionale ai quesiti formulati dagli Ordini in merito allo svolgimento della professione.

Non solo tasse…


Questa sezione è stata attivata per fornire informazioni su attività culturali, ludiche e ricreative in programma nell’ambito del circondario.

Per segnalazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Visita guidata teatralizzata alla farmacia degli Incurabili di Napoli


Domenica 21 ottobre 2018 torna, nelle sale del Museo delle Arti Sanitarie e della Farmacia storica del Complesso degli Incurabili, la visita guidata teatralizzata per scoprire la figura di Giuseppe Moscati. Lo spettacolo “Giuseppe Moscati, un lampo nell’eterno” si terrà in occasione dei 31 anni dalla proclamazione del “medico santo”. Dalle 18:30. Prezzo 15 euro. Museo delle Arti sanitarie e Farmacia degli Incurabili, Via Maria Longo, 50 – Napoli. Per partecipare è necessaria la prenotazione ai numeri 339 7020849 o 333 3152415

Pietrarsa Express 2018 al museo ferroviario.


Torna il Pietrarsa Express, treno storico che trasporta i viaggiatori in un suggestivo itinerario.

Il percorso prevede la partenza da Napoli Centrale con fermate a Pietrarsa e Portici. Oltre all’imperdibile viaggio in carrozze d’epoca, si avrà la possibilità di scoprire la storia delle prime vetture e della rete italiana. Nel biglietto del Pietrarsa Express, infatti, è compreso l’ingresso al museo ferroviario di Pietrarsa. Nella visita alla struttura, ex opificio borbonico del 1840, si potrà ammirare la vasta collezione del museo, che in un’area di circa 36.000 metri quadrati ospita rotabili, locomotive a vapore ed elettriche, macchinari e una sezione navale. I biglietti si prenotano direttamente sul sito Trenitalia. Le date disponibili sono 21 ottobre, 4 e 18 novembre, 2 dicembre. Prezzo Adulto, andata e ritorno € 12,00, Ragazzi (dai 4 ai 12 anni) andata e ritorno € 6,00, Bambini 0-4 anni gratisIl prezzo comprende l’ingresso al museo con visita libera. Biglietti acquistabili su tutti i canali Trenitalia. Contatti: Museo Ferroviario di Pietrarsa

Fiabe d’autunno all’Orto Botanico di Napoli.


Fino al 18 novembre 2018, si terrà la ventitreesima edizione di Fiabe d’Autunno nella suggestiva cornice dell’Orto Botanico di via Foria, nel cuore di Napoli.

Ogni sabato e domenica, a partire dalle ore 11, verranno proposti ben otto spettacoli tratti da alcune delle fiabe più conosciute da grandi e piccini. Programma di Fiabe d’Autunno 2018, il 20 e 21 ottobre “L’albero del sole”, 27 e 28 ottobre “Nello specchio di Biancaneve”, 3,4, 10 e 11 novembre “Il Magico Pifferaio”, 17 e 18 novembre “Il popolo del bosco”.

Real Orto Botanico, via Foria 223, sabato e domenica dalle ore 11, biglietto di ingresso da 8 euro, fino ad un massimo di 80 spettatori.

Informazioni: I Teatrini | Pagina Facebook | tel. 081 033 06 19 (9.30/ 17.00)  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Osservatorio professionale


Focus tributario


Processo tributario telematico obbligatorio dal 01 luglio 2019.


Dal 01.07.2019, per tutti i ricorsi o gli appelli notificati da tale data, scatta l’obbligo del processo tributario telematico, con la possibilità per le parti di richiedere la partecipazione a distanza alle udienze delle CTP e CTR tramite collegamento audiovisivo.

Ciò, anche nel caso di appello il cui grado precedente fosse stato gestito in modalità cartacea.

Queste sono le novità del pacchetto per la giustizia tributaria digitale, contenute nell’ultima bozza del dl fiscale.

Fanno eccezione le liti che vedono coinvolti contribuenti che stanno in giudizio senza difensore, circostanza possibile qualora la lite non sia superiore ad euro 3.000,00, fatta salva la possibilità, qualora sia possibile, di utilizzare il processo tributario telematico.

Nullo il ravvedimento operoso parziale.


Secondo la Corte di Cassazione (sentenza 22330/2018) è inammissibile il ravvedimento operoso parziale.

Secondo la Corte, infatti, la norma pone come condizioni di perfezionamento del ravvedimento la regolarizzazione dell’obbligo tributario e il versamento integrale della sanzione (in misura ridotta) e degli interessi legali.

Nella fattispecie, una società aveva effettuato il ravvedimento operoso sul un mancato versamento IVA, provvedendo alla compensazione di parte dell’importo dovuto all’Erario con un credito IRES non ancora indicato in dichiarazione.

L’Amministrazione finanziaria aveva sanzionato l’omesso versamento IVA, non avendo ritenuto legittima la decurtazione del credito IRES non ancora esposto.

Nell’occasione, aveva disconosciuto la possibilità di computare parzialmente il ravvedimento per le somme comunque versate.

I giudici hanno sostanzialmente confermato l’operato del Fisco, ribadendo quindi l’inammissibilità del ravvedimento parziale.

Già in passato la Corte si era espressa in tema, ritenendo che il tenore letterale dell’art. 13 D. Lgs. 472/1997 inducesse di per sè ad affermare che il ravvedimento operoso, per ritenersi perfezionato, deve avvenire nel pieno rispetto della norma. A causa di ciò, solo l’integrale ed esatto adempimento dei relativi obblighi consente di perfezionare l’istituto rendendo esplicabili tutti i suoi effetti fiscali.

Focus societario


Azione individuale del socio contro l’amministratore nelle società di persone.


La struttura del diritto azionato dal socio amministratore di una società in nome collettivo contro l’altro socio amministratore a titolo di danno personale e diretto, e quindi la sua natura di azione di responsabilità del socio ad instar dell’art. 2395 c.c. (da riqualificarsi in realtà, attesa l’evidente inapplicabilità di tale norma alle società personali, ai sensi della clausola aquiliana generale dell’art. 2043 c.c.) onera il socio attore a dare la piena prova di tutti i relativi elementi costitutivi.

Così si è espresso il Tribunale Ordinario di Milano, sezione specializzata in materia di impresa, con la Sentenza 2170/2018 pubblicata il 27/02/2018.

Nell’azione di responsabilità degli amministratori ex art. 2476, comma 3, c.c., promossa dal socio, la società è litisconsorte necessaria.


Il socio di s.r.l. che promuova azione di responsabilità nei confronti degli amministratori, ex art. 2476, commi 1 e 3, c.c., agisce nella posizione di sostituto processuale della società.

Nell’azione di responsabilità degli amministratori promossa dal socio di s.r.l., la società è parte necessaria del giudizio; di conseguenza, ove essa non sia stata convenuta nel processo, dev’essere disposta l’integrazione del contraddittorio nei suoi confronti.

In considerazione del conflitto di interessi fra la società danneggiata e il suo legale rappresentante, che si verifica nell’azione di responsabilità degli amministratori promossa dal socio di s.r.l., la società deve costituirsi in giudizio in persona di un curatore speciale, da nominarsi ai sensi dell’art.78 cod. proc. civ. In tal modo si è espresso il Tribunale di Roma sezione XVI civile, specializzata in materia di impresa con la sentenza 3645/2018 pubblicata il 19/02/2018.

Cessione di quote, clausola compromissoria e clausola di prelazione.


Il Tribunale Ordinario di Milano, sezione specializzata in materia di impresa, con la sentenza n. 2158/2018 pubbl. il 27/02/2018 ha affermato che: “la disciplina statutaria riguarda diritti e obblighi intercorrenti tra le parti in conseguenza della titolarità delle quote e in particolare viene ad investire vicende di cessione di quote solo per quanto rilevante ai fini di opponibilità dell’operazione nei confronti della società (tanto che è pacificamente esclusa in giurisprudenza anche una efficacia “reale” delle clausole di prelazione statutarie), laddove la presente controversia riguarda semplicemente l’esecuzione di obblighi nascenti da una ordinaria operazione di compravendita (sia pure di quote sociali) e così di profili che, nel caso di specie, attengono esclusivamente agli interessi privati delle parti contrapposte senza invece alcuna incidenza sull’assetto dei rapporti sociali regolati dallo Statuto”. Motivazioni in linea con quelle rese in altro analogo giudizio (sentenza n. 8336/2017 del 26 luglio 2017) laddove è affermato

La clausola statutaria di prelazione regola il trasferimento delle quote per atto tra vivi al fine evidente di regolamentare l’esercizio del diritto di prelazione in caso di alienazione ed individuare gli atti riconducibili alla categoria di “atti fra vivi” in una logica di favore per l’originaria compagine sociale. Con la conseguenza che tutte le controversie che possano sorgere fra soci (ovvero fra coloro che già fan parte della compagine) in ordine all’esercizio del diritto di prelazione rientrano nella competenza degli arbitri, mentre – come già detto – non attengono al rapporto gestorio le vicende relative all’interpretazione ed esecuzione del contratto di cessione di quote in forza del quale un socio cede la quota di cui è titolare a favore di terzi. Tutte le questioni che sorgono in ordine all’interpretazione ed esecuzione di tale negozio di cessione sfuggono alla cognizione degli arbitri.

Focus Enti Locali


Bando Revisori ATO Napoli 3.


Pubblicata sul BURC n. 71 del 1° ottobre 2018 l'avviso pubblico per manifestazione d'interesse per la nomina del Collegio dei Revisori dei Conti dell'Ente d'Ambito dell'Ambito Territoriale Ottimale Napoli 3, istituito dalla Legge Regionale 26 maggio 2016, n. 14 "Norme di attuazione della disciplina europea e nazionale in materia di rifiuti".

Le domande dovranno pervenire entro e non oltre il termine perentorio di trenta giorni dalla data di pubblicazione dell'avviso sul BURC della Regione Campania. La scadenza, pertanto, è fissata per il 30 ottobre 2018. Visualizza l'avviso

Dati statistici 2017 sulla revisione negli enti locali.


Il Ministero dell'Interno, Dipartimento per gli affari interni e territoriali - Direzione centrale della Finanza locale - ha pubblicato la “Relazione sull'attività svolta nella gestione dell'elenco dei revisori dei conti degli enti locali” col quale si ripercorre tutto il quadro normativo dall'entrata in vigore del reclutamento mediante sorteggio e fornisce, tra gli altri, i dati di sintesi nazionali, con dettagli a livello regionale, della composizione del corpo dei revisori iscritti, nonché l'attività di sorteggio delle prefetture dal 10.12.2012 al 31.12.2017.

Sulla mole delle estrazioni, il cui obbligo è in vigore dal 10.12.2012, il Documento fornisce alcuni dati: dal 2012 a tutto il 2017 le prefetture italiane hanno effettuato 11.709 estrazioni. Lombardia (2.525) e Piemonte (2.320) sono state le Regioni con più sorteggi.

Premettendo che le Regioni a Statuto speciale e le Province autonome, avendo proprie discipline di reclutamento, sono fuori dalla statistica, interessante è rilevare come la distribuzione territoriale dei 7.340 enti locali appartenenti alle Regioni a Statuto ordinario (in diminuzione, come saldo netto tra il processo di fusione che sta caratterizzando la geografia amministrativa italiana e la costituzione di unioni di Comuni per l'esercizio in forma associata di funzioni) sia altamente sperequativa del “mercato” della revisione rispetto ai revisori iscritti nel Registro regionale e ivi estraibili, attualmente 16.988 (erano 17.117 nel 2016).

Gli elenchi del 2017 evidenziano ancora come Piemonte e Lombardia siano le Regioni con la più alta possibilità di ricoprire un incarico: 1014 revisori eleggibili su un totale di 1.339 enti locali in Piemonte, 1.765 revisori lombardi rispetto a 1.642 enti. Probabilità rafforzata dalla forte incidenza dei Comuni di 1° fascia, cioè gli enti al di sotto dei 5.000 abitanti presso cui possono svolgere la funzione tutti i revisori presenti negli elenchi regionali. Si rammenta, infatti, che negli enti di seconda e terza fascia (quest'ultima composta da comuni oltre i 15.000 abitanti, Province e città metropolitane), è necessaria una maggiore “anzianità” professionale.

L'estremo opposto è rappresentato, con vertiginoso distacco, dalla Puglia: ben 2.093 professionisti disponibili per 294 Comuni (e di questi soltanto 86 di prima fascia). Poche le probabilità di essere sorteggiato anche in Campania (3.310 revisori per 595 enti).

Dei 16.988 revisori iscritti in Italia, 4.952 sono donne e 12.036 sono uomini. Molto interessante è la suddivisione tra gli iscritti esclusivamente all'Ordine dei dottori commercialisti ed esperti contabili, soltanto al registro dei revisori legali, ad ambedue le categorie. I primi sono 448, i dottori commercialisti revisori legali sono 15.335, mentre i restanti (unicamente revisori legali) sono 1.205. Restano pochi, tuttavia, i giovani iscritti nell'elenco: 688 di età fino a 35 anni, rispetto all'esercito degli appartenenti alla fascia tra i 36 e 70 anni.

Il documento contiene due capitoli significativi: uno sulla tecnica della procedura di estrazione, l'altro sull'attività di controllo che il Ministero svolge sugli iscritti al Registro. Quest'ultima è molto serrata, spazia dal requisito di anzianità di iscrizione all'albo sino all'acquisizione dei crediti formativi. Nel 2017, ben 105 domande sono state rifiutate in quanto durante i controlli non si sono riscontrati i requisiti di legge.

Estrazione revisori Enti Locali.


Si ricorda che è operativo sul portale del Dipartimento per la funzione pubblica una funzione di ricerca che agevolmente consente di visualizzare le ultime estrazioni effettuate presso le prefetture delle cinque province della Regione per l’esercizio della funzione di revisore dell’Ente locale.

Si segnala, altresì, che è stata resa disponibile una nuova funzione che permette la visualizzazione di alcuni dati statistici significativi relativi al numero di iscritti articolati per fascia e territorio, ai sorteggi effettuati e a quelli da effettuare.

Consulta le estrazioni più recenti

Collegati al sito

Economia del territorio


Si riporta l’elenco provvisorio delle ultime procedure concorsuali la cui pubblicazione è disponibile sui portali di servizio a curatori e creditori che operano in collaborazione con il Tribunale di Napoli Nord. L’elenco è relativo alle ultime procedure dichiarate.

Dall’inizio dell’anno alla data odierna le procedure pubblicate sui portali di servizio sono 97 e 7 i concordati. Nel 2017 sono state 190 le procedure fallimentari e 14 i concordati.

Si ricorda che complessivamente nel 2016 si sono registrate 168 sentenze dichiarative di fallimento; nel 2015 sono state 218 le sentenze emesse, contro le 140 procedure dichiarate nel corso del 2014. Nel 2015 si è registrata l’apertura di 8 concordati e di 3 procedure di composizione di crisi da sovraindebitamento. Nel 2016 i concordati sono stati 12, mentre nel 2017 sono stati 16 e 7 nel 2018. Nel dettaglio si riportano i dati riscontrabili sui siti di servizio:

Procedure fallimentari

Procedura Tipo Num. Data aper. Curatore Titolo Giudice Delegato
n.d. Fall 100 18/10/18 Chiusolo Errico Eduardo Avv. Na De Vivo Maria
n.d. n.d. 99 n.d. n.d. n.d. n.d.
n.d. n.d. 98 n.d. n.d. n.d. n.d.
n.d. Fall 97 21/09/18 Siciliano Giovanni Avv. Na De Vivo Maria
n.d. Fall 96 21/09/18 Capone Ersilio Luca Avv. Na De Vivo Maria
n.d. n.d. 95 n.d. n.d. n.d. n.d.
n.d. Fall 94 20/09/18 Leccia Francesca Dott. NN Di Giorgio Giovanni
n.d. Fall 93 20/09/18 Leccia Francesca Dott. NN Di Giorgio Giovanni
n.d. n.d. 92 n.d. n.d. n.d. n.d.
n.d. Fall 91 20/09/18 Capone Ersilio Luca Avv. Na De Vivo Maria
n.d. n.d. 90 n.d. n.d. n.d. n.d.
n.d. n.d. 89 n.d. n.d. n.d. n.d.
n.d. n.d. 88 20/09/18 Sagliocco Francesca Dott. CE Satta Cristiana
n.d. n.d. 87 06/09/18 Elia Tammaro n.d. Rabuano Arminio Salvatore
n.d. n.d. 86 06/09/18 Elia Tammaro n.d. Rabuano Arminio Salvatore
n.d. Fall 85 07/08/18 Suriano Nicola Dott. CE Satta Cristiana

Altre procedure

Procedura Tipo Num. Data aper. Commiss. Titolo Giudice Delegato
n.d. C.P. 7 23/08/18 Orabona Francescopaolo

Dott.

NN

Lamonica M.G.
n.d. n.d. 6 n.d. n.d. n.d. n.d.
n.d. C.P. 5 04/07/18

Corbello Francesco

Trombetta Gabriele

Dott.

NN

Avv

SMCV

De Vivo Maria
n.d. C.P. 4 08/06/18

Capone Angelo

Barone Mario

Dott. NN

Avv Na.

Satta Cristiana
n.d.   3 08/06/18

Cantone Michele

Cesàro Vincenzo Maria

Dott.

NN

Avv.

Na

Rabuano Arminio Salvatore
n.d.   2 19/09/18

Pannella Paolo

Sorvillo Giuseppe

Avv.

Na

Dott.

NN

Satta Cristiana
n.d. C.P. 1 n.d. Grimaldi Paolo

Dott.

NA

Lamonica M.G.
n.d. C.P. 16 06/12/17 Megale Massimiliano

Dott.

NN

Di Giorgio Giovanni
n.d. n.d. 15 n.d. n.d. n.d. n.d.
Bollicine Marotta s.a.s. di Mallardo Francesco & C. C.P. 14 14/09/17

Rossi

Guido

Villano

Enrico

Dott.

NN

Dott.

NN

Di Giorgio Giovanni
PERILLO COSTRUZIONI GENERALI SRL C.P. 13 07/09/17


D'Alò Ferdinando

Dott.

NA

Caria Enrico
WATTSUD L.E.P. SPA C.P. 12 04/10/17

Giordano Francesco

Nappi

Severino

Dott.

NA

Avv Na

Rabuano Arminio Salvatore
MACE Srl C.P. 11 06.07.17

Soprano

Luigi

Dott.

NA

Satta Cristiana
Diversificazioni Bonifiche Fabbricazioni Industriali s.r.l. C.P. 10 05.07.17

Macchioni Riccardo

Caruso Giuseppe

Prof.

Na

Avv Na

Di Giorgio Giovanni
COCCOFRESCO s.a.s. di Crispino Pasquale & C. C.P. 9 30.05.17

Volpe

Sergio

Dott.

NA

Caria Enrico
n.d. n.d. 8 n.d. n.d. n.d. n.d.

Tribunale Napoli Nord: sezione sovra indebitamento.

Il tribunale di Napoli Nord ha attivato una sezione dove sono pubblicati i piani omologati con tutta la documentazione inerente. Per consultare la sezione è possibile raggiungere il seguente link:

http://www.tribunale.napolinord.giustizia.it/sovraindebitamenti.aspx

Fonte: Portale dei Fallimenti di Napoli Nord -realizzato da Zucchetti software giuridico srl; “Procedure.it” di Aste Giudiziarie inlinea Spa; sito internet Tribunale Napoli Nord.

L’ANC Napoli Nord declina qualsiasi responsabilità per errori, inesattezze ed omissioni eventualmente presenti negli elenchi, rinviando i lettori alla verifica dei dati pubblicati presso il Tribunale per verificarne la completezza e l'esattezza dei dati riportati.

Circolari di altri Enti di interesse professionale


Si rende noto che sul sito dell’Agenzia delle Entrate sono stati pubblicati i seguenti documenti:

Banca dati CERDEF integrata di normativa, prassi e giurisprudenza in materia fiscale.

Accedi alla Banca Dati CERDEF

Le ultime circolari dell'A.d.E.

  • Circolare n. 18 del 01/08/18

Questioni fiscali di interesse delle associazioni e delle società sportive dilettantistiche di cui all’articolo 90 della legge 27 dicembre 2002, n. 289, emerse nell’ambito del Tavolo tecnico tra l’Agenzia delle entrate ed il Comitato Olimpico Nazionale Italiano - pdf

  • Circolare n. 17 del 23/07/18

Cessione del credito corrispondente alla detrazione spettante per gli interventi di efficienza energetica nonché per gli interventi relativi all'adozione di misure antisismiche – articoli 14 e 16 del decreto-legge 4 giugno 2013, n. 63 – ulteriori chiarimenti - pdf

  • Circolare n. 16 del 23/07/18

Trattamento dei crediti tributari e contributivi - Articolo 182-ter del regio decreto 16 marzo 1942, n. 267, come modificato dall’articolo 1, comma 81, della legge 11 dicembre 2016, n. 232 - pdf

  • Circolare n. 15 del 12/07/18

La disciplina dei beni significativi alla luce della norma di interpretazione autentica dell’articolo 7, comma 1, lettera b), della legge 23 dicembre 1999, n. 488, introdotta dall’articolo 1, comma 19, della legge 27 dicembre 2017, n. 205 - pdf

  • Circolare n. 14 del 06/07/18

Studi di settore e parametri – periodo di imposta 2017 - pdf

Ultimi Provvedimenti e Risoluzioni A.d.E.

Interpello art. 11, legge 27 luglio 2000, n.212 - Reddito di lavoro dipendente - Detassazione Premi di risultato - Art. 1, commi 182 a 189, legge n. 208 del 2015 e ss.mm. (legge n. 208 del 2015) - pdf

  • Risoluzione n. 77 del 16/10/2018

Trattamento fiscale agli effetti dell’Iva per le attività socio-educative svolte da un’azienda agricola - pdf

  • Risoluzione n. 76 del 05/10/18

Interpello articolo 11, comma 1, lettera a), legge 27 luglio 2000, n. 212 - Impatrio dei soggetti di cui all’articolo 16 del decreto legislativo 14 settembre 2015, n. 147 – Attività lavorativa prestata all’estero in posizione di distacco - Attribuzione di un nuovo ruolo aziendale - pdf

Le ultime guide fiscali pubblicate da A.d.E.

Si segnalano le seguenti guide edite dall’Agenzia delle Entrate e recentemente aggiornate

Aggiornamento febbraio 2018

Aggiornamento febbraio 2018

Aggiornamento ottobre 2017

Aggiornamento ottobre 2017

Aggiornamento settembre 2017

Aggiornamento aprile 2017

Aggiornamento gennaio 2017

Aggiornamento gennaio 2017

Servizi Telematici

  • Modalità di utilizzo del canale di assistenza telematica: Il canale CIVIS può essere utilizzato sia dai contribuenti che dagli intermediari.

Accedi al servizio

  • Come prendere un Appuntamento con l'Agenzia delle Entrate Direzione Provinciale.

Accedi al servizio

  • Web Ticket - Prenotazione di biglietti elimina-code tramite internet:

Accedi al servizio

INPS: ultimi documenti pubblicati


Si rende noto che sul sito dell’INPS sono stati pubblicati i seguenti documenti:

Vai alla pagina INPS - circolari

FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA


In questa sezione verrà data segnalazione di eventi formativi accreditati ai fini della formazione professionale continua.

Calendario delle prossime attività formative

Data Titolo evento Sede

Organizzatore

Accreditante

Tipo Crediti fpc

25.10.18

15:30-18:30

Fattura elettronica: lo strumento per rendere efficiente lo Studio e

proteggere il proprio business

Sala convegni ODCEC

Napoli Nord

Via Diaz 89

Aversa

ANC Napoli Nord

ODCEC

Napoli Nord

Gratuito aula

3 fpc

Mat.spec.

Avvisi e informazioni utili


Contributo d'iscrizione 2018 all'Associazione Nazionale Commercialisti Napoli Nord


Il Consiglio direttivo della sezione Napoli Nord dell’Associazione Nazionale Commercialisti ha determinato il contributo d'iscrizione annuale per l’anno 2018 in euro 60,00. Di tale importo si precisa che circa il 40% viene riversato dall’associazione locale all’ANC Nazionale.

Il contributo sarà utilissimo per finanziare tutte le attività sindacali che la nostra associazione sta portando avanti sul territorio e le altre che sono in procinto di partire nel brevissimo periodo. Inoltre, attraverso l’adesione, si avrà diritto ad accedere a convenzioni vantaggiose, a ricevere quotidianamente un’utilissima rassegna stampa, oltre ad essere aggiornati settimanalmente con la newsletter sulle notizie di interesse locale e non e poter avere accesso ai percorsi formativi che l’associazione organizzerà, anche a quelli e-learning.

Il versamento della quota può essere effettuato con bonifico da appoggiare sul c/c bancario UNICREDIT intestato ad “Associazione Nazionale Commercialisti di Napoli Nord” - IBAN: IT52D0200874791000103632305 – specificando nominativo, ordine di appartenenza e matricola, codice fiscale. Le coordinate per il pagamento della quota d’iscrizione, assieme al modulo di adesione, saranno a breve anche compilabili sul portale internet all’indirizzo: www.ancnapolinord.it. Per segnalare articoli e documenti di interesse comune è possibile inviare un messaggio con i propri riferimenti personali all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Per chiedere informazioni generali: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cassa Ragionieri: attivo lo sportello previdenza di ANC


Sportello Previdenza è il servizio destinato agli iscritti all’Associazione e curato dall’Associazione Nazionale Commercialisti, il cui obiettivo è di agevolare il rapporto di comunicazione degli iscritti alla Cassa di Previdenza Ragionieri con il proprio ente pensionistico, interessando la figura del Garante dell’Iscritto.

Per informazioni e contatti è possibile contattare la segreteria: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cordiali saluti.

Associazione Nazionale Commercialisti di Napoli Nord

Consiglio direttivo

Presidente

Antonio Carboni

Vicepresidenti

Mauro Galluccio

Enza Pisano

Segretario

Marco Idolo

Tesoriere

Marianna D'Orta

Consiglieri

Filippo Cacciapuoti

Carlo D'Abbrunzo

Giuliana Di Caprio

Giovanni Granata

Salvatore Iorio

Nicola Padricelli

Vincenzo Panico

Pasquale Ristorato

Collegio dei revisori

Luigi Apicella

Corrado Civile

Felice Tranchese