TX Nefario - шаблон joomla Форекс
logoanc nanord  
 

 

 

 
     

     

Gentile Collega,

Ti trasmettiamo il numero 13-2019 della nostra newsletter settimanale, sperando di fare cosa gradita. Ti invitiamo a consultare il nostro portale internet, dove potrai trovare tutti i riferimenti per effettuare o rinnovare l'iscrizione, che ti consentirà di accedere a tutti i nostri servizi associativi. Nel segnalarti che potrai seguire le attività dell’Associazione Napoli Nord anche sul nostro profilo Facebook, ti ricordiamo che le informative precedenti, relative agli anni precedenti ed all’anno in corso, sono consultabili sul sito nell'apposita sezione. Un caro saluto e una buona lettura!

Il Consiglio direttivo

Informativa ANC Napoli Nord n° 13-2019 – 06 aprile 2019

A cura del Consiglio direttivo ANC Napoli Nord

Hanno collaborato a questo numero:

Antonio Carboni, Carlo D’Abbrunzo, Mauro Galluccio, Giovanni Granata, Marco Idolo.

 

 

In primo piano


Nuove convenzioni per gli Associati.


Si informa che il Consiglio direttivo dell’Associazione ha deliberato l’adesione a nuove convenzioni che mirano ad offrire agli Associati ANC Napoli Nord vantaggi di carattere economico e professionale.

In questo numero illustriamo alcune molto interessanti al fine di ottenere servizi ed assistenza nella certificazione dei contratti di locazione a canone concordato; consulenza specialistica sui temi delle politiche attive del lavoro e delle relative agevolazioni esistenti, con la possibilità di avviare collaborazioni professionali; per la consultazione di banche dati a costi estremamente contenuti (Bancadati della collana FISCOPIU).

Le convenzioni si aggiungono a quelle già esistenti in materia di privacy, fatturazione elettronica, e newsletters professionali.

Per approfondimenti e informazioni sui vantaggi legati allo status di Associato ANC Napoli Nord è possibile inviare una richiesta a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Convenzione APPC per attestazioni contratti locazione a canone concordato.

Durante il convegno tenutosi il 04 aprile presso la sala convegni dell’ODCEC di Napoli Nord sulle agevolazioni fiscali per gli immobili è stata presentata la convenzione tra ANC Napoli Nord e le APPC (Associazione Piccoli Proprietari Case) di Napoli Metropolitana e Casagiove, per il calcolo e la corretta compilazione dei contratti a canone concordato. Nei prossimi giorni verranno fornite tutte le notizie necessarie per attivare la convenzione.

Convenzione programma garanzia giovani

ANC Napoli Nord e Inversione di Marcia APS hanno sottoscritto un protocollo d’intesa volto a valorizzare il ruolo del Commercialista in tutte le attività di promozione delle politiche attive del lavoro sul territorio di riferimento.

Grazie a tale intesa gli Associati ANC Napoli Nord, che per vocazione sono il naturale punto di riferimento di imprese e lavoratori, potranno ricevere un servizio informativo sulle misure agevolative esistenti a livello nazionale e territoriale finalizzate all’occupazione giovanile ed all’inclusione sociale.

Con tale accordo, in particolare, Inversione di Marcia APS ed ANC Napoli Nord convengono di avviare un rapporto di collaborazione per la promozione del Programma Garanzia Giovani e delle misure di volta in volta attivate dalla Regione Campania al fine di favorire l’incontro della richiesta e dell’offerta di lavoro.

Tale collaborazione prevede incentivi economici per aziende e professionisti legati ad una serie di parametri, preventivamente di volta in volta individuati con l’Associato.

Le due Associazioni, per dare immediato avvio alle attività, hanno creato un servizio di prima consulenza grazie al quale l’Associato potrà fornire alle aziende clienti una rapida informativa circa le agevolazioni esistenti per il tipo di assunzione e/o risorsa individuata o da individuare. Dalla consulenza ricevuta scaturirà la possibilità di diventare successivamente parte integrante del Programma di promozione, anche dal punto di vista economico.

Per informazioni e dettagli è possibile inviare una mail al seguente indirizzo:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Banca Dati FISCOPIU’

La nostra Associazione ha sottoscritto con la casa editoriale Ipsoa-Giuffrè-Lefebvre condizioni di particolare favore nell’acquisto della banca dati FISCOPIU’.

Grazie all’accordo commerciale abbiamo la possibilità di concedere al singolo associato l’uso dell’intera collana (Fiscopiù, Tributariopiù, Societapiù, Bilanciopiù, Lavoropiù, Fallimentarepiù) attraverso accessi personalizzati al costo di 120,00 euro (il valore della banca data descritta supera il costo di 1.500,00 euro).

L’adesione consente la consultazione illimitata dei contenuti del portale; l’accesso integrale ai link contenuti nei contributi pubblicati; l’aggiornamento quotidiano via newsletter; la consultazione di Fonti normative, Prassi, Giurisprudenza, Dottrina, Formulari, Modulistica.

Si può contare sul valido supporto delle circolari per i clienti: uno strumento fondamentale nel rapporto con la clientela, oltre su un puntuale servizio di risposta ai quesiti, perun confronto operativo sulle problematiche della vita professionale.

L’adesione è soggetta a limitazioni per quanto concerne il numero massimo delle adesioni ed è riservata ai soli associati in regola con le quote di iscrizione.

È necessario inviare una richiesta di preiscrizione segnalando la propria disponibilità all’indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., ed indicando un indirizzo di posta elettronica al quale si riceveranno le istruzioni per l’attivazione.

Per approfondimenti sulla banca dati: www.fiscopiu.it

Convergence 4.0: la soluzione di ANC per la gestione della Fatturazione Elettronica


Convergence Studio 4.0, è una piattaforma multiutenza con diversificazione degli accessi tramite “profili” che l’Associato ANC ha facoltà di assegnare ai propri clienti.

La piattaforma, integrabile con il software gestionale di studio, può gestire: l’emissione del documento informatico; l’invio in conservazione sostitutiva; l’invio tramite il Sistema di Interscambio delle fatture elettroniche ai clienti, comprese le Pubbliche Amministrazioni; l’invio telematico delle fatture in copia cortesia ai destinatari, oltre ulteriori funzionalità per la fidelizzazione del cliente, come invio di messaggistica e newsletter. Ciascun profilo potrà emettere e trasmettere documenti contabili in numero illimitato (fattura, note di credito e di debito ecc. personalizzabili con il logo aziendale). I servizi documentali della piattaforma permettono dunque di archiviare digitalmente, classificare, ordinare, indicizzare, contabilizzare, esportare dati contabili ai gestionali e conservare a norma di legge, ricercare, consultare e stampare documenti (anche xml) in formato pdf (ad un costo omnicomprensivo).

Convergence è fruibile a costi estremamente contenuti ed in modalità “pay per use”. Gli Associati possono consultare in area riservata le videoguide ed i tutorial.

Presentazione video di Convergence 4.0

La presentazione di Convergence - Giugno 2018

GDPR: la soluzione sviluppata da ANC Napoli Nord per la gestione della Privacy


ANC Napoli Nord ha sottoscritto un accordo con una primaria software-house e con uno studio legale specializzato in consulenza privacy, per la gestione degli adempimenti introdotti dal nuovo regolamento europeo GDPR

Gli Associati ANC potranno, inoltre, avvalersi - con un minimo costo aggiuntivo - del consulente privacy per un assessment legale finalizzato alla redazione del piano oppure, a tariffe agevolate preconcordate tra il consulente privacy e ANC, gli iscritti ANC potranno offrire, altresì, a quei clienti con un'organizzazione e problematiche complesse, una consulenza “ad hoc”.

Per ogni informazioni è possibile contattare il Collega Carlo D’Abbrunzo (cell: 3394806841) o inviare una mail al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Guarda il video dimostrativo su YouTube

Agenzia delle Entrate: nuovo numero sms ed email per dubbi su scadenze e codici.


All’interno dell’applicazione mobile “Agenzia Entrate”, è disponibile il servizio “web mail” attraverso il quale sarà possibile contattare il call center dell’Agenzia direttamente dal proprio smartphone o tablet. L’App dell’Agenzia include due nuovi servizi: la web mail e l’assistenza telefonica.

Il primo permette di inviare dal proprio smartphone o tablet una email all’Agenzia per chiedere informazioni di carattere generale in materia fiscale. Una volta selezionato il tasto sul proprio dispositivo mobile, l’utente, che deve essere autenticato a Fisconline, seleziona l’argomento e inserisce il testo della richiesta. Dopo aver cliccato sul pulsante “Invia”, la richiesta viene inoltrata ed è consultabile tramite la funzione “Email inviate” sulla stessa App. L’Agenzia assicura una risposta entro cinque giorni lavorativi. La funzionalità di richiesta di assistenza via telefono consente, invece, di contattare il call center dell’Agenzia dal proprio smartphone o tablet tramite il numero dedicato mobile digitando l’apposito tasto “avvia chiamata” all’interno dell’App.

Il servizio di assistenza via sms del Fisco che consente di ricevere, in forma sintetica, informazioni su scadenze, codici tributo e in genere risposte a quesiti semplici, cambia numero. Da ora, per inviare le proprie richieste via sms, bisognerà comporre il 339 9942645. Inoltre sarà possibile recapitare messaggi di testo più lunghi e dettagliati contenenti fino a 640 caratteri (prima il limite massimo era di 160). Gli utenti che negli ultimi 6 mesi hanno utilizzato il servizio hanno già ricevuto dall’Agenzia un avviso che li informa del nuovo numero.

730/2019: dal 15 aprile disponibile la dichiarazione precompilata.


A partire dal 15 aprile 2019, l’Agenzia delle entrate mette a disposizione dei lavoratori dipendenti e dei pensionati il modello 730/2019 relativo al periodo d'imposta 2018, precompilato sul sito internet dell’Agenzia delle entrate www.agenziaentrate.gov.it.

Tra le principali novità contenute nel modello 730/2019 si segnalano le deduzione erogazioni liberali a favore delle ONLUS, OV e APS, la deducibilità del trasporto pubblico al 19%, la deducibilità per le spese per assicurazione contro eventi calamitosi al 19% e la deducibilità al 19% anche per le spese sostenute in favore dei minori o di maggiorenni, con diagnosi di disturbo specifico dell’apprendimento (DSA) per l’acquisto di strumenti compensativi e di sussidi tecnici e informatici. Inoltre c'è il bonus verde, l'innalzamento della percentuale di detraibilità per le spese per interventi finalizzati al risparmio energetico e altre novità.

In generale, per accedere alla dichiarazione dei redditi 730/2019 precompilata dall'Agenzia delle Entrate è necessario essere in possesso del Codice PIN, un’identità SPID, le credenziali dispositive rilasciate dall’Inps, oppure una Carta Nazionale dei Servizi.

Il contribuente può accedere alla propria dichiarazione precompilata anche tramite il proprio sostituto che presta assistenza fiscale oppure tramite un Caf o un professionista abilitato. In questo caso deve consegnare al sostituto o all’intermediario un’apposita delega per l’accesso al 730 precompilato.

Commercialisti senza impresa anche se il controllo è di fatto.


Il commercialista non può svolgere attività di impresa anche quando non ha la maggioranza assoluta ma esercita il controllo di fatto sulla società.

Inoltre, l’attività è incompatibile se ha un interesse economico prevalente nell’azienda.

Questo interesse si manifesta quando il professionista esercita un’influenza rilevante o notevole, quando ha la maggioranza delle quote della società e quando l’investimento effettuato non sia irrilevante «con riferimento al patrimonio dell’iscritto».

È quanto affermato dal Consiglio nazionale dei commercialisti con il pronto ordini 18/2019.

La domanda posta dall’Ordine di Perugia al Cndcec riguardava un professionista socio al 50% di una srl e presidente del Cda a tempo indeterminato.

L’iscritto, però, dichiarava di non esercitare alcuna influenza rilevante perché l’altro socio era una società multinazionale.

Inoltre, lo stesso iscritto ha dichiarato di aver ceduto una parte delle proprie quote per avere una partecipazione al 49%.

Inoltre, per la sua carica non percepiva alcun compenso.

La mancanza di una partecipazione maggioritaria non garantisce, di per sè, la compatibilità con l’esercizio di attività di impresa: infatti, secondo il Cndcec, «ricorre una situazione di incompatibilità quando, attraverso questa partecipazione, non potendo esercitare un controllo di diritto, eserciti un controllo di fatto (facendo prevalere comunque la propria volontà nell’assemblea ordinaria e imponendo il proprio indirizzo amministrativo della società).

Ready to Start: agevolazioni e incentivi per il rilancio del territorio


Con questa sezione ANC intende avviare un nuovo percorso di crescita e specializzazione degli Associati nell’ambito delle agevolazioni utili al rilancio e allo sviluppo economico del territorio.

NEET 2018-2019: prorogati i termini per usufruire dell’incentivo.


L’incentivo occupazione Neet, attivo dal 1° gennaio 2018 per l’intero anno, e in sostanziale continuità con l’Incentivo occupazione giovani del 2017, riguarda i giovani iscritti al programma Garanzia Giovani.

Con decreto del 28 dicembre 2018, Anpal ha prorogato i termini per usufruire dell'Incentivo Occupazione NEET: l'incentivo è infatti riconosciuto per le assunzioni effettuate dal 1 gennaio 2019 al 31 dicembre 2019, e riguarda i giovani iscritti al programma Garanzia Giovani.

L'incentivo, la cui attuazione è demandata all'Inps, prevede sgravi dei contributi a carico dei datori di lavoro privati, da fruire mediante conguaglio sui contributi Inps.

Leggi qui le indicazioni operative dell'INPS.

L’incentivo è cumulabile con l’incentivo strutturale all’occupazione giovanile stabile (art. 1 comma 100, della legge 27 dicembre 2017, n. 205). Consulta le FAQ

Formazione 4.0: le novità previste dalla legge di bilancio.


La legge di Bilancio 2019 ha visto il prorogarsi di una importante possibilità: le imprese possono continuare ad usufruire di importanti agevolazioni fiscali.

Infatti, nel periodo collocato tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2019, le spese che le aziende che investono nella formazione del personale dipendente nei settori delle tecnologie previste dal Piano nazionale impresa 4.0, sono erogate sotto forma di credito d’imposta. 

Possono fruire delle agevolazioni tutte le imprese fiscalmente residenti in Italia, indipendentemente dall’attività economica esercitata (comprese la produzione primaria di prodotti agricoli, la pesca e l’acquacoltura) dalla natura giuridica, dal sistema di determinazione del reddito ai fini fiscali, dal regime contabile e dalla dimensione. Sono esclusi dall’agevolazione i professionisti.

In sintesi, rispetto alla precedente legge di Bilancio, le agevolazioni per l’anno 2019 presentano le seguenti sostanziali differenze:

  • sono maggiori le agevolazioni destinate alle imprese più piccole rispetto a quelle di dimensioni maggiori;
  • cambiano la grandezza del beneficio e l’importo massimo fruibile da ciascuna impresa. Il credito utilizzabile dalle piccole imprese sale al 50% mentre per le medie imprese resta fermo nella misura del 40%, entro un limite massimo di 300.000€. Per le grandi azione il limite massimo annuale viene ridotto a 200.000€ nella misura del 20%.

L’obbiettivo della manovra è incoraggiare le PMI che scelgono di investire nella formazione dei propri dipendenti. Sono ammissibili al credito d’imposta solo le attività di formazione svolte per acquisire o consolidare le conoscenze delle tecnologie abilitanti previste dal Piano nazione impresa 4.0 quali l’Internet delle Cose, il Cloud, i Big Data e gli Analytics, la Simulazione, la Cybersecurity, la Realtà Aumentata, la Manifattura Additiva, la Robotica e l’Automazione Avanzata, l’Integrazione Orizzontale e Verticale. Non vengono valutate ammissibili le attività di formazione obbligatoria in maniera di formazione.

     Altre notizie e documenti di interesse professionale


Fondazione Nazionale dei Commercialisti

La fatturazione elettronica nel settore dei subappalti

Pubblicato il documento che illustra le novità relative all’obbligo di fatturazione elettronica nei subappalti pubblici, introdotto a far data dal 1 luglio 2018.

Consulta il documento

Le novità della V Direttiva antiriciclaggio

Pubblicato il documento che analizza le novità della V Direttiva antiriciclaggio con particolare attenzione agli aspetti di interesse per i professionisti coinvolti nell’attuazione della specifica normativa.

Consulta il documento

Indagine statistica 2018 sui dottori commercialisti ed esperti contabili. Anteprima dei risultati

Pubblicate le elaborazioni parziali (al 13/09/2018) dei risultati dell’Indagine statistica 2018. Al momento dell'elaborazione i questionari raccolti on line (attraverso il metodo CAWI) sono 7.318, con un tasso di completamento delle risposte pari al 69%. Si tratta del campione più "robusto" se confrontato con le indagini degli anni precedenti.

Consulta i risultati parziali

Si informa, infine, che sul sito della FNC sono pubblicati i seguenti strumenti operativi di controllo a supporto dell’attività svolta dai collaboratori negli studi professionali:

CNDCEC: Ultime pubblicazioni


Diramata dal Consiglio Nazionale una circolare recante prime riflessioni e indicazioni sul D.lgs n. 14/2019 recante il “Codice della crisi e dell’insolvenza”. In particolare sono analizzate le norme relative all’istituzione dell’albo dei soggetti incaricati dall’autorità giudiziaria delle funzioni di gestione e di controllo nelle procedure di cui al codice della crisi.

Pronto Ordini


Si segnalano le seguenti risposte fornite dal Consiglio Nazionale ai quesiti formulati dagli Ordini in merito allo svolgimento della professione.

Trasmissione crediti formativi in caso di trasferimento di un iscritto (PO 20/2019)

Visualizza il documento


Reiscrizione di un professionista cancellato per morosità dall’albo (PO 199/2018)

Visualizza il documento


STP unipersonale (PO 14/2019)

Visualizza il documento


Trattamento ai fini IVA del contributo dovuto dai Soggetti Autorizzati agli ODCEC per l’organizzazione di attività FPC (PO 117/2017)

Visualizza il documento

Non solo tasse…


Questa sezione è stata attivata per fornire informazioni su attività culturali, ludiche e ricreative in programma nell’ambito del circondario.

Per segnalazioni:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Piano City Napoli 2019.


Il 5, 6 e 7 aprile 2019 avrà luogo a Napoli la kermesse musicale tutta dedicata al pianoforte che quest’anno celebra il suo sesto anniversario: il Piano City Napoli 2019.

Anche per quest’anno il programma si preannuncia essere ricco di eventi interessanti fra concerti e appuntamenti culturali. Ad aprire il festival musicale si terrà a piazza del Plebiscito un concerto gratuito di 21 pianoforti.

Quest’anno i numeri degli eventi in programma sono di tutto rispetto, si terranno infatti ben 250 eventi gratuiti in soli tre giorni con 700 pianisti coinvolti, 60 house concert, 55 location sparse per la città, per 160 ore di musica. Ricordiamo inoltre che il festival è stato visitato nelle precedenti edizioni da oltre 50.000 persone.

Come da tradizione il Piano City Napoli 2019 apre il suo straordinario week end di appuntamenti pianistici, venerdì 5 aprile alle 21.00 in Piazza Plebiscito con 21 pianoforti in concerto, dedicato alle Ouverture delle più note opere, a cura di Patrizio Marrone. La novità di questa edizione sarà poi la partecipazione di 21 studenti dell’Orchestra Regionale di Pianoforti dei Licei Musicali della Campania. Per il programma è possibile consultare la pagina Facebook dell’evento.

Apertura gratuita del Museo di Capodimonte per l’iniziativa “Io vado al Museo”!


Nell’ambito dell’iniziativa “Io vado al Museo”, il Museo di Capodimonte a Napoli sarà aperto gratuitamente domenica 7 aprile 2019. Si tratta del progetto inserito nel nuovo decreto che ha aumentato il numero annuale di aperture gratuite dei musei statali in Italia, che da 12 passano a 20, eliminando però le domeniche gratuite per tutti. Il ministero ha previsto che i musei saranno aperti gratis le prime domeniche di ogni mese solamente da ottobre a marzo, mentre negli altri mesi dell’anno ogni struttura può decidere le proprie giornate di apertura gratuita, definendole anche solo come fasce orarie.

Il Museo di Capodimonte, tra le proprie date, ha inserito anche domenica 7 aprile. Durante quella giornata potrete visitare gratuitamente le fantastiche e preziose collezioni della struttura.

Osservatorio professionale


Focus tributario


Ai crediti erariali si applica la prescrizione quinquennale.


La mancata impugnazione della cartella esattoriale, sancisce la irretrattabilità del credito, ma non assume alcun effetto giurisdizionale di cosa passata in giudicato.

Tale principio secondo la Ctr Toscana (Sentenza n. 479 del 18/03/2019) è applicabile a tutti i crediti di origine tributaria.

Secondo l’orientamento consolidato della Suprema Corte, la prescrizione decennale, che deriva da “cosa passata in giudicato” prevista all’art. 2953 del cc non si applica ai crediti erariali.

La mancata impugnazione della cartella non assume affatto la consistenza giuridica del giudicato.

La sentenza 23397/2016 della Suprema Corte a Sezioni Unite, dopo aver trattato come sia costante l’orientamento nella moltitudine di pronunciamenti in materia, afferma: “è di applicazione generale il principio secondo il quale la scadenza del termine perentorio stabilito per opporsi o impugnare un atto di riscossione mediante ruolo o comunque di riscossione coattiva produce soltanto l’effetto sostanziale della irretrattabilità del credito ma non determina anche l’effetto della c.d. “conversione” del termine di prescrizione breve eventualmente previsto in quello ordinario decennale, ai sensi dell’art. 2953 cod. civ.

Tale principio, pertanto, si applica con riguardo a tutti gli atti – comunque denominati – di riscossione mediante ruolo o comunque di riscossione coattiva di crediti degli enti previdenziali ovvero di crediti relativi ad entrate dello Stato, tributarie ed extratributarie, nonché di crediti delle Regioni, delle Province, dei Comuni e degli altri Enti locali nonché delle sanzioni amministrative per la violazione di norme tributarie o amministrative e così via.

Con la conseguenza che, qualora per i relativi crediti sia prevista una prescrizione (sostanziale) più breve di quella ordinaria, la sola scadenza del termine concesso al debitore per proporre l’opposizione, non consente di fare applicazione dell’art. 2953 cod. civ. tranne che in presenza di un titolo giudiziale divenuto definitivo”.

La sentenza richiamata scaturisce da un giudizio concernente i contributi INPS, ma dall’escursus dei Giudici, si evidenzia come il principio sia applicabile a tutti i crediti di origine tributaria.

Contributo unificato tributario per tutti.


Anche le Onlus sono tenute a pagare il contributo unificato. Non esistono esenzioni di natura soggettiva neppure per gli enti non commerciali, che non avrebbero alcuna giustificazione, ma solo agevolazioni riguardanti l’oggetto del giudizio, in cui la posta in palio sia quella di garantire la solidarietà sociale.

E’ il parere espresso dalla Suprema corte con l’ordinanza n. 6434 dello scorso 6 marzo.

Il contributo unificato è dovuto da tutti coloro che propongono azione giudiziale innanzi alle commissioni tributarie. Non esistono cause di esonero. Non sono previste esenzioni di natura soggettiva neppure per amministrazioni pubbliche, concessionari e agenti della riscossione.

La prenotazione a debito è consentita solo alle amministrazioni dello stato e alle agenzie fiscali.

Il contributo dovuto, che il ricorrente è tenuto ad indicare, si calcola in base al valore della causa.

Focus societario


Il diritto di informazione e di consultazione del socio non amministratore della S.r.l. sulle società controllate dalla società partecipata.


Il diritto di consultazione del socio non amministratore ex art. 2476, secondo comma, c.c. riguarda i libri sociali e i documenti relativi all’amministrazione della S.r.l. di cui è socio.  

Il socio non amministratore della S.r.l. controllante non può pertanto accedere direttamente alla documentazione sociale della società controllata.

Il diritto di informazione del socio non amministratore ex art. 2476, secondo comma, c.c. va parametrato al potere di gestione degli amministratori della S.r.l. di cui è socio. Il socio non amministratore della S.r.l. controllante ha quindi il diritto di essere informato sulle scelte gestionali rilevanti della società controllata, trattandosi di eventi di cui gli amministratori della S.r.l. controllante sono senz’altro a conoscenza nell’espletamento delle proprie funzioni.

Competenza delle Sezioni Specializzate in Materia di Impresa in tema di esclusione del socio di società cooperativa a proprietà indivisa.


Nel giudizio vertente sull’esclusione del socio di società cooperativa a proprietà indivisa, e della conseguente decadenza dall’assegnazione in godimento dell’alloggio sociale, le domande di rilascio dell’immobile, di pagamento dei canoni e dell’indennità per occupazione sine titulo, sono da considerarsi connesse alla domanda vertente sul rapporto societario, ai sensi dell’art. 2, comma 3, D.L. n. 1/2012, e perciò di competenza delle Sezioni Specializzate in Materia di Impresa.

Focus Enti Locali


Al 30 aprile il bilancio di previsione degli enti locali con procedura di riequilibrio finanziario.


Il DM 28 marzo 2019, differisce ulteriormente, dal 31 marzo al 30 aprile 2019, il termine entro cui deve essere deliberato il bilancio di previsione 2019/2021 degli enti locali con procedura di riequilibrio finanziario pluriennale, adottata ai sensi dell’art. 1 comma 714 della L. 28 dicembre 2015 n. 208, che estende a tutti i Comuni che hanno presentato procedure di riequilibrio pluriennale a norma dell’art. 243-bis del DLgs. 267/2000 i più ampi termini temporali previsti dai principi contabili armonizzati per il ripiano del disavanzo derivante dalla revisione straordinaria dei residui: 30 anni anziché 10 anni.

Tempi e modalità di trasmissione dei dati relativi al Monitoraggio ed alla Relazione del conto annuale 2018.


La Ragioneria generale dello Stato, con la Circolare n. 10 del 3 aprile 2019, ha fornito le Istruzioni inerenti al Monitoraggio 2019 e alla Relazione allegata al Conto annuale 2018.

Il Monitoraggio trimestrale per l’anno 2019 deve essere trasmesso entro il prossimo 20 aprile 2019.

Per quanto concerne la Relazione allegata al Conto annuale 2018, tutte le Amministrazioni pubbliche, entro il prossimo 15 maggio 2019, devono trasmettere alla Ragioneria generale dello Stato le informazioni della Relazione. L’adempimento, previsto dal D.lgs. n. 165/2001, sarà completato con la trasmissione delle informazioni contenute nel Conto annuale, le cui modalità saranno rese note con una successiva apposita Circolare

Estrazione revisori Enti Locali


Si ricorda che è operativo sul portale del Dipartimento per la funzione pubblica una funzione di ricerca che agevolmente consente di visualizzare le ultime estrazioni effettuate presso le prefetture delle province della Regione per l’esercizio della funzione di revisore dell’Ente locale.

Consulta le estrazioni più recenti

Collegati al sito

Economia del territorio


Si riporta l’elenco provvisorio delle ultime procedure concorsuali la cui pubblicazione è disponibile sui portali di servizio a curatori e creditori che operano in collaborazione con il Tribunale di Napoli Nord. L’elenco è relativo alle ultime procedure dichiarate, disponibili sino alla n°25/2019.

In netta diminuzione le procedure fallimentari. Nel 2018 le procedure sono state 116, mentre nel 2017 sono state 190. Si ricorda che complessivamente nel 2016 si sono registrate 168 sentenze dichiarative di fallimento; nel 2015 sono state 218 le sentenze emesse, contro le 140 procedure dichiarate nel corso del 2014. Nel 2015 si è registrata l’apertura di 8 concordati e di 3 procedure di composizione di crisi da sovraindebitamento. Nel 2016 i concordati sono stati 12, mentre nel 2017 sono stati 16 e 7 nel 2018. Nel dettaglio si riportano i dati riscontrabili sui siti di servizio:

Procedure fallimentari

Procedura Tipo Num. Data aper. Curatore Titolo Giudice Delegato
n.d. Fall 25 n.d. Sansone Giorgio

Dott.

NN

Di Giorgio Giovanni
n.d. Fall 30 05/04/19 Formicuzzi Luca Dott. Na Satta Cristiana
n.d. Fall 29 04/04/19 Sibilio Valentino Dott. NN Di Giorgio Giovanni
n.d. Fall 28 04/04/19 Formicuzzi Luca Dott. Na Satta Cristiana
n.d. Fall 27 04/04/19 Morrone PAtrizia Dott CE La Monica Maria G.
n.d. Fall 26 04/04/19 Morrone PAtrizia Dott CE La Monica Maria G.
n.d. Fall 25 28/03/19 Sansone Giorgio Dott. NN Di Giorgio Giovanni
Costantino Galdiero n.d. 24 n.d. Nigro Tommaso Dott SA Rabuano Arminio Salvatore
n.d. Fall 23 21/03/19 Capozzi Paola Avv. Na De Vivo Maria
Infruit Srl in liquidazione Fall 22 n.d. Nigro Tommaso Dott SA Rabuano Arminio Salvatore
n.d. Fall 21 21/03/19 Capozzi Paola Avv. Na De Vivo Maria
n.d. Fall 20 07/03/19 Dell’Aversano Raffaella Ilaria

Dott.

NN

Satta Cristiana
n.d. n.d. 19 07/03/19 Dell’Aversano Raffaella Ilaria

Dott.

NN

Satta Cristiana
n.d. Fall. 18 07/03/19 Iuliano Michele Dott. SA La Monica Maria G.
n.d. Fall. 17 07/03/19 Punzo Morena Avv. Na La Monica Maria G.
n.d. Fall. 16 07/03/19 Punzo Morena Avv. Na Di Giorgio Giovanni
n.d. n.d. 15 n.d. Miano Pasquale Dott. Na Di Giorgio Giovanni

Altre procedure

Procedura Tipo Num. Data aper. Commiss. Titolo Giudice Delegato
n.d. C.P. 11 25/10/18 Petruzzelli Pietro Dott. SMCV Lamonica M.G.
n.d. n.d. 10 07/11/18 Grimaldi Paolo Dott. NA Di Giorgio Giovanni
n.d. n.d. 9 n.d. n.d. n.d. n.d.
n.d. n.d. 8 n.d. n.d. n.d. n.d.
n.d. C.P. 7 23/08/18 Orabona Francescopaolo

Dott.

NN

Lamonica M.G.
n.d. n.d. 6 n.d. n.d. n.d. n.d.
n.d. C.P. 5 04/07/18

Corbello Francesco

Trombetta Gabriele

Dott.

NN

Avv

SMCV

De Vivo Maria
n.d. C.P. 4 08/06/18

Capone Angelo

Barone Mario

Dott. NN

Avv Na.

Satta Cristiana
n.d. C.P. 3 08/06/18

Cantone Michele

Cesàro Vincenzo Maria

Dott.

NN

Avv.

Na

Rabuano Arminio Salvatore
n.d. C.P. 2 19/09/18

Pannella Paolo

Sorvillo Giuseppe

Avv.

Na

Dott.

NN

Satta Cristiana
n.d. C.P. 1 n.d. Grimaldi Paolo

Dott.

NA

Lamonica M.G.
n.d. C.P. 16 06/12/17 Megale Massimiliano

Dott.

NN

Di Giorgio Giovanni
n.d. n.d. 15 n.d. n.d. n.d. n.d.
Bollicine Marotta s.a.s. di Mallardo Francesco & C. C.P. 14 14/09/17

Rossi

Guido

Villano

Enrico

Dott.

NN

Dott.

NN

Di Giorgio Giovanni
PERILLO COSTRUZIONI GENERALI SRL C.P. 13 07/09/17


D'Alò Ferdinando

Dott.

NA

Caria Enrico
WATTSUD L.E.P. SPA C.P. 12 04/10/17

Giordano Francesco

Nappi

Severino

Dott.

NA

Avv Na

Rabuano Arminio Salvatore
MACE Srl C.P. 11 06.07.17

Soprano

Luigi

Dott.

NA

Satta Cristiana
Diversificazioni Bonifiche Fabbricazioni Industriali s.r.l. C.P. 10 05.07.17

Macchioni Riccardo

Caruso Giuseppe

Prof.

Na

Avv Na

Di Giorgio Giovanni
COCCOFRESCO s.a.s. di Crispino Pasquale & C. C.P. 9 30.05.17

Volpe

Sergio

Dott.

NA

Caria Enrico
n.d. n.d. 8 n.d. n.d. n.d. n.d.

Tribunale Napoli Nord: sezione sovra indebitamento.

Il tribunale di Napoli Nord ha attivato una sezione dove sono pubblicati i piani omologati con tutta la documentazione inerente. Per consultare la sezione è possibile raggiungere il seguente link:

http://www.tribunale.napolinord.giustizia.it/sovraindebitamenti.aspx

Fonte: Portale dei Fallimenti di Napoli Nord -realizzato da Zucchetti software giuridico srl; “Procedure.it” di Aste Giudiziarie inlinea Spa; sito internet Tribunale Napoli Nord.

L’ANC Napoli Nord declina qualsiasi responsabilità per errori, inesattezze ed omissioni eventualmente presenti negli elenchi, rinviando i lettori alla verifica dei dati pubblicati presso il Tribunale per verificarne la completezza e l'esattezza dei dati riportati.

Circolari di altri Enti di interesse professionale


Si rende noto che sul sito dell’Agenzia delle Entrate sono stati pubblicati i seguenti documenti:

Banca dati CERDEF integrata di normativa, prassi e giurisprudenza in materia fiscale.

Accedi alla Banca Dati CERDEF

Le ultime circolari dell'A.d.E.

  • Circolare n. 6 del 01/04/2019

Definizione agevolata delle controversie tributarie - Articolo 6 e articolo 7, comma 2 lettera b) e comma 3, del decreto-legge 23 ottobre 2018, n. 119, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 dicembre 2018, n. 136 - pdf

  • Circolare n. 5 del 21/03/2019

Utilizzo dell’eccedenza di ACE a scomputo dei maggiori imponibili definiti - pdf

  • Circolare n. 4 del 21/03/2019

Chiarimenti nell’ambito dell’attività di accertamento - pdf

  • Circolare n. 3 del 25/01/2019

Assistenza fiscale prestata da Caf/professionisti, sostituti d’imposta e dichiarazione presentata direttamente – Flusso 730-4 – Cessazione dell’incarico alla ricezione dei modelli 730-4 - pdf

Ultimi Provvedimenti e Risoluzioni A.d.E.

  • Provvedimento del 04/04/2019

Modificazioni alle specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati contenuti nelle dichiarazioni modelli 730/2019 nelle comunicazioni di cui ai modelli 730-4 e 730-4 integrativo nonché nella scheda riguardante le scelte della destinazione dell’otto, del cinque e del due per mille dell’IRPEF. Modificazioni alle istruzioni per lo svolgimento degli adempimenti previsti per l’assistenza fiscale da parte dei sostituti d’imposta, dei CAF e dei professionisti abilitati - (Pubblicato il 05/04/2019)

  • Provvedimento del 19/03/2019

Approvazione del modello IVA TR per la richiesta di rimborso o per l’utilizzo in compensazione del credito IVA trimestrale, delle relative istruzioni e delle specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati -

  • Provvedimento del 19/03/2019

Approvazione del modello per la “Richiesta di registrazione e adempimenti successivi - contratti di locazione e affitto di immobili” (modello RLI), delle relative istruzioni e delle specifiche tecniche per la trasmissione telematica -

  • Risoluzione n. 40 del 02/04/2019

Interpello art. 11 comma 1, lett. a), legge 27 luglio 2000, n. 212. Credito d’imposta per investimenti in attività di ricerca e sviluppo, di cui all'articolo 3 del decreto-legge 23 dicembre 2013, n. 145, convertito, con modificazioni, dalla legge 21 febbraio 2014, n. 9, e successive modifiche e integrazioni (da ultimo dall'articolo 1, commi 70-72, della legge 30 dicembre 2018 n. 145) - pdf

  • Risoluzione n. 39 del 02/04/2019

Interpello art. 11 comma 1, lett. a), legge 27 luglio 2000, n. 212. Credito d’imposta per investimenti nel Mezzogiorno - pdf

Risposte a interpelli e consulenze giuridiche

Ultime risposte a interpelli

  • Principio di diritto n. 13 del 02/04/2019

Note di variazione in diminuzione in ipotesi di risoluzione di contratti a prestazioni periodiche - pdf

  • Principio di diritto n. 12 del 02/04/2019

Iva - Esenzione su commissioni applicate/ pagate da una Banca agli esercenti convenzionati per pagamenti in moneta elettronica effettuati dai clienti/correntisti e per l’erogazione di denaro contante contestuale - pdf

  • Risposta n. 99 del 05/04/2019

Interpello articolo 11, comma 1, lett. a), legge 27 luglio 2000, n.212 - trattamento, ai fini IVA, dell’attività di organizzazione, programmazione e promozione di eventi sportivi - articolo 7-ter del d.P.R. n. 633 del 1972 - pdf

  • Risposta n. 98 del 05/04/2019

Ambito soggettivo dell’esenzione da ritenuta di cui all’articolo 26, comma 5-bis, del D.P.R. 29 settembre 1973, n. 600. Art. 11, comma 1, lettera a), legge 27 luglio 2000, n. 212 - pdf

  • Risposta n. 97 del 05/04/2019

Piani individuali a lungo termine. Articolo 1, commi da 100 a 114, della 11 dicembre 2016, n. 232 - Articolo 11, co. 1, lett. a) legge 27 luglio 2000, n. 212 - pdf

  • Risposta n. 96 del 05/04/2019

Piani individuali a lungo termine - Articolo 1, commi da 100 a 114, della 11 dicembre 2016, n. 232 - Investimenti in strumenti finanziari partecipativi - Articolo 29 DL n. 179 del 2012 -Articolo 11, co. 1, lett. a) legge 27 luglio 2000, n. 212 - pdf

  • Risposta n. 95 del 05/04/2019

Articolo 1, commi 91 e seguenti, della legge n. 208 del 28 dicembre 2015 e articolo 1, commi da 344 a 347, della Legge n. 296 del 27 dicembre 2006 - pdf

  • Risposta n. 94 del 03/04/2019

Articolo 11, comma 1, lett. a), legge 27 luglio 2000, n. 212 - Trattamento, ai fini IVA, delle prestazioni didattiche universitarie rese da società - pdf

  • Risposta n. 93 del 02/04/2019

Interpello articolo 11, comma 1, lett. a), legge 27 luglio 2000, n. 212 - Articolo 38-quater del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633 - pdf

  • Risposta n. 92 del 02/04/2019

Interpello art. 86 del TUIR di cui al d.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917. Risoluzione della compravendita con riserva di proprietà per inadempimento del compratore - pdf

  • Risposta n. 91 del 01/04/2019

Interpello art. 11, comma 1, lett. a), legge 27 luglio 2000, n.212 - pdf

  • Risposta n. 90 del 29/03/2019

Interpello ex articolo 11, comma 1, lettera a), legge 27 luglio 2000, n. 212 – agevolazioni ZFU di cui all’art. 46 del decreto legge 50/2017, convertito, con modificazioni, dalla legge 21 giugno 2017, n. 95

Risposte a consulenze giuridiche

  • Risposta n. 13 del 20/03/19

Consulenza giuridica - Associazione/Ordine - Articolo 2, comma 1, del D.Lgs 5 agosto 2015, n. 127

  • Risposta n. 12 del 18/03/19

Consulenza giuridica - Associazione/Ordine - Articolo 1, comma 3, del D.Lgs agosto 2015, n. 127

  • Risposta n. 11 del 18/03/19

Consulenza giuridica - Associazione/Ordine - Articolo 1, comma 3, del D.Lgs 5 agosto 2015, n. 127

  • Risposta n. 10 del 18/03/19

Consulenza giuridica - Associazione/Ordine - Articolo 1, comma 3, del D.Lgs 5 agosto 2015, n. 127

  • Risposta n. 9 del 18/02/19

Consulenza giuridica - Ente pubblico - Articolo 21, comma 4, legge n. 220 del 2016

  • Risposta n. 8 del 07/02/19

Consulenza giuridica – articolo 1, comma 3-bis del decreto legislativo 5 agosto 2015, n. 127

  • Principio di diritto n. 11 del 22/03/2019

Esercizio dell’opzione per i marchi nel periodo di “grandfathering” - Art. 13, comma 1, decreto ministeriale 28 novembre 2017

  • Principio di diritto n. 10 del 18/03/2019

Servizi Telematici

  • Modalità di utilizzo del canale di assistenza telematica CIVIS.

Accedi al servizio

  • Come prendere un Appuntamento con l'Agenzia delle Entrate Direzione Provinciale.

Accedi al servizio

  • Web Ticket - Prenotazione di biglietti elimina-code tramite internet:

Accedi al servizio

Le ultime guide fiscali pubblicate da A.d.E.

Si segnalano le seguenti guide edite dall’Agenzia delle Entrate e recentemente aggiornate

Aggiornamento febbraio 2018

Aggiornamento febbraio 2018

Aggiornamento ottobre 2017

Aggiornamento ottobre 2017

Aggiornamento settembre 2017

Aggiornamento aprile 2017

Aggiornamento gennaio 2017

Aggiornamento gennaio 2017

INPS: ultimi documenti pubblicati


Si rende noto che sul sito dell’INPS sono stati pubblicati i seguenti documenti:

Vai alla pagina INPS - circolari

FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA


In questa sezione verrà data segnalazione di eventi formativi accreditati ai fini della formazione professionale continua.

Calendario delle prossime attività formative

Data Titolo evento Sede

Organizzatore

Accreditante

Tipo Crediti fpc

16/04/2019

14:30-18:30

Efficienza ed economicità del moderno Studio Commerciale Sala convegni Palazzo Migliaresi Pozzuoli, Largo dei Nobili Rione Terra

ANC Napoli

ACF Napoli

Gratuito Aula 4FPC

Avvisi e informazioni utili


Contributo d'iscrizione 2019 all'Associazione Nazionale Commercialisti Napoli Nord


Il Consiglio direttivo della sezione Napoli Nord dell’Associazione Nazionale Commercialisti ha determinato il contributo d'iscrizione annuale per l’anno 2019 in euro 60,00. Di tale importo si precisa che circa il 40% viene riversato dall’associazione locale all’ANC Nazionale.

Il contributo sarà utilissimo per finanziare tutte le attività sindacali che la nostra associazione sta portando avanti sul territorio e le altre che sono in procinto di partire nel brevissimo periodo. Inoltre, attraverso l’adesione, si avrà diritto ad accedere a convenzioni vantaggiose, a ricevere quotidianamente un’utilissima rassegna stampa, oltre ad essere aggiornati settimanalmente con la newsletter sulle notizie di interesse locale e non e poter avere accesso ai percorsi formativi che l’associazione organizzerà, anche a quelli e-learning.

Il versamento della quota può essere effettuato con bonifico da appoggiare sul c/c bancario UNICREDIT intestato ad “Associazione Nazionale Commercialisti di Napoli Nord” - IBAN: IT52D0200874791000103632305 – specificando nominativo, ordine di appartenenza e matricola, codice fiscale. Le coordinate per il pagamento della quota d’iscrizione, assieme al modulo di adesione, saranno a breve anche compilabili sul portale internet all’indirizzo: www.ancnapolinord.it. Per segnalare articoli e documenti di interesse comune è possibile inviare un messaggio con i propri riferimenti personali all’indirizzo:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Per chiedere informazioni generali: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cassa Ragionieri: attivo lo sportello previdenza di ANC


Sportello Previdenza è il servizio destinato agli iscritti all’Associazione e curato dall’Associazione Nazionale Commercialisti, il cui obiettivo è di agevolare il rapporto di comunicazione degli iscritti alla Cassa di Previdenza Ragionieri con il proprio ente pensionistico, interessando la figura del Garante dell’Iscritto.

Per informazioni e contatti è possibile contattare la segreteria: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cordiali saluti.

Associazione Nazionale Commercialisti di Napoli Nord

Consiglio direttivo

Presidente

Antonio Carboni

Vicepresidenti

Mauro Galluccio

Enza Pisano

Segretario

Marco Idolo

Tesoriere

Giuliana Di Caprio

Consiglieri

Filippo Cacciapuoti

Carlo D'Abbrunzo

Giovanni Granata

Salvatore Iorio

Nicola Padricelli

Vincenzo Panico

Pasquale Ristorato

Collegio dei revisori

Luigi Apicella

Corrado Civile

Felice Tranchese