TX Nefario - шаблон joomla Форекс
logoanc nanord  
 

 

 

 
     

     

Gentile Collega,

Ti trasmettiamo il numero 16-2019 della nostra newsletter settimanale, sperando di fare cosa gradita. Ti invitiamo a consultare il nostro portale internet, dove potrai trovare tutti i riferimenti per effettuare o rinnovare l'iscrizione, che ti consentirà di accedere a tutti i nostri servizi associativi. Nel segnalarti che potrai seguire le attività dell’Associazione Napoli Nord anche sul nostro profilo Facebook, ti ricordiamo che le informative precedenti, relative agli anni precedenti ed all’anno in corso, sono consultabili sul sito nell'apposita sezione. Un caro saluto e una buona lettura!

Il Consiglio direttivo

Informativa ANC Napoli Nord n° 16-2019 – 28 aprile 2019

A cura del Consiglio direttivo ANC Napoli Nord

Hanno collaborato a questo numero:

Antonio Carboni, Carlo D’Abbrunzo, Mauro Galluccio, Giovanni Granata, Marco Idolo.

In primo piano


Approvazione rendiconto consuntivo.


Il nostro Ordine si appresta ad approvare il rendiconto consuntivo per l’anno 2018. La convocazione, infatti, è per martedì 30 aprile alle 12:30. In passato il nostro sindacato, ai fini di una fattiva partecipazione democratica dei Colleghi, ha più volte chiesto al Consiglio dell’Ordine di mettere a disposizione degli iscritti (prima dell’Assemblea) tutta la documentazione relativa, eventualmente sul sito dell’Ordine laddove troppo gravosa una trasmissione della documentazione tramite posta elettronica. Anche quest’anno, tuttavia, riscontriamo una scarsa attenzione da parte del nostro Consiglio a tali esigenze informative.

Del resto anche l’orario di convocazione dell’assemblea, il cui inizio è previsto per le 12:30, si dubita che possa essere d’aiuto ad un confronto attivo o possa essere di stimolo per una partecipazione democratica.

Definizione agevolata cartelle e saldo e stralcio: urge un differimento.


La scadenza del 30 aprile per la presentazione delle dichiarazioni di adesione alla Definizione Agevolata dei ruoli e del “Saldo e Stralcio” dei debiti è oramai prossima, e su tutto il territorio nazionale si riscontrano ancora molteplici problemi in ordine all’acquisizione di tutti i dati necessari per procedere nelle pratiche. Da diverse regioni ci giungono notizie di rallentamenti dovuti a ritardi nel rilascio delle stampe delle situazioni debitorie e della relativa suddivisione tra ruoli per Definizione Agevolata e per Saldo e Stralcio, lentezza nell’ottenere le attestazioni Isee, infinite code agli sportelli preposti e tempi lunghi di attesa per ottenere i codici pin.

Data l’importanza dei due provvedimenti legislativi, dal punto di vista della loro specifica e mirata finalità sociale, ADC e ANC pongono l’attenzione sull’assoluta necessità di un differimento del termine dal 30 aprile almeno al 31 maggio, per dare modo agli utenti di completare correttamente le procedure necessarie e all’Amministrazione di intervenire sui sistemi per renderli adeguati al numero delle richieste.

ADC – ANC Comunicazione

Comuncato ADC-ANC 26.04.19 Definizione agevolata

Nuove convenzioni per gli Associati.


Si informa che il Consiglio direttivo dell’Associazione ha deliberato l’adesione a nuove convenzioni che mirano ad offrire agli Associati ANC Napoli Nord vantaggi di carattere economico e professionale.

Le convenzioni si aggiungono a quelle già esistenti in materia di privacy, fatturazione elettronica, e newsletters professionali.

Per approfondimenti e informazioni sui vantaggi legati allo status di Associato ANC Napoli Nord è possibile inviare una richiesta a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Offerta Digital Key e SPID Namirial

È pervenuta alla nostra Associazione proposta per consentire agli Associati di poter acquisire la qualifica di RAO, frequentando apposito corso di formazione abilitante, già fissato per il 4 maggio 2019. Il corso prevede un costo di 30 euro, che potranno essere anche scalati dal prezzo di acquisto dei dispositivi eventualmente ordinati. Gli interessati potranno inviare una richiesta di informazioni alla casella Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Convenzione APPC per attestazioni contratti locazione a canone concordato.

Durante il convegno tenutosi il 04 aprile presso la sala convegni dell’ODCEC di Napoli Nord sulle agevolazioni fiscali per gli immobili è stata presentata la convenzione tra ANC Napoli Nord e le APPC (Associazione Piccoli Proprietari Case) di Napoli Metropolitana e Casagiove, per il calcolo e la corretta compilazione dei contratti a canone concordato. Per ulteriori informazioni inviare una mail a: info@ancnapolinord.it

Convenzione programma garanzia giovani

ANC Napoli Nord e Inversione di Marcia APS hanno sottoscritto un protocollo d’intesa volto a valorizzare il ruolo del Commercialista in tutte le attività di promozione delle politiche attive del lavoro sul territorio di riferimento.

Grazie a tale intesa gli Associati ANC Napoli Nord, che per vocazione sono il naturale punto di riferimento di imprese e lavoratori, potranno ricevere un servizio informativo sulle misure agevolative esistenti a livello nazionale e territoriale finalizzate all’occupazione giovanile ed all’inclusione sociale.

Con tale accordo, in particolare, Inversione di Marcia APS ed ANC Napoli Nord convengono di avviare un rapporto di collaborazione per la promozione del Programma Garanzia Giovani e delle misure di volta in volta attivate dalla Regione Campania al fine di favorire l’incontro della richiesta e dell’offerta di lavoro.

Tale collaborazione prevede incentivi economici per aziende e professionisti legati ad una serie di parametri, preventivamente di volta in volta individuati con l’Associato.

Le due Associazioni, per dare immediato avvio alle attività, hanno creato un servizio di prima consulenza grazie al quale l’Associato potrà fornire alle aziende clienti una rapida informativa circa le agevolazioni esistenti per il tipo di assunzione e/o risorsa individuata o da individuare.

Dalla consulenza ricevuta scaturirà la possibilità di diventare successivamente parte integrante del Programma di promozione, anche dal punto di vista economico.

Per ulteriori informazioni inviare una mail al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Banca Dati FISCOPIU’

La nostra Associazione ha sottoscritto con la casa editoriale Ipsoa-Giuffrè-Lefebvre condizioni di particolare favore nell’acquisto della banca dati FISCOPIU’.

Grazie all’accordo commerciale abbiamo la possibilità di concedere al singolo associato l’uso dell’intera collana (Fiscopiù, Tributariopiù, Societapiù, Bilanciopiù, Lavoropiù, Fallimentarepiù) attraverso accessi personalizzati al costo di 120,00 euro (il valore della banca data descritta supera il costo di 1.500,00 euro).

L’adesione consente la consultazione illimitata dei contenuti del portale; l’accesso integrale ai link contenuti nei contributi pubblicati; l’aggiornamento quotidiano via newsletter; la consultazione di Fonti normative, Prassi, Giurisprudenza, Dottrina, Formulari, Modulistica.

Si può contare sul valido supporto delle circolari per i clienti: uno strumento fondamentale nel rapporto con la clientela, oltre su un puntuale servizio di risposta ai quesiti, perun confronto operativo sulle problematiche della vita professionale.

L’adesione è soggetta a limitazioni per quanto concerne il numero massimo delle adesioni ed è riservata ai soli associati in regola con le quote di iscrizione.

È necessario inviare una richiesta di preiscrizione segnalando la propria disponibilità all’indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., ed indicando un indirizzo di posta elettronica al quale si riceveranno le istruzioni per l’attivazione. Per approfondimenti sulla banca dati: www.fiscopiu.it

Convergence 4.0: la soluzione di ANC per la gestione della Fatturazione Elettronica


Convergence Studio 4.0, è una piattaforma multiutenza con diversificazione degli accessi tramite “profili” che l’Associato ANC ha facoltà di assegnare ai propri clienti.

La piattaforma, integrabile con il software gestionale di studio, può gestire: l’emissione del documento informatico; l’invio in conservazione sostitutiva; l’invio tramite il Sistema di Interscambio delle fatture elettroniche ai clienti, comprese le Pubbliche Amministrazioni; l’invio telematico delle fatture in copia cortesia ai destinatari, oltre ulteriori funzionalità per la fidelizzazione del cliente, come invio di messaggistica e newsletter. Ciascun profilo potrà emettere e trasmettere documenti contabili in numero illimitato (fattura, note di credito e di debito ecc. personalizzabili con il logo aziendale). I servizi documentali della piattaforma permettono dunque di archiviare digitalmente, classificare, ordinare, indicizzare, contabilizzare, esportare dati contabili ai gestionali e conservare a norma di legge, ricercare, consultare e stampare documenti (anche xml) in formato pdf (ad un costo omnicomprensivo).

Convergence è fruibile a costi estremamente contenuti ed in modalità “pay per use”. Gli Associati possono consultare in area riservata le videoguide ed i tutorial.

Presentazione video di Convergence 4.0

La presentazione di Convergence - Giugno 2018

GDPR: la soluzione sviluppata da ANC Napoli Nord per la gestione della Privacy


ANC Napoli Nord ha sottoscritto un accordo con una primaria software-house e con uno studio legale specializzato in consulenza privacy, per la gestione degli adempimenti introdotti dal nuovo regolamento europeo GDPR

Gli Associati ANC potranno, inoltre, avvalersi - con un minimo costo aggiuntivo - del consulente privacy per un assessment legale finalizzato alla redazione del piano oppure, a tariffe agevolate preconcordate tra il consulente privacy e ANC, gli iscritti ANC potranno offrire, altresì, a quei clienti con un'organizzazione e problematiche complesse, una consulenza “ad hoc”.

Per ogni informazioni è possibile contattare il Collega Carlo D’Abbrunzo (cell: 3394806841) o inviare una mail al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Guarda il video dimostrativo su YouTube

Ready to Start: agevolazioni e incentivi per il rilancio del territorio


Con questa sezione ANC intende avviare un nuovo percorso di crescita e specializzazione degli Associati nell’ambito delle agevolazioni utili al rilancio e allo sviluppo economico del territorio.

NEET 2018-2019: prorogati i termini per usufruire dell’incentivo.


L’incentivo occupazione Neet, attivo dal 1° gennaio 2018 per l’intero anno, e in sostanziale continuità con l’Incentivo occupazione giovani del 2017, riguarda i giovani iscritti al programma Garanzia Giovani.

Con decreto del 28 dicembre 2018, Anpal ha prorogato i termini per usufruire dell'Incentivo Occupazione NEET: l'incentivo è infatti riconosciuto per le assunzioni effettuate dal 1 gennaio 2019 al 31 dicembre 2019, e riguarda i giovani iscritti al programma Garanzia Giovani.

L'incentivo, la cui attuazione è demandata all'Inps, prevede sgravi dei contributi a carico dei datori di lavoro privati, da fruire mediante conguaglio sui contributi Inps.

Leggi qui le indicazioni operative dell'INPS.

L’incentivo è cumulabile con l’incentivo strutturale all’occupazione giovanile stabile (art. 1 comma 100, della legge 27 dicembre 2017, n. 205). Consulta le FAQ

     Altre notizie e documenti di interesse professionale


Fondazione Nazionale dei Commercialisti

La fatturazione elettronica nel settore dei subappalti

Pubblicato il documento che illustra le novità relative all’obbligo di fatturazione elettronica nei subappalti pubblici, introdotto a far data dal 1 luglio 2018.

Consulta il documento

Le novità della V Direttiva antiriciclaggio

Pubblicato il documento che analizza le novità della V Direttiva antiriciclaggio con particolare attenzione agli aspetti di interesse per i professionisti coinvolti nell’attuazione della specifica normativa.

Consulta il documento

Sul sito della FNC sono pubblicati i seguenti strumenti operativi di controllo a supporto dell’attività svolta dai collaboratori negli studi professionali:

CNDCEC: Ultime pubblicazioni


Diramata dal Consiglio Nazionale una circolare recante prime riflessioni e indicazioni sul D.lgs n. 14/2019 recante il “Codice della crisi e dell’insolvenza”. In particolare sono analizzate le norme relative all’istituzione dell’albo dei soggetti incaricati dall’autorità giudiziaria delle funzioni di gestione e di controllo nelle procedure di cui al codice della crisi.

Pronto Ordini


Si segnalano le seguenti risposte fornite dal Consiglio Nazionale ai quesiti formulati dagli Ordini in merito allo svolgimento della professione.

Trasmissione crediti formativi in caso di trasferimento di un iscritto (PO 20/2019)

Visualizza il documento


Reiscrizione di un professionista cancellato per morosità dall’albo (PO 199/2018)

Visualizza il documento


STP unipersonale (PO 14/2019)

Visualizza il documento


Trattamento ai fini IVA del contributo dovuto dai Soggetti Autorizzati agli ODCEC per l’organizzazione di attività FPC (PO 117/2017)

Visualizza il documento

Non solo tasse…


Questa sezione è stata attivata per fornire informazioni su attività culturali, ludiche e ricreative in programma nell’ambito del circondario.

Per segnalazioni:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Canova e l'Antico.


Fino al 30 giugno 2019, presso il Museo Archeologico Nazionale di Napoli (MANN), sarà visitabile una mostra dedicata al celebre scultore neoclassico Antonio Canova.

110 opere, tra cui alcuni capolavori attualmente custoditi nella collezione artistica dell'Ermitage di San Pietroburgo, saranno esposte presso le sale del Museo napoletano. Si tratta di 12 grandi marmi e più di 110 opere tra grandi modelli, bassorilievi, calchi in gesso, modellini e disegni. Per info

Ingressi serali alla Cappella Sansevero.


Fino al 14 giugno 2019, nella Cappella Sansevero si terranno visite guidate teatralizzate e percorsi esoterici per scoprire tutti i segreti della Cappella. Le visite si svolgeranno inoltre in orario serale rendendo l’esperienza ancora più suggestiva.

Per ora le proposte di visita sono tre e comprendono il percorso esoterico “Simboli e segreti della Cappella Sansevero”, la visita guidata teatralizzata “Il Testamento di Pietra” e la visita a cura del direttore del Museo Cappella Sansevero “Raimondo di Sangro: una vita all’opera”.

Le date proposte sono per ora sei e ricordiamo che per partecipare è indispensabile la prenotazione sulla piattaforma online dedicata che potrete trovare qui.

Osservatorio professionale


Focus tributario


Questione legittimità costituzionale per reddito da canoni non percepiti.


La CTR Toscana (sezione 6, ordinanza 428 del 16/04/2019) solleva d’ ufficio questione di legittimità costituzionale dell’art. 26 comma 1 D.P.R. 917/1986 (TUIR), in relazione agli articoli 3 comma 1 e 53 comma 1 Costituzione, nella parte in cui prevede che il reddito dei canoni non percepiti dai soggetti che possiedono immobili a titolo di proprietà non concorre alla formazione del reddito, subordinando detta previsione alla sola conclusione del procedimento giurisdizionale di convalida di sfratto per morosità del conduttore.

L’art. 26 Tuir stabilisce in effetti che i redditi fondiari concorrono a formare il reddito indipendentemente dalla percezione e norma come questa sembra avvalorare la tesi dell’Agenzia delle Entrate secondo cui la proprietaria dell’immobile locato, avrebbe dovuto dichiarare i canoni di locazione anche se non riscossi. E corrisponderne la relativa imposta.

La seconda parte del comma 1 dell’art. 26 in questione prevede tuttavia che il canone di locazione di immobili ad uso abitativo non effettivamente percepito può non concorre a formare il reddito nel caso in cui la mancata riscossione derivi da morosità del conduttore accertata in sede giurisdizionale.
Evidente la ragione del legare la deroga all’accertamento giurisdizionale della morosità; ragione da cogliere nella necessità di evitare l’allegazione fraudolenta da parte del contribuente di un dato di fatto (la mancata riscossione del canone) non rispondente al vero.

Evidente pure la ratio della deroga, individuata dal legislatore nella necessità di sollevare dall’obbligo della contribuzione tributaria chi con certezza, ed all’esito di un vero e proprio accertamento giurisdizionale, non ha riscosso un reddito.

In mancanza della capacità contributiva dovuta ad un canone/reddito non riscosso cozza contro il più elementare buon senso, prima che contro il dettato di cui all’ art. 53 Cost, esigere dal cittadino di concorrere alle spese pubbliche. E di corrispondere l’imposta.

Ciò che non è dato comprendere invece è la ratio della limitazione della deroga, nel caso di mancata percezione dei redditi derivanti da contratti di locazione di immobili ad uso abitativo, alla sola conclusione del procedimento giurisdizionale di convalida di sfratto per morosità del conduttore. Va da sé che la mancanza di capacità contributiva non si concretizza nel solo caso richiamato dalla norma, ma tutte le volte in cui il contribuente non riscuota il canone/reddito e ve ne sia dimostrazione in sede giudiziaria. Anche in questi casi il contribuente dovrebbe essere esentato dal corrispondere un’imposta relativa ad un reddito non percepito, pena l’evidente disparità di trattamento nei confronti sia di chi, non percependo alcun reddito, non corrisponde all’erario alcunché sia più specificamente di chi, sia pure per motivi diversi dalla morosità del conduttore, non riscuote il canone di locazione, come nel caso in oggetto; pena anche, ed in maniera più specifica, la violazione del principio di cui all’art. 53 Cost., dal momento che viene chiamato a concorrere alle spese pubbliche in ragione della (sua) capacità contributiva chi per tabulas (id est per fatto accertato in sede giudiziaria) detta capacità non la possiede.

Il disposto di cui all’art. 26 comma 1 seconda parte è viziato da illegittimità costituzionale perché viola, ad avviso di questa Commissione, gli artt. 3 e 53 Cost. e poiché il giudizio relativo alla proprietaria non può essere definito indipendentemente dalla risoluzione della questione, la solleva d’ufficio e per l’effetto sospende il giudizio e dispone trasmettersi immediatamente gli atti alla Corte Costituzionale. Dispone altresì che la presente ordinanza sia notificata alle parti, al Presidente del Consiglio dei Ministri ed ai Presidenti delle due Camere del Parlamento.

Legittima la notifica diretta senza l'ausilio di ufficiali giudiziari, messi comunali o speciali.


La Corte Costituzionale, con l’ordinanza 104/2019, ha ritenuto manifestamente infondata la questione di legittimità costituzionale sollevata dalla C.T. Reg. Campania con l’ordinanza 95 del 10/11/2017 in relazione all’art. 14 della Legge 890/82 e all’art. 1 comma 161 della L. 296/2006 “nella parte in cui, ammettendo la notificazione diretta degli atti impositivi e dei ruoli – da parte degli Uffici Finanziari Erariali e Locali nonché degli Enti di riscossione – a mezzo servizio postale di raccomandata con ricevuta di ritorno, escludono a tale forma di notifica la applicazione delle modalità di cui alla L. 890/1982”.

La Consulta richiama alcuni principi espressi nella pronuncia n. 175/2018, in occasione della quale aveva rigettato analoga questione con riferimento all’art. 26 comma 1 del DPR 602/73.

In primo luogo, “il regime differenziato della riscossione coattiva delle imposte risponde all’esigenza, di rilievo costituzionale, di assicurare con regolarità le risorse necessarie alla finanza pubblica” e “la disciplina speciale della riscossione coattiva delle imposte non pagate risponde all’esigenza della pronta realizzazione del credito fiscale a garanzia del regolare svolgimento della vita finanziaria dello Stato”.

Poi, nella notificazione “diretta” vi è un sufficiente livello di conoscibilità, “stante l’avvenuta consegna del plico (oltre che allo stesso destinatario, anche alternativamente) a chi sia legittimato a riceverlo, sicché il “limite inderogabile” della discrezionalità del legislatore non è superato e non è compromesso il diritto di difesa del destinatario della notifica”.

La Corte evidenzia che esiste già una tutela per il contribuente che non ha abbia avuto effettiva conoscenza dell’atto: l’art. 6 dello Statuto dei contribuenti, infatti, legittima l’applicazione estensiva della rimessione in termini di cui all’art. 153 comma 2 c.p.c.

Focus societario


Guida alla costituzione di una Start-Up Innovativa senza intervento del notaio.


L’art. 3 del D.L. 3/2015 sancisce: “Al solo fine di favorire l’avvio di attività imprenditoriale e con l’obiettivo di garantire una più uniforme applicazione delle disposizioni in materia di startup innovative l’atto costitutivo e le successive modificazioni di startup innovative sono redatti per atto pubblico ovvero per atto sottoscritto con firma digitale, con le modalità previste dall’articolo 24 del D.Lgs. n. 82/2005 (Codice dell’amministrazione digitale), in conformità del modello standard tipizzato, adottato con decreto del Ministro dello Sviluppo Economico, e trasmessi al competente ufficio del registro delle imprese”.

Chi fosse interessato alla costituzione di una Start-Up Innovativa e voglia considerare la procedura on-line, deve innanzitutto rivolgersi agli Uffici della Camera di Commercio territorialmente competente in modo da richiedere informazioni a riguardo.

È da tenere presente, infatti, che nonostante la procedura di creazione on-line sia standard e definita dal Legislatore e ministerialmente, ogni ufficio della CCIAA ha delle proprie tempistiche e peculiarità operative.

Presi contatti con la CCIAA competente, i futuri startupper dovranno dotarsi di una Pec riferibile univocamente alla costituenda società. Inoltre ogni socio dovrà essere munito di una propria firma digitale.

Al fine di aiutare gli utenti nella predisposizione dei vari adempimenti burocratici è attivo un servizi di Assistenza Qualificata d’Impresa riservata alle startup che vogliono costituirsi o modificarsi con il supporto della Camera di Commercio. Attraverso tale servizio verranno redatti e registrati i documenti societari.

La procedura on-line è attivabile accedendo al seguente link:

Tutti i passi da seguire per creare la tua startup innovativa online

I passaggi da completare sono i seguenti:

  • Accedere alla piattaforma on-line per compilare l’Atto Costitutivo e lo Statuto (su format standard);
  • Inviare quanto compilato alla Camera di Commercio unitamente ad altre informazioni obbligatorie come i riferimenti per essere contattati dall’Ufficio;
  • L’Ufficio prenderà in lavorazione la pratica e ricontatterà i soci costituendi per sistemare eventuali imperfezioni ma soprattutto per fissare un appuntamento in cui questi procederanno alla firma digitale dell’atto costitutivo e dello statuto, della dichiarazione dei requisiti di startup, di eventuali altri allegati in base alle caratteristiche peculiari della società, dell’eventuale incarico al funzionario camerale che si occuperà dell’invio della pratica e, infine, del questionario antiriciclaggio. Sempre presso l’Ufficio sarà assolta l’imposta di registro per l’espletamento delle pratiche presso l’Agenzia delle Entrate (incombenza che curerà direttamente l’Ufficio della CCIAA contestualmente alla richiesta di codice fiscale e di attribuzione di partita Iva). I soci, da presentarsi all’Ufficio congiuntamente, dovranno essere muniti obbligatoriamente del documento di identità originale, del codice fiscale e del dispositivo di firma digitale (personale).

Alla fine della procedura la CCIAA invierà la visura di evasione della pratica che riporterà l’iscrizione nella sezione speciale del Registro delle Imprese.

Utenti consapevoli, dotati di competenze normative ed operative nelle gestione delle pratiche in Camera di Commercio, possono omettere l’assistenza qualificata adottando una differente procedura che richiederà il disbrigo contestuale degli adempimenti presso l’Agenzia delle Entrate da fare personalmente e l’invio telematico dei documenti firmati da ogni socio sottoscrittore per proprio conto.

La società risponde anche per frodi in materia di IVA.


Cresce la lista dei reati che possono far scattare la responsabilità amministrativa di enti, società e associazioni. Nel 2019 al reato di influenze illecite si aggiungono le frodi Iva e le truffe nelle competizioni sportive e l’esercizio abusivo di giochi o scommesse.

Al debutto il D.Lgs 231/2001 prevedeva solo tre maxi-materie concentrate soprattutto sui delitti contro la Pa.

Di anno in anno l’elenco si è esteso a tutto campo, tant’è che l’attuale catalogo 231 include 22 gruppi di crimini e diverse decine di reati che spaziano dal terrorismo, alla prostituzione, dalla mutilazione degli organi genitali femminili alla contraffazione di marchi. A breve arriveranno anche le frodi Iva. E’ infatti in dirittura d’arrivo il Ddl che delega al Governo il compito di attuare la direttiva Ue 1371/2017 sul contrasto delle frodi che ledono gli interessi dell’Unione.

E’ all’esame della Camera il Ddl che introduce la responsabilità amministrativa per reati di frode sportiva e di esercizio abusivo di giochi e scommesse

Focus Enti Locali


Contributo dei revisori dei conti degli enti locali, anno 2019".


Si ricorda che entro il 30 aprile 2019, i soggetti iscritti all’elenco dei revisori degli Enti locali sono tenuti a versare il contributo annuo di 25 euro come previsto dal art. 4 bis, comma2, del D.L. 20 giugno 2012, n. 79 a copertura delle spese sostenute dal Ministero dell’Interno per la tenuta, raccolta ed elaborazione dei dati.

Il versamento di euro 25,00 può essere sul conto corrente postale 1013096209 (anche con bonifico bancario - IBAN: IT60 C076 0114 5000 0101 3096 209) intestato a: “TESORERIA VITERBO - MINISTERO INTERNO - ART. 4BIS DL. 79/2012” indicando la seguente causale: “CONTRIBUTO DEI REVISORI DEI CONTI DEGLI ENTI LOCALI ANNO 2019 – C. F. (codice fiscale dell’iscritto)”.

Successivamente all'effettuazione del pagamento ed entro la data di scadenza dello stesso, ciascun iscritto dovrà accedere con le proprie credenziali alla pagina dedicata del Ministero www.finanzalocale.interno.it/apps/revisori.phpm) per l'inserimento delle coordinate del proprio versamento che saranno differenti a seconda lo stesso abbia versato detto contributo mediante conto corrente postale, bonifico bancario oppure tesoreria provinciale.

Sarà poi cura del Ministero verificare la corrispondenza dei dati inseriti con la documentazione contabile inoltrata dal competente Centro di Poste al fine dei conseguenti eventuali provvedimenti. Occorre precisare che il contributo di cui trattasi è dovuto a prescindere dalla circostanza che il revisore svolga effettivamente il ruolo di revisore presso un ente locale.

Tributi locali: certificazione dei rimborsi al cittadino.


È stato pubblicato sul sito web istituzionale del Mef – Dipartimento Finanze, il Comunicato recante indicazioni in merito alle procedure di certificazione dei rimborsi al cittadino, e per l’effettuazione delle regolazioni da Comune a Stato.

In merito alle procedure di riversamento, rimborso e regolazioni contabili relative ai Tributi locali, qualora sia stata versata all’Ente Locale una somma spettante allo Stato e tale versamento non comporti comunque somme da restituire, il Comune deve comunicare, mediante la procedura “Certificazione rimborsi al cittadino”, disponibile sul Portale del “Federalismo fiscale”, l’importo totale e la quota versata dal contribuente all’Ente ma di competenza dell’Erario. Occorre quindi inserire i dati nella Sezione dell’applicazione informatica, indicata, all’interno della Guida operativa, nella Sezione 2.5 “Istruttoria che dà seguito alla regolazione contabile di cui al comma 727 art. 1 della Legge n. 147/2013”.

Poi, l’Ente deve procedere al riversamento delle somme all’Erario, riversando tali somme sul capitolo di Capo 10, n. 3465, art. 4, denominato “Rimborsi e concorsi diversi dovuti dai Comuni”, indicando nella causale del versamento la descrizione “Rimborsi Imu di spettanza erariale ai sensi della Circolare n. 1/2016/DF”.

Il versamento deve essere effettuato mediante bonifico bancario o postale alla Tesoreria dello Stato territorialmente competente. L’Elenco dei codici Iban da utilizzare è disponibile al seguente link http://www.rgs.mef.gov.it/_Documenti/Versione-I/Attivit–i/Tesoreria/Codici-IBA/Codici-IBAN05.pdf.

Estrazione revisori Enti Locali


Si ricorda che è operativo sul portale del Dipartimento per la funzione pubblica una funzione di ricerca che agevolmente consente di visualizzare le ultime estrazioni effettuate presso le prefetture delle province della Regione per l’esercizio della funzione di revisore dell’Ente locale.

Consulta le estrazioni più recenti

Collegati al sito

Economia del territorio


Si riporta l’elenco provvisorio delle ultime procedure concorsuali la cui pubblicazione è disponibile sui portali di servizio a curatori e creditori che operano in collaborazione con il Tribunale di Napoli Nord. L’elenco è relativo alle ultime procedure dichiarate, disponibili sino alla n°25/2019.

In netta diminuzione le procedure fallimentari. Nel 2018 le procedure sono state 116, mentre nel 2017 sono state 190. Si ricorda che complessivamente nel 2016 si sono registrate 168 sentenze dichiarative di fallimento; nel 2015 sono state 218 le sentenze emesse, contro le 140 procedure dichiarate nel corso del 2014. Nel 2015 si è registrata l’apertura di 8 concordati e di 3 procedure di composizione di crisi da sovraindebitamento. Nel 2016 i concordati sono stati 12, mentre nel 2017 sono stati 16 e 7 nel 2018. Nel dettaglio si riportano i dati riscontrabili sui siti di servizio:

Procedure fallimentari

Procedura Tipo Num. Data aper. Curatore Titolo Giudice Delegato
    34 19.04.19 Sansone Giorgio Dott. NN Di Giorgio Giovanni
n.d. Fall 33 19.04.19 Griffo Elisabetta Dott. NN De Vivo Maria
n.d. n.d. 32 n.d. n.d. n.d. n.d.
n.d. Fall 31 18.04.19 Griffo Elisabetta Dott. NN De Vivo Maria
n.d. Fall 30 05/04/19 Formicuzzi Luca Dott. Na Satta Cristiana
n.d. Fall 29 04/04/19 Sibilio Valentino Dott. NN Di Giorgio Giovanni
n.d. Fall 28 04/04/19 Formicuzzi Luca Dott. Na Satta Cristiana
n.d. Fall 27 04/04/19 Morrone PAtrizia Dott CE La Monica Maria G.
n.d. Fall 26 04/04/19 Morrone PAtrizia Dott CE La Monica Maria G.
n.d. Fall 25 28/03/19 Sansone Giorgio Dott. NN Di Giorgio Giovanni

Altre procedure

Procedura Tipo Num. Data aper. Commiss. Titolo Giudice Delegato
n.d. C.P. 4 18/04/19 Cesiano Davide

Avv.

Na

Lamonica M.G.
n.d. C.P. 11 25/10/18 Petruzzelli Pietro Dott. SMCV Lamonica M.G.
n.d. n.d. 10 07/11/18 Grimaldi Paolo Dott. NA Di Giorgio Giovanni
n.d. n.d. 9 n.d. n.d. n.d. n.d.
n.d. n.d. 8 n.d. n.d. n.d. n.d.
n.d. C.P. 7 23/08/18 Orabona Francescopaolo

Dott.

NN

Lamonica M.G.
n.d. n.d. 6 n.d. n.d. n.d. n.d.
n.d. C.P. 5 04/07/18

Corbello Francesco

Trombetta Gabriele

Dott.

NN

Avv

SMCV

De Vivo Maria
n.d. C.P. 4 08/06/18

Capone Angelo

Barone Mario

Dott. NN

Avv Na.

Satta Cristiana
n.d. C.P. 3 08/06/18

Cantone Michele

Cesàro Vincenzo Maria

Dott.

NN

Avv.

Na

Rabuano Arminio Salvatore
n.d. C.P. 2 19/09/18

Pannella Paolo

Sorvillo Giuseppe

Avv.

Na

Dott.

NN

Satta Cristiana
n.d. C.P. 1 n.d. Grimaldi Paolo

Dott.

NA

Lamonica M.G.
n.d. C.P. 16 06/12/17 Megale Massimiliano

Dott.

NN

Di Giorgio Giovanni
n.d. n.d. 15 n.d. n.d. n.d. n.d.
Bollicine Marotta s.a.s. di Mallardo Francesco & C. C.P. 14 14/09/17

Rossi

Guido

Villano

Enrico

Dott.

NN

Dott.

NN

Di Giorgio Giovanni
PERILLO COSTRUZIONI GENERALI SRL C.P. 13 07/09/17


D'Alò Ferdinando

Dott.

NA

Caria Enrico
WATTSUD L.E.P. SPA C.P. 12 04/10/17

Giordano Francesco

Nappi

Severino

Dott.

NA

Avv Na

Rabuano Arminio Salvatore
MACE Srl C.P. 11 06.07.17

Soprano

Luigi

Dott.

NA

Satta Cristiana
Diversificazioni Bonifiche Fabbricazioni Industriali s.r.l. C.P. 10 05.07.17

Macchioni Riccardo

Caruso Giuseppe

Prof.

Na

Avv Na

Di Giorgio Giovanni
COCCOFRESCO s.a.s. di Crispino Pasquale & C. C.P. 9 30.05.17

Volpe

Sergio

Dott.

NA

Caria Enrico
n.d. n.d. 8 n.d. n.d. n.d. n.d.

Tribunale Napoli Nord: sezione sovra indebitamento.

Il tribunale di Napoli Nord ha attivato una sezione dove sono pubblicati i piani omologati con tutta la documentazione inerente. Per consultare la sezione è possibile raggiungere il seguente link:

http://www.tribunale.napolinord.giustizia.it/sovraindebitamenti.aspx

Fonte: Portale dei Fallimenti di Napoli Nord -realizzato da Zucchetti software giuridico srl; “Procedure.it” di Aste Giudiziarie inlinea Spa; sito internet Tribunale Napoli Nord.

L’ANC Napoli Nord declina qualsiasi responsabilità per errori, inesattezze ed omissioni eventualmente presenti negli elenchi, rinviando i lettori alla verifica dei dati pubblicati presso il Tribunale per verificarne la completezza e l'esattezza dei dati riportati.

Circolari di altri Enti di interesse professionale


Si rende noto che sul sito dell’Agenzia delle Entrate sono stati pubblicati i seguenti documenti:

Banca dati CERDEF integrata di normativa, prassi e giurisprudenza in materia fiscale.

Accedi alla Banca Dati CERDEF

Le ultime circolari dell'A.d.E.

  • Circolare n. 9 del 10/04/2019

Modifiche al regime forfetario - articolo 1, commi da 9 a 11, legge 30 dicembre 2018, n. 145 - pdf

  • Circolare n. 8 del 10/04/2019

Commento alle novità fiscali. Legge 30 dicembre 2018, n. 145 – “Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2019 e bilancio pluriennale per il triennio 2019-2021” (Legge di bilancio 2019). Primi chiarimenti e risposte a quesiti posti in occasione di eventi in videoconferenza organizzati dalla stampa specializzata - pdf

  • Circolare n. 7 del 09/04/2019

Definizione agevolata dei processi verbali di constatazione. Art. 1 del DL n. 119 del 2018. Chiarimenti - pdf

Ultimi Provvedimenti e Risoluzioni A.d.E.

  • Provvedimento del 12/04/2019

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri - (Pubblicato il 12/04/2019)

  • Provvedimento del 11/04/2019

Accertamento cambio valute estere del mese di dicembre 2018 - pdf - (Pubblicato il 11/04/2019)
Sostituisce il provvedimento del 11/01/2019 prot. n. 429/2019

  • Provvedimento del 11/04/2019

Accertamento cambio valute estere del mese di marzo 2019 - pdf - (Pubblicato il 12/04/2019)

  • Provvedimento del 10/04/2019

Modificazioni al modello di dichiarazione “Redditi 2019–PF” e alle relative istruzioni, approvato con provvedimento del 30 gennaio 2019 - pdf - (Pubblicato il 10/04/2019)

  • Risoluzione n. 46 del 18/04/2019

Articolo 16, comma 2-bis del decreto legge 4 giugno 2013, n. 63 - Trasmissione per via telematica all'ENEA delle informazioni sugli interventi di recupero del patrimonio edilizio, per il monitoraggio e la valutazione del risparmio energetico conseguito - pdf

  • Risoluzione n. 43 del 12/04/2019

Istituzione dei codici tributo per il versamento, tramite modello F24, dell’imposta sostitutiva dell’imposta sul reddito delle persone fisiche e delle addizionali regionali e comunali, sui compensi derivanti dall’attività di lezioni private e ripetizioni, ai sensi dell’articolo 1, commi da 13 a 16, della legge 30 dicembre 2018, n. 145 - pdf

Risposte a interpelli e consulenze giuridiche

Ultime risposte a interpelli

  • Principio di diritto n. 13 del 02/04/2019

Note di variazione in diminuzione in ipotesi di risoluzione di contratti a prestazioni periodiche - pdf

  • Principio di diritto n. 12 del 02/04/2019

Iva - Esenzione su commissioni applicate/ pagate da una Banca agli esercenti convenzionati per pagamenti in moneta elettronica effettuati dai clienti/correntisti e per l’erogazione di denaro contante contestuale - pdf

  • Risposta n. 113 del 19/04/2019

Interpello articolo 11, comma 1, lett. a), legge 27 luglio 2000, n. 212 – definizione ex articolo 6 del decreto-legge 23 ottobre 2018, n. 119 - pdf

  • Risposta n. 112 del 19/04/2019

Interpello articolo 11, comma 1, lett. a), legge 27 luglio 2000, n.212 - Definizione agevolata dei processi verbali di constatazione - Articolo 1 del decreto-legge 23 ottobre 2018, n. 119, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 dicembre 2018, n. 136 - pdf

  • Risposta n. 111 del 19/04/2019

Interpello articolo 11, comma 1, lett. a), legge 27 luglio 2000, n. 212 - Definizione agevolata articolo 6, del decreto-legge 23 ottobre 2018, n. 119 - pdf

  • Risposta n. 110 del 18/04/2019

Interpello articolo 11, comma 1, lett. a), legge 27 luglio 2000, n. 212 - Definizione agevolata articolo 6, del decreto-legge 23 ottobre 2018, n. 119 - pdf

  • Risposta n. 109 del 18/04/2019

Articolo 14, comma 2-quater.1, del decreto-legge 4 giugno 2013, n. 63 - Cedibilità del credito di imposta corrispondente alla detrazione c.d. sisma+ecobonus - pdf

  • Risposta n. 107 del 11/04/2019

Interpello articolo 11, comma 1, lettera a) legge 27 luglio 2000, n. 212 – Passaggio al regime forfettario - pdf

  • Risposta n. 106 del 11/04/2019

Articolo 10-bis della legge 27 luglio 2000, n. 212, articolo 173 del TUIRdi cui al d.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917 e articolo 4 della tariffa, parte prima, allegata al TUR di cui al d.P.R. n. 131 del 1986. Valutazione anti-abuso di un’operazione attuata attraverso una scissione parziale non proporzionale a favore di due società beneficiarie di nuova costituzione - pdf

Risposte a consulenze giuridiche

  • Risposta n. 14 del 08/04/19

Consulenza giuridica - Ente pubblico - Articolo 4, comma 4, D.M. 2 dicembre 2014 - pdf

  • Risposta n. 13 del 20/03/19

Consulenza giuridica - Associazione/Ordine - Articolo 2, c.1, del D.Lgs 5 agosto 2015, n. 127

  • Risposta n. 12 del 18/03/19

Consulenza giuridica - Associazione/Ordine - Articolo 1, c.3, del D.Lgs agosto 2015, n. 127

  • Risposta n. 11 del 18/03/19

Consulenza giuridica - Associazione/Ordine - Articolo 1, c.3, del D.Lgs 5 agosto 2015, n. 127

  • Risposta n. 10 del 18/03/19

Consulenza giuridica - Associazione/Ordine - Articolo 1, c.3, del D.Lgs 5 agosto 2015, n. 127

  • Principio di diritto n. 14 del 09/04/2019

Utilizzo del plafond disponibile da parte dell’esportatore abituale - pdf

Servizi Telematici

  • Modalità di utilizzo del canale di assistenza telematica CIVIS.

Accedi al servizio

  • Come prendere un Appuntamento con l'Agenzia delle Entrate Direzione Provinciale.

Accedi al servizio

  • Web Ticket - Prenotazione di biglietti elimina-code tramite internet:

Accedi al servizio

Le ultime guide fiscali pubblicate da A.d.E.

Si segnalano le seguenti guide edite dall’Agenzia delle Entrate e recentemente aggiornate

Aggiornamento febbraio 2018

Aggiornamento febbraio 2018

Aggiornamento ottobre 2017

Aggiornamento ottobre 2017

Aggiornamento settembre 2017

Aggiornamento aprile 2017

Aggiornamento gennaio 2017

Aggiornamento gennaio 2017

INPS: ultimi documenti pubblicati


Si rende noto che sul sito dell’INPS sono stati pubblicati i seguenti documenti:

Vai alla pagina INPS - circolari

FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA


In questa sezione verrà data segnalazione di eventi formativi accreditati ai fini della formazione professionale continua.

Calendario delle prossime attività formative

Data Titolo evento Sede

Organizzatore

Accreditante

Tipo Crediti fpc
           

Avvisi e informazioni utili


Contributo d'iscrizione 2019 all'Associazione Nazionale Commercialisti Napoli Nord


Il Consiglio direttivo della sezione Napoli Nord dell’Associazione Nazionale Commercialisti ha determinato il contributo d'iscrizione annuale per l’anno 2019 in euro 60,00. Di tale importo si precisa che circa il 40% viene riversato dall’associazione locale all’ANC Nazionale.

Il contributo sarà utilissimo per finanziare tutte le attività sindacali che la nostra associazione sta portando avanti sul territorio e le altre che sono in procinto di partire nel brevissimo periodo. Inoltre, attraverso l’adesione, si avrà diritto ad accedere a convenzioni vantaggiose, a ricevere quotidianamente un’utilissima rassegna stampa, oltre ad essere aggiornati settimanalmente con la newsletter sulle notizie di interesse locale e non e poter avere accesso ai percorsi formativi che l’associazione organizzerà, anche a quelli e-learning.

Il versamento della quota può essere effettuato con bonifico da appoggiare sul c/c bancario UNICREDIT intestato ad “Associazione Nazionale Commercialisti di Napoli Nord” - IBAN: IT52D0200874791000103632305 – specificando nominativo, ordine di appartenenza e matricola, codice fiscale. Le coordinate per il pagamento della quota d’iscrizione, assieme al modulo di adesione, saranno a breve anche compilabili sul portale internet all’indirizzo: www.ancnapolinord.it. Per segnalare articoli e documenti di interesse comune è possibile inviare un messaggio con i propri riferimenti personali all’indirizzo:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Per chiedere informazioni generali: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cassa Ragionieri: attivo lo sportello previdenza di ANC


Sportello Previdenza è il servizio destinato agli iscritti all’Associazione e curato dall’Associazione Nazionale Commercialisti, il cui obiettivo è di agevolare il rapporto di comunicazione degli iscritti alla Cassa di Previdenza Ragionieri con il proprio ente pensionistico, interessando la figura del Garante dell’Iscritto.

Per informazioni e contatti è possibile contattare la segreteria: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cordiali saluti.

Associazione Nazionale Commercialisti di Napoli Nord

Consiglio direttivo

Presidente

Antonio Carboni

Vicepresidenti

Mauro Galluccio

Enza Pisano

Segretario

Marco Idolo

Tesoriere

Giuliana Di Caprio

Consiglieri

Filippo Cacciapuoti

Carlo D'Abbrunzo

Giovanni Granata

Salvatore Iorio

Nicola Padricelli

Vincenzo Panico

Pasquale Ristorato

Collegio dei revisori

Luigi Apicella

Corrado Civile

Felice Tranchese