TX Nefario - шаблон joomla Форекс
logoanc nanord  
 

 

 

 
     

     

     

Gentile Collega,

Ti trasmettiamo il numero 19-2020 della nostra newsletter settimanale, sperando di fare cosa gradita.

Ti ricordiamo che potrai consultare tutti i nostri canali digitali, attivi da sempre: in primis il nostro portale internet, dove potrai trovare tutti i riferimenti per effettuare o rinnovare l'iscrizione, che ti consentirà di accedere a tutti i nostri servizi associativi; il nostro profilo Facebook, ed il canale pubblico Telegram, liberamente consultabile e raggiungibile con o senza iscrizione al seguente indirizzo https://t.me/ancnapolinord

Ti segnaliamo che, sino alla sospensione del periodo legato all’emergenza da COVID-19, la nostra informativa sarà pubblicata in versione ridotta e senza rispettare la consueta cadenza settimanale, pubblicando di volta in volta le notizie o le informazioni ritenute importanti.

Informativa ANC Napoli Nord n° 19-2020 – 18 ottobre 2020

A cura del Consiglio direttivo ANC Napoli Nord. Hanno collaborato a questo numero:

Mauro Galluccio, Giovanni Granata, Marco Idolo.

 

 

IN PRIMO PIANO


Elezioni ODCEC Napoli Nord: due le liste in competizione. Su una pende un ricorso.


Nella riunione del Consiglio dell’Ordine di Napoli Nord del 7 ottobre 2020 sono state ammesse le candidature delle due liste che si confronteranno durante la competizione elettorale che terminerà con l’assemblea del 5 e 6 novembre 2020.

Il Consiglio ha ammesso, con delibera assunta a maggioranza dei presenti, ls Lista n°1 “ODCEC 2.0 – Nel segno della continuità determiniamo il Futuro” guidata da Francesco Corbello, dopo aver acquisito un parere legale sulla ri-eleggibilità del candidato Presidente, ed ha ammesso la Lista n°2“Facciamo Ordine - Commercialisti Uniti per Napoli Nord” guidata da Antonio Carboni. Sei le auto-candidature che sono state depositate per ricoprire la carica di Revisore e che sono state ammesse alla competizione elettorale.

Si informa al riguardo, che, contro l’ammissione della lista n°1 attualmente è stato introdotto ricorso nelle dovute sedi giurisdizionali, il cui esito finale sarà espresso dalla Cassazione.

Il ricorso, a firma degli Avvocati Abbamonte e Iannaccone, consultati sulla ri-eleggibilità del candidato Presidente della Lista n°1, è stato un atto ritenuto necessario da parte di tutti i componenti della Lista “Facciamo ORDINE” per difendere il principio stabilito dal nostro ordinamento di incandidabilità dei consiglieri già eletti per due mandati consecutivi.

Sull’argomento il candidato Presidente di “Facciamo ORDINE”, Antonio Carboni, si è così espresso: “Quando in una comunità non si riesce a trovare una soluzione rispetto all’affermazione di princìpi, che ad alcuni appaiono chiarissimi, serenamente ci si affida al giudizio di terzi, ed è quello che noi abbiamo fatto – peraltro preannunciandolo agli interessati – senza poi dare a questa vicenda il clamore mediatico che stanno dando, invece, i nostri antagonisti, perché per noi l’immagine della Categoria è sempre un “valore” da preservare.

Se i nostri concorrenti, invece, vorranno portare il confronto anche in altre sedi, a malincuore ci troveremo costretti a ribadire, questa volta ad alta voce, il principio - per noi chiarissimo e rispettato, tra l’altro, in ogni Ordine d’Italia – che non consente la candidabilità di chi è stato già eletto per due mandati consecutivi. La ratio di tale principio, chiaramente intuibile e volta a garantire l’alternanza democratica alla guida degli Ordini professionali, è quella di evitare la “sclerotizzazione” delle dirigenze, al fine di garantire una corretta rappresentanza degl'interessi degl'iscritti.”

Infine, il candidato Presidente Antonio Carboni così conclude: “I nostri programmi per il futuro della Categoria sul territorio di Napoli Nord sono consultabili, chiari, concreti ed immediatamente cantierabili. Abbiamo all’interno del nostro team tutte le competenze e le esperienze necessarie e sappiamo interpretare il forte disagio che i Colleghi TUTTI, vivono ormai da tempo. È su questi temi che ci stiamo confrontando da tempo con i Colleghi ed è su questi temi che chiediamo ai nostri concorrenti di confrontarsi e dibattere”

 

Il programma della Lista “Facciamo ORDINE – Commercialisti Uniti per Napoli Nord”.


L’appuntamento elettorale che ci accingiamo a celebrare cade in un periodo critico, caratterizzato da incertezze, alle quali probabilmente seguiranno presto tanti cambiamenti.

Per la nostra Categoria professionale si affaccia all’orizzonte un periodo ricco di difficoltà, ma anche di sfide e di nuove opportunità.

Il programma di mandato della lista guidata da Antonio Carboni “Commercialisti Uniti per Napoli Nord”, alla cui redazione hanno contribuito tanti Colleghi, è tutto proteso a rilanciare la nostra Categoria professionale per riconferirle la corretta posizione e considerazione sociale. “Commercialisti Uniti per Napoli Nord” non è solo un motto, ma è una proposta inclusiva che parte dal basso per mobilitare tutti i Commercialisti, dai piccoli ai grandi studi col fine di riportare il Commercialista al centro della Professione.

Per poter realizzare questo obiettivo ognuno deve fare la propria parte, offrendo e supportando idee innovative, dando spazio a volti nuovi ed a competenze riconosciute. Solo così potremo scrivere un nuovo futuro per la nostra Categoria.

Questa la squadra con il candidato Presidente Antonio Carboni. Candidati Consiglieri: Gennaro Carleo, Francesca Sagliocco; Paolo Tarantino, Domenico Mallardo, Marco Idolo, Agostino Crispino, Giovanni Granata, Vincenzo Pezone, Mauro Galluccio, Francesco Vallefuoco, Carlo D'Abbrunzo, Gennaro Mocerino, Giuseppe Petrone, Nicola Padricelli, Pasquale D’Ettore, Francesco Maisto, Giovanni Principato, Giuliana Di Caprio, Filomena Picascia.

Di seguito il collegamento per consultare le proposte programmatiche elaborate dal team di Facciamo ORDINE.

Lista e programma elettorale Commercialisti Uniti per Napoli Nord. FACCIAMO ORDINE

Segui la pagina Facebook di Facciamo ORDINE

 

il nostro team

 

Commissariamento per l’ODCEC di Roma dopo la conferma dell’ineleggibilità del Presidente Civetta per violazione del limite del doppio mandato.


Un mese fa la Cassazione ha definitivamente confermato l’ineleggibilità del Presidente dell’Ordine di Roma Civetta per la manifesta violazione del limite del doppio mandato.

Nonostante i pochi giorni che separano dalle elezioni, dopo, l’ordinanza della Cassazione (n°12461/2018), il Ministero della Giustizia, anche per inviare un segnale di rispetto delle regole elettorali per le imminenti elezioni, ha avviato l’iter per il commissariamento dell’Ordine, richiedendo al CNDCEC di fornire con somma sollecitudine una terna di nomi di professionisti tra i quali scegliere il commissario straordinario, indicando per ciascuno di essi i dati anagrafici e la data di iscrizione all’albo, oltre al recapito a cui inviare il decreto di nomina, per non pregiudicare il buon esito della imminente competizione elettorale”. Il Presidente Civetta ha accolto favorevolmente il provvedimento, ritenendolo “utile alla comunità professionale”.

Bonus Professionisti Regione Campania: richiesta una proroga da ANC, Unico ed ADC Napoli Nord.


Nell’ultima settimana diversi beneficiari del Bonus regionale disposto per l’emergenza COVID hanno ricevuto dalla Regione Campania una comunicazione, predisposta ai sensi dell’Art. 9 dell’Avviso pubblico citato in oggetto, con la quale si invitano i destinatari dell’agevolazione a trasmettere alla Regione Campania, a far data dal 8 ottobre e fino al 30.10.2020, la documentazione attestante il possesso dei seguenti requisiti autodichiarati in sede di domanda di contributo. In particolare gli uffici regionali hanno chiesto copia del modello di dichiarazione di inizio attività presentato in sede di attribuzione di Partita Iva (Modello AA9/12); copia della Dichiarazione RPF2020 anno di imposta 2019, corredata dalla relativa ricevuta di avvenuta trasmissione all'Agenzia delle Entrate. In mancanza si è chiesto di caricare a sistema copie della documentazione contabile, pena la revoca delle agevolazioni concesse.

Al riguardo, lo scorso 12 ottobre, con una comunicazione inviata al protocollo della Regione Campania, le Associazioni territoriali ADC Napoli Nord, presieduta da Stefano Stanzione, ANC Napoli Nord, presieduta da Antonio Carboni e UNICO Napoli Nord, guidata da Francesco Vallefuoco, in considerazione della ormai datata collaborazione sinergica, hanno depositato una richiesta di rinvio del termine indicato dalla Regione. Le tre sigle sindacali, in particolare, hanno rappresentato la contingente difficoltà degli Studi Commerciali a fornire in questo particolare momento la documentazione reddituale, per la quale la categoria ha chiesto ed ottenuto una proroga al Ministero al 30 novembre. Sulla scorta di tale proroga, pertanto, le associazioni hanno chiesto la concessione di un congruo rinvio del temine del 31 ottobre.

Webinar sul bilancio 2020: impatti del covid-19 sulle responsabilità dei sindaci/revisori.


Il 23 ottobre prossimo, l’Associazione nazionale Commercialisti (ANC) di Ragusa ha organizzato il corso di formazione in webinar: BILANCIO 2020: IMPATTI DEL COVID-19 SULLE RESPONSABILITA’ DEI SINDACI/REVISORI.

La partecipazione al corso, che si compone di due sessioni di 5 ore ciascuna, darà diritto a 10 CFP validi ai fini MEF per la Revisione Legale. Si ricorda che la partecipazione è gratuita.

Per scaricare il programma del corso CLICCA QUI. Per la registrazione CLICCA QUI

Per partecipare al webinar, dopo aver effettuato l’iscrizione clicca su Partecipa al webinar

Si rammenta che per il riconoscimento dei crediti non sarà necessario comunicare al proprio Ordine o al CNDCEC la partecipazione, che sarà a cura dell’ANC.

Webinar - Master Revisori Legali 2020 - III giornata.


Il 23 ottobre prossimo, l’Associazione Nazionale Commercialisti (ANC) di Padova-Rovigo ha organizzato il webinar: Master Revisori Legali 2020 - III giornata.

La partecipazione al corso, che si compone di due sessioni di 3 ore ciascuna, darà diritto a 6 CFP validi ai fini MEF per la Revisione Legale. Si ricorda che la partecipazione è gratuita.

Per la registrazione CLICCA QUI

Dopo la registrazione, si riceverà la mail di avvenuta registrazione con il link per il collegamento al webinar.

Si rammenta che per il riconoscimento dei crediti non sarà necessario comunicare al proprio Ordine o al CNDCEC la partecipazione, che sarà a cura dell’ANC.

Crediti formativi conseguiti dal 1° gennaio 2020 al 30 settembre 2020 e imputabili al triennio formativo 2017-2019


Si ricorda che il Consiglio nazionale ha fissato al 30 settembre 2020 il termine utile al conseguimento dei crediti per l’assolvimento dell’obbligo formativo relativo al triennio 2017-2019, mediante la partecipazione agli eventi accreditati con codici materie “non utili” per la formazione dei revisori legali. I crediti nelle materie non valide ai fini della revisione legale, che gli Iscritti conseguiranno fino al 30 settembre 2020, saranno utilizzati preliminarmente per colmare i debiti formativi del triennio concluso, salvo che l’Iscritto non comunichi una volontà contraria.

Leggi l’informativa del CNDCEC n. 26/2020

Leggi l’informativa del CNDCEC n. 30/2020

Comunicato stampa congiunto 13.10.2020 – Equo compenso.


Dopo il tentativo nei mesi scorsi della Commissione bicamerale d’inchiesta sul sistema bancario di avvalersi di collaborazioni esterne a costo zero, questa volta è il Ministero dello Sviluppo Economico che ha deciso di ricorrere al lavoro e alle competenze dei professionisti senza prevederne la remunerazione.

Con il bando del 28 settembre scorso, infatti, il Mise ha pensato bene di selezionare i 21 componenti del Gruppo di esperti di alto livello per l’elaborazione di un Libro Bianco sul ruolo della comunicazione nei processi di trasformazione digitale, che dovranno naturalmente essere in possesso di comprovata esperienza e professionalità, stabilendo che a loro “non spetta alcun compenso, indennità di carica, corresponsione di gettoni di presenza”.

Non è certamente in questo modo che si rispetta la dignità del lavoro e dei lavoratori e non è pensabile che un’Amministrazione dello Stato agisca contravvenendo ad un principio che il legislatore ha sancito e il cui rispetto non può venire meno.

L’equo compenso non può essere messo in discussione, è una legge dello Stato ed è proprio lo Stato che per primo ha il dovere di assicurare ai professionisti, della cui opera si avvalgono le Amministrazioni Pubbliche, un riconoscimento economico adeguato.

È opportuno che il Mise corregga il tiro e che il bando venga modificato stabilendo una remunerazione per i 21 componenti che saranno selezionati, solo così il rispetto del principio dell’equo compenso potrà essere salvaguardato.

Comunicazione ANC – SIC – UNAGRACO – UNICO

CS CONGIUNTO 13.10.2020 EQUO COMPENSO

Comunicato stampa congiunto 12.10.2020. Semplificazione e riforma fiscale


Trascorso un anno da quando il CNDCEC insieme a Confindustria ha sottoposto al Legislatore e all’Amministrazione finanziaria un corposo documento con le proposte di semplificazione fiscale e di riforma del sistema tributario del Paese.

Su questo pacchetto di proposte, a cui hanno lavorato imprenditori, professionisti, associazioni e fondazioni di ricerca, la categoria fino ad oggi, purtroppo, non ha ricevuto risposte.

È dunque singolare che lo scorso 7 ottobre, in occasione dell’incontro tenutosi con il MEF e l’Agenzia delle Entrate, alla Categoria, rappresentata dal CNDCEC e dalle Associazioni sindacali, sia stata rivolta nuovamente la richiesta di formulare proposte.

È legittimo domandarsi se il coinvolgimento dei professionisti sia realmente considerato utile.

ANC, SIC, UNAGRACO e UNICO auspicano che da parte del Governo e dell’Amministrazione finanziaria ci sia un’attenzione concreta al contributo che la categoria è in grado di apportare, e che quindi le proposte che sono state fino ad oggi formulate non cadano nel vuoto.

Se coinvolti nella partecipazione ai tavoli tecnici, i professionisti potranno apportare il loro contributo e solo così il progetto di riforma potrà essere il frutto di un percorso condiviso da tutti le parti interessate. Un percorso da compiersi sulla base di principi generali che naturalmente dovranno essere dettati dal Governo, per poi concludersi con il dibattito parlamentare.

Comunicazione ANC – SIC – UNAGRACO – UNICO

CS CONGIUNTO 12.10.2020

Comunicato stampa congiunto 07.10.2020. Incontro con il MEF: bene il dialogo, ma chiediamo passi avanti e concretezza.


Si è tenuto l’incontro tra Mef, Agenzia delle Entrate e Commercialisti. A coordinare i lavori, la sottosegretaria Maria Cecilia Guerra. Erano presenti, il viceministro Misiani, il sottosegretario Villarosa, il direttore dell’Agenzia Ruffini, la dirigente Lapecorella e parte dello staff della viceministro Castelli. Negli ultimi minuti si è unito anche il Ministro Gualtieri.

Dall’altra parte del tavolo: il presidente del CNDCEC Miani, la presidente ADC Nucera, il presidente AIDC Ferrari, il presidente UNGDCEC De Lise e, anche in rappresentanza di SIC, UNICO UNAGRACO, il presidente ANC Marco Cuchel.

Gli interventi del Presidente Cuchel hanno riguardato principalmente la necessità di ottenere, da parte del Mef, chiarimenti su tempi e principi fondanti della riforma fiscale, senza i quali è impossibile entrare tecnicamente nel merito, compito questo che ci si attende dai professionisti.

Invece “Non ci è stato alcun elemento sul quale portare una riflessione o una proposta” dichiara Cuchel “Diamo atto al Governo di aver mantenuto la promessa dell’incontro, grazie alla quale è stato revocato, seppure con decisione che ci ha visti contrari, lo sciopero di settembre; ma, oltre a non avere in mano nulla di concreto sul quale iniziare una discussione, siamo ancora in attesa di risposte sull’avvio di un tavolo permanente sulla riforma, come di un tavolo tecnico su criticità contingenti. Non abbiamo notizie nemmeno del tavolo sul contenzioso tributario, su quello interministeriale sulla professione e della prosecuzione del gruppo di lavoro sugli Isa, ottenuto a seguito dell’astensione, riunitosi quasi un anno fa per la prima volta, e poi lasciato cadere”

“L’alto livello degli interlocutori presenti ci ha senz’altro soddisfatto” prosegue Cuchel, “tuttavia non ci ha rassicurato sulla sostanza del progetto di riforma, materia per noi ancora oscura perfino nelle sue linee generali, di cui ancora non si ha alcuna contezza. Ci siamo sentiti chiedere di fare delle proposte: ma questo è compito della politica; a noi la funzione tecnica di intervenire su quelle che, in base alle nostre competenze, riconosciamo quali criticità e contribuire così all’agognato obiettivo della semplificazione”

Sulla mancata estensione della moratoria al 30/10 per tutti i contribuenti, si prende atto di quello che ci è stato comunicato e cioè che la valutazione d’impatto aveva decretato la necessità di maggiori risorse per circa 10,2 milioni, la cui copertura era stata richiesta al fondo dei gruppi parlamentari i quali, e non abbiamo ragioni di dubitare di quanto ci è stato riferito, hanno risposto no, senza eccezioni. “E di questo”, conclude Cuchel “bisognerà anche chiedere conto a coloro che su questa battaglia dichiaravano di sostenerci”

Comunicazione ANC – SIC – UNAGRACO – UNICO

CS_IncontroMef_07102020

Risoluzione 65 del 11.10.2020. Riesame rigetto istanze fondo perduto art.25 del Dl 34/2020.


Disco verde dall’Agenzia delle Entrate alle domande di riesame, in autotutela, per il contributo a fondo perduto di cui all’art. 25 del Decreto Rilancio.

I richiedenti che hanno ottenuto esito di rigetto oppure un importo inferiore al dovuto, possono inviare richiesta di revisione della domanda originale. Si potrebbero ad esempio essere verificati casi di errori di compilazione dati che non è stato possibile correggere nei tempi di legge.

Tutte le istruzioni e le casistiche per il riesame sono indicate nella Risoluzione 65 dell’11 ottobre 2020. L’istanza va trasmessa (anche tramite intermediario) via PEC alla Direzione provinciale territorialmente competente, in base al domicilio fiscale del richiedente (titolare di P.IVA), con firma digitale (o autografa accompagnata dalla copia del documento d’identità).

Insieme al modello occorrerà inviare una nota nella quale si spiegano i motivi dell’errore o l’impossibilità di trasmettere nei termini l’istanza sostitutiva della domanda originaria.

Se dal riesame dovessero essere confermate le ragioni del richiedente, l’Agenzia delle Entrate provvederà ad effettuare il mandato di pagamento della quota parte del contributo ancora spettante.

Focus Enti Locali


Servizi educativi/scolastici gestiti dai Comuni: le maggiori spese del personale legate al COVID-19 fuori dai limiti


La Legge n. 126 del 13 ottobre 2020, di conversione del Decreto Agosto (DL 14 agosto 2020, n. 104), ha inserito l’art. 48-bis al suddetto decreto, secondo cui, per l’anno scolastico 2020/2021, in considerazione delle eccezionali esigenze organizzative necessarie ad assicurare il regolare svolgimento dei servizi educativi e scolastici gestiti direttamente dai Comuni, anche in forma associata, nonché per l’attuazione delle misure finalizzate alla prevenzione e al contenimento dell’epidemia da COVID-19, la maggiore spesa di personale rispetto a quella sostenuta nell’anno 2019 per contratti di lavoro subordinato a tempo determinato del personale educativo, scolastico e ausiliario impiegato dai Comuni e dalle Unioni di Comuni non si computa ai fini delle  limitazioni finanziarie stabilite dall’art. 9, comma 28, del DL n. 78/2010, convertito dalla Legge n. 122/2010), purché via sia la sostenibilità finanziaria della stessa ed il rispetto dell’equilibrio di bilancio degli enti, asseverato dai revisori dei conti.

Ricordiamo che la citata disposizione del DL n. 78/2010 prevede, per la stipula di contratti di lavoro a tempo determinato, il limite massimo del 50% della spesa sostenuta per le stesse finalità nel 2009.

Finanziamenti per i centri estivi: i Comuni devono rendicontare entro il 14 novembre


Con messaggio del 23 settembre 2020, n. 2, il Dipartimento per le politiche della famiglia ha reso noto che è stata pubblicata la scheda di rilevazione e definizione della procedura per l’attuazione dell’attività di monitoraggio dei trasferimenti e dell’utilizzo delle risorse finanziarie per i centri estivi, i servizi socioeducativi territoriali e i centri con funzione educativa e ricreativa, di cui all’art. 105, comma 1, lettera a), del DL n. 34/2020 (convertito con modificazioni dalla Legge n. 77/2020).

Come è noto, l’art. 2, comma 7, del Decreto 25 giugno 2020 del Ministro per le pari opportunità e la famiglia dispone che il suddetto Dipartimento debba provvedere, con la collaborazione delle regioni e per il tramite delle ANCI regionali, a monitorare i trasferimenti e l’utilizzo delle risorse finanziarie di cui al medesimo decreto, nonché la realizzazione delle azioni e il conseguimento dei risultati, sulla base della documentazione trasmessa da ciascun Comune, entro 120 giorni dall’avvenuto trasferimento delle risorse, ovvero a partire dal giorno 17 luglio 2020 e, quindi, entro il 14 novembre 2020 (la scadenza è posticipata al 19 novembre 2020 per i comuni della Regione Valle d’Aosta e della Regione Friuli-Venezia Giulia che hanno ricevuto il trasferimento tramite bonifici, non disponendo del conto di tesoreria unica).

In particolare, il sopracitato decreto ministeriale stabilisce che le amministrazioni comunali debbano fornire la seguente documentazione:

  1. copia degli atti con i quali sono state impegnate le somme;
  2. dati relativi agli interventi finanziati ai sensi dell’articolo 1, comma 1, lettera a), che ciascun Comune deve realizzare, comprensivi di informazioni sulle attività e sulle spese sostenute per realizzare i progetti.”

A tal fine, appunto, il Dipartimento, congiuntamente con la Conferenza delle regioni e delle province autonome e con l’Associazione nazionale comuni italiani, ha predisposto una scheda di rilevazione, attraverso la quale sarà espletata l’attività di monitoraggio in parola.

Inoltre, al fine di garantire la massima trasparenza e chiarezza dell’attività di monitoraggio, le amministrazioni comunali beneficiarie del finanziamento devono inviare, tramite messaggio PEC all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.:

  • una nota di trasmissione, in formato pdf e firmata digitalmente dal responsabile del procedimento o da altra figura apicale con potere di firma per conto dell’amministrazione comunale;
  • la scheda di monitoraggio, in formato excel, compilata almeno in tutti i suoi campi obbligatori;
  • copia degli atti, in formato pdf, con i quali sono state impegnate le somme.

Estrazione revisori Enti Locali


Si ricorda che è operativo sul portale del Dipartimento per la funzione pubblica una funzione di ricerca che agevolmente consente di visualizzare le ultime estrazioni effettuate presso le prefetture delle province della Regione per l’esercizio della funzione di revisore dell’Ente locale.

Consulta le estrazioni più recenti

Collegati al sito

SPECIALE CORONAVIRUS


Si informa che l’ODCEC di Milano ha attivato sul proprio sito web una sezione speciale dedicata all'emergenza COVID-19 dove sarà possibile reperire informazioni, ma anche indicazioni operative utili per tutti i colleghi in questo difficile momento.

https://www.odcec.mi.it/Ordine/speciale-coronavirus

Confprofessioni - Linee guida test sierologici


Pubblicate da Confprofessioni specifiche linee guida sui test sierologici.

Leggi le linee guida

Emergenza covid-19 e locazioni commerciali: brevi note operative.


Si informa che sul portale di ANC Napoli Nord è disponibile per la libera consultazione un interessante documento, redatto dal Collega Pasquale Ristorato, contenente brevi note operative sulle modalità di fruizione del credito d’imposta previsto per le locazioni commerciali e sulle diverse possibilità di modifica contrattuale delle locazioni, e relativi adempimenti, per venire incontro alle esigenze di conduttori e proprietari.

Consulta il documento

ANC: onorari consigliati per l’anno 2020


Si ricorda che sul portale ANC è disponibile per la pubblica consultazione il prontuario “onorari consigliati per l’anno 2020”, predisposto da ANC in collaborazione con ANC Livorno. Il prontuario contiene anche un’apposita sezione “Covid 19” dove sono stati valorizzati i compensi legati alle principali pratiche svolte alla clientela nel periodo emergenziale.

Un ringraziamento al collega Carlo Fabri che ha fornito un fattivo contributo alla redazione del documento. Nel merito si segnala altresì l’articolo pubblicato sulla testata Eutekne.info con un intervento del Presidente ANC.

Scarica il prontuario "Onorari consigliati 2020"

CNPADC: apertura servizio richiesta contributi sui finanziamenti sottoscritti.


È online sul sito della Cassa di Previdenza dei Dottori Commercialisti il servizio CSF utile alla richiesta di contributi su finanziamenti sottoscritti tra il 23 febbraio e il 31 dicembre 2020.

Leggi la lettera della CNPADC

CNPADC: sospensione contributi previdenziali


Il Consiglio di Amministrazione della Cassa, considerato lo stato di emergenza epidemiologica da COVID-19, ha deliberato di sospendere i termini relativi agli adempimenti e ai versamenti dei contributi previdenziali in scadenza nel periodo dal 23 febbraio 2020 al 31 ottobre 2020. Pertanto, rientrano nella sospensione anche la prima (lunedì 1° giugno p.v.) e la seconda rata (2 novembre p.v.) dei contributi minimi 2020. Non si farà luogo al rimborso di quanto eventualmente versato.

Leggi la comunicazione della CNPADC

CNPR: le iniziative a sostegno degli Iscritti


Si riporta di seguito il link alle iniziative intraprese dalla cassa presieduta da Luigi Pagliuca, per venire incontro alle esigenze degli Iscritti.

I servizi attivati da CNPR

Confprofessioni – Misure a favore degli studi professionali


Trasmettiamo l’informativa di Confprofessioni che descrive le iniziative a supporto degli Iscritti e dei loro dipendenti.

Leggi l’informativa

La Fondazione Nazionale dei Commercialisti ha pubblicato i seguenti documenti di ricerca:


Contributo a fondo perduto per i Comuni in stato di emergenza

Pubblicato dalla Fondazione un documento che esamina la disciplina prevista dal comma 4 dell’articolo 25 del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34 (c.d. Decreto “Rilancio”) in materia di contributi a fondo perduto a favore dei contribuenti aventi il domicilio fiscale o la sede operativa nel territorio di Comuni colpiti da eventi calamitosi (sismi, alluvioni o altri eventi naturali avversi).

Consulta il documento

Le disposizioni in materia di società, enti e giustizia - Terzo aggiornamento

Il documento esamina le misure urgenti in materia di società ed enti nonché di giustizia civile, penale, amministrativa e contabile adottate dal Governo per contrastare l’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Leggi il documento

Le misure a sostegno della liquidità e delle attività - Terzo aggiornamento

Il documento passa in rassegna le misure in favore di famiglie, lavoratori e imprese e di sostegno della liquidità del tessuto economico produttivo adottate dal Governo per contrastare l'emergenza epide­miologica da COVID-19.

Leggi il documento

Emergenza COVID-19. Raccolta circolari e decreti utili.


Normativa nazionale: provvedimenti emessi dal Governo


Sul portale del Governo è disponibile l’archivio dei provvedimenti attualmente vigenti, approvati dal Governo in seguito all'emergenza sanitaria internazionale. Si possono consultare direttamente cliccando qui, oppure collegandosi alla sezione specifica sul portale, digitando il seguente link:

http://www.governo.it/it/approfondimento/coronavirus-la-normativa/14252

Ordinanze emesse dal Presidente della Regione Campania


Sul portale della Regione Campania è riportato l’archivio di tutte le ordinanze emesse dal Presidente De Luca nel periodo emergenziale.

È possibile scaricare le ordinanze cliccando qui o collegandosi alla sezione specifica sul portale, digitando il seguente link:

http://www.regione.campania.it/regione/it/la-tua-campania/coronavirus-kyxz/ordinanze-del-presidente-della-regione-campania

Messaggi e Circolari INPS


I messaggi e le circolari INPS sono prelevabili in formato pdf, cliccando qui, o collegandosi alla sezione specifica sul portale, digitando il seguente link:

https://www.inps.it/Search122/Circolari.aspx

Iniziative di solidarietà e altre informazioni utili


ANC Napoli Nord: iniziativa “Dona un sorriso per Pasqua”


Conclusa l’iniziativa avviata dalla nostra Associazione per portare un sorriso a quelle famiglie con particolari difficoltà economiche legate all’emergenza sanitaria.

Si ringrazia il buon cuore dei tanti Colleghi che con un piccolo gesto hanno contribuito a portare un momento di gioia a 34 famiglie residenti nel nostro circondario, segnalate dai Colleghi, che per Pasqua hanno ricevuto un pacco alimentare del valore di circa 45 euro.

Contributo d'iscrizione 2020 all'Associazione Nazionale Commercialisti Napoli Nord


Il Consiglio direttivo della sezione Napoli Nord dell’Associazione Nazionale Commercialisti ha determinato il contributo d'iscrizione annuale per l’anno 2020 in euro 60,00. Di tale importo si precisa che circa il 40% viene riversato dall’associazione locale all’ANC Nazionale.

Il contributo sarà utilissimo per finanziare tutte le attività sindacali che la nostra associazione sta portando avanti sul territorio e le altre che sono in programmazione, oltre che per accedere a tutte le convenzioni operative, a ricevere la rassegna stampa quotidiana, ad essere aggiornati settimanalmente con la newsletter, e a poter avere accesso ai percorsi formativi che l’associazione organizzerà, anche a quelli e-learning.

Il versamento della quota può essere effettuato con bonifico da appoggiare sul c/c bancario UNICREDIT intestato ad “Associazione Nazionale Commercialisti di Napoli Nord” - IBAN: IT52D0200874791000103632305 – specificando nominativo, ordine di appartenenza e matricola, codice fiscale. Le coordinate per il pagamento della quota d’iscrizione, assieme al modulo di adesione, saranno a breve anche compilabili sul portale internet all’indirizzo: www.ancnapolinord.it. Per segnalare articoli e documenti di interesse comune è possibile inviare un messaggio con i propri riferimenti personali all’indirizzo:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Per chiedere informazioni generali: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Associazione Nazionale Commercialisti

Napoli Nord

Consiglio direttivo

Presidente

Antonio Carboni

Vicepresidenti

Mauro Galluccio

Enza Pisano

Segretario

Marco Idolo

Tesoriere

Giuliana Di Caprio

Consiglieri

Filippo Cacciapuoti

Carlo D'Abbrunzo

Giovanni Granata

Salvatore Iorio

Nicola Padricelli

Vincenzo Panico

Pasquale Ristorato

Collegio dei revisori

Luigi Apicella

Corrado Civile

Felice Tranchese