TX Nefario - шаблон joomla Форекс
logoanc nanord  
 

 

 

 
     

     

Informativa ANC Napoli Nord n° 19-2021 – 17 maggio 2021

A cura del Consiglio direttivo ANC Napoli Nord. Hanno collaborato a questo numero:

Antonio Carboni, Mauro Galluccio, Giovanni Granata, Marco Idolo, Gaetano Pisani, Pasquale Ristorato.

 

IN PRIMO PIANO


WEBINAR 21.05.2021 ore 15:30 - 17:30 - La riforma del Terzo Settore e le responsabilità degli amministratori.


ANC Napoli Nord, in collaborazione con ADC Nazionale, ADC Roma, ADC Napoli Nord e UNICO Napoli Nord, ha organizzato per venerdì 21 maggio dalle ore 15:30 alle 17:30 un evento formativo gratuito in modalità digitale, accessibile a tutti ed accreditato ai fini della FPC di Commercialisti ed esperti contabili.

Il Webinar intende affrontare un tema di estrema attualità, quale la riforma del terzo settore, con particolare riguardo ai profili sanzionatori addebitabili agli amministratori, alle modifiche statutarie previste dalla riforma ed alla composizione delle crisi da sovraindebitamento e al risanamento dell’Ente non profit. Ne discuteranno: Marcella CaradonnaCommercialista - Presidente ODCEC di Milano e Presidente dell’Associazione Commercialisti Cattolici Italiani; Roberto Dante CogliandroNotaio - Presidente Associazione Notai Cattolici Italiani; Prof.ssa Lucia PicardiOrdinario di Diritto Commerciale all’Università degli Studi di Napoli “Federico II”; Felice RuscettaCommercialista - Presidente Comitato Scientifico Associazione ADR; Stefano StanzioneCommercialista - Vicepresidente Associazione Nazionale Famiglie degli Emigrati. L'evento avrà inizio alle 15:30, dopo i saluti istituzionali di Antonio Carboni, Presidente ANC Napoli Nord; Maria Pia Nucera - Presidente Associazione Dottori Commercialisti, Simonetta Rinaldi, Presidente ADC Roma e Francesco Vallefuoco, Presidente UNICO Napoli Nord. La partecipazione è gratuita previa registrazione su piattaforma ZOOM. (ID riunione: 927 1492 6456 Passcode: 768148). Il webinar potrà essere seguito anche in diretta facebook dalle pagine degli organizzatori.

Per iscrizioni e informazioni inviare una mail a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. con NOME - COGNOME - C.F. e Ordine di appartenenza alla quale seguirà il link di collegamento.

Clicca Per Entrare Nella Riunione Zoom

Consulta La Locandina In Pdf

Guarda Il Video Promo Dell’evento

 

Rinvio scadenza versamento contributi previdenziali INPS al 20 agosto 2021 al 90° minuto.


Con il messaggio n. 1.911l’INPS, soltanto nel pomeriggio del 13 maggio 2021, ha reso nota la proroga della scadenza dei contributi previdenziali degli iscritti alle gestioni autonome commercianti ed artigiani, prevista originariamente per il 17 maggio 2021 al 20 agosto 2021. Come consuetudine, anche questa comunicazione arriva tardivamente e solo dopo annunci fatti dai rappresentanti del Governo in talk show televisivi. Tuttavia è bene sottolineare che, alla data del 13 maggio, la maggior parte degli studi e dei contribuenti avevano già provveduto ad addebitare le relative deleghe. Al riguardo si ricorda che l’annullamento di un modello F24, trasmesso attraverso i servizi telematici dell'Agenzia delle Entrate, può essere effettuato seguendo apposita procedura on line, ma entro e non oltre il penultimo giorno lavorativo precedente la data di versamento prevista. Nel caso in esame, dunque, l’annullamento poteva essere richiesto non più tardi della mezzanotte del 13 maggio! Ciò ha comportato l’ennesimo carico di lavoro agli studi professionali che avevano addebitato per conto dei propri clienti le deleghe in scadenza. Tanti, infine, i professionisti che non sono riusciti ad annullare le deleghe per tempo e a dover dare spiegazione ai propri clienti.

Il differimento del termine si è reso necessario al fine di recepire quanto dettato dalla Legge di Bilancio 2021. A tal proposito si ricorda che l’esonero parziale della contribuzione previdenziale e assistenziale dovuta dai lavoratori autonomi e dai liberi professionisti iscritti alle gestioni autonome speciali dell’INPS e alle casse previdenziali professionali autonome, è riservato ai soggetti che abbiano percepito nel periodo d'imposta 2019 un reddito complessivo lordo imponibile ai fini IRPEF non superiore a 50.000 euro e abbiano subito un calo del fatturato o dei corrispettivi nell'anno 2020 non inferiore al 33 per cento rispetto a quelli dell'anno 2019. Intanto sorgono da più parti le prime perplessità circa i requisiti per poter fruire del beneficio e non da ultimo sulle stesse coperture di bilancio, che se non rinvenibili, costringerebbero il Governo a riparametrare la misura stessa.

 

Comunicato Stampa 06.05.2021 ANC – Mancate semplificazioni.


L’Agenzia delle Entrate ha le “mani legate” dalle norme, ma piena discrezionalità quando si tratta di richiedere ai contribuenti dati già posseduti. Lo scorso 27 aprile ANC ha lanciato l’allarme sulla mole di dati inutili, di proporzioni bibliche, richiesta nel modello redditi di quest’anno. L’Agenzia delle Entrate, in audizione il 5 maggio, presso la Commissione parlamentare sull’Anagrafe tributaria, ha presentato un documento nel quale ha dato evidenza ad una serie di numeri a dimostrazione del raggiungimento di determinati obiettivi. Nel corso dell’intervento l’Agenzia ha fornito risposta alle sollecitazioni pervenutele da diverse parlamentari e si è legittimamente appellata alla quantità di norme tributarie che sono state varate nel tempo, arrivate oggi a circa ottocento, che l’amministrazione ha il dovere di applicare, spiegare e declinare, obbligo dal quale, fino a quando il Legislatore non ridurrà e semplificherà la normativa fiscale, l’Agenzia non si può sottrarre. Sul tema Marco Cuchel, presidente ANCSu questo non possiamo che essere solidali con l’Agenzia e comprendere le difficoltà a cui deve far fronte. Tuttavia, vorremmo vedere la stessa solerzia nell’eseguire il dettato normativo anche sul principio once only, in base al quale l’Amministrazione non può richiedere dati già in suo possesso dal lontano 1990. Si pensi al quadro RS (aiuti di Stato): per svolgere un lavoro che andrà sul registro ministeriale per poi confluire sulle scrivanie europee, e che sarebbe in capo all’Amministrazione che già detiene tutte le informazioni, si obbliga il cittadino a riportare nuovamente i dati, sanzionandolo fino alla revoca del beneficio in caso di errore o omissione. Stando alle ragioni che oppone l’Agenzia per questa ulteriore complicazione (richiesta dall’Europa del dato mancante sulla dimensione aziendale), riteniamo che la cosa poteva essere superata con il semplice inserimento di questa informazione nell’anagrafica del modello. Anche per il quadro RU (crediti d’imposta) abbiamo il problema della ridondanza, la cui risoluzione darebbe un chiaro e positivo segnale verso una vera compliance e un fisco amico

Sulle precompilate, poi, l’Agenzia non ha di che festeggiare: su 22 milioni di soggetti, solo il 15% ha potuto accettare il modello proposto, e i numeri si preannunciano altrettanto deludenti per le precompilate Iva di quest’anno. Ci si chiede quindi perché, anziché rivolgere gli sforzi a un siffatto progetto, nei fatti fallimentare, non si siano focalizzate le energie per semplificare le dichiarazioni del 100% dei contribuenti. Leggi il comunicato stampa CS_Audiz_AdE

GUARDA IL VIDEO

 

CCIAA Caserta: bando Voucher digitali I4.0 - anno 2021


Si informa che la Camera di Commercio di Caserta, nell’ambito delle attività previste dal Piano Transizione 4.0, a seguito del decreto del Ministro dello Sviluppo economico del 12 marzo 2020 che ha approvato il progetto “Punto Impresa Digitale” (PID), intende promuovere la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle MPMI, di tutti i settori economici attraverso il sostegno economico alle iniziative di digitalizzazione, anche finalizzate ad approcci green oriented del tessuto produttivo.

Nello specifico, con l’iniziativa “Bando voucher digitali I4.0 - Anno 2021” è proposta una misura destinata a singole imprese, che risponde ai seguenti obiettivi:

  • sviluppare la capacità di collaborazione tra MPMI e soggetti altamente qualificati nel campo dell’utilizzo delle tecnologie I4.0, attraverso la realizzazione di progetti mirati all’introduzione di nuovi modelli di business 4.0 e modelli green oriented;
  • promuovere l’utilizzo, da parte delle MPMI della circoscrizione territoriale camerale, di servizi o soluzioni focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali in attuazione della strategia definita nel Piano Transizione 4.0;
  • favorire interventi di digitalizzazione ed automazione funzionali alla continuità operativa delle imprese durante l’emergenza sanitaria da Covid-19 e alla ripartenza nella fase post-emergenziale.

Per la compilazione del form collegarsi al seguente link:

https://www.puntoimpresadigitale.camcom.it/selfdigitalassessment/index.php/797291?lang=itL’importo stanziato per il presente bando è pari a 250.000,00 euro.

Le istanze possono essere inoltrate dalle ore 9:00 del 13 maggio 2021 fino alle ore 12:00 del 20 luglio 2021 nelle modalità indicate sul sito della Camera di Commercio di Caserta al quale si rinvia.

Consulta il Bando Voucher digitali I4.0 - anno 2021

 

Comunicato Stampa 04.05.2021 – Emendamento Covid Professionisti.


Emendamento Covid professionisti: è stato riconosciuto un principio. Ora si vada avanti con il DDL malattia. È stato approvato nella notte del 4 maggio scorso l’emendamento al DL Sostegni che riconosce ai professionisti la sospensione dei termini delle scadenze in caso covid. Il periodo stabilito è di 30 giorni, e non dei 45 indicati nella stesura originaria.

Siamo rammaricati per questa riduzione, dettata da supposti limiti di copertura, e accettiamo il compromesso” commenta Marco Cuchel, presidente ANCtuttavia non possiamo che gioire per una decisione che non esito a definire di portata storica, in quanto introduce anche per noi professionisti un principio sacrosanto e costituzionalmente sancito per tutti gli altri cittadini: quello del diritto alla tutela della salute. Di questo ANC, pioniera della battaglia principale di cui questo emendamento è figlio (il riconoscimento della malattia del professionista), non può che ringraziare quei parlamentari che hanno compreso e si sono battuti con noi in maniera del tutto trasversale rispetto agli schieramenti. In primis, il Sen. Andrea De Bertoldi, poi la consulta dei parlamentari commercialisti, ed anche coloro che, pur non provenendo dal mondo delle libere professioni, hanno mostrato particolare sensibilità a questo tema e si sono spesi affinché l’emendamento passasse. Anche nel Governo alcuni esponenti sono meritoriamente tornati sui loro passi, dando ascolto ai nostri appelli, quando oramai sembrava che la linea fosse di chiusura

Ora, il principio cardine su cui l’emendamento poggia, deve essere preso in considerazione anche per l’approvazione del ddl 1474 sul rinvio delle scadenze in caso di malattia grave o infortunio, attualmente fermo in commissione Giustizia del Senato, anche per ragioni di copertura basate su una relazione tecnica ministeriale assolutamente confutabile nei numeri che contiene e concettualmente inaccettabile, in quanto lega la possibilità di curarsi ad un problema di gettito erariale. “A nessun lavoratore, che non è nelle condizioni di farlo, viene imposto presentarsi presso il posto di lavoro” conclude Cuchel “non sarebbe giusto, né sicuro, né funzionale; così anche il professionista ammalato gravemente o infortunato (perché di questo parla il ddl 1474, non di un mal di testa) deve avere la possibilità di rimandare la scadenza del cliente a quando sarà adeguatamente in forze. Non ci si ammala solo di covid” CS_04.05.21. emend covid

 

Sospensione dal registro dei Revisori Legali di 4.027 revisori persone fisiche e n. 26 società.


Con decreto del 17 marzo 2021 è stata disposta la sospensione dal Registro dei revisori legali di 26 società di revisione legale e 4.027 persone fisiche, ai sensi dell’articolo 24-ter del decreto legislativo n. 39 del 2010.

Decreto MEF – RGS – Prot. 47667 del 17 marzo 2021

 

Cancellazione dal registro dei Revisori Legali di 5.059 revisori persone fisiche e n. 14 società.


Con decreto del 9 aprile 2021, è stata disposta la cancellazione dal Registro dei revisori legali di n. 5.059 revisori persone fisiche e n. 14 società di revisione, già sospesi dal Registro, ai sensi dell’articolo 24-ter del decreto legislativo n. 39 del 2010.

Decreto MEF - RGS n. 66352 del 09/04/2021.

 

Revisione legale. Proroga al 31/12/2022 degli obblighi di formazione relativi al 2020 e al 2021.


L'articolo 3, comma 7, D.L. 183 del 31.12.2020, pubblicato in G.U. del 31/12/2020, n. 323 (S.O. n. 47), prevede che gli obblighi di aggiornamento professionale dei revisori legali dei conti di cui all’articolo 5 del decreto legislativo n. 39/2010 relativi all’anno 2020 e all’anno 2021, consistenti all’acquisizione di 20 crediti formativi in ciascun anno, di cui almeno 10 in materie caratterizzanti la revisione legale, si intendono eccezionalmente assolti se i crediti sono conseguiti entro il 31 dicembre 2022.

E' opportuno sottolineare che al disposizione riguarda esclusivamente gli obblighi di formazione relativi al 2020 e al 2021. Pertanto, ai sensi della disposizione citata:

- il mancato assolvimento degli obblighi di formazione relativi al 2017, 2018 e 2019 non può essere compensato maturando i corrispondenti crediti in ragione dell'entrata in vigore del suddetto D.L. 183; l'obbligo relativo al 2022 non può in ogni caso essere assolto anticipatamente, cioè anteriormente al 1° gennaio 2022; i crediti maturati nel corso del 2020 sono validi esclusivamente ai fini dell'assolvimento dell'obbligo in tale anno, in misura non superiore a 20 crediti formativi (di cui almeno 10 nelle materie caratterizzanti); il regime dell’accreditamento degli enti di formazione non è modificato.

 

Commercialisti: per consulenza aziendale è bene precisare l'oggetto del mandato.


Con un quesito formulato il 22 marzo, un Ordine chiede di sapere se, alla luce dell’art. 1, co. 3, lett. a), del D.lgs. n. 139/2005 nonché dell’informativa n. 112/2019 (accordi di collaborazione con istituti bancari per la creazione di un canale di accesso qualificato alle risorse finanziarie), “la consulenza aziendale e l’assistenza, anche presso gli istituti bancari, alle operazioni necessarie all’ordinaria liquidità delle aziende” rientri tra le attività che formano oggetto della professione.

Il CNDCEC, con il Pronto Ordini n 53 del 2.04.2021 risponde precisando che in tali circostanze è opportuno che l'oggetto delle specifiche prestazioni professionali sia, di volta in volta, precisato nell'ambito del mandato professionale, riepilogando che:

l’art. 1 del D.lgs. 28 giugno 2005, n. 139 riconosce agli iscritti nell'Albo dei dottori commercialisti e degli esperti contabili competenza specifica in “economia aziendale e diritto d'impresa e, comunque, nelle materie economiche, finanziarie, tributarie, societarie ed amministrative”.

Il comma 2, alla lettera d), precisa altresì che forma oggetto della professione, tra l’altro, anche l’attività di “verificazione ed ogni altra indagine in merito alla attendibilità di bilanci, di conti, di scritture e di ogni altro documento contabile delle imprese ed enti pubblici e privati”.

Tali disposizioni riconoscono indubbiamente agli iscritti nell’albo competenza specifica:

nell’attività fiscale e di revisione contabile in quella di consulenza aziendale, sia per quanto concerne gli aspetti dell’organizzazione dell’impresa dal punto di vista amministrativo-contabile, sia per quanto concerne la situazione finanziaria dell’impresa stessa. Ai successivi commi 3 e 4 sono precisate le attività che rientrano nelle specifiche competenze degli iscritti nelle sezioni A e B dell’Albo. Relativamente all’ambito di consulenza aziendale, si segnalano in particolare le attività di:

-    revisione e formulazione di giudizi o attestazioni in merito ai bilanci di imprese ed enti, pubblici e privati, non soggetti al controllo legale dei conti, ove prevista dalla legge o richiesta dall'autorità giudiziaria, amministrativa o da privati, anche ai fini dell'accesso e del riconoscimento di contributi o finanziamenti pubblici, anche comunitari, nonché l'asseverazione della rendicontazione dell'impiego di risorse finanziarie pubbliche (co. 3, lett. a – competenza tecnica degli iscritti nella sez. A);

-    consulenza nella programmazione economica negli enti locali (co. 3, lett. l – competenza tecnica degli iscritti nella sez. A);

-    valutazione tecnica dell'iniziativa di impresa e di asseverazione dei business plan per l'accesso a finanziamenti pubblici (co. 3, lett. m – competenza tecnica degli iscritti nella sez. A);

-    monitoraggio ed il tutoraggio dell'utilizzo dei finanziamenti pubblici erogati alle imprese (co. 3, lett. n – competenza tecnica degli iscritti nella sez. A);

-    redazione e la asseverazione delle informative ambientali, sociali e di sostenibilità delle imprese e degli enti pubblici e privati (co. 3, lett. o – competenza tecnica degli iscritti nella sez. A);

-    certificazione degli investimenti ambientali ai fini delle agevolazioni previste dalle normative vigenti (co. 3, lett. p – competenza tecnica degli iscritti nella sez. A);

-    tenuta e redazione dei libri contabili, fiscali e del lavoro, controllo della documentazione contabile, revisione e certificazione contabile di associazioni, persone fisiche o giuridiche diverse dalle società di capitali (co. 4, lett. a – competenza tecnica degli iscritti nelle sez. A e B).

Ricordato che l’ordinamento riconosce una competenza specifica degli iscritti nell’albo nell’attività di consulenza aziendale, tuttavia, le attività e le competenze professionali indicate nel citato articolo presentano un elevato grado di genericità pertanto, è opportuno che l’oggetto delle specifiche prestazioni professionali sia, di volta in volta, precisato nell’ambito del mandato professionale. Si rammenta infine che un utile strumento per individuare con precisione l’ambito oggettivo della prestazione nel caso in cui l’iscritto fornisca consulenza aziendale concernente l’analisi della situazione finanziaria dell’impresa al fine di individuare le migliori soluzioni tecniche per l’accesso ai canali di finanziamento è data dalla informativa n 112/2019 cui si rimanda per approfondimento.

 

#OTTOMARZOTUTTOLANNO. Il nostro impegno in favore delle Colleghe.


In un momento in cui nella nostra categoria si dibatte sulle quote di genere esclusivamente in un’ottica elettorale si è ritenuto opportuno tornare ad accendere i riflettori sul tema dell’applicazione della parità di genere nei ruoli apicali delle società, con il progetto OTTOMARZO.

I dati sull’occupazione femminile confermano la necessità di avviare azioni di monitoraggio sul concreto rispetto della Legge sull’equilibrio di genere nel nostro circondario.

A tal fine abbiamo predisposto un semplicefac-simile di comunicazioneche chiediamo alle Colleghe ed ai Colleghi di utilizzare per segnalare quei casi in cui la parità di genere nella composizione degli organi di amministrazione e di controllo delle società quotate o delle società partecipate da Enti pubblici appare essere disattesa.

La nostra Associazione si impegna, nel caso esistano i presupposti, a sensibilizzare le società al rispetto della normativa, ovvero ad effettuare la comunicazione agli uffici ministeriali preposti alla verifica delle eventuali irregolarità, così da intimarne la rimozione, se effettivamente esistenti. Periodicamente riferiremo sugli esiti delle attività svolte.

Leggi la comunicazione alle Colleghe e ai ColleghiLink al facsimile di segnalazione

 

Economia del territorio


Riprende l’osservazione dell’andamento dell’economia del territorio e dei relativi riflessi sulla nostra Professione. Al riguardo appare utile riportare l’elenco delle ultime procedure fallimentari dichiarate nel circondario di Napoli Nord, riscontrabili attraverso la consultazione dei portali di servizio.

L’elenco è relativo alle ultime procedure dichiarate, disponibili sino alla n°45/2021 per i fallimenti e alla n°2/2021 per i concordati preventivi. Dall’esame dei dati si può dedurre che prosegue la riduzione del numero di procedure fallimentari dichiarate nel circondario.

Nel 2020 il numero di procedure riscontrabili sui siti di servizio sono pari a 94, contro le 102 del 2019; nel 2018 le procedure sono state 116, mentre nel 2017 sono state 190, numero quest’ultimo in linea con la media delle procedure dichiarate nei due anni precedenti (2016-2015). Nel 2015 si è registrata l’apertura di 8 concordati.

Nel 2016 i concordati sono stati 12, mentre nel 2017 sono stati 16 e 11 nel 2018. Nel 2019 si registra sui siti di servizio il progressivo procedura n° 12, mentre nel 2020 si registra il progressivo n°5.

Non è possibile rilevare dai dati disponibile la distribuzione per tipologia di soggetto fallito.

Nella distribuzione degli incarichi, invece, si rileva quanto segue:

  Anno 2021
Procedure fallimentari 45
Procedure concordatarie 2
Professionisti incaricati (da portali) 28
Commercialisti Napoli Nord 6
Avvocati Napoli Nord 1
Commercialisti Altri circondari 13
Avvocati Altri circondari 8

Per una procedura non è possibile riscontrare alcun dato dai portali pubblici di servizio.

Si riportano di seguito gli ultimi dati riscontrabili sui siti di servizio:

 

Procedure fallimentari

Procedura Tipo Num. Data aper. Curatore Titolo Giudice Delegato
N.D. F 45-2021 11/05/2021 Taralbo Adele Dott. NA Magliulo Benedetta
N.D. F 44-2021 06/05/2021 Tozzi Francesca Dott. NA Di Giorgio Giovanni
N.D. F 43-2021 06/05/2021 Casanova Marco Avv. SMCV De Vivo Maria
N.D. F 42-2021 06/05/2021 Barbati Teodoro Dott. Nola Ferrara Luciano
N.D. F 41-2021 06/05/2021 Taralbo Adele Dott. NA Magliulo Benedetta
N.D. F 40-2021 06/05/2021 Solinas Mario Avv. NN Rabuano Arminio Salvatore
N.D. F 39-2021 06/05/2021 Casanova Marco Avv. SMCV De Vivo Maria
N.D. F 38-2021 06/05/2021 Barbati Teodoro Dott. Nola Ferrara Luciano
N.D. F 37-2021 23/04/2021 Russo Marco Avv. SMCV De Vivo Maria
N.D. F 36-2021 23/04/2021 Avolio Patrizia Avv. NA Magliulo Benedetta
N.D. F 35-2021 23/04/2021 Russo Marco Avv. SMCV De Vivo Maria
N.D. F 34-2021 22/04/2021 Solinas Mario Avv. NN Rabuano Arminio Salvatore
N.D. F 33-2021 22/04/2021 Siciliano Giovanni Avv. NA Di Giorgio Giovanni
N.D. F 32-2021 22/04/2021 Giuseppina Cascone Dott. NN Magliulo Benedetta
N.D. F 31-2021 22/04/2021 Siciliano Giovanni Avv. NA Di Giorgio Giovanni
N.D. F 30-2021 15/04/2021 Francesco Giordano Dott. NOLA Rabuano Arminio Salvatore
N.D. F 29-2021 13/04/2021 Andrea Gervasio Dott. NN Magliulo Benedetta
N.D. F 28-2021 09/04/2021 Giovanni Esposito Dott. NA Petruzziello Michelangelo
N.D. F 27-2021 09/04/2021 Giovanni Esposito Dott. NA Petruzziello Michelangelo
Eurolack srl

F

26-2021 09/04/2021 Gerarda Tessitore Dott. Nocera Ferrara Luciano
New Free Play Srl F 25-2021 09/04/2021 Gerarda Tessitore Dott. Nocera Ferrara Luciano
N.D. F 24-2021 06/04/2021 Giovanni esposito Dott. NA Rabuano Arminio Salvatore
Rental Service di Esposito Luca F 23-2021 19/03/2021 Giuseppe Castellano Dott. NA Di Giorgio Giovanni
N.D. F 22-2021 18/03/2021 Penza Renato Dott. NA Rabuano Arminio Salvatore
Meridiana costruzioni srl F 21-2021 04/03/2021 Menditto Paola Avv CE Magliulo Benedetta
N.D. F 20-2021 04/03/2021 Palladino Ciro Avv. NA De Vivo Maria
N.D. F 19-2021 04/03/2021 Palladino Ciro Avv. NA De Vivo Maria
N.D. F 18-2021 04/03/2021 Coppola Valeria Avv. NA Di Giorgio Giovanni
N.D. F 17-2021 04/03/2021 Romano Carmine Avv. NOLA Ferrara Luciano
N.D. F 16-2021 04/03/2021 Romano Carmine Avv. NOLA Ferrara Luciano
n.d. F 15-2021 n.d. n.d. n.d. n.d.
N.D. F 14-2021 18/02/2021 Iuliano Michele Dott. NN Di Giorgio Giovanni
N.D. F 13-2021 18/02/2021 Leccia Francesca Dott. NN De Vivo Maria
N.D. F 12-2021 18/02/2021 Di Lauro Lucia Dott. NA Rabuano Arminio Salvatore
N.D. F 11-2021 18/02/2021 Di Lauro Lucia Dott. NA Rabuano Arminio Salvatore
N.D. F 10-2021 18/02/2021 Iuliano Michele Dott. NN Di Giorgio Giovanni
N.D. F 9-2021 18/02/2021 Approvato Giuseppe Dott. NN De Vivo Maria
N.D. F 8-2021 04/02/2021 Osteria Monica Dott. NA Ferrara Luciano
N.D. F 7-2021 04/02/2021 Molino Domenico Dott. NA Magliulo Benedetta
N.D. F 6-2021 04/02/2021 Molino Domenico Dott. NA Magliulo Benedetta
N.D. F 5-2021 21/01/2021 Silvestro Luigi Dott. NOLA Petruzziello Michelangelo
N.D. F 4-2021 21/01/2021 Silvestro Luigi Dott. NOLA Petruzziello Michelangelo
N.D. F 3-2021 21/01/2021 Formicuzzi Luca Dott. NA Rabuano Arminio Salvatore
N.D. F 2-2021 21/01/2021 Formicuzzi Luca Dott. NA Rabuano Arminio Salvatore
N.D. F 1-2021 21/01/2021 Osteria Monica Dott. NA Ferrara Luciano

    

Altre Procedure

Procedura Tipo Num. Data aper. Commissario Titolo Giudice Delegato
E.T.Telecomm.Srl CP 2-2021 03/03/2021 Menditto Paola Avv. CE Petruzziello Michelangelo
N.D. CP 1-2021 17/02/2021 Enrico Villano Dott. NN Rabuano Arminio Salvatore

    

 

Convenzioni per gli associati


Convenzione CAR-NET. Noleggio a lungo termine - Le nuove offerte del mese.


Sul sito ANC, nella pagina riservata della Convenzione Car-Net, sono pubblicate le nuove offerte del mese di febbraio. Si ricorda che la convenzione riserva agli associati sconti esclusivi sul canone mensile dell’auto oltre a promozioni speciali su vetture in pronta consegna.

https://www.ancnazionale.it/convenzioni/car-net-soluzioni-noleggio-a-lungo-termine/

Nell’area riservata del sito ANC sono disponibili le offerte del mese con il codice da utilizzare per fruire delle condizioni della convenzione.

https://www.ancnazionale.it/area-riservata/convenzione-car-net-soluzioni-noleggio-a-lungo-termine/

 

 

Documenti di interesse professionale


Compensi revisore negli enti locali

Il Consiglio nazionale con un apposito documento ha raccomandato agli Iscritti di valutare con estrema attenzione l’opportunità di accettare incarichi di revisore negli enti locali che prevedono compensi manifestamente inadeguati in relazione al numero e alla complessità degli adempimenti o comunque iniqui alla luce dei parametri indicati dal “DM compensi”.

Leggi la raccomandazione

 

Enti locali - Relazione dell’organo di revisione sul rendiconto della gestione

Come ogni anno il Consiglio Nazionale ha reso disponibile il format della “Relazione dell’organo di revisione sul rendiconto della gestione”.

Documentazione e guida all’utilizzo

 

La relazione unitaria di controllo societario del collegio sindacale incaricato della revisione legale dei conti

Il Consiglio Nazionale, in collaborazione con la Fondazione Nazionale, ha pubblicato la sesta edizione del documento “La relazione unitaria di controllo societario del collegio sindacale incaricato della revisione legale dei conti”.

Consulta il documento

 

Linee guida antiriciclaggio – Strumenti operativi per la valutazione del rischio

Con riferimento al documento in pubblica consultazione “Linee Guida per la valutazione del rischio, adeguata verifica della clientela, conservazione dei documenti, dei dati e delle informazioni ai sensi del d.lgs. 231/2007” il Consiglio Nazionale ha segnalato la predisposizione di apposite schede volte ad agevolare le operazioni di autovalutazione e valutazione del rischio da parte dei professionisti e la pubblicazione di un corso di formazione gratuito sull’utilizzo delle medesime schede.

Linee guida antiriciclaggio in pubblica consultazione

Schede e Corso di formazione

 

Progetto Smart Export

Trasmettiamo la comunicazione del Consiglio Nazionale relativa all’avvio nell’ambito del progetto Smart Export, del percorso di alta formazione denominato “L’accademia digitale per l’internazionalizzazione delle piccole e medie imprese” rivolto anche ai Commercialisti.

Leggi la comunicazione

 

Documenti elaborati dalla FNC

La sospensione degli ammortamenti ai sensi del decreto "Agosto" e la disciplina delle perdite ai sensi del decreto "Liquidità"

Pubblicato dalla Fondazione Nazionale un documento che esamina gli aspetti di maggior interesse sotto un profilo pratico e operativo di alcune disposizioni introdotte dal d.l. n. 14 agosto 2020 n. 104, convertito con modificazioni dalla legge 13 ottobre 2020 n. 126 (c.d. Decreto "Agosto") e dal d.l. 8 aprile 2020 n. 23, convertito con modificazioni dalla legge 5 giugno 2020, n. 40 (c.d. Decreto "Liquidità"). Leggi il documento

Informativa Periodica - Attività Internazionale. Covid 19: International update n. 5/2021

Pubblicato un nuovo aggiornamento dell’informativa relativa all’attività internazionale di interesse della Categoria.Leggi l'informativa

Cancellazioni, sospensioni e proroghe dei versamenti tributari in autoliquidazione nel periodo dell'emergenza da Covid-19

Il Documento esamina le misure fiscali urgenti adottate dal Governo per contrastare l'emergenza epidemiologica da COVID-19, contenute, principalmente, nei Decreti "Cura Italia", "Liquidità", "Rilancio", "Agosto", "Ristori", nella "legge di Bilancio 2021" e nel più recente Decreto "Milleproroghe". Leggi il documento

 

E-LEARNING CNDCEC

Revisione Legale 2020

20 video lezioni realizzate dal CNDCEC disponibili fino al 31 dicembre 2021.


Dirigenti di categoria

20 video lezioni realizzate dal CNDCEC disponibili fino al 31 dicembre 2021.


Lotta alle frodi comunitarie

12 video lezioni realizzate dal CNDCEC disponibili fino al 31 dicembre 2021.


Antiriciclaggio 2019

7 video lezioni realizzate dal CNDCEC disponibili fino al 31 dicembre 2021.


Privacy 2019

6 video lezioni realizzate dal CNDCEC disponibili fino al 31 dicembre 2021.

 

Osservatorio professionale


Focus societario


Difetto di autorizzazione assembleare per lo svolgimento di azione di responsabilità.


Nel caso di carenza di rappresentanza processuale o di autorizzazione, mentre ai sensi dell’art. 182 c.p.c. il giudice che rilevi d’ufficio tale difetto deve promuoverne la sanatoria (assegnando alla parte un termine di carattere perentorio senza il limite delle preclusioni derivanti da decadenze di carattere processuale), nella diversa ipotesi in cui detto vizio sia stato tempestivamente eccepito da una parte l’opportuna documentazione va prodotta immediatamente, giacché su tale rilievo il destinatario è chiamato a contraddire senza potersi giovare del termine sanante. Sentenza 7176/2020 del 12/11/2020. RG 49233/2018. Tribunale di Milano, Sezione specializzata in materia di impresa.

 

 

Focus tributario


Finanziamento soci tassabile se è nel verbale di assemblea.


La Cassazione, con l’ordinanza 11.276 del 29 aprile scorso, ha statuito che il finanziamento soci enunciato in un verbale di assemblea, nel corso della quale viene aumentato il capitale sociale di una società utilizzando, per liberarlo, la somma a credito del socio finanziatore, è soggetto a imposta di registro con aliquota al 3%.

Con questa pronuncia si consolida, dunque, l’orientamento della Corte secondo il quale vi è una fattispecie di enunciazione tassabile quando il contratto di finanziamento tra il socio e la società viene enunciato nel corso di un’assemblea dei soci di tale società: principio già espresso dalla Cassazione nel 2010 e ribadito nel 2019.

Tuttavia il verbale assembleare è per sua natura un atto senza parti essendo mera registrazione di eventi assembleari. Esso documenta il collocamento dell’aumento di capitale sociale, il contratto tra soci e società con il quale i primi sottoscrivono l’aumento di capitale e liberano la sottoscrizione compensando il credito derivante dal contratto di finanziamento soci con il debito derivante dalla sottoscrizione dell’aumento di capitale sociale.

 

Prelevamenti ingiustificati da conto corrente nell’ambito dell’attività professionale.L’onere della prova ricade sull’Amministrazione.


Con ordinanza 10290 del 20.04.2021 la Sezione Tributaria della Cassazione è tornata ad esprimersi circa la verifica della applicabilità della presunzione legale posta dall’art. 32, co. 1, numero 2, secondo periodo del D.P.R. 600/1973 nei confronti del contribuente lavoratore autonomo.

Nei fatti l’Ufficio, a causa della mancata presentazione della dichiarazione dei redditi, rideterminava induttivamente in euro 34.075,00 il reddito di lavoro autonomo di una contribuente persona fisica, sulla base degli accreditamenti e prelevamenti dai conti correnti, ritenuti compensi per prestazioni di lavoro.

Sia la CTR che la CTP respingevano i ricorsi presentati dal contribuente che ricorreva dunque per cassazione denunciando la violazione e falsa applicazione dell’art. 32, co. 1, numero 2, secondo periodo del D.P.R. 600/1973

I Giudici di Legittimità, accolto il ricorso, hanno ricordato come la Corte Costituzionale con sentenza 228 del 24.09.2014, ritenendo “arbitrario ipotizzare che i prelievi ingiustificati da conti correnti bancari effettuati da un lavoratore autonomo siano destinati ad un investimento nell’ambito della propria attività professionale e che questo a sua volta sia produttivo di un reddito” ha rilevato la contrarietà della presunzione posta dall’ultima parte dell’art. 32, comma 1, n. 2 e dell’inversione dell’onere probatorio che ne discende al principio di ragionevolezza e di capacità contributiva, dichiarando, con ciò, l’illegittimità costituzionale della sopra riportata disposizione limitatamente alle parole ‘o compensi’.

 

 

Focus Enti Locali


Comuni: illegittimo il dispositivo di ripiano del Fondo anticipazioni di liquidità.


Dopo la scure della sentenza della Corte Costituzionale n. 80/2021, del 29.04.2021, che ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 39-ter, commi 2 e 3, del decreto-legge 30 dicembre 2019, n. 162, giudicando illegittime le regole sul ripiano lungo dei deficit extra prodotti dalla gestione del fondo sulle vecchie anticipazioni sblocca-debiti, il Presidente dell’ANCI, preoccupato per gli effetti della stessa, ha dichiarato che “risulta indispensabile trovare il più rapidamente possibile una soluzione, dopo l’abrogazione da parte della Corte Costituzionale degli articoli di legge che ponevano al riparo i Comuni a rischio dissesto”. Insieme con il presidente dell’Unione delle Province (UPI), ho scritto una lettera al ministro dell’Economia per rappresentare questa urgenza. Siamo fiduciosi che l’impegno annunciato dagli esponenti delle diverse forze politiche e l’impegno dello stesso Governo non lasceranno tanti Comuni soli davanti a questo pericolo. Siamo altrettanto certi che si possa e si debba contemperare l’esigenza di ripianare il debito dei Comuni in difficoltà con quella, altrettanto ineludibile, di mantenere gli enti in equilibrio finanziario”.

 

Estrazione revisori Enti Locali


Si ricorda che è operativo sul portale del Dipartimento per la funzione pubblica una funzione di ricerca che agevolmente consente di visualizzare le ultime estrazioni effettuate presso le prefetture delle province della Regione per l’esercizio della funzione di revisore dell’Ente locale.

Consulta le estrazioni più recentiCollegati al sito

 

 

SPECIALE CORONAVIRUS


Si informa che l’ODCEC di Milano ha attivato sul proprio sito web una sezione speciale dedicata all'emergenza COVID-19 dove sarà possibile reperire informazioni, ma anche indicazioni operative utili per tutti i colleghi in questo difficile momento.Leggi speciale-coronavirus

 

Confprofessioni - Linee guida test sierologici


Pubblicate da Confprofessioni specifiche linee guida sui test sierologici. Leggi le linee guida

 

CNPR: le iniziative a sostegno degli Iscritti.


Si riporta di seguito il link alle iniziative intraprese dalla cassa presieduta da Luigi Pagliuca, per venire incontro alle esigenze degli Iscritti. I servizi attivati da CNPR

 

Confprofessioni – Misure a favore degli studi professionali


Trasmettiamo l’informativa di Confprofessioni che descrive le iniziative a supporto degli Iscritti e dei loro dipendenti. Leggi l’informativa

 

Emergenza COVID-19. Raccolta circolari e decreti utili.


Normativa nazionale: provvedimenti emessi dal Governo.


Sul portale del Governo è disponibile l’archivio dei provvedimenti attualmente vigenti, approvati dal Governo in seguito all'emergenza sanitaria internazionale. Si possono consultare direttamente cliccando qui, oppure collegandosi alla sezione specifica sul portale, digitando il seguente link:

http://www.governo.it/it/approfondimento/coronavirus-la-normativa/14252

 

Ordinanze emesse dal Presidente della Regione Campania


Sul portale della Regione Campania è riportato l’archivio di tutte le ordinanze emesse dal Presidente De Luca nel periodo emergenziale. È possibile scaricare le ordinanze cliccando qui

 

NOTIZIE DALL’AGENZIA DELLE ENTRATE


Risposte alle istanze di consulenza giuridica Consulta la sezione

Risposta n. 4 del 13/04/2021

Consulenza giuridica - Commercio oro da investimento - Esenzione IVA ex  articolo 10, comma 1, n. 11), del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633 - pdf

Risposta n. 3 del 13/04/2021

Ulteriori chiarimenti circa l'applicazione della ritenuta sulle somme corrisposte in Italia da parte della gestione della previdenza professionale, per la vecchiaia, i superstiti e l'invalidità svizzera (LPP) - Articolo 76, comma 1-bis, legge 30 dicembre 1991, n. 413 - pdf

Principi di diritto Consulta la Sezione

Principio di diritto n. 10 del 11/05/2021

Imposizione in uscita ai sensi dell'articolo 166 del TUIR - Applicazione del regime di participation exempion in caso di trasferimento all'estero di una Holding - pdf

Principio di diritto n. 9 del 6/04/2021

Chiarimenti in merito alla determinazione del livello nominale di tassazione ai fini della corretta applicazione dell'art. 167, comma 4, del TUIR (nella versione in vigore fino all'11 gennaio 2019) - pdf

Principio di diritto n. 8 del 6/04/2021

Articolo 167, comma 8-bis lettera a) del TUIR (nella versionein vigore fino all'11 gennaio 2019), e paragrafo 5.1 lettera d) del Provvedimento del Direttore dell'Agenzia n. 143239 del 16 settembre 2016 -

Le ultime risposte agli interpelli Consulta la sezione

Risposta n. 344 del 14/05/2021

Interpello articolo 11, comma 1, lett. a), legge 27 luglio 2000, n. 212 - compensi percepiti dagli eredi - obblighi di regolarizzazione, ex articolo 6, c. 8, del d.lgs. n. 471 del 1997, e di fatturazione elettronica del committente - pdf

Risposta n. 343 del 13/05/2021

Articolo 1, commi da 46 a 56, della legge 27 dicembre 2017, n. 205 - Credito d'imposta per gli investimenti effettuati dalle imprese ai fini della formazione del personale dipendente in tecnologie del Piano Nazionale Impresa 4.0 - pdf

Risposta n. 342 del 13/05/2021

Articoli 101 e 106 del TUIR di cui al d.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917 - Deducibilità svalutazione crediti di modesto importo - pdf

Risposta n. 341 del 13/05/2021

Applicazione del trattamento agevolativo recato dall'articolo 20, comma 2, della legge 28 gennaio 1977, n. 10 ad un accordo transattivo per la cessione bonaria di immobili a definizione di procedura espropriativa - pdf

Risposta n. 340 del 13/05/2021

Interpello articolo 11, comma 1, lett. a), legge 27 luglio 2000, n. 212 - Note di variazione ex articolo 26 del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633 nell'ambito dell'accordo di ristrutturazione dei debiti - pdf

Risposta n. 339 del 12/05/2021

Interpello articolo 11, comma 1, lett. a), legge 27 luglio 2000, n. 212 - Trattamento fiscale applicabile alle prestazioni di ricovero rese da strutture private non accreditate in favore di un ente ospedaliero - Esenzione IVA ex articolo 10, comma 1, n. 19) del d.P.R. 26 ottobre 1972, n. 633 - pdf

Risposta n. 338 del 12/05/2021

Importi corrisposti a titolo di Cashback - Trattamento tributario - pdf

Risposta n. 337 del 12/05/2021

Bonus facciate - Interventi realizzati su una palazzina parzialmente visibile da una strada che non è classificata come pubblica - Articolo 1,commi da 219 a 223, della legge di Bilancio 2020 - pdf

Risposta n. 336 del 12/05/2021

Interpello articolo 11, comma 1, lett. a), legge 27 luglio 2000, n. 212 - Compensazioni crediti ex articolo 17, comma 1, ultimo periodo del decreto legislativo 9 luglio 1997, n . 241 - pdf

Risposta n. 335 del 11/05/2021

Cessione autoveicolo a disabili - Aliquota IVA ridotta - pdf

Risposta n. 334 del 11/05/2021

Aliquota IVA integratore alimentare - pdf

Risposta n. 333 del 11/05/2021

Aliquota IVA cessione integratori alimentari - pdf

Risposta n. 332 del 11/05/2021

Aliquota IVA integratori alimentari - N. 80) della Tabella A, Parte III, d.P.R. n. 633 del 1972 - pdf

Risposta n. 331 del 11/05/2021

Interpello articolo 11, comma 1, lett. a), legge 27 luglio 2000, n. 212 - Servizio mensa aziendale - Applicabilità dell'articolo 3 del decreto legislativo 5 agosto 2015, n. 127 - pdf

Risposta n. 330 del 11/05/2021

Trattamento fiscale del riscatto esercitato da parte di iscritti a un fondo di previdenza complementare che aderiscono a un accordo collettivo aziendale di incentivo all'esodo ai sensi dell'articolo 14, comma 3, del d.l.legge n. 104 del 2020 - Articolo 14 del d.lgs. 252 del 2005 - pdf

Risposta n. 329 del 11/05/2021

Imposta di bollo su attestazioni rilasciate ai medici - pdf

Risposta n. 328 del 11/05/2021

Reddito di lavoro dipendente - Rimborso spese dipendenti in smart working - Articolo 51, comma 1 del Tuir - pdf

Risposta n. 327 del 11/05/2021

Regime fiscale dei dividendi corrisposti a fondi UE/SEE - Articolo 27, comma 3, d.P.R. 29 settembre 1973 n. 600 - pdf

Risposta n. 326 del 11/05/2021

Interpello art. 11, comma 1, lett. a), legge 27 luglio 2000, n. 212 - Imposta di bollo assolta in modo virtuale art. 15 del d.P.R. 26 ottobre 1972, n. 642 - pdf

Risposta n. 325 del 10/05/2021

Articolo 11, comma 1, lett. a) legge 27 luglio 2000, n. 212 - Imposta di registro - Proroga concessioni - Articolo 103, comma 2, decreto legge 17 marzo 2020, n. 18 - pdf

Risposta n. 324 del 10/05/2021

Imposta di bollo su fatture - pdf

Risposta n. 323 del 10/05/2021

Articolo 1, comma 1064, lettera f) della legge 30 dicembre 2020, n. 178 (legge di bilancio 2021) - Decorrenza nuove aliquote credito di imposta per attività di ricerca, sviluppo, innovazione e design - pdf

Risposta n. 322 del 10/05/2021

Articolo 120 del decreto legge del 19 maggio 2020, n. 34 (Decreto rilancio) - Credito d'imposta per l'adeguamento degli ambienti di lavoro - pdf

Risposta n. 321 del 10/05/2021

Articolo 119 del decreto legge 19 maggio 2020, n. 34 - Ente Gestore del patrimonio di Edilizia Residenziale Pubblica - pdf

Risposta n. 320 del 10/05/2021

Articolo 16, comma 1-septies del decreto legge n. 63 del 2013 e articolo 119 del decreto legge 19 maggio 2020, n. 34 - Demolizione operata da una società diversa da un'impresa di costruzioni - pdf

Risposta n. 319 del 10/05/2021

Articolo 88, comma 4-ter del TUIR di cui al d.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917 - Riduzione dei debiti dell'impresa a seguito della pubblicazione nel registro delle imprese di piani attestati ai sensi dell'articolo 67 della legge fallimentare - pdf

Risposta n. 318 del 10/05/2021

Articolo 16, comma 1-septies, del decreto legge 4 giugno 2013, n. 63 e articolo 119 del decreto legge 19 maggio 2020, n. 34 - Demolizione e ricostruzione di immobili appartenenti alla categoria catastale A/1 - pdf

 Risposta n. 317 del 10/05/2021

Articolo 22, comma 1, del TUIR di cui al d.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917 - Ritenute operate sui redditi di società di persone tra i cui soci figura un'altra società di persone - pdf

 Risposta n. 316 del 10/05/2021

Articolo 172, comma 7 e 173 del TUIR di cui al d.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917 - Disapplicazione dei limiti di riporto delle perdite pregresse e interruzione del consolidato a seguito di un'operazione di riorganizzazione aziendale - pdf

Le ultime circolari Consulta la sezione

Circolare n. 5 del 14/05/2021

Chiarimenti ai fini della fruizione dei contributi a fondo perduto previsti dai commi da 1 a 9 dell’articolo 1 del Decreto-Legge 22 marzo 2021, n. 41 (recante «Misure urgenti in materia di sostegno alle imprese e agli operatori economici, di lavoro, salute e servizi territoriali, connesse all'emergenza da COVID-19») e da altri provvedimenti - pdf

Circolare n. 4 del 7/05/2021

Indirizzi operativi e linee guida sulla prevenzione e contrasto all’evasione fiscale, nonché sulle attività relative al contenzioso tributario, alla consulenza e ai servizi ai contribuenti - pdf

Ultimi Provvedimenti del Direttore Consulta la sezione

Provvedimento del 26/04/2021

Individuazione dei livelli di affidabilità fiscale relativi al periodo di imposta in corso al 31 dicembre 2020, cui sono riconosciuti i benefici premiali previsti dal comma 11 dell’articolo 9-bis del decreto legge 24 aprile 2017, n. 50, convertito, con modificazioni, dalla legge 21 giugno 2017, n. 96 - pdf

Le ultime risoluzioniConsulta la sezione

Risoluzione n. 33 del 13/05/2021

Istituzione del codice tributo per l’utilizzo in compensazione, tramite modello F24, del credito d’imposta, in favore degli investitori, per il rafforzamento patrimoniale delle imprese di medie dimensioni di cui all’articolo 26, comma 4, del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34 - pdf

 Risoluzione n. 32 del 13/05/2021

Istituzione del codice tributo per il versamento, tramite il modello “F24 Accise”, delle somme per l’incameramento del deposito cauzionale a seguito di disdetta, revoca o rinuncia relative alla gestione delle rivendite di tabacchi, di cui alla legge 22 dicembre 1957, n. 1293 e successive modificazioni - pdf

 Risoluzione n. 31 del 11/05/2021

Modalità di assistenza fiscale a distanza - pdf

 Risoluzione n. 30 del 7/05/2021

Gruppo IVA - Ingresso di nuovi soggetti nel Gruppo - Articolo 70-quater, comma 5, del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633 - pdf

 

NOTIZIE DALL’INPS


Circolare n. 63 del 14/04/2021

Congedo 2021 per genitori, lavoratori dipendenti del settore privato, con figli affetti da COVID-19, in quarantena da contatto o con attività didattica in presenza sospesa o con centri diurni assistenziali chiusi. Istruzioni contabili. Variazioni al piano dei conti

Gli ulteriori messaggi e circolari INPS sono prelevabili cliccando qui, o collegandosi alla sezione specifica sul portale, digitando il seguente link: https://www.inps.it/Search122/Circolari.aspx

 

 

Altre informazioni utili


ANC: onorari consigliati


E’ stato realizzato un applicativo per utilizzare al meglio il prontuario Onorari Consigliati redatto dall’Associazione Nazionale Commercialisti con il contributo dell’Associazione Nazionale Commercialisti Livorno. L’applicativo è reso in modalità cloud: online con un qualsiasi browser, senza necessità di installazione, software di terze parti, ecc. La licenza d’uso è gratuita e riservata agli associati ANC.

Si ricorda che il prontuario, e conseguentemente quanto emergerà dall’applicativo, deve intendersi come un suggerimento dei compensi professionali che potrebbero essere previsti e pattuiti tra il Commercialista e il proprio Cliente.

La determinazione resta comunque soggettiva e potrà essere oggetto di contrattazione al momento del conferimento dell’incarico, quando dovrà essere nota al cliente la complessità dell’incarico e l’importanza dell’opera richiesta. Per collegarsi clicca su Apps/OnorariANC

 

 

Contributo d'iscrizione 2021 all'Associazione Nazionale Commercialisti Napoli Nord

 

 

Il Consiglio direttivo della sezione Napoli Nord dell’Associazione Nazionale Commercialisti ha determinato il contributo d'iscrizione annuale per l’anno 2021 in euro 60,00. Di tale importo si precisa che circa il 40% viene riversato dall’associazione locale all’ANC Nazionale.

Il contributo sarà utilissimo per finanziare tutte le attività sindacali che la nostra associazione sta portando avanti sul territorio e le altre che sono in programmazione, oltre che per accedere a tutte le convenzioni operative, a ricevere la rassegna stampa quotidiana, ad essere aggiornati settimanalmente con la newsletter, e a poter avere accesso ai percorsi formativi che l’associazione organizzerà, anche a quelli e-learning.

Il versamento della quota può essere effettuato con bonifico da appoggiare sul c/c bancario UNICREDIT intestato ad “Associazione Nazionale Commercialisti di Napoli Nord” - IBAN: IT52D0200874791000103632305 – specificando nominativo, ordine di appartenenza e matricola, codice fiscale. Le coordinate per il pagamento della quota d’iscrizione, assieme al modulo di adesione, saranno a breve anche compilabili sul portale internet all’indirizzo: www.ancnapolinord.it.

 

Per segnalare articoli e documenti di interesse comune è possibile inviare un messaggio con i propri riferimenti personali all’indirizzo:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Per chiedere informazioni generali:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 


 

 

 

 

Associazione Nazionale Commercialisti  Napoli Nord

 

Consiglio direttivo

Presidente

Antonio Carboni

Vicepresidenti

Mauro Galluccio

Enza Pisano

Segretario

Marco Idolo

Tesoriere

Giuliana Di Caprio

Consiglieri

Filippo Cacciapuoti

Carlo D'Abbrunzo

Giovanni Granata

Salvatore Iorio

Nicola Padricelli

Vincenzo Panico

Pasquale Ristorato

Collegio dei revisori

Luigi Apicella

Corrado Civile

Felice Tranchese