TX Nefario - шаблон joomla Форекс
logoanc nanord  
 

 

 

 
     

     

Gentile Collega,

Ti trasmettiamo il numero 4-2021 della nostra newsletter, sperando di fare cosa gradita.

Ti ricordiamo che potrai consultare tutti i nostri canali digitali, attivi da sempre: in primis il nostro portale internet, dove potrai trovare tutti i riferimenti per effettuare o rinnovare l'iscrizione, che ti consentirà di accedere a tutti i nostri servizi associativi; il nostro profilo Facebook, ed il canale pubblico Telegram, liberamente consultabile e raggiungibile con o senza iscrizione al seguente indirizzo https://t.me/ancnapolinord

Ti segnaliamo che, sino alla sospensione del periodo legato all’emergenza da COVID-19, la nostra informativa sarà pubblicata in versione ridotta e senza rispettare la consueta cadenza settimanale, pubblicando di volta in volta le notizie o le informazioni ritenute importanti.

Informativa ANC Napoli Nord n° 4-2021 – 23 gennaio 2021

A cura del Consiglio direttivo ANC Napoli Nord. Hanno collaborato a questo numero:

Antonio Carboni, Mauro Galluccio, Giovanni Granata, Marco Idolo.

Iniziativa benefica: “Commercialisti a sostegno delle famiglie bisognose”.


Prosegue l’iniziativa benefica per aiutare le famiglie in difficoltà economica.

ANC Napoli Nord, UNICO Napoli Nord ed ADC di Napoli Nord hanno avviato una raccolta fondi rivolgendosi al cuore di tutti i Colleghi! Ad oggi già molte le donazioni ricevute. I fondi raccolti saranno destinati alle Caritas o altri enti benefici del territorio di Napoli Nord, eventualmente segnalati dai Colleghi e notoriamente meritevoli di contributo. Per Aversa è stata individuata la Caritas diocesana molto attiva a sostegno di famiglie bisognose.

Con una piccola donazione potremo regalare un sorriso a chi in questo momento ha più bisogno.

Sono accettate donazioni di qualsiasi importo attraverso bonifico appoggiato sull’IBAN IT52D0200874791000103632305 intestato a A.N.C. Napoli Nord – Causale: “raccolta fondi aiuto alimentare Natale 2020”. Grazie di cuore a chiunque vorrà partecipare.

IN PRIMO PIANO


Revisori Legali: pagamento quota iscrizione entro il prossimo 31 gennaio 2021.


Si ricorda che il prossimo 31 gennaio scade il termine per il versamento del contributo annuale di iscrizione al Registro di Revisori legali. Le istruzioni sulle modalità di pagamento, sono disponibili sul sito Revisione Legale del MEF - Contributi annuali (mef.gov.it)

CTR - Istituzione Elenco speciale CTU e Commissari ad Acta: scadenza 30 gennaio 2021.


Si ricorda che presso il Consiglio di Presidenza della Giustizia Tributaria è stato istituito, in esecuzione della Delibera n. 2316/2018, l’Elenco speciale degli Ausiliari della Giustizia Tributaria - Consulenti Tecnici d’Ufficio e Commissari ad Acta - appositamente formato per le esigenze delle Commissioni tributarie.

Gli interessati dovranno inviare all’Ordine apposita domanda, seguendo le indicazioni fornite dallo stesso, potendo utilizzare il fac simile disponibile sul sito del Consiglio del Presidenza della Giustizia Tributaria all’indirizzo nella sezione denominata “Albo CTU: modulistica” entro e non oltre il 30 gennaio 2021. https://www.giustizia-tributaria.it/documentazione

Nell'attuale versione del modulo di richiesta, la candidatura è riservata ai Professionisti già facenti parte dell'Albo CTU presso la Corte d'Appello, che non esercitino attività difensiva dinanzi ad organi della Giustizia Tributaria. Al riguardo di tale ultimo requisito si rappresenta che è stata già avanzata una richiesta di riesame dei moduli di candidatura al Consiglio di Presidenza della Giustizia Tributaria e, come riportato anche sugli organi di stampa, la situazione è in evoluzione.

In altri Ordini (Milano), in presenza degli altri requisiti richiesti, ove sia di interesse l’iscrizione al registro degli Ausiliari della Giustizia Tributaria e si esercitasse attività difensiva dinanzi ad organi della Giustizia Tributaria, è stato consigliato agli iscritti di inviare la candidatura precisando la circostanza nel modulo (sopra citato) e rimettendo la valutazione al giudizio del Presidente della Commissione Tributaria, utilizzando la seguente dicitura:dichiaro di esercitare attività difensiva dinanzi ad organi della Giustizia Tributaria e di  rimettere la mia candidatura a giudizio del Presidente della Commissione Tributaria

Telefisco 2021: modalità per seguire la diretta e abbonamento gratuito ad “NT” di 1 mese.


Tramite informativa 8 del 22 gennaio 2021, il Consiglio Nazionale ha reso noto che metterà gratuitamente a disposizione degli iscritti il Telefisco, organizzato da “Il Sole 24 Ore”, che si terrà il prossimo 28 gennaio dalle ore 9.00 alle ore 18.00. Inoltre, gli iscritti all’Albo che si registreranno per partecipare alla manifestazione potranno accedere, gratuitamente, per un mese, a “NT+FISCO” e ricevere una dispensa post evento.

Programma
Modalità di partecipazione e di attivazione abbonamento gratuito 1 mese a NT

DDL Malattia Professionisti: prosegue il pressing di ANC per una rapida approvazione.


Riprende in Commissione Giustizia al Senato l’esame del disegno di legge che regolamenta il differimento delle scadenze in caso di malattia o infortunio del professionista e l’Associazione Nazionale Commercialisti intende rivolgere a tutte le forze parlamentari il suo appello affinché questa proposta trasversale diventi presto legge.

L’Associazione, al fine di aumentare la sensibilizzazione dell’opinione pubblica  su questo argomento sta raccogliendo diverse testimonianze sui territori. Tra le prime segnaliamo quella del nostro Vicepresidente e Consigliere nazionale Mauro Galluccio.

Il riconoscimento del diritto alla salute dei professionisti è una battaglia di civiltà che la nostra Associazioneafferma il Presidente Marco Cuchelporta avanti da sempre e la cui urgenza, anche in ragione dell’emergenza sanitaria che stiamo vivendo, è sotto gli occhi di tutti. Il tempo per analizzare ed anche per migliorare opportunamente il testo di questa proposta c’è stato, ora chiediamo a tutte le forze politiche di agire con responsabilità e di non disattendere le speranze di tutti i professionisti del nostro Paese, che da troppo tempo attendono questa legge. Ci aspettiamo dunqueconclude Cuchel – che la Commissione Giustizia decida per la procedura deliberante permettendo così di velocizzare l’iter di approvazione definitiva del testo.”.

Leggi il Comunicato Stampa ANC

Guarda la Videotestimonianza di Mauro Galluccio

Più tempo per l’invio dei dati delle spese sanitarie. La scadenza è l’8 febbraio.


Dopo le proteste di ANC sul malfunzionamento del sistema Tessera sanitaria, l’Agenzia Entrate nella giornata del 22 gennaio scorso ha emesso un comunicato stampa con il quale anticipa il differimento della scadenza del 31 gennaio al giorno 8 febbraio. L’estensione del termine – si legge nel comunicato - va incontro alle esigenze rappresentate dalle categorie, anche in considerazione delle criticità tecniche di trasmissione riscontrate nei giorni scorsi. La proroga del termine si intende riferita alla trasmissione di tutte le spese sanitarie sostenute nel 2020, da parte di tutti i soggetti tenuti a tale obbligo.

Tessera sanitaria: sistema in down e regole inutili da rivedere. Comunicato Stampa ANC.


Centinaia di colleghi hanno segnalato negli ultimi giorni l’impossibilità di accedere al sistema Tessera Sanitaria. La scadenza del 31 gennaio per l’invio dei dati 2020 è vicina, e dal mese di febbraio è previsto il nuovo adempimento di invio mensile. Si tratta di un appuntamento mensile sostanzialmente superfluo, in quanto teoricamente la comunicazione del dato è funzionale alla compilazione delle dichiarazioni precompilate, disponibili solo a metà nell’anno successivo.

Anche questo appare, dunque, un ulteriore ed inutile adempimento, neanche garantito da un servizio efficiente. Non si comprende poi l’utilità di segnalare anche i pagamenti in contanti, esclusi per legge dalla possibilità di detrazione, quando la ratio che ha giustificato la nascita del sistema è stata quella di far confluire dal 2020 nelle dichiarazioni precompilate quei pagamenti tracciabili che per motivi di privacy non potevano atterrare sullo SDI. Il Presidente dell’ANC Marco Cuchel chiede pertanto al Mef “un immediato intervento sull’attuale malfunzionamento e un generale ripensamento dell’intero sistema: sui tempi, per evitare agli intermediari un’ulteriore inutile scadenza; sulla modalità, prevedendo il solo obbligo per i pagamenti tracciabili; infine sul merito, prendendo in considerazione il profilo di illegittimità (già sollevato in passato da ANC) che emerge nella discriminante del tipo di pagamento rispetto alla detraibilità”.

CS_20.01.2021_TS

Inviate dal CNDCEC al Ministero della Giustizia le proposte di modifica al DLgs. 139/2005.


Il Presidente del CNDCEC, Massimo Miani ha inviato all’ufficio legislativo del Ministero della Giustizia tre proposte di modifica al DLgs. 139/2005 nell’ottica di superare rapidamente l’attuale stallo elettorale, attraverso un emendamento al milleproroghe. Nel contempo, in una comunicazione inviata agli Ordini territoriali e ai sindacati di categoria, ha informato che le modifiche riguarderanno quote di genere, attività degli ODCEC in regime di prorogatio e specializzazioni, precisando che il testo degli emendamenti sarà trasmesso solo dopo aver ricevuto approvazione dal Ministero. Il Presidente Miani con la comunicazione inviata agli ordini ha ribadito che le modifiche, elaborate da valenti professionisti, mireranno a chiedere una riserva di due quinti dei candidati al genere meno rappresentato (senza  chiarire se si faccia genericamente all’intera lista o ai candidati effettivi); a dare rassicurazioni circa l’attività degli Ordini in regime di prorogatio, attraverso l’introduzione di “un’esplicita disposizione normativa che assicuri che gli organi attualmente in carica continuino a esercitare tutte le loro attribuzioni sino all’insediamento dei nuovi organi”. Infine la terza proposta di emendamento fa riferimento alle specializzazioni, vecchio pallino dell’attuale Consiglio, ancora però senza richiederne il riconoscimento giuridico. Su quest’ultimo punto molte critiche mosse al Presidente Miani, per il fatto di confondere situazioni che invece si riferiscono ad interessi ben diversi e che dovrebbero tenersi ben distinti: il completamento delle operazioni elettorali in corso (diritto e interesse generale della categoria) dalle specializzazioni (interesse di pochi ed obiettivo, mai come ora di scarsa utilità, tanto più in assenza di prerogative/riserve di legge e sul quale si dovrebbe prima formare una solida consapevolezza all’interno della Categoria).

Alla Cassazione l’ultima parola in tema di terzo mandato.


Lo scorso 28 dicembre è stato presentato ricorso innanzi alla Suprema Corte di Cassazione per riformare la decisione emessa dal CNDCEC in tema di terzo mandato e depositata lo scorso 27 novembre. Il massimo organo di Categoria, infatti, rispondendo al reclamo elettorale presentato dai candidati della Lista Facciamo ORDINE, Antonio Carboni e Francesco Vallefuoco, avverso la delibera dell’ODCEC di Napoli Nord di ammissione della lista “ODCEC 2.0” e del suo candidato Presidente, ha ritenuto d’improvviso non più “attuale” il proprio orientamento, esprimendosi per l’ammissibilità della ricandidatura di chi, avendo interrotto anticipatamente il secondo mandato consecutivo con dimissioni volontarie, si è ripresentato nell’attuale procedura elettorale.

Le motivazioni alla base del ricorso sono state spiegate dai due Professionisti in una lettera aperta indirizzata ai candidati della lista antagonista, alla luce di alcune affermazioni formulate da quest’ultimi in un messaggio di auguri agli Iscritti.

Per una corretta informativa si riporta il ricorso notificato ai candidati della Lista ODCEC 2.0 e la lettera ai candidati della Lista “Odcec 2.0”.

Leggi il ricorso in Cassazione contro la decisione del CNDCEC

Leggi la Lettera aperta ai candidati della Lista ODCEC 2.0

Rivista Telos dell’ODCEC di Roma: nuovo numero disponibile per la consultazione.


Pubblicato dalla Fondazione Telos dell’ODCEC di Roma il nuovo numero di TELOS, la Rivista dell’ODCEC di Roma, edita sotto la direzione di Tiziano Onesti, che raccoglie una serie di autorevoli contributi sul tema “Pandemia & Società”.

Scarica il documento

My Solution: circolare monografica gratuita agli associati per quattro mesi.


Si informano i Colleghi che, grazie ad un accordo sottoscritto tra ANC Napoli Nord, ADC Napoli Nord e UNICO Napoli Nord con l’agente di zona di My Solution, viene offerta la possibilità di utilizzare in via sperimentale e gratuitamente, per un periodo di prova di 4 mesi, la Circolare Monografica My Solution, senza alcun vincolo di acquisto successivo.

La circolare monografica è un documento operativo che analizza in maniera approfondita l'argomento principale della giornata e, pertanto, può essere in questo particolare momento di emergenza un ulteriore strumento operativo a disposizione dei professionisti.

Per usufruire di tale iniziativa è necessario compilare il FORM cliccando nel link sottostante.

https://partnerup3438.activehosted.com/f/207

Dopo aver inserito ed inviato i dati si riceverà un messaggio di posta elettronica che confermerà l’adesione al servizio gratuito.

Business intelligence e studio di fattibilità 110%: un contributo dell’ODCEC di Milano


Si segnala che sul sito internet dell’ODCEC di Milano è stato pubblicato ed è disponibile per la pubblica consultazione il  nuovo contributo video della Commissione Industria 4.0 relativo alla Business Intelligence per lo studio di fattibilità del 110%, un argomento di estrema attualità ed interesse per molti colleghi

Business Intelligence e studio di fattibilità 110% (odcec.mi.it)

Misure anti-Covid studi professionali.


Confermato per tutte le zone in cui è stato suddiviso il territorio nazionale l'obbligo per i professionisti in studio di utilizzare strumenti di protezione individuale. È una delle indicazioni contenuta nelle Faq pubblicate dal Governo, aggiornate a seguito delle nuove misure restrittive per il contenimento del contagio da Covid-19 adottate dal D.L. 14/01/2021, n. 2, dal DPCM 14/01/2021 e dalle Ordinanze del Ministro della Salute dell' 8 e del 16 gennaio 2021.

L'obbligo, precisa il chiarimento, sussiste nei luoghi al chiuso diversi dalle abitazioni private, e quindi anche negli studi professionali, ad eccezione dei casi in cui l’attività si svolga individualmente e sia garantita in modo continuativo la condizione di isolamento rispetto a persone non conviventi.

Qualora l’attività professionale comporti comunque un contatto diretto e ravvicinato con soggetti non conviventi o lo svolgimento in ambienti di facile accesso dall’esterno o aperti al pubblico, e non sia possibile rispettare in modo continuativo la distanza interpersonale di almeno un metro, occorre sempre utilizzare gli strumenti di protezione individuale, nel rispetto anche delle altre prescrizioni previste dai protocolli di sicurezza anti-contagio.

Viene inoltre confermato che il datore di lavoro (pubblico o privato) non è tenuto a fornire a tutti i lavoratori la strumentazione necessaria a svolgere la prestazione lavorativa in modalità agile. Infatti, se l’amministrazione pubblica o il datore di lavoro privato non può fornire la strumentazione necessaria, il lavoratore può comunque avvalersi dei propri supporti informatici per svolgere la prestazione lavorativa in modalità agile; tuttavia, l’Amministrazione (o il datore di lavoro privato) è tenuta ad adottare le misure organizzative e gestionali atte ad agevolare lo svolgimento delle prestazioni lavorative in modalità agile.

ANPAL - Fondo nuove competenze: online l’applicativo.


Online su MyANPAL il servizio per richiedere il FNC.Disponibile il servizio Fondo nuove competenze, che consente alle aziende e ai datori di lavoro di presentare online le domande per accedere al Fondo, a disposizioni ci sono i primi 70 milioni di euro. Il servizio sostituisce completamente la precedente procedura via pec: da oggi eventuali domande inviate con pec non saranno quindi più valutate.Il servizio è raggiungibile in MyANPAL, dal menu “Servizi attivi”. Le aziende dovranno effettuare l'accesso a MyANPAL con Spid e potranno presentare la domanda se hanno concluso gli accordi sindacali per la rimodulazione dell'orario di lavoro entro il 31 dicembre 2020.

Nota variazione: come comportarsi nel caso di fallimento del cessionario


L'Agenzia delle entrate chiarisce un caso di recupero dell'IVA nel caso di cessionario soggetto a fallimento. L'Agenzia delle entrate nella Risposta a interpello n 49 del 19 gennaio 2021 tratta un caso di un contribuente che, dopo aver versato maggiore Iva a seguito di accertamento con adesione, ha esercitato nei confronti del cessionario coinvolto nell’operazione contestata, il diritto di rivalsa secondo l’articolo 60, ultimo comma, del decreto Iva, emettendo fattura con nota di debito. L'avviso di accertamento era stato emesso a seguito di lettere di intento non veritiere.

Secondo l'agenzia non ci sono i presupposti per l'applicazione del diritto di rivalsa, perchè l’articolo 60 del decreto Iva, richiamato dal contribuente, sancisce il diritto di rivalersi dell’Iva versata in relazione ad avvisi di accertamento o rettifica emessi nei confronti dei cessionari o committenti soltanto se l’imposta, le relative sanzioni e gli interessi sono stati, da questi, effettivamente versati all’Erario. In tal caso, cessionari e committenti, a loro volta, possono esercitare il diritto alla detrazione con la dichiarazione relativa al secondo anno successivo a quello in cui hanno corrisposto l'imposta o la maggiore imposta addebitata per rivalsa e alle condizioni esistenti al momento di effettuazione dell’operazione originaria.

Decreto Rilancio - Art. 9-quater Fondo per la sostenibilità del pagamento degli affitti di unità immobiliari residenziali.


Per l’anno 2021, al locatore di immobile ad uso abitativo, ubicato in un comune ad alta tensione abitativa, che costituisca l’abitazione principale del locatario, che riduce il canone del contratto di locazione in essere alla data del 29 ottobre 2020, è riconosciuto un contributo a fondo perduto fino al 50% della riduzione del canone, entro il limite massimo annuo di 1.200 euro per singolo locatore.
Ai fini del riconoscimento del contributo, il locatore comunica, in via telematica, all’Agenzia delle entrate la rinegoziazione del canone di locazione e ogni altra informazione utile ai fini dell’erogazione del contributo. Con provvedimento del direttore dell’Agenzia delle entrate da adottare entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto (25/12/2020), sono individuate le modalità applicative del presente articolo, la percentuale di riduzione del canone mediante riparto proporzionale in relazione alle domande presentate, anche ai fini del rispetto del limite di spesa, nonché le modalità di monitoraggio.

Principi di attestazione dei piani di risanamento.


Il CNCDEC ha pubblicato le norme del Collegio Sindacale per le società non quotateaggiornate alla data del 12 gennaio 2021 con le disposizioni introdotte dalla legge 30 dicembre 2020, n. 178. Si tratta di norme di deontologia professionale, rivolte a tutti i professionisti iscritti nell’ Albo dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili, emanate in conformità a quanto disposto nel vigente Codice deontologico della professione, che in quanto tali, vanno declinate tenendo in considerazione il caso concreto

Osservatorio professionale


Focus tributario


Notifica degli atti di accertamento: il DL n 3 proroga i termini al 2022.     


Il DL n 3 del 15 gennaio 2021 reca modifiche alla disciplina degli atti di accertamento e in particolare

all’art 157 del DL 34/2020 convertito con modificazioni sono apportate modifiche secondo le quali gli atti di accertamento, di contestazione, di irrogazione delle sanzioni, di recupero dei crediti di imposta, di liquidazione e di rettifica e liquidazione, per i quali i termini di decadenza, calcolati senza tener conto del periodo di sospensione di cui all'articolo 67, comma 1, del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 aprile 2020, n. 27, scadono tra l'8 marzo 2020 ed il 31 dicembre 2020, sono emessi entro il 31 dicembre 2020 e notificati nel periodo compreso tra il 1° febbraio 2021 e il 31 gennaio 2022 (prima potevano essere notificati nel periodo compreso tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2021).

Resta pertanto stabilito che l’emissione dell’atto deve essere avvenuta entro il 31 dicembre 2020 ma la possibile data di notifica viene spostata al 2022.

Il DL n 3 ha anche previsto una mini sospensione delle cartelle di pagamento prevedendo che i termini di pagamento delle cartelle esattoriali sono sospesi dall'8 marzo al 31 gennaio 2021, e devono essere effettuati entro il 28 febbraio 2021 (in realtà 1° marzo, perché il 28 febbraio è domenica); le notifiche delle cartelle potranno essere effettuate dal 1° febbraio.

Infine il decreto precisa che restano validi gli atti e i provvedimenti adottati nonché gli adempimenti svolti dall'agente della riscossione nel periodo dal 1 gennaio 2021 alla data di entrata in vigore del decreto ossia il 15 gennaio 2021 e sono fatti salvi gli effetti prodottisi e i rapporti giuridici sorti sulla base degli stessi.

Processo tributario: prorogato il processo da remoto fino al 30 aprile.     


L’articolo 27 del Decreto Ristori recante “Misure urgenti relative allo svolgimento del processo tributario” aveva stabilito che fino alla cessazione degli effetti dello stato di emergenza nazionale da Covid-19, inclusi divieti o limiti di circolazione su tutto o parte del territorio nazionale o altre situazioni di pericolo per l’incolumità pubblica o dei soggetti a vario titolo interessati, nel processo tributario lo svolgimento delle udienze pubbliche e camerali e delle camere di consiglio con collegamento da remoto è autorizzato, secondo la rispettiva competenza, con decreto motivato del presidente della Commissione tributaria provinciale o regionale da comunicarsi almeno cinque giorni prima della data fissata per un’udienza pubblica o una camera di consiglio.

Tale disposizione viene automaticamente prorogata fino al 30 aprile, vista la modifica apportata dal DL n 2 del 14 gennaio alla data di cessazione dello stato di emergenza, che ha peraltro previsto che le udienze si svolgano anche solo parzialmente da remoto.

Si rammenta che quando la discussione sia disposta da remoto la segreteria della commissione comunica alle parti almeno tre giorni prima della trattazione l’ora e le modalità di collegamento. I verbali redatti in occasione di un collegamento da remoto e i provvedimenti adottati in esito a un collegamento da remoto sono assunti come presso la sede dell’ufficio giudiziario. In alternativa alla discussione da remoto le controversie fissate per la trattazione in udienza pubblica, passano in decisione sulla base degli atti, a meno che almeno una delle parti non insista per la discussione, richiesta con apposita istanza da notificare alle altre parti costituite e da depositare almeno due giorni liberi prima della data fissata per la trattazione.  I difensori sono comunque considerati presenti a tutti gli effetti.

Nel caso in cui sia chiesta la discussione e non sia possibile procedere mediante collegamento da remoto, si procede mediante trattazione scritta, con fissazione di un termine non inferiore a dieci giorni prima dell’udienza per deposito di memorie conclusionali; di un termine di cinque giorni prima dell’udienza per memorie di replica.

Nel caso in cui non sia possibile garantire il rispetto dei termini suddetti, la controversia è rinviata a nuovo ruolo con possibilità di prevedere la trattazione scritta nel rispetto degli stessi termini. 

In caso di trattazione scritta le parti sono considerate presenti e i provvedimenti si intendono comunque assunti presso la sede dell’ufficio.

Con Decreto Mef n 46 dell’11 novembre 2020sono state fissate le regole di svolgimento del processo tributario dal remoto (art 16 comma 4 legge 136 del 2018 e art 27 del Decreto Ristori)

Focus Enti Locali


Estrazione revisori Enti Locali


Si ricorda che è operativo sul portale del Dipartimento per la funzione pubblica una funzione di ricerca che agevolmente consente di visualizzare le ultime estrazioni effettuate presso le prefetture delle province della Regione per l’esercizio della funzione di revisore dell’Ente locale.

Consulta le estrazioni più recentiCollegati al sito

SPECIALE CORONAVIRUS


Si informa che l’ODCEC di Milano ha attivato sul proprio sito web una sezione speciale dedicata all'emergenza COVID-19 dove sarà possibile reperire informazioni, ma anche indicazioni operative utili per tutti i colleghi in questo difficile momento.Leggi speciale-coronavirus

Confprofessioni - Linee guida test sierologici


Pubblicate da Confprofessioni specifiche linee guida sui test sierologici. Leggi le linee guida

Emergenza covid-19 e locazioni commerciali: brevi note operative.


Si informa che sul portale di ANC Napoli Nord è disponibile per la libera consultazione un interessante documento, redatto dal Collega Pasquale Ristorato, contenente brevi note operative sulle modalità di fruizione del credito d’imposta previsto per le locazioni commerciali e sulle diverse possibilità di modifica contrattuale delle locazioni, e relativi adempimenti, per venire incontro alle esigenze di conduttori e proprietari.  Consulta il documento

I costi da sostenere per il deposito dei Bilanci in Camera di Commercio nel 2021.


L’articolo 7-ter del Decreto Legislativo 38/2005, dispone che “al finanziamento dell'Organismo Italiano di Contabilità […] concorrono le imprese attraverso contributi derivanti dall'applicazione di una maggiorazione dei diritti di segreteria dovuti alle camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura con il deposito dei bilanci presso il registro delle imprese”, che il Collegio dei fondatori dell’OIC (Organismo Italiano di Contabilità) stabilisca ogni anno il fabbisogno di finanziamento dell’ente, e che con decreto interministeriale vengano stabilite la misura della maggiorazione a carico delle imprese e le modalità di corresponsione alla fondazione. Con il decreto interministeriale MISE (Ministero dello Sviluppo Economico) e MEF (Ministero dell’Economia e delle Finanze) del 4 gennaio 2021, si prende atto che il fabbisogno dell’OIC, per l’anno 2021, sarà di 2.700.000 euro, e si delibera una maggiorazione dei diritti di segreteria, dovuti dalle imprese per il deposito dei loro bilanci presso il Registro imprese tenuto dalle C.C.I.A.A., per l’anno 2021, pari a 2,70 euro, in linea con le maggiorazioni stabilite negli anni precedenti. Nessuna riduzione è prevista per le cooperative.

CNPR: le iniziative a sostegno degli Iscritti.


Si riporta di seguito il link alle iniziative intraprese dalla cassa presieduta da Luigi Pagliuca, per venire incontro alle esigenze degli Iscritti.

I servizi attivati da CNPR

Confprofessioni – Misure a favore degli studi professionali


Trasmettiamo l’informativa di Confprofessioni che descrive le iniziative a supporto degli Iscritti e dei loro dipendenti.

Leggi l’informativa

La Fondazione Nazionale dei Commercialisti ha pubblicato i seguenti documenti di ricerca:


Contributo a fondo perduto per i Comuni in stato di emergenza

Pubblicato dalla Fondazione un documento che esamina la disciplina prevista dal comma 4 dell’articolo 25 del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34 (c.d. Decreto “Rilancio”) in materia di contributi a fondo perduto a favore dei contribuenti aventi il domicilio fiscale o la sede operativa nel territorio di Comuni colpiti da eventi calamitosi (sismi, alluvioni o altri eventi naturali avversi).

Consulta il documento

Le disposizioni in materia di società, enti e giustizia - Terzo aggiornamento

Il documento esamina le misure urgenti in materia di società ed enti nonché di giustizia civile, penale, amministrativa e contabile adottate dal Governo per contrastare l’emergenza epidemiologica da COVID-19. Leggi il documento

Le misure a sostegno della liquidità e delle attività - Terzo aggiornamento

Il documento passa in rassegna le misure in favore di famiglie, lavoratori e imprese e di sostegno della liquidità del tessuto economico produttivo adottate dal Governo per contrastare l'emergenza epide­miologica da COVID-19. Leggi il documento

Emergenza COVID-19. Raccolta circolari e decreti utili.


Normativa nazionale: provvedimenti emessi dal Governo.


Sul portale del Governo è disponibile l’archivio dei provvedimenti attualmente vigenti, approvati dal Governo in seguito all'emergenza sanitaria internazionale. Si possono consultare direttamente cliccando qui, oppure collegandosi alla sezione specifica sul portale, digitando il seguente link:

http://www.governo.it/it/approfondimento/coronavirus-la-normativa/14252

Ordinanze emesse dal Presidente della Regione Campania


Sul portale della Regione Campania è riportato l’archivio di tutte le ordinanze emesse dal Presidente De Luca nel periodo emergenziale.

È possibile scaricare le ordinanze cliccando qui o collegandosi alla sezione specifica sul portale, digitando il seguente link:

http://www.regione.campania.it/regione/it/la-tua-campania/coronavirus-kyxz/ordinanze-del-presidente-della-regione-campania

NOTIZIE DALL’AGENZIA DELLE ENTRATE


Provvedimento del 15/01/2021

Imposta sui servizi digitali di cui all’articolo 1, commi da 35 a 50 della legge 30 dicembre 2018, n. 145, modificata dall’articolo 1, comma 678 della legge 27 dicembre 2019, n. 160. Modalità applicative

Provvedimento del 15/01/2021

Approvazione dei modelli 730, 730-1,730-2 per il sostituto d’imposta, 730-2 per il CAF e per il professionista abilitato, 730-3, 730-4, 730-4 integrativo, con le relative istruzioni, nonché della bolla per la consegna del modello 730-1, concernenti la dichiarazione semplificata agli effetti dell’imposta sul reddito delle persone fisiche, da presentare nell’anno 2021 da parte dei soggetti che si avvalgono dell’assistenza fiscale

Provvedimento del 15/01/2021

Approvazione della Certificazione Unica “CU 2021”, relativa all’anno 2020, unitamente alle istruzioni per la compilazione, nonché del frontespizio per la trasmissione telematica e del quadro CT con le relative istruzioni. Individuazione delle modalità per la comunicazione dei dati contenuti nelle Certificazioni Uniche e approvazione delle relative specifiche tecniche per la trasmissione

Provvedimento del 15/01/2021

Approvazione dei modelli di dichiarazione IVA/2021 concernenti l’anno 2020, con le relative istruzioni, da presentare nell’anno 2021 ai fini dell’imposta sul valore aggiunto

Provvedimento del 12/01/2021

Accesso tramite la carta di identità elettronica (CIE) ai Servizi telematici dell’Agenzia delle entrate

Risoluzione n. 5 del 18/01/2021

Istituzione dei codici tributo per il versamento, tramite modelli F24 e F24 “enti pubblici” (F24 EP), del tributo per l'esercizio delle funzioni di tutela, protezione e igiene dell'ambiente (TEFA), di cui all’articolo 19 del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 504 e dei relativi interessi e sanzioni

Risoluzione n. 4 del 15/01/2021

Atti costitutivi di servitù su terreno agricolo – Aliquota applicabile ai fini dell’imposta di registro – Art. 1 della Tariffa, Parte prima, allegata al DPR n. 131 del 1986 – Orientamento della giurisprudenza di legittimità – Gestione del contenzioso pendente 

  

NOTIZIE DALL’INPS


Circolare n. 6 del 15/1/2021

Gestione pubblica. Conguaglio dati previdenziali ed assistenziali anno 2020

Circolare n. 5 del 14/1/2021

Convenzione fra l’INPS e l’Organizzazione sindacale ASSOCIAZIONE NAZIONALE DEI DIRIGENTI SCOLASTICI, DELLE PROFESSIONALITÀ DELL'AREA DELL'ISTRUZIONE E DELLA RICERCA (UDIR)per la riscossione dei contributi sindacali sulle prestazioni pensionistiche ai sensi della legge 11 agosto 1972, n. 485. Istruzioni operative e contabili. Variazioni al piano dei conti

Circolare n. 4 del 14/1/2021

Convenzione fra l’INPS e l’Organizzazione sindacale ASSOCIAZIONE TERZIARIO ESERCENTI COMMERCIANTI ARTIGIANI E AGRICOLTORI (ATECA) per la riscossione dei contributi sindacali sulle prestazioni pensionistiche ai sensi della legge 11 agosto 1972, n. 485. Istruzioni operative e contabili. Variazioni al piano dei conti

Circolare n. 3 del 14/1/2021

Convenzione fra l’INPS e l'organizzazione sindacale ASSOCIAZIONE ITALIANA SOSTITUTI D'IMPOSTA E PROFESSIONISTI (A.I.SO.P.) per la riscossione dei contributi associativi dovuti dai propri iscritti sulle prestazioni temporanee ai sensi della legge 23 luglio 1991, n. 223. Istruzioni operative e contabili. Variazioni al piano dei conti

Gli ulteriori messaggi e circolari INPS sono prelevabili in formato pdf, cliccando qui, o collegandosi alla sezione specifica sul portale, digitando il seguente link: https://www.inps.it/Search122/Circolari.aspx

Altre informazioni utili


ANC: onorari consigliati per l’anno 2020.


Si ricorda che sul portale ANC è disponibile per la pubblica consultazione il prontuario “onorari consigliati per l’anno 2020”, predisposto da ANC in collaborazione con ANC Livorno. Il prontuario contiene anche un’apposita sezione “Covid 19” dove sono stati valorizzati i compensi legati alle principali pratiche svolte alla clientela nel periodo emergenziale.

Un ringraziamento al collega Carlo Fabri che ha fornito un fattivo contributo alla redazione del documento. Nel merito si segnala altresì l’articolo pubblicato sulla testata Eutekne.info con un intervento del Presidente ANC. Scarica il prontuario "Onorari consigliati 2020"

Contributo d'iscrizione 2021 all'Associazione Nazionale Commercialisti Napoli Nord


Il Consiglio direttivo della sezione Napoli Nord dell’Associazione Nazionale Commercialisti ha determinato il contributo d'iscrizione annuale per l’anno 2021 in euro 60,00. Di tale importo si precisa che circa il 40% viene riversato dall’associazione locale all’ANC Nazionale.

Il contributo sarà utilissimo per finanziare tutte le attività sindacali che la nostra associazione sta portando avanti sul territorio e le altre che sono in programmazione, oltre che per accedere a tutte le convenzioni operative, a ricevere la rassegna stampa quotidiana, ad essere aggiornati settimanalmente con la newsletter, e a poter avere accesso ai percorsi formativi che l’associazione organizzerà, anche a quelli e-learning.

Il versamento della quota può essere effettuato con bonifico da appoggiare sul c/c bancario UNICREDIT intestato ad “Associazione Nazionale Commercialisti di Napoli Nord” - IBAN: IT52D0200874791000103632305 – specificando nominativo, ordine di appartenenza e matricola, codice fiscale. Le coordinate per il pagamento della quota d’iscrizione, assieme al modulo di adesione, saranno a breve anche compilabili sul portale internet all’indirizzo: www.ancnapolinord.it. Per segnalare articoli e documenti di interesse comune è possibile inviare un messaggio con i propri riferimenti personali all’indirizzo:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Per chiedere informazioni generali: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

 

 

Associazione Nazionale Commercialisti  Napoli Nord

 

Consiglio direttivo

Presidente

Antonio Carboni

Vicepresidenti

Mauro Galluccio

Enza Pisano

Segretario

Marco Idolo

Tesoriere

Giuliana Di Caprio

Consiglieri

Filippo Cacciapuoti

Carlo D'Abbrunzo

Giovanni Granata

Salvatore Iorio

Nicola Padricelli

Vincenzo Panico

Pasquale Ristorato

Collegio dei revisori

Luigi Apicella

Corrado Civile

Felice Tranchese